Pagina 5 di 11 PrimaPrima ... 34567 ... UltimaUltima
Risultati da 41 a 50 di 104

Discussione: Calo di fiducia nell" Arma

  1. #41
    Caporale
    Data Registrazione
    Apr 2017
    Messaggi
    153

    Predefinito

    Nel malaugurato caso dovesse capitarvi come prima destinazione da effettivo in ferma volontaria una stazione come quella, aldilà delle risposte semplici e tenuto conto di come funzionano le cose e di cosa potrebbe significare segnalare dei colleghi in un inchiesta che ha coinvolto anche Comandate di Stazione e Comandante di Compagnia... Considerando che questo non è neanche il primo caso, penso ad Aulla con i 27 carabinieri rinviati a giudizio e ad altri casi non balzati agli onori della cronaca perché risolti internamente. Che fareste?

  2. #42
    Tenente L'avatar di Pol
    Data Registrazione
    Feb 2009
    Località
    Napoli
    Messaggi
    1,642

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Iker Visualizza Messaggio
    Nel malaugurato caso dovesse capitarvi come prima destinazione da effettivo in ferma volontaria una stazione come quella, aldilà delle risposte semplici e tenuto conto di come funzionano le cose e di cosa potrebbe significare segnalare dei colleghi in un inchiesta che ha coinvolto anche Comandate di Stazione e Comandante di Compagnia... Considerando che questo non è neanche il primo caso, penso ad Aulla con i 27 carabinieri rinviati a giudizio e ad altri casi non balzati agli onori della cronaca perché risolti internamente. Che fareste?
    Bella domanda...
    "chi ha paura muore ogni giorno, chi non ha paura muore una volta sola" - P.Borsellino

  3. #43
    Maresciallo
    Data Registrazione
    May 2018
    Messaggi
    594

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Iker Visualizza Messaggio
    Nel malaugurato caso dovesse capitarvi come prima destinazione da effettivo in ferma volontaria una stazione come quella, aldilà delle risposte semplici e tenuto conto di come funzionano le cose e di cosa potrebbe significare segnalare dei colleghi in un inchiesta che ha coinvolto anche Comandate di Stazione e Comandante di Compagnia... Considerando che questo non è neanche il primo caso, penso ad Aulla con i 27 carabinieri rinviati a giudizio e ad altri casi non balzati agli onori della cronaca perché risolti internamente. Che fareste?
    Non ho ben capito cosa vuoi dire… allora se io vinco un concorso e vado a finire in una di queste caserme? Bisogna prima vedere se è disponibile nella scelta sedi, poi credo che nessuno la sceglie, poi penso che sono stati sospesi dal servizio o sbaglio?

    - - - Updated - - -

    Citazione Originariamente Scritto da Kojak Visualizza Messaggio
    Sì, guarda, non ce l'ho con te, sia chiaro. E mi scuso se il mio tono può essere sembrato brusco.
    E' che una storia come questa mi fa andare giù la catena.....
    Mica solo a te

  4. #44
    Caporale
    Data Registrazione
    Apr 2017
    Messaggi
    153

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Roboris Visualizza Messaggio
    Non ho ben capito cosa vuoi dire… allora se io vinco un concorso e vado a finire in una di queste caserme? Bisogna prima vedere se è disponibile nella scelta sedi, poi credo che nessuno la sceglie, poi penso che sono stati sospesi dal servizio o sbaglio
    No, il discorso era mettiamo caso l'Allievo Ciccillo Cacace (tanto caro) del 138° corso che ha messo come prima preferenza la Legione Carabinieri Emilia-Romagna, viene accontentato e si becca come prima destinazione la Stazione Levante, dove, stando alle accuse della procura, è stato tirato sù un sodalizio criminale dai cc di quella stazione che però si estendeva anche oltre, pensiamo al caso dell'operatore di c.o. (non della Levante) che sempre prendendo per vero l'impianto accusatorio (molto solido) avvisava l'App. di una segnalazione giuntali in centrale da parte di una cittadina che aveva notato un un'assembramento, in periodo di lockdown, in una casa che lei (cittadina) sapeva essere di un Carabiniere, tanto è vero che si rifiutava di dire il nome chiedendo di restare anonima per timore di ritorsioni immagino. Ecco l'operatore non solo invia un un'autoradio per poi farla ritirare una volta appreso di chi fosse la casa, ma non riporta l'intervento e fa ascoltare la registrazione della telefonata all'App. per permettergli di individuare chi fosse la signora che lo aveva segnalato. Ecco il non più all. Ciccillo Cacace conscio della situazione che dovrebbe fare per evitare problemi a 360°? Ricordando che il suo cte di stazione e di compagnia sono coinvolti nell'indagine come imputati e che l'inchiesta è partita grazie ad un Maggiore e sottolineo Maggiore, che fece ascoltare delle registrazione che testimoniavano pratiche illegali alla polizia locale perché non si fidava dei colleghi...

  5. #45
    Caporale
    Data Registrazione
    May 2009
    Località
    Toscana
    Messaggi
    164

    Predefinito

    Purtroppo non tutti quelli che finiscono dalla parte sbagliata ci finiscono sempre per una scelta del tutto libera e spontanea ... c'è chi lo sceglie deliberatamente per i soldi e per il potere e c'è chi ci si trova coinvolto suo malgrado, perché non ha la forza di tirarsi fuori dopo che è finito, anche senza sua colpa, in un ambiente dove la corruzione e l'illegalità si sono diffuse.
    Comunque, se uno decide di non lasciarsi coinvolgere e non si fida neppure del comandante di compagnia le strade, mi sembra, sono due. Una è quella di rivolgersi direttamente al colonnello comandante provinciale o addirittura ad un generale di brigata, saltando la scala gerarchica ed appellandosi all'art. 735 comma 6 lett. c) del CdM, che consente di rivolgersi a qualsiasi superiore in casi di urgenza, che interessano la sicurezza del reparto o se si tratta di questioni attinenti alla sicurezza dello Stato o alla salvaguardia di vite umane. L'altra strada è quella di rivolgersi direttamente alla Procura della Repubblica, saltando completamente la linea gerarchica. Anche qui, uno si può sempre difendere sostenendo di aver agito in qualità di agente di polizia giudiziaria, tenuto ad informare il P.M. di ogni reato di cui è venuto a conoscenza.
    Questo sotto un profilo giuridico ... per quanto riguarda i rapporti con i colleghi ed i superiori, non saprei cosa dire...
    In ogni caso, andrebbe portata anche qualche prova o indizio, altrimenti si potrebbe pensare ad una vendetta personale contro i colleghi o contro il superiore diretto e la segnalazione potrebbe ritorcersi contro il segnalante ...
    Comunque sia, chi finisce in una situazione del genere si trova tra l'incudine ed il martello ...

  6. #46
    Tenente L'avatar di Pol
    Data Registrazione
    Feb 2009
    Località
    Napoli
    Messaggi
    1,642

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Iker Visualizza Messaggio
    No, il discorso era mettiamo caso l'Allievo Ciccillo Cacace (tanto caro) del 138° corso che ha messo come prima preferenza la Legione Carabinieri Emilia-Romagna, viene accontentato e si becca come prima destinazione la Stazione Levante, dove, stando alle accuse della procura, è stato tirato sù un sodalizio criminale dai cc di quella stazione che però si estendeva anche oltre, pensiamo al caso dell'operatore di c.o. (non della Levante) che sempre prendendo per vero l'impianto accusatorio (molto solido) avvisava l'App. di una segnalazione giuntali in centrale da parte di una cittadina che aveva notato un un'assembramento, in periodo di lockdown, in una casa che lei (cittadina) sapeva essere di un Carabiniere, tanto è vero che si rifiutava di dire il nome chiedendo di restare anonima per timore di ritorsioni immagino. Ecco l'operatore non solo invia un un'autoradio per poi farla ritirare una volta appreso di chi fosse la casa, ma non riporta l'intervento e fa ascoltare la registrazione della telefonata all'App. per permettergli di individuare chi fosse la signora che lo aveva segnalato. Ecco il non più all. Ciccillo Cacace conscio della situazione che dovrebbe fare per evitare problemi a 360°? Ricordando che il suo cte di stazione e di compagnia sono coinvolti nell'indagine come imputati e che l'inchiesta è partita grazie ad un Maggiore e sottolineo Maggiore, che fece ascoltare delle registrazione che testimoniavano pratiche illegali alla polizia locale perché non si fidava dei colleghi...
    Stesso mio dubbio...in un'amministrazione dove il "rispetto della catena di comando" è sacro più del Santo Padre, quando questa catena è arrugginita, cosa fare ?
    Personalmente le intercettazioni dove l'unico non indagato si sfogava col padre circa l'ambiente che aveva trovato, hanno inquietato più di tutto il resto;
    Rigidità nella catena di comando, senso di impotenza : che faccio ? Scavalco il mio c.te di Stazione passando i guai ? Per cosa ? Non ho prove certe, granitiche, e se il C.te di Compagnia è colluso ?
    Mi presento direttamente dall'AG ? E se faccio un buco nell'acqua che mi resta ? Rischio carriera congelata ? Mobbing ? Cerco lavoro presso Vigilanza Privata ? I sindacati non esistono...
    Alla fine alzi la mano chi, dinnanzi a tali lecite domande non si sarebbe fatto gli affari propri.

    Signori, ha senso nel 2020 una tale rigidità ? Per un lavoro che è differente dal militare ? Ha ancora senso tutto questo ? Perdonate lo sfogo/provocazione
    Ultima modifica di Pol; 24-07-20 alle 21: 18
    "chi ha paura muore ogni giorno, chi non ha paura muore una volta sola" - P.Borsellino

  7. #47
    Caporale
    Data Registrazione
    Apr 2017
    Messaggi
    153

    Predefinito

    Io dal basso della mia poca esperienza e chiacchierate con amici con molti più anni in saccoccia, posso dire che la prima cosa, scontata, è quello di NON commettere mai e poi mai reati, che siano falsi o altro. Tutto ciò alla fine è frutto di un'epoca che è arrivata alla sua fine, nella quale i panni sporchi si lavavano in casa e quando non si poteva si metteva a tacere ciò che c'era da far tacere. Ormai con l'avvento l'internet ecc, non è più possibile, l'Arma dovrà adeguarsi prima o poi. Forse l'unico aspetto positivo di questa vicenda è proprio questo, più sarà percepito il pericolo nel non fare il proprio dovere in determinati situazioni anche per buonafede, meno casi di questo tipo avremo, meno comandanti poco zelanti nei compiti di controllo perché a quel punto il gioco di coprire in virtù delle statistiche i propri collaboratori non varrà più la candela se il rischio è quello di rovinarsi. Alla fin fine mi trovo d'accordo con Dario, l'arma principale è la penna non la pistola, se qualcosa non va l'unica è scrivere scrivere e scrivere, assicurandosi che ciò che si scrive giunga a chi di dovere. A quel punto la palla, anche della tutela dello scrivente, passa ad altri. Rischi ce ne sono inutile negarlo ma nulla in confronto a ciò che si rischia non facendo ciò per cui si ha l'obbligo sia giuridico che morale aggiungerei io di fare.

  8. #48

    Predefinito

    Di "contorno", come se non bastasse, altri due cc "infedeli" sono stati tratti in arresto nelle ultime 48 ore per reati sicuramente minori rispetto alla Gomorra di Piacenza, non per questo meno infamanti....
    Vice Sovrintendente della Polizia di Stato
    Componente di Staff www.cadutipolizia.it e gruppo FB "Polizianellastoria"
    Blog Polizianellastoria QUI
    Dubbi sul Codice della Strada? Iscriviti a Polstradaforum.it!
    -------------------
    Per i nuovi Utenti
    - Hai letto il Regolamento? Lo trovi QUI
    - Ti sei presentato alla community? Fallo QUI
    - Disciplina e sanzioni del Forum, QUI

  9. #49
    Caporale
    Data Registrazione
    Apr 2017
    Messaggi
    153

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Kojak Visualizza Messaggio
    Di "contorno", come se non bastasse, altri due cc "infedeli" sono stati tratti in arresto nelle ultime 48 ore per reati sicuramente minori rispetto alla Gomorra di Piacenza, non per questo meno infamanti....
    E altri 3 andranno a processo per il caso di Serena Mollicone, un'altra vicenda veramente ripugnante. Negli ultimi anni ricordiamo anche Firenze, Cucchi ed Aulla. Dov'è il fallimento? Non tanto nei singoli (le famose mele marce), che per quanto buona volontà puoi metterci per la legge dei grandi numeri ci saranno sempre, quanto più nella catena di comando e in tutto quello che avviene dopo ad avvenimenti come questi... quali soluzioni?

  10. #50

    Predefinito

    Quali soluzioni? Butto là due cose...
    - Inasprimento dei criteri selettivi dell'arruolamento;
    - Eliminazione del "carrierismo" degli ufficiali;
    - Turn over del personale nelle articolazioni più delicate, soprattutto quelle che si occupano di PG.

    Se a questo deprimente scenario criminale aggiungiamo l'impennata di suicidi che ha toccato l'Arma, è innegabile che al suo interno covi un malessere profondo che va ben oltre le poche mele marce....
    Vice Sovrintendente della Polizia di Stato
    Componente di Staff www.cadutipolizia.it e gruppo FB "Polizianellastoria"
    Blog Polizianellastoria QUI
    Dubbi sul Codice della Strada? Iscriviti a Polstradaforum.it!
    -------------------
    Per i nuovi Utenti
    - Hai letto il Regolamento? Lo trovi QUI
    - Ti sei presentato alla community? Fallo QUI
    - Disciplina e sanzioni del Forum, QUI

Pagina 5 di 11 PrimaPrima ... 34567 ... UltimaUltima

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •