Pagina 3 di 7 PrimaPrima 12345 ... UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 68

Discussione: Genitali e travestitismo. All'asilo.

  1. #21
    Tenente L'avatar di gasi
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Montenars (UD)
    Messaggi
    1,056

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da gagliardi Visualizza Messaggio
    (...) l'identità di genere dev'essere frutto di libera maturazione personale (...)
    Ovvio.

    Citazione Originariamente Scritto da gagliardi Visualizza Messaggio
    In queso caso l'abuso e la violenza (...) li commette (...) lo stato: l'essenza del medioevo (...) sta nella (...) opinione imposta coercitivamente a tutti. (...)
    Quindi, secondo te, le bambine e i bambini (di questa iniziativa) avrebbero subito un "lavaggio" del cervello?! Dai su...

    Citazione Originariamente Scritto da gagliardi Visualizza Messaggio
    In un sistema (...) ((...) concepito per salvaguardare le libertà), le istituzioni pubbliche devono rimanere al di fuori di tutta una serie di questioni legate all'individuo, e non pretendere d'imporre (...) la loro visione. (...)
    Le Istituzioni dovrebbero entrare a "gamba tesa" in molti ambiti, dove la Famiglia e la Chiesa hanno fallito (es. nell'educazione sessuale, nel riconoscere le famiglie di fatto ed omosessuali, etc. etc.).

  2. #22
    Maresciallo L'avatar di VateinPatria
    Data Registrazione
    Feb 2011
    Località
    Nella Patria Latina
    Messaggi
    962

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Sergione Visualizza Messaggio
    L'articolo che hai postato è palesemente di parte. Ha come obbiettivo fomentare paure assurde tra i genitori. Perchè non provi a mettere da parte i tuo pregiudizi e a leggere gli articoli postati da anyone.
    Questi giochi/esercizi sono utili per insegnare ai bambini che non é scritto da nessuna parte che una donna ha dei ruoli precisi tipo, casalinga mamma, moglie, e che l'uomo é marito lavoratore. Per i bambini é più semplice capire queste cose mettendosi nei panni dell'altro. I bambini, di questa età, si identificano come maschio femmina attraverso i colori ( rosa azzurro - giallo blu ) o con i giocattoli ( bambole e macchinine ). Il sesso non centra anche perchè a quell'età non conoscono la malizia. Lo gia scritto in un altro commento. Sei tu che ci trovi il male.
    L'esempio di Reimer, che citi, non centra niente! Lui é stato costretto al cambio di sesso o di genere. In questo caso, nessuno costringe i bambini a nulla, gli fanno capire che le differenze fisiche non coincidono per forza con un'identità sociale. Donne = casalinghe Uomini= carriera. tutto qui.

    Ho postato un solo link, l'articolo del Piccolo, che sminuisce la vicenda come polemica innescata da radicalisti cattolici, e poi una serie di brani tratti dagli opuscoli stessi del gioco. Ergo fatico a capire cosa avrei postato di parte, soprattutto dal momento che gli articoli che tu consigli consistono nelle repliche dell'assessore e vicesindaco coinvolti. Quando si dice super partes!
    Ho citato l'esempio di Reimer perché dimostra che la neutralità del genere sessuale è una boiata, che le differenze tra uomini e donne non sono forzature e artifici della società. E la mia impressione è che certa pedagogia politicizzata miri a riproporre ai bambini l'idea che il genere sessuale consista semplicemente in un vestito che la società impone loro di indossare, ma che possono semplicemente scambiare con l'amichetto/a e dunque annullare. Dietro la maschera della campagna per le pari opportunità, si nasconde femminismo raccogliticcio, che a quanto pare dalle università d'un tempo ripara ora... negli asili.

    Citazione Originariamente Scritto da gagliardi Visualizza Messaggio
    In un sistema moderno, equilibrato e liberale (cioè concepito per salvaguardare le libertà), le istituzioni pubbliche devono rimanere al di fuori di tutta una serie di questioni legate all'individuo, e non pretendere d'imporre, per di più a dei bambini, la loro visione. Che io continuo a giudicare, nel caso di specie, aberrante e del tutto priva di fondamento scientifico.
    Se non capite questo, non fate figli. E soprattutto state lontani dai figli degli altri.
    Parole sante. Purtroppo siamo in un'epoca in cui persino chi storce il naso dinanzi alle ingerenze ecclesiastiche, auspica poi uno Stato Chiesa che ne assuma le funzioni. Rabbrividisco.
    Ultima modifica di VateinPatria; 11-03-15 alle 20: 43
    "Sole che sorgi libero e giocondo sul colle nostro i tuoi cavalli doma;
    tu non vedrai nessuna cosa al mondo maggior di Roma."

  3. #23
    Utente Expert Esercito L'avatar di vegepat
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Località
    West Coast, baby!
    Messaggi
    668

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da VateinPatria Visualizza Messaggio
    Parole sante. Purtroppo siamo in un'epoca in cui persino chi storce il naso dinanzi alle ingerenze ecclesiastiche, auspica poi uno Stato Chiesa che ne assuma le funzioni. Rabbrividisco.
    Le azioni e i provvedimenti dello Stato dovrebbero essere emanazione della volontà del popolo che forma la nazione, nel suo interesse.

    Sarebbe certamente giusto e doveroso che gli amministratori "illuminati" si preoccupassero di indirizzare il Paese verso le direzioni di sviluppo che ritengono più lungimiranti e prosperose, nondimeno si dovrebbero attenere a quello che, in ultima analisi, il popolo vuole.

    Purtroppo, a mio parere spesso certi amministratori si autoattribuiscono questa illuminazione e la missione di portare il Paese dove LORO ritengono sia giusto, senza curarsi di altro e senza rispondere di alcunchè a nessuno se non alla loro stessa ideologia.

    La direzione intrapresa da molti anni nell'ambito dell'educazione civica e della giustizia, mi sembra risponda a quest'ultimo tipo di logica...
    Hey, gunner man, that's quicksand, that's quicksand, that ain't mud
    Have you thrown your senses to the war, or did you lose them in the flood?

  4. #24
    Maresciallo L'avatar di anyone
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Località
    Losanna
    Messaggi
    574

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Sergione Visualizza Messaggio
    CUT

    L'esempio di Reimer, che citi, non centra niente! Lui é stato costretto al cambio di sesso o di genere. In questo caso, nessuno costringe i bambini a nulla, gli fanno capire che le differenze fisiche non coincidono per forza con un'identità sociale. Donne = casalinghe Uomini= carriera. tutto qui.
    Ma infatti non ho capito che diavolo c'entra quel poveraccio di Reiner...

    Citazione Originariamente Scritto da Kojak Visualizza Messaggio
    Ragazzi, suvvia......
    Da parte mia, che non ho certo 20 anni, non ho molto da aggiungere. A 8 anni facevio a gara per recuperare i giornaletti porno abbandonati nelle zone di "camporella", eppure sono cresciuto secondo i sani principi senìcondo cui l'educazione sessuale te la facevi da solo. Ancora oggi, sono pazzo per la patata!!!!! Oggi, a forza di voler cercare il amle ovunque e a forza di imporre modelli standardizzati abbiamo perso il senso della pratica a favore di quello della grammatica....
    Sono felice padre di 2 bimbe di 5 e 3 anni. La più grande ha iniziato da qualche tempo l'esplorazionedel suo corpo e delle relatove sensazioni. In tempi non sospetti sarebbe finita al rogo. Oggi, nessun dramma: si tratta di far capire ai nostri pargoli ciò che la natura propone. Senza drammi nè scandali.
    La prima difesa per i nostri bimbi restiamo noi genitori.Cerchiamo di affrontare il sesso come una realtà concreta e non come un tabù.
    Mi sa che abbiamo avuto in'infanzia simile ahahahah

    Citazione Originariamente Scritto da gagliardi Visualizza Messaggio
    Ripeto che l'identità di genere dev'essere frutto di libera maturazione personale, ed è uno dergli aspetti fondanti nella costruzione della psicologia individuale.
    In queso caso l'abuso e la violenza non li commette la chiesa (che di certo non difendo), ma lo stato: l'essenza del medioevo non sta nella "religione" ma nell'oscurantismo, cioè nella tirannia di un'opinione imposta coercitivamente a tutti. Naturalmente nessun opressore si è mai presentato come tale, ma sempre come liberatore.
    In un sistema moderno, equilibrato e liberale (cioè concepito per salvaguardare le libertà), le istituzioni pubbliche devono rimanere al di fuori di tutta una serie di questioni legate all'individuo, e non pretendere d'imporre, per di più a dei bambini, la loro visione. Che io continuo a giudicare, nel caso di specie, aberrante e del tutto priva di fondamento scientifico.
    Se non capite questo, non fate figli. E soprattutto state lontani dai figli degli altri.
    Sei un tantinello arrogante, parli di tirannia e poi finisci la frase col "non fate figli". Leggiti gli articoli prima di delirare con frasi senza senso...
    "L'agricoltura sembra molto semplice quando il tuo aratro è una matita e sei a un migliaio di miglia dal campo di grano" . Dwight D. Eisenhower

  5. #25
    Maresciallo L'avatar di anyone
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Località
    Losanna
    Messaggi
    574

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da vegepat Visualizza Messaggio
    Le azioni e i provvedimenti dello Stato dovrebbero essere emanazione della volontà del popolo che forma la nazione, nel suo interesse.

    Sarebbe certamente giusto e doveroso che gli amministratori "illuminati" si preoccupassero di indirizzare il Paese verso le direzioni di sviluppo che ritengono più lungimiranti e prosperose, nondimeno si dovrebbero attenere a quello che, in ultima analisi, il popolo vuole.

    Purtroppo, a mio parere spesso certi amministratori si autoattribuiscono questa illuminazione e la missione di portare il Paese dove LORO ritengono sia giusto, senza curarsi di altro e senza rispondere di alcunchè a nessuno se non alla loro stessa ideologia.

    La direzione intrapresa da molti anni nell'ambito dell'educazione civica e della giustizia, mi sembra risponda a quest'ultimo tipo di logica...
    Anche tu, se leggessi l'articolo vedresti che nessuno obbliga nessuno. Nessuno ti punta un fucile alla testa, nessuno ti mette al rogo (come faceva la chiesa fino all'altroieri). Leggete, che vi può far solo bene...
    "L'agricoltura sembra molto semplice quando il tuo aratro è una matita e sei a un migliaio di miglia dal campo di grano" . Dwight D. Eisenhower

  6. #26

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da VateinPatria Visualizza Messaggio
    ...Ho citato l'esempio di Reimer perché dimostra che la neutralità del genere sessuale è una boiata, che le differenze tra uomini e donne non sono forzature e artifici della società..
    Appunto...la consapevolezza uomo donna etero o no...nessuno la può imporre...la sessualità é già stata stabilita. Questi esercizi, non mirano a far credere ai bambini di poter cabire orientamento sessuale solo perchè si cambiano i vestiti, ma ha come scopo, quello di fargli capire che un uomo può fare il casalingo e non per questo è meno uomo...vuole cercare di far crescere i bambini non negli stereotipi della classica famiglia mamma a casa a pulire, cucinare, stirare, ( doveri di una donna ) padre, fuori casa a lavorare per portare i soldi a casa ( doveri di un uomo ). Tutto qui. Se poi per voi questo è troppo anticonformista...aggiornatevi.
    Il complotto femminista non esiste!

    Citazione Originariamente Scritto da anyone Visualizza Messaggio
    ...Sei un tantinello arrogante, parli di tirannia e poi finisci la frase col "non fate figli". Leggiti gli articoli prima di delirare con frasi senza senso...
    Le Istituzioni dovrebbero entrare a "gamba tesa" in molti ambiti, dove la Famiglia e la Chiesa hanno fallito (es. nell'educazione sessuale, nel riconoscere le famiglie di fatto ed omosessuali, etc. etc.).
    Condivido entrambi al 100%

  7. #27

    Predefinito

    Disgustoso, grottesco, folle.

  8. #28
    Responsabile di Sezione
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Messaggi
    4,283

    Predefinito

    Al di là del fatto se sia giusto o sbagliato, se il metodo sia corretto o meno...che bisogno ci sarebbe di iniziative di questo tipo?
    La propria sessualità la si scopre crescendo, e ciò che pensiamo riguardo le differenze di genere credo sia frutto della società e dell'ambiente in cui viviamo...senza che sia la maestra a ''insegnarci'' cosa pensare...
    La vita comincia quando non si hanno più certezze

    Se sei un nuovo Utente, ricordati di presentarti nella sezione Benvenuto, Presentati!! e di leggere il Regolamento !

  9. #29
    bartok
    Guest

    Predefinito

    Mi trovo d'accordo con VateinPatria e gagliardi.

    Si tratta di qualcosa di ABERRANTE.

    http://www.ilgiornale.it/news/politi...a-1103904.html

    da cui, per esempio:

    Il “Momento magico, storie per mettere in discussione il genere” è dedicato ai bambini di 5/6 anni. I maschi sono raffigurati in un castello blu dove “devono giocare a calcio o alla lotta” come se fosse imposto. Le femmine in un castello rosa costrette da un incantesimo “ a prendersi cura tutto il giorno delle bambole”. L’insegnante/folletto dotata di poteri magici rompe gli incantesimi “per trasformare i giochi che solitamente fanno bambini e bambine”.

    questo cosa implica: l'idea che un bambino maschio che gioca con le bambole deve essere considerata normale. Ma allora, se è normale che un bambino maschio giochi con le bambole, perché non dovrebbe essere normale che si travesta come una bambina?

    Mi spiace: MA NON E' NORMALE.

    Lungi da me, comunque, l'idea del criminalizzare od ostracizzare. nessuno è veramente normale e la "normalità" è un concetto astratto.

    c'è chi si traveste, chi ha una vita doppia, chi è uomo e si sente donna e chi è donna e si sente uomo. ci sono i sadomasochisti. una volta conobbi una donna che si sentiva uomo gay, per cui gli/le piacevano gli uomini. per cui in un certo senso era etero.

    L'uomo è un animale molto atipico. La cosa giusta, secondo me, è non negare, almeno con sé stessi, la propria peculiare anormalità. questo implica, per esempio: "ti travesti? ti piace?" Ok: sono FATTI TUOI, ma.... CRIBBIO!!! NON E' NORMALE. Quindi: NON TI AZZARDARE ad inculcare nelle giovani menti, l'idea che LO SIA. perché questo sarebbe un atto CRIMINALE.

    il testo continua:

    I travestimenti, “anche con vestiti normali, da maschio e femmina” sono il pezzo forte del gioco “Se fossi” per piccoli da 3-6 anni. L’evoluzione proposta, che lascia più che perplessi alcune mamme e papà, riguarda “lo scambio di ruoli tra tutti i componenti della scuola: i bambini con le bambine /scambiandosi i vestiti laddove è possibile e imitandosi), la maestra con i bambini e viceversa”. L’idea è coinvolgere pure cuochi, bidelli e genitori in una specie di Carnevale no gender.

    dunque... il gioco del "se io fossi". bambini che si scambiano abiti con bambine. bambini che magari, vestiti da bambine, giocano con le bambole, perché: "chi dice che devono giocare con le bambole solo le bambine?"

    Francamente, non avrei niente da dire se gl'insegnanti di mio figlio bocciassero questo perché asino, ma non esiterei un secondo a denunciare degli insegnati che gl'insegnassero queste cose!! come minimo. che diritto hanno di inquinare le giovani menti!



    le persone che promuovono queste cose, sono fondamentalmente stupide. Non cambieranno mai il mondo. creeranno (e hanno già creato), una società fallimentare.

  10. #30
    Tenente L'avatar di gasi
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Montenars (UD)
    Messaggi
    1,056

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da bartok Visualizza Messaggio
    (...) la "normalità" è un concetto astratto. (...) L'uomo è un animale molto atipico. La cosa giusta, secondo me, è non negare, almeno con sé stessi, la propria (...) anormalità. (...)
    Ovvio.

    Citazione Originariamente Scritto da bartok Visualizza Messaggio
    (...) questo implica, per esempio: "ti travesti? ti piace?" Ok: sono FATTI TUOI, ma.... CRIBBIO!!! NON E' NORMALE. Quindi: NON TI AZZARDARE ad inculcare nelle giovani menti, l'idea che LO SIA. perché questo sarebbe un atto CRIMINALE. (...)
    Cerca di avere meno i paraocchi... Non credo che per un Carnevale e/o un "Carnevale no gender", ci si spaventi.
    Io mi spaventerei per cose più serie: ad es. se i miei figli si drogassero, se rubassero, etc. etc.

    PS. Ti auguro in futuro, se avrai un figlio omosessuale o una figlia lesbica, di essere più comprensivo...
    Ultima modifica di gasi; 12-03-15 alle 20: 08

Pagina 3 di 7 PrimaPrima 12345 ... UltimaUltima

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •