Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 29

Discussione: Periodi di imbarco

  1. #1

    Predefinito Periodi di imbarco

    Buonasera, sono un ragazzo che sta facendo il concorso per l'accademia navale. Mi piacerebbe entrare nel corpo dello stato maggiore, però avrei una domanda: quanti mesi si sta imbarcati di solito all'anno? Ho letto che gli anni di imbarco minimi sono 10, però mi piacerebbe sapere come vengono "spalmati" questi anni di imbarco. In particolare mi riferisco agli imbarchi degli ufficiali con specializzazioni "navali", tipo: MCM, DT, idrografo, TLC, Anti sommergibili).

    Grazie in anticipo.

  2. #2
    Caporale
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    239

    Predefinito

    Ciao,attenti risposte più precise che sicuramente arriveranno ma un'idea generale è questo.
    Dopo la fine del percorso accademico(quindi anche quello della specializzazione che menzionavi tu) si viene destinati ad un'unità e su questa si rimane per due( mi sembra ma non sono sicuro) anni, ciò non vuol dire che si sta due anni in mare ma vuol dire che per due anni si segue il destino della nave.
    Da li in poi c'è tutto un iter più o meno rigoroso per quanto riguarda i periodi ad istituti di formazioni e quelli a bordo di navi con vari incarichi.
    Non mi spingo oltre perché non conosco nello specifico tali periodi.

  3. #3
    Utente Expert Marina L'avatar di Charlie 2
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Messaggi
    3,463

    Predefinito

    I periodi di imbarco si calcolano ad anni ed in un anno si sta 12 mesi imbarcati quindi 3 anni di imbarco sono 36 mesi di imbarco. Anche quando la nave è in porto il posto di lavoro è a bordo perché, oltre alla navigazione ci sono tutte una serie di attività che vanno dal posto di lavaggio alle manutenzioni e all'addestramento che si fanno a bordo anche quando la nave è in porto.

    In genere un Ufficiale di Stato Maggiore passa il suo primo periodo di vita in Marina, quello che va dall'Uscita dell'Accademia e la successiva Abilitazione a Taranto presso il Centro di Addestramento Aeronavale (la specializzazione viene dopo e si fa in Accademia) sempre a bordo in una progressione di carriera che prevede incarichi con responsabilità sempre crescenti (e generalmente su più navi - si scende da una nave ed il giorno dopo si sale su di un'altra con incarico differente) sino al Comando da Tenente di Vascello.
    Gli incarichi a terra, salvo rarissime eccezioni (quelli relativi al personale di volo, Battaglione S. Marco, Incursori e Subacquei sono equivalenti a quelli imbarcati) si ottengono una volta che si è promossi Ufficiali Superiori o Tenenti di Vascello Post Comando in attesa di grado.
    Dopodiché si ritorna a bordo da Capitano di Fregata per il Comando Navale che è sempre preceduto da un periodo da Comandante in 2^ ed infine si ritorna a bordo per il Comando da Capitano di Vascello.

    La carriera da Ufficiale di Marina di Stato Maggiore prevede l'obbligatorietà di questi periodi di imbarco (sopratutto nel grado di STV e TV), così come i 3 comandi navali da Tenente di Vascello, da Capitano di Fregata e da Capitano di Vascello. Chi per un motivo o un'altro non riesce ad effettuare questi periodi, detti giuridici, non va in avanzamento al grado superiore.
    Ultima modifica di Charlie 2; 14-08-20 alle 12: 56
    Chi semina raccoglie, ma chi raccoglie si china......... è a quel punto è un attimo......

  4. #4

    Predefinito

    Grazie per la risposta Charlie 2. Quindi se ho capito bene dall'uscita dell'accademia fino al comando da TV si sta prevalentemente per mare, una volta diventato ufficiale superiore si sta prevalentemente a terra e ci si imbarca solo quando si deve fare il comando di una nave. La mia domanda è: quando si è STV e TV mediamente quanti mesi si sta fuori in mare e quanti mesi si sta in base (porto)? So che non è una risposta semplice perché le variabili sono molte, ma vorrei sapere almeno un periodo indicativo, anche in base alla sua esperienza da ufficiale di marina.

    N.B.
    Mi affascina l'idea della navigazione ma non vorrei nemmeno arrivare a 35 anni ed aver passato la maggior parte del tempo in mare con conseguenti problemi familiari, relazionali, ecc.

  5. #5
    Utente Expert Marina L'avatar di Charlie 2
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Messaggi
    3,463

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Elettro Visualizza Messaggio
    N.B.
    Mi affascina l'idea della navigazione ma non vorrei nemmeno arrivare a 35 anni ed aver passato la maggior parte del tempo in mare con conseguenti problemi familiari, relazionali, ecc.
    E allora faccia il concorso per l'Esercito o per l'Aeronautica.

    In mare si può stare una settimana o un anno e, tra i due estremi, ci sono una miriade di varianti dipende dal tipo di missione/esercitazioni attività ecc. ecc.

    P.S.: non mi risulta che ci siano Ufficiali di Marina o, in generale, un qualsiasi marinaio che abbia avuto problemi di qualsiasi genere per essere stato troppo in mare. Le nostre mogli/compagne sono molto forti e questa poesia è molto attuale.

    LA MOGLIE DI UN MARINAIO

    Il Signore era intento a creare un esemplare di moglie per il marinaio. Erano 6 giorni che faceva gli straordinari attorno a quest’opera quando un Angelo gli si avvicinó e disse: “Signore mi sembri in difficoltà con questo lavoro. Cosa c’è che non va?”
    Il Signore rispose: “Hai visto l’ordinazione? Non si tratta di fare una moglie qualsiasi. È stata richiesta una moglie di marinaio: qualcosa di veramente eccezionale. Essa deve essere del tutto indipendente, saper fare da madre e da padre e nello stesso tempo destreggiarsi in ogni emergenza senza l’aiuto di un manuale, affrontare senza scomporsi, una gravidanza come un’influenza; deve avere sei paia di braccia”.
    “6 paia di braccia ? Impossibile” esclamò l’angelo scuotendo il capo. “Non preoccuparti – continuò il Signore – ”farò altre mogli di marinai che le saranno di aiuto e di incoraggiamento; le darò un cuore grande senza eguali capace di inorgoglirsi dei successi del marito, di dire ‘comprendo’ anche quando non riesce a farlo e ‘ti voglio bene’ anche nelle situazioni più disarmanti; un cuore forte, per reggere al dolore del distacco e della separazione e per resistere alla stanchezza ed al superlavoro”.
    L’angelo giró attorno all’esemplare di moglie del marinaio, la guardo’ da vicino e disse ” È bella ma troppo fragile”.
    “Puo’ sembrare fragile- replicó il Signore – ma in realtà è forte come un leone e ha una resistenza incredibile”.
    L’angelo si chinò sulla donna e notò qualcosa sulle guance: “Qualcosa non va; sul volto c’è un’incrinatura; ma…sono lacrime! Lacrime e per quale motivo?” chiese l’angelo.
    Il Signore rispose: “Sono lacrime di gioia, tristezza, dolore, delusione, solitudine, orgoglio e dedizione ai valori in cui lei e il marito credono”.
    “Sei un genio Signore!” Esclamo’ l’angelo.
    Il Signore lo guardo’ imbarazzato e aggiunse: “Non le ho messe io quelle lacrime”.
    Chi semina raccoglie, ma chi raccoglie si china......... è a quel punto è un attimo......

  6. #6
    Soldato
    Data Registrazione
    Nov 2013
    Messaggi
    62

    Predefinito

    La futura moglie di un marinaio della MMI di qualsiasi grado (ma vale anche della Marina mercantile), dovrebbe essere cosciente di non sposare un ragioniere che torna a casa tutte le sere e dei sacrifici a cui andra' in contro per molti anni.
    Se non e' in grado di sopportare questa vita, la relazione non sopravvive gia' al periodo da fidanzati.
    Chi entra nelle FFAA dovrebbe sapere che non e' un mestiere come altri, e i periodi lontano da casa possono essere frequenti e lunghi, con tutti gli inconvenienti per la propria vita sociale.

  7. #7

    Predefinito

    Ok, vi ringrazio per le risposte. Ma queste missioni "lunghe" dove si sta via dai sei mesi fino ad un anno sono all'ordine del giorno? Nel senso che almeno una volta all'anno capitano sempre. Oppure sono missioni che un ufficiale si trova a svolgere poche volte nella sua carriera?

  8. #8
    Maresciallo
    Data Registrazione
    May 2018
    Messaggi
    616

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Elettro Visualizza Messaggio
    Ok, vi ringrazio per le risposte. Ma queste missioni "lunghe" dove si sta via dai sei mesi fino ad un anno sono all'ordine del giorno? Nel senso che almeno una volta all'anno capitano sempre. Oppure sono missioni che un ufficiale si trova a svolgere poche volte nella sua carriera?
    Fidati sono frequenti, per qualsiasi ruolo o quasi

  9. #9

    Predefinito

    Però leggevo altre discussioni dove la gente diceva che, non essendoci fondi, non si fanno missioni troppo lunghe. I post dove si diceva ciò risalgono ad almeno 10 anni fa, non so se adesso la situazione è cambiata.

  10. #10

    Predefinito

    Chiedo scusa se intervengo in un topic che non tratta la mia materia ma....
    1) lei vorrebbe entrare in MM sperando di non navigare o di navigare poco? Oltretutto, da ufficiale?
    2) lei basa la scelta probabilmente più importante della sua vita su ciò che dice la gente? Su post di 10 anni fa scritti da sconosciuti?
    Spero tanto che non sia così....
    Sovrintendente della Polizia di Stato
    Componente di Staff www.cadutipolizia.it e gruppo FB "Polizianellastoria"
    Blog Polizianellastoria QUI
    Dubbi sul Codice della Strada? Iscriviti a Polstradaforum.it!
    -------------------
    Per i nuovi Utenti
    - Hai letto il Regolamento? Lo trovi QUI
    - Ti sei presentato alla community? Fallo QUI
    - Disciplina e sanzioni del Forum, QUI

Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •