Pagina 4 di 5 PrimaPrima ... 2345 UltimaUltima
Risultati da 31 a 40 di 41

Discussione: Ultimo grido di un carabiniere

  1. #31
    Colonnello L'avatar di ryuzaki
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Messaggi
    5,092

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da CRIOPE Visualizza Messaggio
    Non passiamo da un eccesso a un altro però. Non condivido nel suo complesso il pensiero di Walleistein, quanto meno poco ne condivido il modo in cui lo esprime.... Ma condivido poco anche questo intervento bonovoxx. La tua affermazione nasce da un senso "di parte" data la tua aspirazione a ricoprire il ruolo dell'ufficiale. So di cosa parlo perché questa partecipazione emotiva mi ha caratterizzato al tempo in cui ero aspirante anche io. E' una proiezione fiduciosa e idealizzata che deriva dalle proprie convinzioni di quello che si aspira a diventare. Ma non è proprio così. All'interno ti accorgi di tanti fattori e variabili... e seppur tanti armaioli cercano di assolvere ai propri doveri e compiti nel miglior modo per la collettività... altri si assurgono ad un potere che non gli compete, o che quanto meno non è necessario se non per appagare una propria esigenza di sentimento di onnipotenza.

    Bisogna sempre evitare di generalizzare e di farsi condizionare emotivamente nel giudicare un individuo o una intera istituzione. L'Arma, come tutte le forme di società, è un villaggio globale: come tale si compone di svariati individui l'uno diverso dall'altro e non sempre accomunati dagli stessi ideali... indipendentemente dal grado che rivestono e dal ruolo che ricoprono!
    E' vero, essere aspiranti ti dà quella carica, quelle emozioni e sensazioni che però sono fondamentali per poter realizzare i propri sogni e obiettivi. Tutte le istituzioni hanno bisogno di gente cosi, piena di vita, di sogni, con voglia di cambiare le cose e di fare bene il proprio lavoro. In percentuale non so quanti siano, ma spero tanti. Poi è ovvio che come in tutte le cose anche l'Arma, essendo formata da quasi 120.000 uomini, abbia all'interno le più svariate tipologie di persone. Ma è anche vero che le selezioni che fanno dovrebbero essere anche incentrate a far entrare elementi il più possibile idonei e spesso non è cosi visto quello che si vede e si sente giornalmente. Non credi?
    Un obiettivo e un sogno realizzato! Ora passiamo ai prossimi!

  2. #32
    Utenti Storici L'avatar di CRIOPE
    Data Registrazione
    Apr 2008
    Località
    Indefinibile
    Messaggi
    3,611

    Predefinito

    Ryu... Charlie Chaplin partecipò ad un concorso per sosia di Charlie Chaplin... e si classificò 3°!!!
    Il giudizio verso gli altri è un qualcosa che per natura non dovrebbe appartenere all'essere umano... perché sfugge ad una totale esattezza. E' un qualcosa di oggettivo che viene espresso mediante pareri soggettivi... da qui, la discordanza naturale.

    Esisterà sempre una commissione che esprimerà un giudizio di idoneità per chi non merita, o viceversa... per quanto si possa tamponare o migliorare, l'essere umano può sempre errare.

    L’uomo diventa spesso ciò che crede di essere. Se continua a dire che non si riesce a fare una certa cosa, è possibile che alla fine si diventi realmente incapaci di farla. Al contrario, se ho fiducia di poterla fare, acquisterò sicuramente la capacità di farla, anche se, all’inizio, magari non ne sono in grado.

    Gandhi


    الجاهل عدو نفس

    كريستيان

    Hai fatto la leva militare e adesso cerchi commilitoni? Meetsoldier.it

  3. #33
    wallestein
    Guest

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da bonovoxx Visualizza Messaggio
    Gentile Wallestein tu continui a parlare di articoli ma non capisci che se ogni carabinieri lavorasse solo per "articoli" e non con il cuore... non avresti la professionalità che i carabinieri da sempre garantiscono al cittadino per la difesa dei suoi diritti e per la sua sicurezza.

    E questo vale tanto nel dover sottostare a situazioni precarie, rivolte sempre e comunque dall'ufficiale a fortificare e migliorare lo spirito, la mente e le capacità del suo militare, quanto nel fare anche gli straordinari non pagati pur di offrire un servizio dignitoso al cittadino.
    Ti ricordo che il Signor Garibaldi non liberò l'Italia con "Secondo l'art. 33 comma 2 mi appello alla facoltà di rifiutare i suoi ordini"...Ma la liberò con "Obbedisco".

    Se tu lo vedi come un segno di mancanza di spina dorsale, di ignoranza nel 2011 dei diritti dell'uomo e del cittadino.... Fai come vuoi. Io lo vedo come un atteggiamento che và aldilà delle leggi, aldilà della mera testardaggine e l'orgoglio ma và dritto a quella parte piu profonda e complessa dell'uomo, la sua anima e la sua moralità. Oltre che, il piu ovvio, il suo forte senso del dovere... Fortissimo se poi si parla di un Carabiniere o di un Garibaldi.
    Scusa ma non so il quale mondo viva! Lei è già CC? Hai mai vissuto esperienze di quelle che tagliano le gambe a causa dell'abuso(il non rispetto delle regole, che quando fanno comodo si richiamo anche a sproposito e quando non fanno comodo si sostituiscono con lo slancio emotivo, il cuore oltre la barricata, lo spirito di corpo e altre amenità varie)di questo o quell'altro ufficiale o sottufficiale e in alcuni casi graduati(perchè succede anche questo)?
    Dove ha trovato questo senso della sudditanza ad ogni costo perchè poi lo stesso si possa fare con quelli che stanno sotto e quindi si deve fare passare il concetto che anche l'ingiustizia necessariamente fortifica?
    Se lei la pensa così è liberissimo di farlo, io le posso dire che i tribunali sia quelli ordinari che amministrativi e penali militari sono pieni di casi che non dimostrano minimamente quello che lei dice, tutt'altro!

  4. #34
    bartok
    Guest

    Predefinito

    wallestein,
    Peccato che non conosci l'art. 1349 del COM!
    Questo dimostra che come al solito si parla solo per dare fiato alle trombe!
    lo conosco lo conosco! me lo sono letto tutto. facevo chiaramente riferimento agli articoli 1346 e 1347.

    per quanto riguarda l'attività sindacale e diritto di sciopero: art. 1475. per quanto riguarda l'esercizio delle libertà in ambito politico, art. 1483, che è piuttosto chiaro. secondo l'art. 1484, il militare può svolgere attività politica, in abito civile e se posto in licenza speciale.

    Scusa ma mi sa dire cosa c'è d'illegale nell'affermare principi previsti dalla Costituzione agli art. 18, 21, 39, 49?
    niente di illegale!

    Ma soprattutto lo sa che questi diritti sono riaffermati(e solo per quelli sindacali e politici esiste una previsione condivisibile parzialmente di attenuazione o ostativa) dal COM agli artt. 1465, 1470, 1470, 1472, 1475, 1483, 1484 e 2042 di cui ci riempe la bocca abbinandola genericamente e pretestuosamente all'Istituzione?
    lo so. e so anche che, per esempio, nell'art. 1465 è scritto: "Per garantire l’assolvimento dei compiti propri delle Forze armate
    sono imposte ai militari limitazioni nell’esercizio di alcuni di tali diritti, nonché
    l’osservanza di particolari doveri nell’ambito dei principi costituzionali."

    l'art. 1470 dice che sono vietate riunioni non di servizio nei luoghi militari e che, anche al di fuori di tali luoghi, sono vietate assemblee militari che si qualificano come tali o che sono in uniforme.

    l'art. 1472 dice "I militari possono liberamente pubblicare loro scritti, tenere pubbliche
    conferenze e comunque manifestare pubblicamente il proprio pensiero, salvo
    che si tratti di argomenti a carattere riservato di interesse militare, di servizio
    o collegati al servizio per i quali deve essere ottenuta l’autorizzazione."

    e tutti gli altri da lei riportati che basta leggerli per vedere che non c'entrano niente con "scioperi", "attività politiche", "dovere di ubbidienza". tutt'e 3 cose espressamente vietate.

    comunque:

    io mi ero limitato a riportare un pezzo del Codice dell'ordinamento militare: il fatto che il dovere di ubbidienza è assoluto, in risposta ad un intervento che sembrava mettere in discussione questo principio. mi sa che quello che si riempiva la bocca non ero io...

    detto questo, non metto in dubbio che esistano o no soprusi. era solo giusto per puntualizzare.

    BlackSwan,
    L'Arma è esercito
    era. ora i Carabinieri sono Arma a sé.
    Ultima modifica di bartok; 08-01-12 alle 20: 19

  5. #35
    Colonnello L'avatar di ryuzaki
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Messaggi
    5,092

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da CRIOPE Visualizza Messaggio
    Ryu... Charlie Chaplin partecipò ad un concorso per sosia di Charlie Chaplin... e si classificò 3°!!!
    Il giudizio verso gli altri è un qualcosa che per natura non dovrebbe appartenere all'essere umano... perché sfugge ad una totale esattezza. E' un qualcosa di oggettivo che viene espresso mediante pareri soggettivi... da qui, la discordanza naturale.

    Esisterà sempre una commissione che esprimerà un giudizio di idoneità per chi non merita, o viceversa... per quanto si possa tamponare o migliorare, l'essere umano può sempre errare.
    E Pavarotti vinse il concorso all'ultimo suo tentativo dopo non so quante volte fu ritenuto non idoneo. Purtroppo l'essere umano sbaglia e questo influisce in qualunque settore e lavoro. Però ci sono cose che si possono fare per ridurre al minimo certi errori, ma purtroppo non sempre è cosi. L'unica cosa che possiamo fare noi, nel nostro piccolo, è realizzare i nostri sogni e le nostre aspirazioni dando poi il massimo quando siamo sul campo, cercando di rendere migliore il mondo, l'istituzione per la quale si lavora e molto altro. Sono le persone per bene, oneste, con senso del dovere, con passione e con un sogno realizzato in mano che fanno la differenza e mandano avanti il mondo.
    Un obiettivo e un sogno realizzato! Ora passiamo ai prossimi!

  6. #36
    Capitano L'avatar di alpacinn
    Data Registrazione
    Nov 2008
    Messaggi
    2,592

    Predefinito

    impossibile lavorare senza far valere i propri diritti e senza un sindacato che ti tuteli! no no no! vade retro proprio! abbassare solo la testa e calarsi i pantaloni non va bene.....lavorare ok, ma si hanno anche dei diritti! il sindacato per certi versi serve come il pane........
    Ultima modifica di alpacinn; 08-01-12 alle 22: 13
    agente scelto Polizia Penitenziaria

  7. #37
    bartok
    Guest

    Predefinito

    alpacinn,
    in ambito civile, sono pienamente d'accordo. Semmai si può discutere dell'idea di smilitarizzare i Carabinieri o di accorparli alla Polizia. ma finché fanno parte delle FFAA, non si possono introdurre leggi che fanno eccezioni.

  8. #38
    Tenente L'avatar di Pol
    Data Registrazione
    Feb 2009
    Località
    Napoli
    Messaggi
    1,642

    Predefinito

    Cosa ne pensate del modello "spagnolo" ?
    Civili in patria, ove si svolge servizio di polizia.
    Militari all'estero....
    "chi ha paura muore ogni giorno, chi non ha paura muore una volta sola" - P.Borsellino

  9. #39
    Utenti Storici
    Data Registrazione
    May 2010
    Messaggi
    6,704

    Predefinito

    In merito penso che anche da Militari si possano far valere i propri diritti. Non è scritto da nessuna parte che un subalterno debba stare a pantaloni calati davanti ad un superiore. L' importante è che prevalga il buon senso da entrambi le parti e laddove ciò dovesse mancare i modi e le parole per ristabilire determinati criteri non mancano. Certo che "coperti" da un sindacato tutto è più facile, ma se "scoperti" non è impossibile e dipingere il mondo militare come una realtà invivibile non è corretto.

  10. #40
    Capitano L'avatar di alpacinn
    Data Registrazione
    Nov 2008
    Messaggi
    2,592

    Predefinito

    certo ma ho detto così perchè mi è sembrato che alcuno utenti difendessero a tutti i costi il fatto che bisogna sottostare senza dire la propria........... solo subire.
    agente scelto Polizia Penitenziaria

Pagina 4 di 5 PrimaPrima ... 2345 UltimaUltima

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •