Pagina 92 di 99 PrimaPrima ... 42829091929394 ... UltimaUltima
Risultati da 911 a 920 di 981

Discussione: Porto d' armi, Armi, Munizioni, Tiro, Poligoni: Normativa e consigli pratici

  1. #911

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da valetudo69 Visualizza Messaggio
    Il che porta ai "dati di fatto oggettivi" che Giuseppe dovrà fornire a tempo debito. Va bene, per es., una registrazione audio nel caso che non ci siano testimoni? Bada che chiedo solo per rendermi conto concretamente del come "ciascun titolare di licenza per armi avrebbe costantemente i testicoli sul ceppo... ".
    Le fonti di prova (testimoniali o altro) sono di esclusiva valutazione del giudice.
    In ogni caso il titolare di licenze di porto d'armi deve per forza mantenere una levatura morale più alta rispetto al comune cittadino, poiché la licenza di cui è titolare è subordinata a valutazione dell'autorità emittente (di qui il senso del termine "concessione").
    Sovrintendente della Polizia di Stato
    Componente di Staff www.cadutipolizia.it e gruppo FB "Polizianellastoria"
    Blog Polizianellastoria QUI
    Dubbi sul Codice della Strada? Iscriviti a Polstradaforum.it!
    -------------------
    Per i nuovi Utenti
    - Hai letto il Regolamento? Lo trovi QUI
    - Ti sei presentato alla community? Fallo QUI
    - Disciplina e sanzioni del Forum, QUI

  2. #912

    Predefinito

    Ok, grazie per il chiarimento. Quello di cui volevo conferma era
    Citazione Originariamente Scritto da Kojak Visualizza Messaggio
    Questo è di per sé sufficiente per attivare la procedura di sequestro preventivo delle armi
    Questo vuol dire, correggimi se sbaglio, che se faccio porto d'armi sportivo e qualcuno mi denuncia per minacce, anche se non è mai accaduto, la PS mi sequestra l'arma "sulla parola" della mia controparte e sarà poi mia preoccupazione seguire le opportune vie legali per farmela restituire.

  3. #913

    Predefinito

    Attenzione. Non si tratta di sequestro ma di ritiro cautelativo delle armi. Si tratta di cose tra loro molto diverse.
    Sovrintendente della Polizia di Stato
    Componente di Staff www.cadutipolizia.it e gruppo FB "Polizianellastoria"
    Blog Polizianellastoria QUI
    Dubbi sul Codice della Strada? Iscriviti a Polstradaforum.it!
    -------------------
    Per i nuovi Utenti
    - Hai letto il Regolamento? Lo trovi QUI
    - Ti sei presentato alla community? Fallo QUI
    - Disciplina e sanzioni del Forum, QUI

  4. #914
    Soldato L'avatar di Scatulin
    Data Registrazione
    Apr 2019
    Località
    Milano
    Messaggi
    32

    Exclamation risposta in ritardo

    Scusate il ritardo nel rispondere alla richiesta esplicitata da valetudo69 qualche postata sopra.

    Orbene, sia per motivi di privacy che perchè la cosa era di per sè delicata, non ho avuto altre informazioni puntuali in merito alla questione che mi ha indotto a ritirare la mia piccola sig sauer a prezzo quasi regalo, oltre a quanto già scritto.

    Comunque KojaK, sequestrate o ritirate cautelativamente, se non si ha una più che spiccata conduzione morale e si dovesse incorrere in questioni riconducibili ad azioni rientranti nei reati alla persona, le pistole non le si ha più nell'armadietto blindato in casa di cui si è gli unici ad avere la chiave.

    Forse, ma scrivo forse, caro veletudo 69, sempre ammesso e concesso che i ragazzi di PS che vengono ad effettuare il ritiro cautelativo ti lascino le munizioni, potresti andare ancora al poligono TSN ove sei regolarmente iscritto ma necessariamente accompagnato da un tuo amico, altro titolare di porto d'armi -che quindi ha titolo per trasportare le cartucce-, ed eventualmente noleggiare arma del poligono o farti fare carta di comodato temporaneo dal tuo amico che ti presta l'arma in uso solo al poligono, per spararti le tue munizioni.

    Ma temo che le tue pistole, può essere che sia costretto a svenderle piuttosto che farle demolire.

    serenità
    Saluto*
    Scatulin

  5. #915

    Predefinito

    @Scatulin
    Il ritiro cautelativo delle armi si estende naturalmente anche alle munizioni e al relativo titolo di acquisto (PdA).
    Resta impregiudicata l'iscrizione al TSN che riveste carattere giuridico di contratto privato e che eventualmente il presidente può risolvere in base alle violazioni del regolamento interno e UITS.
    Sovrintendente della Polizia di Stato
    Componente di Staff www.cadutipolizia.it e gruppo FB "Polizianellastoria"
    Blog Polizianellastoria QUI
    Dubbi sul Codice della Strada? Iscriviti a Polstradaforum.it!
    -------------------
    Per i nuovi Utenti
    - Hai letto il Regolamento? Lo trovi QUI
    - Ti sei presentato alla community? Fallo QUI
    - Disciplina e sanzioni del Forum, QUI

  6. #916
    Soldato L'avatar di Scatulin
    Data Registrazione
    Apr 2019
    Località
    Milano
    Messaggi
    32

    Predefinito

    Grazie Kojak!
    sempre puntuale e preciso!

    saluto*
    Scatulin

  7. #917
    Utente Expert L'avatar di Pecs
    Data Registrazione
    Nov 2014
    Messaggi
    1,008

    Predefinito

    Qualche dubbio che internet è riuscito solamente a infittire:

    1) Categoria europea A: perché, pur chiamandosi “armi proibite”, si trovano in commercio?

    2) Armi catalogate A7: secondo questo articolo ( https://www.armietiro.it/la-mia-arma...artienet-11063 paragrafo “A7: esistono?”) una carabina somigliante ad un’arma automatica (ad esempio un ar ) sarà considerata A7 solo se al suo interno sarà inserito un caricatore da 11 o più colpi, altrimenti sarà da considerarsi B9. Come è possibile tutto questo se ogni modello di arma è univocamente catalogato dal Banco di Prova, e nella propria scheda è indicata la categoria (una)?

    3) Ad oggi per la detenzione di un’arma A7 è obbligatoria l’iscrizione al TSN o a un campo di tiro?

    4) Tizio ha una casa in città, dove è residente, e una in campagna, dove va in vacanza. Può Tizio, volendo andare al poligono in villeggiatura, detenere le sue armi nella seconda casa?

    Chiedo scusa se queste domande appaiano ingenue, ma districarsi nella normativa, specialmente per un neofita, non è facile!

  8. #918
    Utente Expert L'avatar di Pecs
    Data Registrazione
    Nov 2014
    Messaggi
    1,008

    Predefinito

    Nessuno?

  9. #919

    Predefinito

    Chiedo scusa, il topic mi era sfuggito.
    L'argomento è complesso, spero di riuscire a rispondere in modo chiaro.

    1) Categoria A.
    Facendo rinvio a questa spiegazione che chiarisce in modo abbastanza succinto la disciplina, aggiungo solo che la normativa prevede che qualsiasi arma, parte di essa e relativo munizionamento debbano essere classificati. Per arma, parte di arma e munizionamento "proibiti" si intende quindi tutto ciò che non può essere acquistato/detenuto, salvo le debite eccezioni: se è vero che un AR15 con cadenza a raffica e caricatore da 30 colpi non potrà mai in nessun caso essere acquistato o detenuto poiché arma da guerra, la detenzione di cartucce in cal. 44 Mag con palla espansiva è possibile in relazione all'uso venatorio o a particolari tipologie di tiro a segno o tiro dinamico, restandone naturalmente escluso l'impiego per difesa personale (anche se qui si potrebbe aprire un altro dibattito).

    2) La catalogazione dell'arma non va confusa con quella del banco di prova: sono due ambiti diversi. In questo tipo di catalogazione il legislatore (persona che sicuramente di armi ne capisce quanto io di fisica nucleare...) ha legato l'arma non al suo ciclo funzionale ma alla caratteristica di un suo accessorio: il caricatore confondendone la definizione con quella di "serbatoio", che è cosa ben diversa dal caricatore.... Ma tant'è. Che differenza fa una Glock con caricatore da 17 e una con caricatore da 24? Misteri... Il problema, come sempre, resta in capo al tiratore soprattutto in caso di trasporto all'estero dell'arma.

    3) Il problema non si pone nemmeno. Se è in vendita in armeria, l'arma può essere legittimamente acquistata e detenuta.... Va da sé che un'arma catalogata unicamente A7, facendo parte del novero delle armi "proibite", non potrà essere né messa in vendita né acquistata o detenuta.

    4) La custodia delle armi fa sempre riferimento all'indirizzo riportato in denuncia. Qualora il tiratore voglia trasportare una o più armi per un periodo di tempo presso altro indirizzo (e temporaneamente), fermo restando i doveri di custodia, ne deve dare notizia all'autorità di P.S. del posto specificando la durata della permanenza delle armi nel secondo domicilio.
    Sovrintendente della Polizia di Stato
    Componente di Staff www.cadutipolizia.it e gruppo FB "Polizianellastoria"
    Blog Polizianellastoria QUI
    Dubbi sul Codice della Strada? Iscriviti a Polstradaforum.it!
    -------------------
    Per i nuovi Utenti
    - Hai letto il Regolamento? Lo trovi QUI
    - Ti sei presentato alla community? Fallo QUI
    - Disciplina e sanzioni del Forum, QUI

  10. #920
    Utente Expert L'avatar di Pecs
    Data Registrazione
    Nov 2014
    Messaggi
    1,008

    Predefinito

    Chiarissimo Kojak, quindi la confusione parte in primis dal legislatore... grazie!

Pagina 92 di 99 PrimaPrima ... 42829091929394 ... UltimaUltima

Tag per Questa Discussione

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •