Risultati da 1 a 7 di 7

Discussione: Ciclomotore/motociclo rumorosi

  1. #1

    Predefinito Ciclomotore/motociclo rumorosi

    Salve qualcuno esperto in cds, può dirmi come procedete in caso di circolazione di ciclomotori/motocicli rumorosissimi e fastidiosissimi che la sera e notte rompono veramente le p...e!!! grazie

  2. #2
    Moderatore L'avatar di Vinfer
    Data Registrazione
    Jan 2015
    Località
    Ottaviano
    Messaggi
    644

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da abbandonati Visualizza Messaggio
    Salve qualcuno esperto in cds, può dirmi come procedete in caso di circolazione di ciclomotori/motocicli rumorosissimi e fastidiosissimi che la sera e notte rompono veramente le p...e!!! grazie
    Visto che si tratterà probabilmente di veicoli con dispositivi mancanti o modificati, andrei di art 79 comma 1-4 CDS (in caso di dispositivi, come dispositivo silenziatore, non installati o danneggiati) oppure art. 72 c.13 (in caso di installazione di dispositivi non conformi, come dispositivo silenziatore non conforme).

    Se si applica l'uno o l'altro articolo e si ritiene compromessa l'affidabilità del mezzo o i requisiti di rumorosità, si segnala il tutto al preposto Uffocio Motorizzazione che può ordinarne la revisione.

  3. #3

    Predefinito

    Il tipo di silenziatore modificato rientra nei contesti dell'art. 78 c. 3 e 4 con relativo ritiro della carta di circolazione e obbligo di revisione straordinaria.
    Ricordo che i taroccatori più "scafati" esibiscono il certificato di omologazione di scarichi irregolari (Giannelli, Proma modificata, Polini, ecc.) spacciandoli per omologazioni della motorizzazione: si tratta in realtà di un documento che la Casa produttrice rilascia com specifica tecnica, non come titolo abilitativo alla circolazione. Quindi, nel caso si applica il 78 pieno.
    Sovrintendente della Polizia di Stato
    Componente di Staff www.cadutipolizia.it e gruppo FB "Polizianellastoria"
    Blog Polizianellastoria QUI
    Dubbi sul Codice della Strada? Iscriviti a Polstradaforum.it!
    -------------------
    Per i nuovi Utenti
    - Hai letto il Regolamento? Lo trovi QUI
    - Ti sei presentato alla community? Fallo QUI
    - Disciplina e sanzioni del Forum, QUI

  4. #4
    Moderatore L'avatar di Vinfer
    Data Registrazione
    Jan 2015
    Località
    Ottaviano
    Messaggi
    644

    Predefinito

    Sintetizzando:
    Art. 72 c.13 CDS: punisce l'installazione di dispositivi non conformi o non li ha proprio installati.
    Art. 78 c.3-4 CDS (ipotesi sanzionatoria più grave): punisce le modifiche alle caratteristiche indicate nel certificato di omologazione.
    Art. 79 comma 1-4 CDS: punisce l'inefficenza o l'alterazione (es.: causata da eventuali danni) dei dispositivi obbligatori.

    Premesso che spesso questi articoli si sovrappongono e che quindi sarà l'operatore a valutare caso per caso.

    Esempi:

    Es. 1 art. 79. Motociclo con scarico marca e modello XXXYYY con omologazione stampata sullo scarico e che dal tagliando di omologazione CE risulta compatibile con tale motociclo. Tuttativa è stato tolto il dbkiller. Ha modificato lo scarico togliendo una sua parte, alterandolo e non facendolo funzionare in modo corretto. Stesso discorso per una componente danneggiata.
    Es. 2 art. 72: motociclo che gira senza scarico omologato, ma con un tubo artigianale, senza alcuna certificazione e senza db killer, è come se non lo avesse o non è conforme, quindi art. 72.
    Es. 3 art. 78: se sulla carta di circolazione è indicato il dispositivo di scarico XXXYYY con i relativi dati, ma lo scarico è un'altro o è modificato, alloa art. 78 in quanto le caratteristiche erano strattamente riportato sulla carta di circolazione.

    Questo in linea di massima.
    Ma il CDS è particolare. Un altro ragionamento potrebbe essere, prendi l'esempio 1, l'alterazione ola modifica dello scarico potrebbero far rientrare il veicolo al di fuori delle specifiche di omologazione e quindi si applicherebbe comuncuq sia il più grave art. 78. In questo caso la discriminante tra art. 78 e 79 potrebbe essere la volontarietà della modifica. Se tolgo il db killer questa è senza dubbio una modifica volontaria per cui si potrebbe applicare tranquillamente l'art. 78.

    Io ho sempre inteso come discrimniante tra 78 e gli altri due articoli la presenza o meno del dispositivo sulla cdc.

    Cmq ora hai molto materiale su cui giostrare e risolvere la tua problematica.
    Ultima modifica di Vinfer; 13-09-21 alle 11: 58

  5. #5
    Maresciallo L'avatar di ValerMic
    Data Registrazione
    Nov 2013
    Messaggi
    751

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Kojak Visualizza Messaggio
    Il tipo di silenziatore modificato rientra nei contesti dell'art. 78 c. 3 e 4 con relativo ritiro della carta di circolazione e obbligo di revisione straordinaria.
    Ricordo che i taroccatori più "scafati" esibiscono il certificato di omologazione di scarichi irregolari (Giannelli, Proma modificata, Polini, ecc.) spacciandoli per omologazioni della motorizzazione: si tratta in realtà di un documento che la Casa produttrice rilascia com specifica tecnica, non come titolo abilitativo alla circolazione. Quindi, nel caso si applica il 78 pieno.
    Ciao Kojak

    Ne approfitto per una domanda; possiedo una moto che lo stesso concessionario e ovviamente casa madre permettevano al momento dell'acquisto la scelta di che terminale montare tra quello "originale/di serie" e altri (Arrow) e io scelsi tranquillamente l'installazione di questi ultimi. Con loro mi è stato consegnato il certificato di omologazione che da quanto ho costatato risulta valido (e con esso anche i relativi terminali) fino a che il "dispositivo anti rumore - db-killer" è correttamente installato.

    In questo modo sono in piena regolarità immagino o no ? Ovvio che se dovessi togliere il db-killer (estraibile per uso pistaiolo) so già di essere in errore.
    >>> <<<

  6. #6

    Predefinito

    I dispositivi previsti dalla casa madre sono regolari fintantoché non vengono modificati o alterati. La rimozione del db-killer rientra in una modifica o alterazione del dispositivo che lo rende automaticamente illegale. La differenza tra l'applicazione dell'art. 78 o dell'art. 72 sta nell'eventuale registrazione della tipologia di scarico nella carta di circolazione.
    Sovrintendente della Polizia di Stato
    Componente di Staff www.cadutipolizia.it e gruppo FB "Polizianellastoria"
    Blog Polizianellastoria QUI
    Dubbi sul Codice della Strada? Iscriviti a Polstradaforum.it!
    -------------------
    Per i nuovi Utenti
    - Hai letto il Regolamento? Lo trovi QUI
    - Ti sei presentato alla community? Fallo QUI
    - Disciplina e sanzioni del Forum, QUI

  7. #7

    Predefinito

    Grazie a tutti x le precise risposte....

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •