Pagina 14 di 17 PrimaPrima ... 41213141516 ... UltimaUltima
Risultati da 131 a 140 di 161

Discussione: Normativa e legislazione CP. Thread ufficiale

  1. #131
    Utente Expert Marina L'avatar di SANGRIA
    Data Registrazione
    Apr 2008
    Messaggi
    1,873

    Predefinito

    Una servizio di comandata è da intendersi qualunque attività tu sia "comandato" a svolgere in maniera puntuale. Pertanto è una comandata andare a buttare la spazzatura, perché ti ho "comandato" di farlo.
    Diversi sono i servizi, armati e non, di durata pari o superiore alle 24 ore che sono regolamentati da apposite normative tra cui spicca il DPR 163/2002.

    I servizi di istituto sono invece quelle attività previste dall'ordinamento del Corpo o dell'Ente. Se sei destinato presso una compamare e vieni comandato a svolgere attività di Istituto , tale attività rientra tra i servizi di istituto. Quindi, a meno che tu non faccia parte di una compagnia di rappresentanza, non credo che il tuo comando o ente, nell'atto istitutivo, abbia tra i suoi compiti di istituto la rappresentanza.

    Poi, al limite, sii più esplicito e spiega qual è il tuo dubbio, magari riportando un aneddoto.

  2. #132
    Utente Expert Marina L'avatar di Charlie 2
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Messaggi
    3,480

    Predefinito

    certo che le CP abbiano, tra i vari compiti, anche quelli di rappresentanza. Spesso e volentieri se bisogna fare un picchetto armato per un funerale o qualsiasi altra cerimonia, in rappresentanza della F.A: lo SMM dispone la partecipazione del personale del più vicino "presidio" militare di F.A. sul territorio. In questo caso il personale viene, generalmente, preso dalla CP o Comando subordinato locale senza far spostare personale dalle basi navali o da Roma.

    Spesso si dimentica che le CP hanno anche compiti prettamente militari derivanti dallo status di Corpo della Marina Militare dipendente dallo S.M.M. e non solo dalle Ferrovie dello Stato
    Chi semina raccoglie, ma chi raccoglie si china......... è a quel punto è un attimo......

  3. #133

    Predefinito

    Ma è tanto difficile avere una definizione "ufficiale" di servizi di comandata... ?!?

  4. #134

    Predefinito

    salve vorrei sapere la definizione di servizi di comandata?!? con riferimenti legislativi...

  5. #135
    Caporale L'avatar di Salvos
    Data Registrazione
    Jul 2009
    Località
    Catania
    Messaggi
    192

    Predefinito E-mail istituzionale Guardia Costiera

    salve a tutti! qualcuno mi sa spiegare passaggio per passaggio come si configura l'email istituzionale della guardiacostiera sui sistemi android (nel mio caso samsung galaxy S5); su internet non ho trovato nulla, e un mio collega non è riuscito a configurarla.... So che ci sono altri post simili a riguardo, ma io chiedo specificatamente come si configura quella nostra delle CP, quindi per favore non spostate o chiudete il post, anche perchè potrebbe essere utile a tutte le persone che in futuro vogliono configurarla!

  6. #136

    Predefinito Vfp4 ordine di servizio/ordine del giorno

    Salve, vorrei sapere se per noi vfp4 tali ordini li recuperiamo 1/1 o 1/3? Vorrei delle normative di riferimento!!!

  7. #137
    Soldato
    Data Registrazione
    Apr 2010
    Località
    Ancona
    Messaggi
    27

    Predefinito

    apri app email - crea nuovo account exchange - nome account (nome.cognome@mit.gov.it) - dominio/nome utente (guardiacostiera/nome.cognome) - password (la stessa che usi per accesso al pc, va cambiata ogni mese) - server (webmail.guardiacostiera.gov.it) - usa connessione sicura (spunta SSl) - accetta tutti i certificati SSl (spuntalo) - porta (443) - frequenze controllo mail (automatico push) - periodo di sincronizzazione (tutto)

  8. #138
    VxVendetta
    Guest

    Predefinito Equipaggio di una motovedetta minacciato da "uomini armati"

    Riporto uno stralcio di articolo della Repubblica di oggi che mi ha lasciato letteralmente basito:

    Durante un'operazione di salvataggio alcuni uomini armati su un barchino hanno minacciato una motovedetta della Guardia costiera che stava soccorrendo un'imbarcazione con migranti a bordo, a circa 50 miglia da Tripoli. Gli uomini armati hanno intimato agli italiani di lasciare loro l'imbarcazione dopo il trasbordo dei migranti. E così è avvenuto. Il fatto sarebbe avvenuto tra le 15 e le 16 di questo pomeriggio. La motovedetta della Guardia costiera, una volta terminato il soccorso dei migranti, ha lasciato in mare l'imbarcazione usata dagli scafisti, che è finita quindi nelle mani degli uomini armati a bordo del barchino. Probabilmente, verrà usata per nuovi viaggi verso l'Italia. Il personale della Guardia Costiera a bordo delle motovedette che fanno operazioni di ricerca e soccorso nel canale di Sicilia non è armato.
    A parte che di pancia mi viene da dire che se un pugno di balordi su un barchino minaccia una motovedetta sarebbero da speronare e aprire in due come una noce, presumo che nella realtà una manovra simile sia piuttosto difficile a farsi...volevo tuttavia chiedere agli utenti più esperti di me di chiarirmi un paio di punti su una faccenda che ritengo allucinante...

    1- davvero l'equipaggio MILITARE di una nave della MARINA è disarmato durante un'operazione in un tratto di mare frequentato da migliaia di natanti illegali notoriamente nelle mani di un pugno di delinquenti? No perchè a noi danno la pistola pure quando facciamo i giri soste...e i militari vengono lasciati disarmati?!

    2- curiosità personale, la guardia costiera non era limitata alle 12 miglia entro la costa? Ero convinto di si...

    3- era mai successo prima che una banda di delinquenti potesse sostanzialmente ricattare una nave di qualsiasi stato, controllare armi in pugno che i militari obbedissero alle loro indicazioni per poi riportarsi a casa la loro carretta senza problemi?

    Scusate se sono schematico ma questa cosa la trovo allucinante, la sento come una sconfitta al cui confronto le forche caudine sono state un'oretta dietro la lavagna dopo aver fatto brutta figura ad un compito alle medie...

  9. #139
    Colonnello L'avatar di bacioch
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Lobbi(AL)
    Messaggi
    11,238

    Predefinito

    Anche io sono rimasto un po' basito.
    Andando(un po') per mare,ricordo che molti anni fa le vedette CP avevano tutte la loro MG o Browning,sempre infagottata ,ma comunque presente e visibile.
    La settimana scorsa mi controllano il (magro) pescato,e il personale era disarmato,come pure l'unità,,sui 18/20 metri ,forse un tantino eccessiva(consumerà un bel 300lt/h) per controllare l'unica barca in pesca del Mar Ligure
    Comunque se gli scafisti si sono allargati a minacciarli vuol dire che erano ragionevolmente sicuri di non aver nulla da temere.
    Se sei un nuovo utente, Benvenuto! Ricordati di presentarti QUI

    Prima di aprire nuove discussioni e di postare messaggi, dai un'occhiata al REGOLAMENTO

  10. #140
    Utente Expert Marina L'avatar di Charlie 2
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Messaggi
    3,480

    Predefinito

    Dipende dalla motovedetta... quelle più grandi hanno armamento fisso mentre quelle minori non sono armate perché il personale delle Capitanerie di Porto/Guardia Costiera, pur essendo UPG, svolgendo compiti di Polizia Marittima ed essendo equiparato ad un corpo di polizia, NON è dotato di armamento individuale. E' una vecchia diatriba che ha sempre visto la contrarietà degli altri Corpi di Polizia (a cominciare dalla GDF) che, quando va per mare, è armata fino ai denti anche individualmente.

    C'è anche da dire che le motovedette delle CP NON sono navi militari anche se iscritte al naviglio militare (e lo so capisce dal fatto che NON hanno la stella a prora caratteristica delle navi militari). Esse non pagate e gestite dal ministero dei trasporti per il tramite del Comando Generale delle Capitanerie di porto.

    Per quanto riguarda il raggio di azione delle motovedette CP questo dipende dalla loro capacità in termini di autonomia. Effettivamente il loro normale raggio di pattugliamento sono le acque territoriali (12 miglia) - anche dette costiere - stiamo parlando di Guardia Costiera - ma che possono essere estese anche alle acque contigue o di esclusivo controllo economico - cioè ulteriori 24 miglia oltre quelle territoriali. Tuttavia la Guardia Costiera può estendere ben oltre questo limite il proprio raggio di intervento se ci si trova di fronte ad un evento SAR (Salvataggio). La GC è l'autorità deputata alla gestione degli eventi SAR e, quello del caso di cui stiamo parlando, è stato un evento di soccorso per cui è intervenuta (loro non la GdF perché quelli escono solo con mare calmo e giornalisti al seguito) - il mare non era proprio calmo.

    Lo speronamento non sarebbe stato conveniente perché gli scafisti, avendo intuito le intenzioni, avrebbero sparato per cui il Comandante della vedetta sarebbe sato incriminato dal magistrato di turno per omicidio... se fossero stati armati non avrebbero potuto sparare perché gli scafisti non hanno sparato quindi il magistrato avrebbe incriminato il Comandante per eccesso di legittima difesa così come è accaduto al noto benzinaio.

    Gli scafisti sanno esattamente chi hanno di fronte per cui si sono potuti permettere di agire in questo modo - noi siamo abituati ad abbozzare (vedi vicenda marò) e dopo questo fatto che è gravissimo, non ho mica sentito voci di indignazione da parte politica o richieste di riferire in parlamento da nessuno a cominciare dal minitro della difesa, interno per finre al premier.
    vabbè un altro rospo da ingoiare.
    Ultima modifica di gagliardi; 16-02-15 alle 10: 16 Motivo: messaggio doppio
    Chi semina raccoglie, ma chi raccoglie si china......... è a quel punto è un attimo......

Pagina 14 di 17 PrimaPrima ... 41213141516 ... UltimaUltima

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •