PDA

Visualizza Versione Completa : Area 51



futuro soldato
01-04-09, 16: 17
salve a tutti...voglio aprire questa discussione perchè la trovo a mio riguardo molto interessante...in quanto penso tutti si siano soffermati un secondo nella loro vita a pensare a questa zona dell'america...usata a scopo militare per le ricerche...su cui da molti anni si sono fatti diversi pensieri su quali lavori si svolgono al suo interno..........
io a raccontarla tutta ho sempre avuto il sogno di entrare al suo interno...anche come lava bagni...ma so che resterà sempre un sogno......come un mistero per tutti noi....

a riguardo di quest'area mi sono anche impegnato a fare una piccola ricerca per introdurre a chi non ne è a conoscenza di cosa si tratti....

L' Area 51 è parte di una vasta zona militare (la Nellis Air Force Base) operativa di 26.000 km2, situata vicino al villaggio di Rachel a circa 150 km a nord-ovest di Las Vegas, nel sud dello stato statunitense del Nevada. Nonostante sia situata nella vasta regione appartenente alla Nellis Air Force Base, le strutture nei pressi del Groom Lake sembrano essere gestite come se fossero un distaccamento dell' Air Force Flight Test Center della base aerea di Edwards nel Deserto del Mojave e, come tale, la base è nota con il nome di Air Force Flight Test Center (Detachment 3)
Gli elevati livelli di segretezza che circondano la base e il fatto che la sua esistenza sia solo vagamente ammessa dal governo statunitense ha reso questa base un tipico soggetto delle teorie del complotto e protagonista del folklore ufologico.

La base aerea di Groom Lake non è una base convenzionale e sembra utilizzata per lo sviluppo, il test e le fasi di addestramento di nuovi aerei. Quando questi velivoli vengono approvati dall'United States Air Force o da altre agenzie come la CIA, le loro operazioni vengono generalmente condotte da una normale base aerea militare. Tuttavia, è stato riferito che la base sia l'alloggiamento permanente di un piccolo numero di aerei sovietici, che vengono analizzati ed utilizzati per gli addestramenti.

I satelliti spia sovietici hanno ripreso immagini della base durante la Guerra Fredda, e successivamente anche satelliti ad uso civile hanno ottenuto immagini dettagliate della base e dell'ambiente circostante. Queste immagini permettono di fare poche conclusioni sulla base, poiché ritraggono solo una base, delle lunghe piste, gli hangar e il lago. Non consentono di provare nulla sulle strutture sotterranee.

Anche se non è contrassegnata con un identificativo ICAO, nel dicembre 2007 i piloti di aerei notarono che la base appariva nei loro sistemi di navigazione con il codice "KXTA"

AREA 51,UFO E TEORIE COSPIRATIVE
In foto satellitari dell'area provenienti da Giappone e Russia, e recentemente in mappe satellitari pubbliche disponibili attraverso alcuni software gratuiti, nella zona occupata dall'area 51 si può notare, tra le altre, una pista (con orientamento 14R/32L) lunga circa 3775 m con un prolungamento asfaltato rettilineo che porta la lunghezza totale all'eccezionale valore di circa 7 km, che attraversa il lago e vari hangar di contenimento, caserme, uffici. Alcuni ritengono che questa sia soltanto la punta di un iceberg e che la base si estenderebbe nel sottosuolo, 90 piani sotto terra dove il livello di segretezza e protezione aumenterebbe con l'aumentare della profondità. Ma è probabile che nel sottosuolo si trovino soltanto ulteriori ricoveri per aeromobili segreti, specialmente per quelli ancora allo stadio di prototipo.

La base è molto nota per l'attenzione ad essa dedicata da parte di alcuni ufologi che sostengono che il governo degli Stati Uniti ha o avrebbe avuto contatti con extraterrestri, mantenuti per diverse ragioni all'oscuro dell'opinione pubblica generale. In particolare tra gli ufologi è diffusa la convinzione che dopo il cosiddetto incidente di Roswell (1947), i resti di un UFO e del suo equipaggio fossero stati trasportati all'interno della base. Teoria cospirativa sostenuta, tra gli altri, almeno in parte, anche dall'ex ministro alla difesa canadese Paul Hellyer (si veda la voce corrispondente per i riferimenti).

Vi sono ufologi che sostengono[senza fonte] di aver ricevuto informazioni da scienziati e militari che avrebbero lavorato ai progetti segreti per poi disertare scomparendo dalla circolazione, i quali avrebbero successivamente rivelato al mondo i segreti della base (vedi Bob Lazar).

Il segreto militare fa sì che poco si sappia sui lavori effettuati all'interno dell'area 51, favorendo lo sviluppo di leggende e teorie cospirative di ogni sorta, che hanno alimentato anche la fantasia di sceneggiatori e scrittori. Un esempio fra tutti è la ben nota serie televisiva X-Files.

AREA S-4
Negli USA vi è un'altra area che fa parlare di sé: la S-4, sita nel letto asciutto del lago Papoose, 24 km a sud del lago Groom e della stessa Area 51, della quale è probabilmente un distaccamento.

Bob Lazar disse che i dischi volanti alieni trovati sul suolo americani e nascosti si trovano in gran parte nell'Area S-4[29], che tra l'altro, secondo il famoso e controverso "manuale operativo del Majestic 12", di dubbia autenticità, sarebbe una sorta di struttura ricevente tecnologia extraterrestre[30], presumibilmente oggetto di studi retroingegneristici.

http://www.tellmewhereonearth.com/Web%20Pages/Aliens/Alien%20photos/Area_51_satellige_image_July_03.jpg


http://img91.imageshack.us/img91/9145/area51signsum3.jpg
http://www.ufopictures.info/Pictures/Area51-02.jpg
http://ufoonline.altervista.org/area51g.jpg

SER
01-04-09, 16: 59
Hai visto il documentario sull'Area 51 di Voyager su rai 2???

$w@n
01-04-09, 17: 08
Hai visto il documentario sull'Area 51 di Voyager su rai 2???

No, cosa diceva?

SER
01-04-09, 17: 14
Lo puoi trovare sul mulo.
comunque parla di due esploratori credo, che vogliono provare ad entrare dentro o vederlo da fuori.
Tra cose di fantasia e realta' vale la pena vederlo.

pollon87
01-04-09, 17: 31
mah... area 51, sicuramente un grande mistero...

Alt4ir_91
01-04-09, 17: 35
tutte legende e fantasticherie, animate dalle persone del luogo che ci guadagnao a vendere magliette con gli alieni
per me è solo una base con un livello di segrettezza più alto di quello standard

270bis
01-04-09, 17: 51
Ho visto molti documentari e ho letto divesi libr riguardante l'argomento.
Mi sono fatto l'idea che sicuramente qualcosa di vero e d paranormale esiste...però io noi e il 99% degli essere umani non possiamo sapremo o mai...o cmq ora come ora non siamo tunuti a sapere...

DotMark
01-04-09, 18: 15
Io credo eccome nell'esistenza degli alieni. E credo anche che gli Stati uniti tengano nascosto, da qualche parte, dei mezzi (e perchè no dei corpi?!?!) alieni.
Ma sicuramente non nell'area 51.
Diciamo che fa comodo a tutti pensare che li si trovino queste cose: la gente del luogo ci può lucrare sopra e il governo degli Stati Uniti può tranquillamnete eseguire esperimenti o tenere nascoste delle cose da tutt'altra parte con la sicurezza che nessuno andrà mai a cercarle lì...visto che tutti cercano nell'area 51...

futuro soldato
01-04-09, 18: 24
quello che cè..e quello che non cè in quell area sarà sempre un mistero...ma a me ha sempre affascinato ...soprattutto la storia dei contatti alieni.....io seguo molto anche voyager...e molte delle volte mi viene da pensare su come sarebbero...!!!
sicuramente in questo immenso universo altri tipi di esseri viventi esistono...proprio come noi esistiamo..non possiamo essere unici....
poi pensate un po anche ai misteri delle piramidi....o ad atlantide.......cioè.....secondo studi le piramidi esistono da 10000 anni fa..da prima ancora degli egiziani...allora,chi è stato a dare una mano agli uomini a costruire quei grandi colossi??che neank aevano l'ape 50............cioè.....qualcuno che veniva dallo spazio ci deve essere stato.....e che nei secoli ha messo lo zampino nelle nostre vite...


Io credo eccome nell'esistenza degli alieni. E credo anche che gli Stati uniti tengano nascosto, da qualche parte, dei mezzi (e perchè no dei corpi?!?!) alieni.
Ma sicuramente non nell'area 51.
Diciamo che fa comodo a tutti pensare che li si trovino queste cose: la gente del luogo ci può lucrare sopra e il governo degli Stati Uniti può tranquillamnete eseguire esperimenti o tenere nascoste delle cose da tutt'altra parte con la sicurezza che nessuno andrà mai a cercarle lì...visto che tutti cercano nell'area 51...

probabilmente sarà come dici te.......e allora dove starà quest altra area??????un nuovo mistero......certo...se solo uno avesse le possibilità di saper rispondere a tutti questi misteri sarebbe uno spettacolo......e poi cmq che avranno da tenere tanto nascosto...cioè..se esistono veramente gli ufo...ben venga.....almeno siamo preparati..no??

pollon87
01-04-09, 18: 38
ufo??? ovvero gli omini verdi tipo ET... a loro nonc i credo tanto... più che altro non sono così presuntuosa da dire che siamo soli nell'universo... certo su qualche altro pianeta ci sarà la vita, ma parlo di microrganismi, di piccole cellule... non di altro...
qualcuno che ha aiutato a creare le piramidi, venuto appositamente dallo spazio??? su questo nutro profondi dubbi... certo sono perplessa nel vedere come delle costruzioni durano da migliaia di anni, mentre oggi al primo terremoto crollano anche le case che dovrebbero essere più sicure:)
nell'area 51 si vede che faranno esperimenti che a noi semplici umani non è dato conoscere... e di certo concordo con voi altri nel dire che i proventi di questo grande mistero lo raccolgono i paesi di quelle parti con gadget e vari...

+marco+
01-04-09, 18: 40
Provate a bussare :D
Scherzi a parte sono sempre scettico sulle teorie cospirazionistiche, non so cosa ci sia in quell'area, ma finchè non ho dati concreti evito di fare ipotesi che, in alcuni casi, fanno solo ridere.

futuro soldato
01-04-09, 18: 42
eh..pollon87......che quei paesi intorno all 'area ci guadagnano ci posso anche credere..ma infondo meglio guadagnarci in quel modo..che magari come fanno in altre zone..che ne approfittano di santi ..o cose varie...no???
comunque non contraddico il tuo pensiero..ma non credo si tratti solo di microrganismi....
cioè....deve esserci qualcosa di piu...chi lo sa??

+marco+
01-04-09, 18: 44
deve esserci qualcosa di piu
deve? Perchè deve esserci?

futuro soldato
01-04-09, 18: 47
deve? Perchè deve esserci?

come dove???hai mai studiato astronomia....???l'universo è vasto.......

+marco+
01-04-09, 18: 53
Sì è vasto, qualcuno sostiene anche che sia infinito...e allora? Stiamo larghi
E ammettiamo che ci siano(non ho problemi ad ammetterlo), perchè devono essere creatura intelligenti?
Andiamo avanti, ammesso che sono intelligenti perchè mai devono essere più evoluti di noi tanto da essere in grado di percorrere anniluce in tempi relativamente brevi(a meno che non vivono migliaia di anni..però sai che noia tutto 'sto tempo nell'astronave :D)

futuro soldato
01-04-09, 18: 59
non ci siamo capiti....io non dico fermamente che siano venuti qui da noi..per tirare su le priamidi...:)....ma che magari ci puo essere un altra civiltà intelligente ..in questo vasto universo..

+marco+
01-04-09, 19: 01
Ecco dove volevo arrivare..che ci può essere sono d'accordo, ma è un'ipotesi, per di più supportata dal nulla, quindi non si può parlare di "deve esserci"

futuro soldato
01-04-09, 19: 04
cmq sono idee....sono pensieri...che uno puo avere....cè chi ci crede e chi no..

ecco voyager con un suo documentario....
www.youtube.com/watch?v=3WoD7Kwxmak (parte 1)
www.youtube.com/watch?v=9WpF96PmbTc&feature=related (parte 2)
www.youtube.com/watch?v=755vst2dfHM&feature=related (parte 3)

control
01-04-09, 19: 11
Sì è vasto, qualcuno sostiene anche che sia infinito...e allora? Stiamo larghi
E ammettiamo che ci siano(non ho problemi ad ammetterlo), perchè devono essere creatura intelligenti?
Andiamo avanti, ammesso che sono intelligenti perchè mai devono essere più evoluti di noi tanto da essere in grado di percorrere anniluce in tempi relativamente brevi(a meno che non vivono migliaia di anni..però sai che noia tutto 'sto tempo nell'astronave :D)

Se è per questo c'è qualche geniaccio che afferma che arrivano fino a noi non viaggiando a folle velocità con i loro dischi (gia la sola velocità della luce non basterebbe a percorrere in brevissimo tempo milioni di km) ma bensì attraverso dei buchi neri che li teletrasporterebbero...la fantasia umana è come l'universo: non ha confini.

Hornblower
01-04-09, 19: 15
Perfettamente daccordo con +marco+ al 100%. Io sono sicuro ke ci siano, o ci siano state, o ci saranno, altre forme di vita nell'universo. Ma appunto l'universo è in continua espansione, e nello stesso modo in cui noi non possiamo compiere viaggi intergalattici, è probabile ke nemmeno loro, supponendo ke siano umanoidi, non ne siano in grado. È anke possibile ke addirittura epoche ci separino, migliaglia di anni..

futuro soldato
01-04-09, 19: 19
daccordo...ognuno la pensa come vuole...tanto resterà sempre un mistero...

Hornblower
01-04-09, 19: 25
daccordo...ognuno la pensa come vuole...tanto resterà sempre un mistero... questo è poco ma sicuro. ;)
anke se.. poi c'è anke la teoria maya del 21 dicembre 2012. Ke parla del ritorno dei "grandi padri venuti dalle stelle" mezzi uomini mezzi giaguaro, e della relativa fine del mondo.. ma è un'altro discorso.

ATG_Predatore
01-04-09, 22: 32
Ciao a tutti ho fuso 2 post miei di un'altra discussione,il primo aereo spia Americano si chiama U-2, Area è parte di una vasta zona militare (la Nellis Air Force Base) operativa di 26.000 km2 è nata per sviluppare e provare questo Aereo spia,poi è stata la volta dell'SR-71 e dei modelli minori del Progetto Oxcart cioè gli A-12,pertanto quella Base che ha i sistemi più soffisticati di difesa anti intrusione non è altro che la Base principale dovi si sviluppano nuovi Armi,nuovi Aerei,nuovi Motori per Aerei top secret tutto il resto sono leggende metropolitane,nella Foto satellitare di Area 51 si vede che stanno costruendo un gigantesco Hangar si dice che serve per costruire SR-72 UCAV con velocità massima di Mach 6, ovviamente sono supposizioni ma l'Hangar c'è. .


Ci sono un sacco di esempi che gli Aerei Militari USA dagli Anni 40 in poi sono stati presi per UFO con forma triangolare in pratica erano i bisnonni del B-2,
http://www.dreamlandresort.com/area51/sat_image_2007_full.html
Questa è Area 51 e hanno costruito un Hangar enorme Nero per cosa?,guardate bene quanto grande è, sicuramente stanno studiando un Aereo segretissimo UCAV.
Pertanto gli UFO sono solo creazioni Umane e poi per mantenere il segreto dicono che sono mezzi Alieni.


Questi link vi mostrano gli Aerei che negli Anni 40 in poi sono stati visti dai Civili come UFO


Northrop YB-35

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/0/0f/XB-35.jpg


Northrop YB-49


http://www2s.biglobe.ne.jp/~FlyWing/image/Yb-49_28.jpg


http://www2s.biglobe.ne.jp/~FlyWing/image/Yb-49_15.jpg



Northrop YRB-49



http://www2s.biglobe.ne.jp/~FlyWing/image/Yrb-49_04.jpg

http://www2s.biglobe.ne.jp/~FlyWing/image/Yrb-49_01.jpg


Atto Finale: B-2 Spirit Stealth Bomber, Bombardiere pesante,20 Tonnellate di Bombe trasportabili, costo 1,2 Miliardi di Dollari ad Aereo, ne hanno costruiti 21 però 2 sono andati distrutti di cui uno c'è il Video su Youtube.



Video Crash: http://www.youtube.com/watch?v=qnSgp8ZhwWI




http://www2s.biglobe.ne.jp/~FlyWing/image/B-2_05.jpg


http://www2s.biglobe.ne.jp/~FlyWing/image/B-2_14.jpg


Questi Aerei sono stati visti come UFO dai Civili, per chi ha avuto la fortuna di vederli.





Vicino ad Area 51 potete vedere i crateri delle esplosioni sotterranee Nucleari dei test delle Bombe Atomiche, provate a contare i Crateri che ci sono ognuno è una esplosione:


http://maps.google.it/maps?ll=37.038539,-116.01833&z=13&t=h&hl=it

Ingrandite e vedete meglio.

Bye all.

futuro soldato
02-04-09, 00: 56
aevo scritto un messaggio ma si è cancellato...booooooo
ank questo è un mistero...waf

cmq se ci sarà una fine del mondo..o alieni mezzi giaguaro che verranno nel 2012 si vedrà...no??

Compact
02-04-09, 01: 22
quella del 2012 non ne la fine del mondo ne i mezzi giaguaro, ma i maya predissero "cambierà la percezione della vita ed entreremo in un'altra dimensione di pensare", per essere preciso il 21 dicembre 2012 finirà un lungo ciclo maya, che dura 5012-5013 anni.

futuro soldato
02-04-09, 01: 24
di questo non ne ero a conoscenza...cioè..ne avevo sentito parlare di questo calendario maya..ma non ricordavo cosa sarebbe accaduto...cosi mi attenevo a cosa avevono detto i nostri compagni...

futuro soldato
02-04-09, 01: 29
RICERCA SUL CALENDARIO MAYA
Il calendario del popolo Maya sarebbe basato su venticinque diversi cicli. Il ciclo maggiore, o Lungo computo, dura esattamente 1.872.000 giorni (circa 5.125 anni): il ciclo attuale termina il 20 dicembre 2012 e il 21 dicembre inizierà il nuovo ciclo. Secondo alcuni i Maya pensavano alla data del 21 dicembre 2012 come alla fine del mondo.[senza fonte]

Tale ciclo, tra l'altro, scade allo scadere anche della prossima precessione degli equinozi, che per alcuni segna l'inizio della New Age, o Era dell'Acquario.
Sulla base di interpretazioni di impronta new age, rigettate dagli archeologi e dai geomagnetologi[senza fonte], sono state formulate varie tesi, prive di consistenza scientifica, ma basate su pure teorie che potrebbero riverlarsi sbagliate, sulla corrispondenza della data del 21 dicembre 2012 con eventi quali la fine del mondo o trasformazioni radicali dello stesso.

Come una eventuale profezia Maya datata al 2012.[1] Risultano anzi diverse tavolette che riportano date anche molto successive al 2012, cosa che fa ritenere che essi non pensassero a questo giorno come all'ultimo.[2] La fine di un ciclo del calendario era infatti vista dal popolo maya semplicemente come occasione di grandi celebrazioni per festeggiare l'ingresso nella nuova era, in questo caso il sesto ciclo.

CONTATTO O INVASIONE ALIENA.
Secondo alcuni sostenitori la cosiddetta "elite globale" che governerebbe il mondo ha l'intenzione di utilizzare velivoli contraffatti come UFO per inscenare un attacco alieno, così che la popolazione mondiale si unisca attorno ad una sorta di Grande Fratello e ad una giunta globale corporativo-militare. Questo in stretta relazione con la tensione ed il timore di eventi catastrofici collegati alla fine del ciclo del Lungo Computo del Calendario Maya. (Tra l'altro questa è la trama di un Manga giapponese dal titolo "20th Century Boys")

Compact
02-04-09, 01: 41
una cosa sicura nel 2012 sarà la più grande tempesta solare, che potrebbe causare un blackout mondiale, alcuni addirittura sostengono che la Terra si fermerà per ben 2/3 giorni, con conseguenze incalcolabili.

MV-REGNA
02-04-09, 01: 48
io sono sincero,nelle forme di vita "aliene" ci credo,e non parlo di microrganismi,ma propio di altre forme di vita intelligente,l'universo è talmente vasto,che essere solamente noi gli unici è quasi impossibile poi vabè ammetto che magari posso anche sbagliarmi.
Comunque resta sempre il fatto che anch'io vorrei entrare per vedere che tipo di lavori vengono effetuati all'interno dell'area 51....chissà,ma come avete gia detto voi..resterà sempre un mistero.
E poi altra cosa che davvero mi preoccupa di cui stava anche parlando "compact" è cosa succederà nel 2012..in che senso cambieremo prospettiva di pensare,di vivere..? alcuni dicono appunto che ci sarà un invasione di forme aliene,altri del blocco totale della terra per 2-3 giorni con cause disastrose...a sentire tutte queste cose la vita per la nostra generazione sembra che sarà veramente uno schifo.

futuro soldato
02-04-09, 01: 52
io sono sincero,nelle forme di vita "aliene" ci credo,e non parlo di microrganismi,ma propio di altre forme di vita intelligente,l'universo è talmente vasto,che essere solamente noi gli unici è quasi impossibile poi vabè ammetto che magari posso anche sbagliarmi.
Comunque resta sempre il fatto che anch'io vorrei entrare per vedere che tipo di lavori vengono effetuati all'interno dell'area 51....chissà,ma come avete gia detto voi..resterà sempre un mistero.

la pensiamo molto uguale.....io sono sempre stato affascinato da queste esperienza misteriose....mi è sempre piaciuto seguire documentari e leggere libri che trattavano di questi misteri....come anche il mostro di lokness....o altro storie cosi......

cmq combat...vedo che sei informato...anche te ti interessi di queste cose??

pollon87
02-04-09, 10: 00
bah... onestamente non vorrei essere sempre la solita scettica... però onestamente sono state predette tantissime cose, ci sono state mille supposizioni... ricordate tutto ciò che doveva accadere nel 2000??? beh siamo nel 2009 e a quanto pare siamo tutti vivi...
cambierà la percezione della vita ed entreremo in un'altra dimensione di pensare... beh ci evolviamo, andiamo avanti è normale che succeda ciò anzi sarebbe preoccupante il contrario... noi camminiamo, pensiamo e ci evolviamo in base anche a ciò che ci accade intorno... se tutto evolve e tutto cambia perchè non dovremo farlo anche noi????
per esempio a sto fatto che la terra si fermi due o tre giorni non ci credo onestamente o perlomeno non ci crederò fino a prova contraria (:D)....

270bis
02-04-09, 11: 58
ufo??? ovvero gli omini verdi tipo ET... a loro nonc i credo tanto... più che altro non sono così presuntuosa da dire che siamo soli nell'universo... certo su qualche altro pianeta ci sarà la vita, ma parlo di microrganismi, di piccole cellule... non di altro...
qualcuno che ha aiutato a creare le piramidi, venuto appositamente dallo spazio??? su questo nutro profondi dubbi... certo sono perplessa nel vedere come delle costruzioni durano da migliaia di anni, mentre oggi al primo terremoto crollano anche le case che dovrebbero essere più sicure:)
nell'area 51 si vede che faranno esperimenti che a noi semplici umani non è dato conoscere... e di certo concordo con voi altri nel dire che i proventi di questo grande mistero lo raccolgono i paesi di quelle parti con gadget e vari...

Secondo te...in miliardi di chilometri di tutto l'universo...l'unica forma di vita "intellignete" siamo solo noi umani ??...no....è scientificamente e locicamente impossibile....lasciamo perdere i muschi e i licheni....è impossibile che siamo soli nell'universo....

DotMark
02-04-09, 12: 13
Secondo te...in miliardi di chilometri di tutto l'universo...l'unica forma di vita "intellignete" siamo solo noi umani ??...no....è scientificamente e locicamente impossibile....lasciamo perdere i muschi e i licheni....è impossibile che siamo soli nell'universo....

Altro che miliardi di kilometri... :D
Forse non vi rendete conto di quanto possa essere vasto l'universo...Talmente vasto che non ne conosciamo le dimensioni...Anche perchè è in continua espansione...
Guardate. Questa è la Via Lattea, la galassia in cui c'è il nostro sistema solare:
http://www.militariforum.com/public/upload/9315123311902042009110927.jpg
Il nostro sistema solare si trova più o meno nell'estremità sinistra della galassia dove ho messo un puntino rosso... Ma è di molto più piccolo, in proporzione, rispetto al puntino rosso...
Ora, in tutto l'universo ci sono milioni di miliardi di galassie diverse...

Chiunque di voi abbia avuto a che fare, nella sua vita, con il calcolo delle probabilità, dovrà convenire sul fatto che è impensbile di essere da soli nella vastità dell'universo...

Gatzu
02-04-09, 12: 46
Chiunque di voi abbia avuto a che fare, nella sua vita, con il calcolo delle probabilità, dovrà convenire sul fatto che è impensbile di essere da soli nella vastità dell'universo...

Per tre anni e sono d'accordo, il problema non è se ma dove e in che forma..


Per quanto riguarda l'aera 51, moth man e similia la mia personale opinione..

Sono più le cose che non sappiamo di quelle che sappiamo, e non è detto che le cose che riteniamo certe corrispondano sempre al vero....quante imprecisazioni ci saranno mai nei nostri libri di Storia? mah...non so rispondere.

dani
02-04-09, 12: 53
non credo molto a queste cose.......ma non credo che siamo soli nell'universo........comunque se ci sono veramente forme di vita inteligente perchè dovrebbero prendere contatti con noi , visto quello che noi esseri umani siamo in grado di combinare....da grande appassionato di csi ricordo un'episodio dove grissom disse "credo che se c'è qualcuno la fuori, che da chissa dove nell'universo vede quelo che siamo,sarà abbastanza saggio da rimanere lontano da noi "..... io la penso così

riguardo all'area 51 penso sia solo una base segreta dove vengono prodotte e testate nuove tecnologie in ambito aeronautico......giusto per fare un esempio il primo prototipo dell'f 117 nighthawk fu collaudato proprio nell'area 51.....alla fine fu fatto esplodere e interrato nella sabbia del deserto

futuro soldato
02-04-09, 15: 43
scettici o no....cè una grande possibilità che oltre a noi ci siano altri esseri viventi in questo immenso universo....comunque poi cè anche da pensare che possa esistere anche una galassia che abbia cosi tanti anni ..da peremettere ai suoi abitanti di crescere e migliorare la loro intelligenza tanto da arrivare a tecnologie migliori dalle nostre..magari create da rocce o metalli non esistenti nel nostro pianeta..ma esistenti nel loro..che avrà altre qualità...non dite??...e poi per non parlare del mistero dei buchi neri....cioè......ci sarebbe da scirvere un eternità...


riguardo a te GATZU sicuramente molte ma molte cose sono state omesse o modificate nei nostri libri di scuola......noi civili siamo solo pedine dei piu potenti ....leggete ad esempio il libro 1984..o vedete il film the truman show........ tutti quelli hanno un minimo di verità..

Compact
02-04-09, 16: 23
pollon quello che dici del 2000 era solo il millenium bug, e si sarebbe capitato anche in quella occasioni qualcosa di disastroso se gli informatici di tutto il mondo non si sarebbero messi al lavoro, visto che i computer riportano solo le ultime 2 cifre dell'anno, quindi dopo il 1° gennaio 2000 tutti i computer prodotti prima (ossia tutti quelli esistenti sul pianeta) avrebbero aggiornato il loro calendario da 31/12/1999 a 1/1/1900, quindi fai te...
per il fatto del 2012, non se i maya hanno ragione o che, ma ci sarà quasi per certo una tempesta di macchie solari di proporzioni epiche che a quanto detto dagli esperti, il Sole con le sue radiazioni dovrebbe intaccare tutti i sistemi planetari elettromagnetici, se non la rotazione terrestre, con conseguenze che non si immaginano.

@ futuro: si mi piace ricercare fatti su come morire gloriosamente :D:D

futuro soldato
02-04-09, 16: 29
ah capito...:)

Raiden
02-04-09, 16: 34
Devo dire che all'area 51 anch'io darei un'occhiata molto volentieri. Senza dubbio non è una base come tutte le altre, basta pensare che i cartelli ai confini della base dicono non solo che è proibito avvicinarsi o fare foto, ma che è autorizzato l'uso della forza letale da parte delle guardie. Purtroppo dev'essere quasi impossibile sapere cos'altro ci sia di vero (la storia dei 90 piani sottoterra, che ricorda molto il film resident evil ma che non suona molto realistica). Per quanto riguarda gli alieni, l'universo sarà anche senza confini ma io crederò quando vedrò.

futuro soldato
02-04-09, 16: 35
www.ips.it/scuola/concorso/taramelli/belloni.html

qui si possono trovare alcune risposte sulla vita extraterrestre....

cmq combat..dobbiamo essere sempre pronti ad una guerra contro gli alieni...waf....

Compact
02-04-09, 16: 37
ed inoltre ci sono altre fonti in cui si testimonia il rallentamento della rotazione terrestre iniziata negli anni 60, per arrivare al 2012 con una ferma di 72 ore, cambio di rotazione ed inversione dei poli magnetici con conseguenti alluvioni, inondazioni, terremoti etc.etc.
Comunque se tutto va bene, io sarà a fare l'alpino sulle dolomiti quindi mi salverò :D (se va male sarò a Torino alla scuola di applicazione :D).

p.s. il mio nome è Compact, Marlboro Compact :D....non combat :P:P

futuro soldato
02-04-09, 16: 39
il questo sito invece si possono leggere notizie sui buchi neri....
http://it.wikipedia.org/wiki/Buco_nero

cmq RAIDEN che è una zona inviolabile è sicuro...prova a vedere il video su voyager riguado l'area 51....cera sempre una macchina con i vetri oscurati che seguiva ogni movimento delle persone al loro esetrno che stavano girando un documentario....
mmmmmmmmmmmm
la cosa è losca....

scusa compact....è uguale...anzi è piu serio combat...no??

Bunkers all' interno dell' Area 51

Da quando esiste l' Area 51, si sono moltiplicati gli avvistamenti di strani oggetti nel cielo, regolarmente smentiti dalle autorità. Finchè un giorno a confermare i fatti è stato uno dei tecnici della base, il quale, per di più, ha parlato chiaramente di programmi di studio della tecnologia extraterrestre.
Robert "Bob" Lazar è uno scienziato che ha lavorato alla base Nellis con un contratto di cinque mesi, a partire dal dicembre 1998. Nella sua prima esplosiva dichiarazione in TV, che risale al maggio 1989, Lazar ha affermato che il governo degli Stati Uniti era impegnato nello studio di nove dischi volanti con l 'obiettivo di scoprire possibili applicazioni della tecnologia aliena. Nel mese di novembre Lazar parlò di una località supersegreta presso il Lago Papoose, denominata "S4", dove sarebbero custoditi velivoli extraterrestri.
Stando alle dichiarazioni di Lazar, S4 è un complesso sotterraneo che occupa in tutta la sua lunghezza un' intera catena montuosa. All' inizio egli pensava di dover lavorare su materiali e congegni molto avanzati ma di fabbricazione convenzionale. Tuttavia, dopo essere entrato in uno dei dischi volanti, si rese conto che si trattava di oggetti che per forma e dimensioni dovevano provenire da un mondo diverso dal nostro. Constatò che mancava qualsiasi segno di giuntura o fusione, non c' erano bulloni, oggetti e strutture erano arrotondati e senza spigoli, come se fossero stati modellati nella cera, dopo essere stati fusi e poi raffreddati. I dischi avevano aperture a forma di oblò e sedili ad appena 30 cm. dal pavimento. Il propellente era un elemento sconosciuto, non ancora sintetizzato sulla Terra, costituito da un oggetto poco più grande di una palla da tennis, chiamato da lui “elemento 115”, (per via del numero che avrebbe occupato nella tavola degli elementi finora conosciuti), dal quale si irradiava un campo antigravitazionale che attraversava una cavità a forma di colonna lunga quanto il velivolo.
A confermare i sospetti di Lazar fu la documentazione informativa distribuita ai tecnici, che conteneva una sorprendente quantità di dati sui dischi volanti e persino foto di autopsie di piccoli esseri grigi con grosse teste calve. Egli non affermò in modo categorico di aver visto degli extraterrestri dentro S4, ma disse di aver notato qualcosa di strano: passando davanti ad una stanza, avrebbe visto due uomini in camice bianco, i quali, rivolti verso il basso, parlavano a qualcuno di dimensioni piuttosto piccole.
Queste sono indubbiamente affermazioni incredibili, che ripropongono un classico dilemma dell' ufologia: è Lazar che trae spunto dai luoghi comuni su dischi volanti ed extraterrestri, oppure ciò che dice deve essere considerato come prova attendibile? Senza dubbio è molto difficile separare il fatto autentico dal prodotto di fantasia.
In ogni caso, le affermazioni di Lazar hanno trovato diverse conferme. George Knapp, autore dell' intervista, dice di essere stato contattato da molti testimoni. In particolare, Knapp ha ricevuto una dichiarazione registrata su videocassetta, resa da un uomo che ha diretto vari programmi nella base di Nellis, secondo la quale, fin dal 1950 le autorità statunitensi custodirebbero effettivamente materiale extraterrestre oltre ad esseri alieni.
Tuttavia, questa testimonianza potrà essere verificata soltanto dopo la morte di chi l'ha resa. Anche gli altri testimoni rifiutano di apparire in pubblico per paura delle conseguenze.
imageimage

LE PROVE IN VIDEO

Dopo una notte di attesa, Norio Hayakawa della Nippon Tv riprende un oggetto che decolla dall' Area 51 a velocità incredibile ed effettua manovre impossibili. Il filmato è stato analizzato con computer molto sofisticati ed il risultato ha convinto Hayakawa che l' oggetto "non può essere un velivolo convenzionale". Uno di questi oggetti si è perfino avvicinato ad una troupe televisiva della NBC ed alcuni tecnici hanno riportato ustioni da radiazioni.
C' è chi sostiene di essere penetrato nella stanza dove sono custoditi i cadaveri degli extraterrestri , recuperati dai vari “UFO crash” che si sarebbero verificati nel territorio americano e non solo e di aver effettuato delle riprese. Ma purtroppo le fotografie ed i filmati non sempre costituiscono la prova decisiva in ufologia, poichè possono essere il prodotto di falsi ben architettati.

Un gigantesco hangar all' interno dell' Area 51

Tuttavia è indubbio che qualcosa di insolito accada nel deserto del nevada.
Jim Gooall, scrittore e giornalista specializzato in aeronautica, sostiene che esistono almeno otto "Black Projects" nell' Area 51.
I Black Projects sono i progetti ultrasegreti del governo americano, come il bombardiere Stealth B-2, o le sonde teleguidate, così veloci e manovrabili da poter essere facilmente scambiate per dischi volanti. Ma anche Goodall sospetta che ci sia dell' altro. I velivoli in questione sono incredibilmente silenziosi e veloci; uno di questi ha sorvolato l' Area 51 ad una velocità superiore ai 16.000 Km. orari (circa 13 volte la velocità del suono).
Secondo un dipendente della Lockeed, intervistato da Goodall, "alcuni degli oggetti che sfrecciano sul deserto del Nevada farebbero venire l' acquolina in bocca a George Lucas, il regista di Guerre Stellari".

ATG_Predatore
02-04-09, 21: 45
ed inoltre ci sono altre fonti in cui si testimonia il rallentamento della rotazione terrestre iniziata negli anni 60, per arrivare al 2012 con una ferma di 72 ore, cambio di rotazione ed inversione dei poli magnetici con conseguenti alluvioni, inondazioni, terremoti etc.etc.
Comunque se tutto va bene, io sarà a fare l'alpino sulle dolomiti quindi mi salverò :D (se va male sarò a Torino alla scuola di applicazione :D).

p.s. il mio nome è Compact, Marlboro Compact :D....non combat :P:P


Non diciamo cavolate Ferma 72 ore?,lo sai che se la rotazione della Terra si fermasse le forze che ci tengono inchiodati a Terra si annullano?, non ci sarebbe più gravità, la Terra tende a rallentare un poco nella rotazione sul suo Asse per via delle maree se ho letto bene,invece ho letto che i governi in gran segreto stanno costruendo dei Bunker per un ristretto numero di abitanti che si salveranno mentre il grosso della popolazione è destinato a soccombere,forse anche questa è una fesseria, chi vivrà vedra.



il questo sito invece si possono leggere notizie sui buchi neri....

Un gigantesco hangar all' interno dell' Area 51

Tuttavia è indubbio che qualcosa di insolito accada nel deserto del nevada.
Jim Gooall, scrittore e giornalista specializzato in aeronautica, sostiene che esistono almeno otto "Black Projects" nell' Area 51.
I Black Projects sono i progetti ultrasegreti del governo americano, come il bombardiere Stealth B-2, o le sonde teleguidate, così veloci e manovrabili da poter essere facilmente scambiate per dischi volanti. Ma anche Goodall sospetta che ci sia dell' altro. I velivoli in questione sono incredibilmente silenziosi e veloci; uno di questi ha sorvolato l' Area 51 ad una velocità superiore ai 16.000 Km. orari (circa 13 volte la velocità del suono).Secondo un dipendente della Lockeed, intervistato da Goodall, "alcuni degli oggetti che sfrecciano sul deserto del Nevada farebbero venire l' acquolina in bocca a George Lucas, il regista di Guerre Stellari".


Il B-2 non è un segreto è un Bombardiere pesante che trasposta fino a 20 Tonnellate di Bombe, ha un sistema molto avanzato per il Bombardamento cioè le Bombe vengono programmate su quale bersaglio devono colpire, ne sono stati costruiti 21 esemplari di cui 2 sono andati distrutti, ognuno costa 1,2 Miliardi di Dollari, non atterreranno mai in basi al di fuori segli Stai Uniti o della Base Diego garcia, quando hanno bombardato in Cossovo sono partiti da una base Americana hanno fatto 4 Rifornimenti in volo hanno Bombardato e sono trornati alla base con altri 4 rifornimenti non hanno mai toccato terra,SR-71 è il il Ricognitore Strategico più veloce al Mondo lo hanno assemblato in Area 51 il pimo prototipo, l'SR-71 ha infranto alcuni record, come la maggior velocità mai raggiunta da un aereo (3.530 km/h) e di altezza massima (quasi 26.000 metri) lo sai che i piloti quando dovevano eseguire una missione un po lunga per scaldare il loro cibo che era come quello degli Astronauti lo tenevano attaccato ai Vetri della cabina che a Mach 3 raggiungevano la temperatura di 100 Gradi, ti immagini a una velocità di 16000 Km orari cosa succede ad un Aereo?,i Mach 6 la NASA lo ha raggiunto con Motori Scramjet su un prototipo con lanciatoreche si chiama X43,L'X-43A, che è lungo 3,65 m, ha l'obiettivo di valutare lo statoreattore a combustione supersonica (scramjet) e come modalità di lancio prevede il ricorso ad un razzo vettore Orbital Sciences Pegasus, a sua volta trasportato e sganciato dall'aereo-madre Boeing NRB-52B della NASA.


SR 71 l'Aereo pilotato da Uomini a bordo più veloce al Mondo.

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/9/90/Sr71_1.jpg/764px-Sr71_1.jpg


Bye all.

futuro soldato
07-04-09, 21: 25
cmq piu ci avviciniamo a questo dannato 2012..e piu succedono i disastri..fate voi....io ho un po di paura...ultimo esempio terremoto in abruzzo....che persiste....

+marco+
07-04-09, 21: 28
ultimo esempio terremoto in abruzzo....che persiste....
capite adesso perchè esiste il reato di procurato allarme? Vi fanno preoccupare per cose che, per quanto tristi, sono normali
l'Italia è un paese con una forte attività sismica, terremoti del genere ne sono avvenuti già in passato, anche più disastrosi
un po' di spirito critico su e lasciate perdere voyager e simili

Max.Max
07-04-09, 22: 04
si potrebbe chiedere ad Obama dell'area51 nel sito dove lui direttamente e personalmente risponde ai civili.. io nn lo conosco però xD

[∂ℓess∂nđ®σ™]
07-04-09, 23: 32
capite adesso perchè esiste il reato di procurato allarme? Vi fanno preoccupare per cose che, per quanto tristi, sono normali
l'Italia è un paese con una forte attività sismica, terremoti del genere ne sono avvenuti già in passato, anche più disastrosi
un po' di spirito critico su e lasciate perdere voyager e simili

daccordo con te..

Sparkly Speirs01
08-04-09, 00: 11
ragazzi si raccolgono adesioni per una missone nell'area 51, il piano è segretissimo e passo ad illustrarvelo.


Piano di ricongnizione AREA 51

autorizzato da: SHMF (Supreme Headquarters Militari Forum)
ufficiale responsabile: vegepat
ufficiale della sicurezza: francodue
responsabili sul campo: taur, surefire
pathfinder taem: parà tiratore91, liscander, 270bis
pilota: dotmark
assistenti di sanità: delpry, +marco+

data: da stabilire


1 situazione
ricognizione della Nellis Air Force Base (Area 51)

a. forze amiche: pathfinder taem (3 elementi), squadra operativa MF1 (Militari Forum 1) (elementi da valutare)
b. forze nemiche: Air Police, agenzie di sicurezza del governo USA
c. rinforzi e sottrazioni: non sono previsti rinforzi di alcun genere
d. valutazioni del comandante: non pervenuta

2 compito/missione

esecuzione
il gruppo di esploratori per la ricognizione dell'obbiettivo sarà preceduto da un pathfinder team che designerà la ZL con luci a infrarossi che guideranno il velivolo con i paracadutisti (lo stesso dei pathfinder) che si lanceanno guidati dai responsabili sul campo che avranno il comando della missione. Successivamente si procederà all'ispezione della base aerea alla ricerca di UFO, corpi di alieni e altre prove dell'esistenza di vita extraterreste. per eseguire questi compiti si potrebbe rendere necessaria la neutralizzazione delle forze di sicurezza della base.
Alla fine della missione si procederà all'esfiltrazione con mezzi propri dall'area di operazione

4 organizzazione logistica

5 organizzazione comando e trasmissioni


firmato
Supreme Headquarters Militari Forum

bene ragazzi accorrete numerosi a svelare i segreti dell'area 51 :D

DotMark
08-04-09, 00: 20
ragazzi si raccolgono adesioni per una missone nell'area 51, il piano è segretissimo e passo ad illustrarvelo.


Piano di ricongnizione AREA 51

autorizzato da: SHMF (Supreme Headquarters Militari Forum)
ufficiale responsabile: vegepat
ufficiale della sicurezza: francodue
responsabili sul campo: taur, surefire
pathfinder taem: parà tiratore91, liscander
pilota: dotmark
assistente di sanità: delpry

data: da stabilire

esecuzione: il gruppo di esploratori per la ricognizione dell'obbiettivo sarà preceduto da un pathfinder team che designerà la ZL con luci a infrarossi che guideranno il velivolo con i paracadutisti (lo stesso dei pathfinder) che si lanceanno guidati dai responsabili sul campo che avranno il comando della missione. Successivamente si procederà all'ispezione della base aerea alla ricerca di UFO, corpi di alieni e altre prove dell'esistenza di vita extraterreste. per eseguire questi compiti si potrebbe rendere necessaria la neutralizzazione delle forze di sicurezza della base.
Alla fine della missione si procederà all'esfiltrazione con mezzi propri dall'area di operazione

firmato
Supreme Headquarters Militari Forum

bene ragazzi accorrete numerosi a svelare i segreti dell'area 51 :D

AHAHA!! Mi piace tantissimo sta cosa!!

Tant'è che la aggiungo anche in firma adesso!!

E dovremmo fare tutti uguale!! :D

Lisciander
08-04-09, 00: 20
ragazzi si raccolgono adesioni per una missone nell'area 51, il piano è segretissimo e passo ad illustrarvelo.


Piano di ricongnizione AREA 51

autorizzato da: SHMF (Supreme Headquarters Militari Forum)
ufficiale responsabile: vegepat
ufficiale della sicurezza: francodue
responsabili sul campo: taur, surefire
pathfinder taem: parà tiratore91, liscander
pilota: dotmark
assistente di sanità: delpry

data: da stabilire

esecuzione: il gruppo di esploratori per la ricognizione dell'obbiettivo sarà preceduto da un pathfinder team che designerà la ZL con luci a infrarossi che guideranno il velivolo con i paracadutisti (lo stesso dei pathfinder) che si lanceanno guidati dai responsabili sul campo che avranno il comando della missione. Successivamente si procederà all'ispezione della base aerea alla ricerca di UFO, corpi di alieni e altre prove dell'esistenza di vita extraterreste. per eseguire questi compiti si potrebbe rendere necessaria la neutralizzazione delle forze di sicurezza della base.
Alla fine della missione si procederà all'esfiltrazione con mezzi propri dall'area di operazione

firmato
Supreme Headquarters Militari Forum

bene ragazzi accorrete numerosi a svelare i segreti dell'area 51 :D

HAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA!! si dai parà si puo fare! dopo il mio lancetto di sabato sono prontissimo ad un lancio HALO! :D :D

Sparkly Speirs01
08-04-09, 00: 22
visto!!! avanti ragazzi, non tiratevi indietro... ora vediamo che dice uno dei nostri responsabili sul campo ...

+marco+
08-04-09, 00: 22
autorizzato da: SHMF (Supreme Headquarters Militari Forum)
ufficiale responsabile: vegepat
ufficiale della sicurezza: francodue
responsabili sul campo: taur, surefire
pathfinder taem: parà tiratore91, liscander
pilota: dotmark
assistente di sanità: delpry
mi autonomino ufficiale medico, pronto a eseguire le autopsie sugli alieni :D

DotMark
08-04-09, 00: 23
Ecco fatto!!! :D

Bella Parà!!

Sparkly Speirs01
08-04-09, 00: 24
mi autonomino ufficiale medico, pronto a eseguire le autopsie sugli alieni :D

giusto!!!!... DOC come faremo senza di teee... Ok ma dovrai dividere con delpry gli oneri dell'assistente di sanità (si preveono scontri a fuoco)

ps. qualche altro volontario per la squadra pathfinder? (sono desiderati paracadutisti già brevettati)

pps.
comunicato del SHMF
per la partecipazione alla missione saranno effettuate rigorose selezioni per tutti i ruoli operativi compreso il personale medico, i ruoli di supporto (pilota e logistica, a proposito qualche volontario per la logistica) saranno esentati. sono ovviamente sollevati da tale incombenza i militari e i paracadutisti già abilitati. A tal proposito si procede all'arruolamento d'ufficio dell'utente 270bis quale ulteriore mebro del pathfinder team
firmato
Supreme Headquarter Militari Forum

DotMark
08-04-09, 00: 38
Giusto un abbozzo...con immagine rubata da internet... :D

http://www.militariforum.com/public/upload/9315123311907042009233741.jpg

Sparkly Speirs01
08-04-09, 00: 43
Giusto un abbozzo...con immagine rubata da internet... :D



grande, vai a guardare il piano di missione modificato secondo le direttive di taur

DotMark
08-04-09, 00: 47
Fantastico!!

Ora ci manca solo più il topic ufficiale dell'SHMF!!! :D :D :D

Sparkly Speirs01
08-04-09, 00: 56
Fantastico!!

Ora ci manca solo più il topic ufficiale dell'SHMF!!! :D :D :D

aperto in OFF TOPIC ;)

la preparazione continua quì: http://www.militariforum.it/forum/showthread.php?t=7066

futuro soldato
08-04-09, 02: 41
capite adesso perchè esiste il reato di procurato allarme? Vi fanno preoccupare per cose che, per quanto tristi, sono normali
l'Italia è un paese con una forte attività sismica, terremoti del genere ne sono avvenuti già in passato, anche più disastrosi
un po' di spirito critico su e lasciate perdere voyager e simili

cmq non mi riferivo solo a qst ovvi terremoti.....ma che cmq stanno accadendo molte cose..poi chi vivrà vedra......apparte qst se partire per qst missione ditemelo..che vengo pure io...

FRANCODUE
08-04-09, 10: 00
Visto che è stato aperto un topic apposito sulla missione da cmpiere e che le discussioni non hanno più nulla a che vedere con l'Area51, ritengo di chiudere la cosa qui, per evitare la valanga di off topic che si sta venendo a creare.

Ok, a richiesta riapro, però ricordo che il tema è l'area 51.
Per la missione speciale verso quest'area, c'è un topic a parte.

ATG_Predatore
11-04-09, 12: 06
Ciao a tutti,in questo sito ci sono immagini scattate da persone che furtivamente si infiltrano in aree interdette ai civili e poi con Tele da 1000 o più riescono a fare Foto interessanti,una cosa però se li beccano mi sa saranno accusati di spionaggio Militare.

http://www.dreamlandresort.com/index_en.html

Comunque è adrenalinico infiltrarsi in area interdetta e fare Foto,preparatevi una divisa mimetica da Sniper desertico ben mimetizzata per muovervi e obbiettivi con Filtro antiriflesso e non dovete avere niente che posa riflettere la Luce altrimenti si viene immediatamente intercettati.

Bye all.

FRANCODUE
11-04-09, 12: 19
Manuale di come si fa per finire in una gabbia a Gauntanamo !.:am054

futuro soldato
11-04-09, 14: 28
interessante il sito..

pollon87
24-04-09, 11: 11
visto e considerato che si parla anche di alieni, per evitare di aprire un altro thread, posto qui una notizia che questa mattina ho ascoltato...
Maurizio Cavallo trent'anni fa è stato rapito dagli alieni e ancora tutt'oggi è in contatto cn loro... gli alieni dice cavallo, che sono come noi uguali anche nell'aspetto fisico ma molto più evoluti...
vi posto qualcosa da internet

Pittore e giornalista specializzato nella ricerca del paranormale, medium egli stesso, vive fin dall'età di sette anni, fenomeni inquietanti. Nel 1981 è protagonista di un abduction (rapimento) da parte di esseri di un altro pianeta, esperienza che comporterà un radicale, traumatico mutamento nella sua vita. ... Ha in seguito, altri incontri con gli E.T. dai quali apprende conoscenze strabilianti riguardanti il passato ed il futuro dell'umanità e le leggi che governano l'universo

Ho una storia da raccontare, terribile e straordinaria, la storia di un uomo: la mia storia. Essa mi appartiene completamente, con i lunghi anni di silenzio, con l'angoscia d'interminabili notti insonni. E' mia, la storia incredibile e stupefacente di un uomo come tanti, un essere tra i miliardi che si aggirano tra le note del destino affollando questo mondo perduto nelle spire di un oscuro universo. Un uomo che d'improvviso, in una notte, si trova scaraventato oltre i confini di ciò che definiamo realtà, condotto sull'orlo della follia, in una diversa concezione dello spazio-tempo. Precipitato in una voragine d'assurdo e d'impotenza, quella notte conobbi i Signori delle stelle, gli antichi guardiani, i Creatori d'ancestrale memoria, e incominciai a morire. Un uomo moriva trascinato fuori dalle rassicuranti forme della geometria euclidea, dagli schemi familiari del relativo sapere, assai più in là della binaria consapevolezza del bene e del male. Un delirio durato undici anni, una lenta agonia , un inesorabile mutamento. Quella notte di fine estate incominciai a morire per rinascere ad una nuova coscienza. E' per questo, e per altro ancora che si aggira inquieto nelle profonde gole della memoria, che questa storia mi appartiene; e non potranno i dotti, gli uomini di scienza, siano essi astronomi o psicologi, sociologi o esegeti di religioni assurde, mutare con il loro sapere ciò che è vero tanto quanto appare incredibile; né con le loro sagge disquisizioni e le loro pontificanti "verità" potranno mai modificare quanto ho vissuto sulla mia pelle in silenziosa ed esasperante emarginazione. Non chiedo che mi si creda, né che si tenti di comprendermi, ma solo di riflettere e di meditare su quanto mi è accaduto. Non è forse follia tutto ciò che sfugge al razionale senso di comprensione? Non fu considerata pazzesca, un tempo, l'idea di alcuni di poter volare librandosi nel cielo a bordo di velivoli più pesanti dell'aria? Che dire di tutti i folli del passato, di coloro che pagarono con la propria vita l'imprudenza di narrare la propria visione delle cose posta troppo oltre la presuntuosa capacità d'intendere dei "sapienti"? Dei vari Giordano Bruno, delle Giovanna d'Arco che come grande torto sapevano ( o furono indotti a ) vedere oltre i meri confini della limitatezza umana, udire le voci provenienti dalle dimensioni dell'ignoto e parlando di ciò si resero colpevoli di opporsi all'arroganza dei detentori del sapere. La storia umana di questo pianeta è piena di roghi e di martiri, di folli derisi e messi alla gogna dai luminari, dagli uomini di scienza saccenti e razionali che han creduto e credono tuttora che tutto si possa spiegare alla luce della logica e della raziocinante intelligenza. Ciò che appare insensato illogico irreale, o deve appartenere all'ormai decadente retaggio religioso o entra nel campo sintomatico della psicanalisi come vaneggiamento, turbe psicogene, carenza affettiva, disadattamento e mania di persecuzione. E qui s'impone una domanda : ma che ne sa veramente l'uomo della psiche ? Conosce forse i segreti della mente, le interazioni frequenziali tra cellule e galassie? E l'astronomia cosa conosce dell'universo, delle stelle e dei soli, fluttuanti nell'immensità siderale? Nulla! Poco e male. Forse dall'ignoranza nasce la paura, l'umiliante terrore di non conoscere il proprio passato, di non riuscire ad immaginare il proprio futuro, e dalla paura sgorga l'arroganza presuntuosa che nega tutto ciò che appare anomalo, che chiama follia ciò che non conosce o non sa spiegare. Tutto ciò che esce dagli schemi prefissati è da negare o distruggere, e poco male se insieme si distruggono i "folli" portatori di tali anomalie in un mondo che tende alla omogeneizzazione ghettizzante delle masse. Ma a volte succede per loro sfortuna - per sfortuna dei detentori del potere politico religioso culturale - che alcuni maledetti fortunati possano essere toccati da insana follia e in preda a febbri deliranti incomincino a parlare e raccontare una loro storia. Maledetti fortunati - già, tale io mi sento: colpito dalla maledizione di un sapere che trascende la mediocrità umana, e fortunato per essere stato posto nel copione di un evento straordinario che conduce oltre l'immaginario, verso il futuro - che vivono soffrendo per il loro nuovo stato di coscienza e che non possiedono nulla tranne la libertà. Incominciò tutto in una sera di metà settembre. C'era ancora nell'aria la calura di un'estate particolarmente torrida che solo allora andava diluendosi in una sottile pioggia odorosa di polvere e in leggere folate di vento. Un sabato sera in compagnia di amici in una pizzeria e poi un giro in auto per le strade strette della collina.
Eravamo appena giunti in una radura e stavamo smontando dalle auto, quando improvvisamente il cielo scuro fu squarciato da un bolide incandescente, una sfera di fuoco scaturita dal nulla. Rimanemmo attoniti a guardare ed in silenzio ne seguimmo le strane evoluzioni finché, con una rapida manovra di avvicinamento, " la cosa " iniziò a scendere verso un vicino bosco di pioppi sparendovi dopo qualche momento e irraggiando tutto intorno una luminosità smorzata di color rosso-arancio. Sorpresi ed eccitati, in un attimo decidemmo di andare verso il luogo dove l'oggetto era sparito. Ma ben presto, a causa dell'oscurità e di un profondo avvallamento cosparso di rocce e rovi che si frapponeva tra noi e il bosco, rinunciammo. Tornando verso le auto e poi verso casa, non facemmo altro che parlare dello strano evento ipotizzando le più disparate congetture. Quando verso le 23-23,30 ci separammo, mi accorsi di non sentirmi affatto bene. Capogiri ed improvvise vampate che salivano dallo stomaco ben presto mi piegarono ad un malessere più diffuso e di straordinaria intensità. Mi rigiravo nel letto in preda all'angoscia. Avevo freddo e sudavo abbondantemente. Mentre mi dibattevo in un totale stato di confusione, nonostante l'inevitabile fracasso prodotto dalla mia agitazione e i conseguenti rumori delle mie frequenti escursioni in bagno per lenire attraverso l'acqua fresca ( tentai anche di vomitare poiché mi ero convinto che tutto fosse dovuto ad un'intossicazione alimentare ) la sofferenza ormai insostenibile, i miei familiari continuavano a dormire profondamente. Chiamai più volte, invano: allora mi apparve strano vedere al chiarore lunare che filtrava dalle persiane semichiuse, i loro volti cristallizzati in un sonno immobile come quelli indotti da sonnifero. Tutto era stranamente attutito, e quando goffamente urtai un bicchiere posto sul lavabo, lo vidi cadere con una lentezza esasperante ed esplodere nell'impatto con il pavimento in mille schegge brillanti ma non udii il tonfo che inevitabilmente avrebbe dovuto produrre. La casa era silenziosa, di un silenzio angosciante e pregno di allegorie inquietanti. Le mura trasudavano ombre ovattate, e dall'esterno, dalla strada abitualmente percorsa dal traffico e dagli schiamazzi del sabato notte, non proveniva nessun rumore. Guardai l'ora: era da poco passata l'una. Febbricitante, tentai di dominare un fremito di disperazione senza riuscirci. Non connettevo più. Non sapevo cosa, ma sentivo che stava accadendo qualcosa e fu allora che iniziai a lottare con gli sconosciuti che stavano invadendo la mia mente: qualcosa o qualcuno mi ordinava di vestirmi e di uscire di casa per recarmi su per la collina. Forze estranee mi stavano inducendo a fare ciò che in realtà non desideravo fare, ma nonostante cercassi di oppormi con tutto me stesso, mi ritrovai nell'automobile, il motore già avviato, poi alle prese con le curve nelle tortuose stradine di collina. Avevo paura, mi sentivo morire mentre nugoli di pensieri confusi mi trapassavano il capo. In quel momento mi ricordai di non avere carburante a sufficienza. Come per risposta giunse il brusco rallentare dell'auto, ed il motore che tossiva si spense. Mi ritrovai immerso nell'oscurità, non mi reggevo in piedi, dovevo essere in uno stato psicofisico terribile. Pensai allora di fuggire, di tornare in città e recarmi alla guardia medica; ma avevo dimenticato che opporsi agli invisibili era inutile e doloroso. Fitte lancinanti mi divoravano il cervello mentre giungeva l'ordine di proseguire, ed io sconfitto e avvilito andai avanti. Quando raggiunsi la radura della sera precedente, colsi lo stesso silenzio opprimente ed innaturale, la stessa atmosfera rarefatta e immobile che avevo avvertito per la prima volta in casa qualche ora prima. Non sapevo che ora fosse di preciso ed era impossibile nell'oscurità leggerla sul quadrante dell'orologio. Rammento che, calcolando mentalmente il tempo trascorso da quando prima di uscire di casa avevo visto che erano circa le 2,30, e addizionandolo all'ipotetico tempo necessario per raggiungere la radura a piedi, realizzai fossero le 4 del mattino circa. Ma ovviamente tenendo conto della frustrante condizione in cui versavo, questo non è un dato preciso.
Poi accadde quanto di più spaventoso e assurdo la mente umana possa sopportare o concepire. Apparve d'improvviso: enorme, paurosamente incombente. Una sfera di fuoco vorticoso mi sovrastava; all'interno scorgevo un corpo più chiaro di un argento sfavillante. In un susseguirsi di eventi veloci e disarticolati come accade nei sogni, provai la sensazione di fluttuare nell'aria, mi resi conto di essere sollevato dal terreno e risucchiato verso l'alto. Ogni fibra del mio corpo urlava disperazione e rassegnazione. Tentavo invano di sfuggire a quell'incubo terrificante vissuto ad occhi aperti, ma mi abbandonai e attesi l'inevitabile. Nel silenzio un ronzio si faceva strada verso le mie orecchie: gli occhi doloranti cercavano di abituarsi ad una luminosità diffusa e trasparente. Mi parve d'essere rinchiuso in una capsula di vetro, una campana di cristallo o materiale plastico trasparente, attraverso la quale scorgevo un ambiente incredibilmente vasto; un evidente paradosso nell'inconscio mi suggerì l'abnorme differenza tra l'oggetto visto dall'esterno e lo spazio che mi conteneva, e del quale intravedevo appena i limiti estremi. ( Dall'esterno il diametro apparente dell'oggetto poteva essere di 15 o 20 metri). L'ambiente risultava quasi spoglio, privo di qualsivoglia strumentazione di qualsiasi genere, tranne che per i pannelli organizzati lungo tutta la circonferenza che partivano da circa un metro dal pavimento verde traslucido simile allo smeraldo e convergevano degradanti verso il soffitto semicircolare. Pulsavano emanando luce dai colori tenui che andavano dall'azzurro metallico al bianco violetto. Colsi allora l'impressione estemporanea di trovarmi tra le spire di una creatura biologica, un organismo vivente. Il posto che occupavo immobilizzato nella nicchia trasparente, m'impediva di cogliere ulteriori particolari di ciò che stava alle mie spalle e quindi di descrivere nell'interezza l'ambiente che mi conteneva. Ebbi la certezza inconscia, però, che non fosse al centro ma posta a due terzi da quella che ritenevo essere la parte centrale, una sorta di struttura leggermente convessa di colore rame brunito che si ergeva dal pavimento. Il ronzio crebbe d'intensità e quasi contemporaneamente la voce penetrò la mia mente: mi disse di non temere poiché non mi sarebbe stato fatto del male. E la voce era simile al fruscio del vento tra le canne, monotona come l'acqua che scorre. Ero sospeso nell'universo ed il mio cuore pulsava col pulsare delle stelle, mi sentivo come dilatato verso emulsioni di luce impossibili da descrivere, sfavillii di pietre preziose nel buio cosmico... Era come se improvvisamente io conoscessi tutto di tutti e di tutto, come se l'universo intero non avesse avuto più segreti per me: niente più misteri. Mentre la coscienza si espandeva impadronendosi di un sapere atavico e terribile, continuavo a pulsare con le stelle, a precipitare verso soli impazziti, rapito nel vortice di pianeti danzanti. Per un istante mi vidi nota di una sinfonia sfuggente. " Non aver paura " ripeteva la voce, e sembrava giungere da profondità abissali, da oltre i confini delle galassie. Il ronzio si intensificò modificando i toni bassi in echi striduli, laceranti, e un senso di nausea spinse lungo la gola conati di vomito misto a urla senza suono. Quando il rumore simile a quello prodotto da una enorme dinamo raggiunse livelli insopportabili tanto da perforarmi i timpani, chiusi gli occhi e mi sentii cadere. Scivolavo verso il basso, precipitavo velocemente. Poi tutto si placò e al mio sguardo attonito si offrì uno scenario incredibile. Attraverso le palpebre socchiuse e doloranti, si stagliava un paesaggio fiabesco, irreale: costruzioni dalle forme estranee, dall'architettura monolitica e tondeggiante, svettavano a perdita d'occhio emanando una luce fluorescente dalle tonalità calde tra il giallo e l'arancione; ordigni inconsueti, sospesi nell'aria, ondeggiavano in un largo spiazzo circolare. Ma soprattutto mi impressionò l'edificio che dominava la scena e che colpì la mia immaginazione con una similitudine astratta. Appariva come una conchiglia rovesciata con grandi arcate lungo il perimetro esterno e frontoni fregiati, sui bordi alti, da simboli strani, per alcuni versi simili all'antica scrittura cuneiforme oppure assimilabili ai geroglifici. Queste arcate nella loro forma contenevano impossibilmente il cerchio ed il triangolo, una elaborazione architettonica difficilmente esprimibile eppure fantasticamente esistente. Mossi qualche passo indeciso, e incredulo mi voltai. Potei così osservare la macchina con la quale il mio rapimento era avvenuto: non pulsava più, non era più avvolta dalle fiamme. Ora era simile a una gemma tondeggiante che andava assottigliandosi verso i bordi. Aveva assunto un colore mercuriale molto vivido e sembrava fatta di un materiale trasparente, tanto che ebbi come l'impressione di scorgere alcune parti all'interno di essa. Per tutta la circonferenza dell'ordigno, una flangia sfavillante simile allo zaffiro ad intervalli regolari emanava dei lampi di luce azzurro-cobalto, una fiamma di natura elettrica. Comprensibilmente frastornato, mi rendevo conto di non provare nessuna paura; anche il malessere era completamente scomparso. Avvertivo nell'aria un odore amaro e pungente, intenso, qualcosa che mi ricordò la montagna, un misto tra l'erba bagnata e la salsedine, forse un po' più amaro. Stavo cercando di spiegarmi, tra una ridda di sensazioni contrastanti, l'innaturale silenzio che perdurava divenendo insostenibile, quando preceduta da un senso di vertigine tornò la voce: " Sii benvenuto, figlio di Sahrahs, il mio nome è Chama e provengo da Clarion "- Quella voce aveva lo straordinario potere di creare visioni nella mia mente, così mentre i suoni fluivano in me, accompagnate da un sottile riverbero metallico prodotto (lo saprò in seguito) da un traduttore simultaneo, nel mio cervello si creavano immagini di luoghi e di eventi, chiarissimo compendio di quanto mi veniva narrato. Le immagini erano così nitide da creare l'impressione di esserci in mezzo, come se stessi vivendo quanto invece mi veniva solamente proiettato.
Vidi Clarion, un pianeta di azzurro cristallo e mimosa. Lo vidi prima dallo spazio in lontananza, poi sempre più da vicino. Tuffato in un volo radente lo attraversai costeggiando alte vette e profondi fiordi, sorvolai oceani e foreste, città di pianta circolare, immerse nella macchia erbosa primitivamente lussureggiante, di una sfumatura indefinibile tanto da non trovare paragoni con i colori conosciuti. Il verde blu degli oceani era simile al colore dei nostri mari, ma l'acqua dava l'impressione d'essere metallo in fusione perenne e creava fasce d'argento bruno in un avvicendarsi di plastiche onde perlacee. Clarion - che nell'idioma alieno significa " splendore "- mi venne detto appartenere ad un sistema binario posto nella terza galassia. E' orbitante intorno a due soli, come un tempo fu anche per il nostro sistema solare. Mi fu spiegato che i sistemi doppi sono quasi una regola nell'universo, mentre la situazione attuale del nostro è definita " un evento anomalo prodotto da una catastrofe planetaria verificatosi circa 180 milioni di anni fa " . La configurazione orbitale del pianeta Clarion produce sullo stesso un giorno lunghissimo e per notte solo un breve crepuscolo. Seppi inoltre che per effetto dell'orbita ellittica e contemporaneamente sinusoidale del pianeta intorno ai due astri, della durata di 425 giorni terrestri ( anno clariano ), si crea una condizione particolare per cui in un periodo di circa 45 giorni la notte on cala mai. Tale evento nel loro idioma è detto: " amhutzar " - Giorno infinito -. Sempre attraverso immagini indotte, appresi che Clarion dista dal nostro mondo 150 mila anni luce, spazio che per giungere sino a noi i visitatori coprono in 72 - 73 dei nostri giorni proiettando le loro navi attraverso quelli che definirono una sorta di corridoi magneto- temporali.
Mentre una mole spaventosa d'informazioni affluiva alla mia mente con rapidità allucinante sgomentandomi ulteriormente, a pochi metri dall'ordigno vidi delle figure muoversi. Una di esse mi venne incontro, e finalmente, illuminato in volto dai lampi bluastri che guizzavano intorno al velivolo, potei vedere uno dei miei rapitori stagliarsi chiaramente. Aveva fattezze umane e pareva scivolasse piuttosto che camminare. Alto, di corporatura atletica, portava in viso i tratti somatici dell'indio preincaico - tale fu l'impressione che mi suggerì il pensiero facendosi strada tra l'angoscia e la forte emozione. Ad alcuni passi da me, alzò il suo braccio destro, gesto che io ansiosamente interpretai come un saluto, e di nuovo la voce penetrò nella mia mente senza che alcun suono passasse per le mie orecchie: " Non temere, non ti accadrà nulla ", mi disse Chama. In quel momento seppi che dovevo seguirlo e ci avviammo verso le insolite costruzioni. Solo allora mi accorsi che non esistevano zone d'ombra: tutto era luminoso come se la luce sgorgasse dalle strutture stesse, da ogni elemento architettonico anche da quelli che per la posizione occupata non avrebbero potuto ovviamente essere illuminati. Camminavamo affiancati lungo una struttura trasparente, un ampio tunnel di cristallo che si snodava dritto tra le costruzioni separandoci da esse. Per un momento alzai lo sguardo, forse speravo di scorgere il cielo ma non lo vidi. Qualsiasi cosa ci fosse oltre, al disopra ed intorno, era celata da una fitta vegetazione. Inusitate piante, alberi dal fusto alto e contorto, felci enormi di colore viola pallido spruzzate di giallo sabbia svettavano infittendosi in una compatta ed assurda macchia cromatica. Ricordo che pensai, chissà per quale parallelo, alla vegetazione lussureggiante che dovette coprire il nostro mondo milioni di anni fa. La luce che avvolgeva il luogo non trovava paragoni, se non quello di un tramonto ai tropici dopo una giornata torrida. Mi accorsi che ogni fibra del mio corpo era in spasmodica tensione; tentavo per quanto possibile di analizzare lucidamente quanto mi stava accadendo. Più volte dubitai che tutto ciò fosse realtà, e altrettante fui schiacciato dalla umiliante consapevolezza dell'evidenza. Tutt'intorno sempre e solo il silenzio inanimato. Neppure i nostri passi creavano echi o fruscii di sorta. Quando fummo dinanzi all'enorme edificio a forma di conchiglia rovesciata, Chama mi precedette e mi fece segno di seguirlo. Dovette senz'altro percepire la mia riluttanza, l'indecisione e la diffidenza mossa dall'istinto di conservazione, poiché fece eco nel mio cervello la sua voce: " Non temere! Non hai nulla da temere." Sentivo le tempie pulsare mentre mi appariva drammaticamente chiara la situazione: forse sarei uscito da quell'incubo, avrei fatto ritorno a casa solo se chi mi aveva rapito lo avesse voluto. Mi sentivo stanco. Con lentezza mossi alcuni passi all'interno. Se avessi pensato che nulla ormai avrebbe più potuto stupirmi, avrei sbagliato. Qualcosa che sembrava fregi a sbalzo e bassorilievi copriva a intervalli regolari il soffitto ad arco e i lati superiori del nuovo corridoio dalle pareti convesse e levigate, traslucide come l'acciaio. Toccandone istintivamente la superficie, avvertii una leggera scossa elettrica, e le dita scivolarono come respinte da una misteriosa energia. Disorientato e sbalordito non mi resi conto che il corridoio, giunto alla fine, dava su un immenso salone circolare completamene avvolto in soffice luce blu. Tutt'intorno ai lati e al centro, collegate tra loro da cilindri di varia grandezza, si ergevano strutture apparentemente metalliche di un grigio antracite, simili nella forma a torri acchiocciolate. Vi erano pure - sospese a qualche metro dal pavimento - sfere trasparenti come il vetro nel cui interno erano racchiusi vapori rosati. ...Quasi non mi ero accorto della loro presenza. Erano immobili e mi guardavano con occhi penetranti. Vestivano lunghe tuniche diversamente colorate. Avevano pelle chiara e lunghi capelli bianchi fluenti incorniciavano i volti di un'età indefinibile. Mi indussero a guardare verso un monolito piramidale torreggiante al centro di un largo tavolo rettangolare, anch'esso in apparenza metallico. Mi parlarono invadendo la mia mente con immagini e suoni: la mia vita passata scorreva velocissimamente. La mia infanzia, i miei ricordi riportati alla luce e resuscitati nella memoria. Seppi così di trovarmi in una delle loro basi sotterranee sul nostro pianeta, posta nel cuore dell'Amazzonia. Appresi che ci osservano da lungo tempo e che conoscono la storia dell'umanità fin dagli albori. Mi dissero di essere i " Guardiani del Mondo ", e di appartenere a una confederazione intergalattica che unisce popoli e razze stellari diverse. Abitanti di Alpha Centauri, Orione, Zetar Reticuli e delle Pleiadi sono sul nostro pianeta. Alcuni di essi sono i " Creatori ", coloro che innestarono il codice genetico primordiale e che, modificando le strutture biologiche primitive dell'organismo vivente chiamato uomo, diedero origine all'evoluzione della specie e alle razze attuali. Più volte avevo mentalmente formulato il desiderio di comprendere perché ero stato "rapito ". E a quale scopo poi mi venivano fatte quelle rivelazioni? Capivo che la scelta non poteva essere casuale: conoscevano la mia vita, mi seguivano fin dall'infanzia e forse in qualche modo mi avevano preparato a quell'evento. Ma perché io e non un altro? Sapevo che leggevano nei miei pensieri, però la risposta a quell'interrogativo non giunse mai. Ancora oggi l'ignoro. Forse fu un fruscio leggero a farmi voltare. Incontrai lo sguardo di Chama e mi parve di coglierne una insospettata dolcezza. Era rimasto alle mie spalle per tutto il tempo ed al suo fianco ravvisavo ora una creatura la cui bellezza può essere definita solo tacendo, poiché ogni tentativo ne deturperebbe il ricordo: " Dhara ". Il suo nome mi giunse sull'onda di un'eco profonda. Gli occhi di un indefinibile azzurro dal taglio vagamente orientale e felino. I capelli ramati raccolti in parte da una singolare acconciatura e in parte sciolti sulla sinistra del viso. Indossava un abito blu scuro di foggia vagamente medioevale e di uno strano tessuto simile in apparenza alla seta o al raso, lungo fino a coprirle completamente i piedi. Sorrise. Intanto le dieci-dodici figure con lunghi capelli candidi, da cui avevo appreso conoscenze strabilianti, erano scomparse. Intuivo che qualsiasi cosa fosse stato quello che era avvenuto e ancora avveniva, ora stava per terminare. Nel silenzio assoluto seguii Chama e Dhara che mi precedevano di qualche passo. Attraversammo il salone fiancheggiando le strutture metalliche, e ripiegando sulla sinistra, sfiorammo quasi le sfere sospese che ondeggiando provocavano leggeri trilli. Imboccammo un altro corridoio più stretto e più basso dei precedenti. Le pareti apparivano dello stesso materiale simile all'acciaio ma concave ai lati e cosparse di fori ovali simili ad oblò. In breve concludemmo il tragitto davanti a una specie di largo pannello in movimento. Pareva che infinite lingue di fuoco lo attraversassero intersecandosi a vicenda e producendo miriadi di scintille violacee. Chama con Dhara - che, in un successivo incontro, scoprirò essere una biologa astrale - facendosi da parte m'indussero sempre mentalmente a varcarlo. L'angoscia mi riprese e mi strinse alla gola. Chiusi gli occhi ed andai oltre. Cosa avvenne dopo non saprei dirlo poiché non ne ho ricordo. Rammento mille punture d'aghi per tutto il corpo e una sensazione di completo torpore mentre precipitavo in un tunnel senza fine tra una pletora di colori saettanti. Mi ritrovai disteso sull'erba umida di un prato. Il sole era alto nel cielo mentre una sottile brezza mi portava i rumori lontani della città... Questa è la mia storia non ancora giunta al suo epilogo poiché continuo ancora a incontrare i visitatori, ad apprendere da loro i significati occulti della vita e a stupirmi di fronte ai misteri dell'universo. I rapitori di una notte, che mi liberarono per sempre dalla schiavitù delle apparenze, tornano a volte a parlarmi di mondi remoti, preoccupati per le sorti del nostro pianeta in attesa che l'uomo si risvegli e guardi al Cosmo come alla sua casa lontana dove il proprio seme un tempo fu generato. Sono passati diciassette anni da quella notte del 1981. Forse l'uomo non scoprirà mai la propria origine, non svelerà i segreti della vita e della morte. Forse non comprenderà mai i segreti dell'universo. Forse tra un secolo, tra due o tra mille anni un evento inaspettato, improvviso, cancellerà la memoria umana. Forse, come già accadde per le civiltà che precedettero la nostra, anche l'attuale perderà la propria identità storica e la propria cultura disperdendone i sogni, le speranze e la conoscenza in infinitesimali frammenti inintelligibili. Forse tra un secolo o mille anni, un'altra specie biologica si muoverà tra le rovine dell'attuale civiltà, forse gli stessi sconvolti sopravvissuti si aggireranno tra i misteri del passato cercando di ricostruire la propria identità. Nelle incognite della vita e della morte, del prima e del dopo, essi cercheranno l'origine dell'esistenza ponendosi le domande di sempre, creando nuove forme di culto e inventandosi tipologie nuove di spiritualità; susciteranno nuovi Dei e nuove filosofie per spiegare la loro presenza su questo mondo. Forse è la storia che si ripete in un folle ritorno senza fine, fino a quando l'intero Universo cesserà di esistere, fino a quando l'ultimo granello cosmico o l'ultimo sole si consumeranno nel silenzio di una lenta agonia siderale. Forse non sapremo mai chi siamo stati prima, o non saremo più dopo. Forse siamo frammenti di un sogno che cesseranno di esistere allorquando l'"Archetipo Occulto" si sveglierà; forse tra cento - mille - un milione di anni, infrante le barriere dello spazio/tempo, penetreremo nei territori oscuri dell'assoluto là dove hanno inizio i sogni e le galassie, e lì, perdendo noi stessi, si dissolveranno i dubbi e le paure, le domande e i mille perché che così a lungo avevano angosciato e ferito il cuore e la mente degli uomini. Forse nell'immobilità cosmica risaliremo alla nostra origine, sapremo di essere figli delle stelle o schegge di follia, meteore erranti dell'infinito. Forse riusciremo a comprendere il nostro destino, le ragioni dell'esistere... Comunque sia l'epilogo - se mai ci sarà - comprenderemo che la bellezza della vita risiede nelle ali del mistero e il fascino della morte nel cuore della sua incorruttibilità.



cosa ne pensate???

VEGA
24-04-09, 12: 05
wuàà piccolo post pollon!ci vuole na giornata di ferie per leggere tutto...XD

pollon87
24-04-09, 12: 22
:D:D...
vabbè è un pò quello che lui va raccontando riguardo a questo rapimento da parte degli alieni:)

FRANCODUE
24-04-09, 13: 09
Maurizio Cavallo è un "contattista".
Originariamente faceva parte del gruppo di Eugenia Siragusa, famoso contattista siciliano alle pendici dell'Etna, gruppo dal quale si è staccato per contrasti avuti con lo stesso Siragusa.
Che dire ?...già alcune sue profezie annunciate per il 2007 non si sono avverate, per cui non so fino a che punto possa essere credibile.

VEGA
24-04-09, 13: 25
in effetti calcolando (kuando dice 17 anni dp il 1981) la storia è del 1998...sono passati 11 anni da allora...le domande che si pone l'uomo sono le stesse da millenni...di certo nn sono spiegate da stò tizio che si è letto troppi dilan dog e viswti troppi stargate...

pollon87
24-04-09, 13: 35
Maurizio Cavallo è un "contattista".
Originariamente faceva parte del gruppo di Eugenia Siragusa, famoso contattista siciliano alle pendici dell'Etna, gruppo dal quale si è staccato per contrasti avuti con lo stesso Siragusa.
Che dire ?...già alcune sue profezie annunciate per il 2007 non si sono avverate, per cui non so fino a che punto possa essere credibile.

si ho letto anche questo su internet su di lui, almeno da quanto ho letto io si divise da questo gruppo a seguito di una litigata su chi facesse Gesù...:retard:

VEGA
24-04-09, 13: 37
si ho letto anche questo su internet su di lui, almeno da quanto ho letto io si divise da questo gruppo a seguito di una litigata su chi facesse Gesù...:retard:

infatti anche io lessi che venne zio silvio e disse sono io!:rotflmao: