Pagina 52 di 125 PrimaPrima ... 242505152535462102 ... UltimaUltima
Risultati da 511 a 520 di 1243

Discussione: Operazioni di Servizio dei corpi di Polizia Locale

  1. #511
    Utente Expert Corpi Polizia Locale L'avatar di Blushield
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    3,813

    Predefinito

    Rassegna stampa » Dettaglio
    Sviluppi dell'operazione scattata nel 2009 da PL
    (25/06/10 - Uff. Stampa)


    "I beni immobili e conti bancari sequestrati dalla Guardia di Finanza di Milano a un calabrese già arrestato dalla Polizia Locale nel 2009 per sfruttamento alla prostituzione conferma la bontà del l'operazione svolta nell'ottobre di quell'anno e per la quale ringrazio il Comandante Tullio Mastrangelo. Gli agenti di Zona 6, coordinati dal sostituto procuratore Ester Nocera, avevano sgominato una banda italo-romena dedita alla tratta di connazionali e sequestrato undici appartamenti di proprietà del calabrese. Cui si era aggiunto, poi, un dodicesimo sempre di proprietà dell'arrestato, in via Clitumno 11, unico immobile in questo stabile del degrado per cui l'autorità giudiziaria ha autorizzato i sigilli".


    Lo comunica il vice Sindaco e assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato.


    "L' intervento dello scorso ottobre – spiega De Corato – aveva chiuso lunghe indagine scattate su mia segnalazione, allorquando un cittadino mi aveva informato del perpetuarsi di gravi irregolarità nello stabile al civico 5 di via Spezia, con prostitute che adescavano i clienti sotto casa e consumavano negli appartamenti. Da qui avevo allertato la Polizia Locale, la Polizia di Stato, i Carabinieri e l'Asl".


    "Dopo mesi di intercettazioni telefoniche, pedinamenti e attività investigativa – prosegue De Corato - la Polizia Locale era riuscita a ricostruire l'intero organigramma dei soggetti, attribuendone precise responsabilità. In particolare quattro rom romeni reclutavano le donne in Romania, le portavano in Italia, e le costringevano con metodi violenti all'esercizio in due appartamenti di via Spezia 5 e Tibaldi 14. I rom abitavano in un appartamento di via Vittorini di proprietà del calabrese, 55 anni, incensurato. L' italiano, che è proprietario di molti immobili, traeva profitto dall'affitto di 11 dove si svolgeva attività di meretricio e che gli sono stati sequestrati".



    "Il vero volto della prostituzione – sottolinea De Corato – è fatto di brutalità sulla pelle di donne schiavizzate per alimentare enormi guadagni. Ecco perché Milano ha inflitto 12.496 multe nel 2009 per contrastare l' esercizio su strada. E 5470 nei primi cinque mesi del 2010. E gli introiti poi confluiscono anche in un progetto di accoglienza e tutela delle prostitute, gestito dai Servizi Sociali del Comune, che ha salvato dal 2001 quasi 700 donne, con una media di circa 80- 90 l'anno. E 'azione deterrente ha avuto di nuovo il plauso del Questore Vincenzo Indolfi nella recente Festa della Polizia di Stato. Allorché ha elogiato i risultati dell'ordinanza che ha contribuito a diradare le presenze delle 'lucciole' sulle strade".


    "Ancora questa notte – conclude De Corato - 18 agenti del Settore Sicurezza hanno multato 23 prostitute (14 romene, 3 uruguagie, 2 bulgare, 2 albanesi, 1 marocchina, 1 brasiliana) per un totale di 10.350. Violazioni registrate in piazza Aspromonte, nelle vie Rombon, Teodosio e nei viali Toscana, Abruzzi, Lombardia".

    Fonte www.poliziamunicipale.it

    ---------------------Aggiornamento----------------------------

    Rassegna stampa » Dettaglio
    Arrestato per violenza sessuale
    (24/06/10 - AGI)


    Un operaio di 46 anni e' stato arrestato oggi per violenza sessuale e atti osceni in luogo pubblico. E.G., operaio ceramico 46enne, residente a Modena, e' stato arrestato nel pomeriggio nella sua abitazione dai vigili urbani di Modena. L'uomo, che da circa due anni era seguito dalle forze dell'ordine, compiva atti di esibizionismo nei parchi Amendola Sud e Nord e nelle zone limitrofe alla parrocchia di via Fratelli Rosselli. E.G., che si muoveva normalmente a piedi o in bicicletta, cercava contatti con ragazze molto giovani, quasi tutte al di sotto dei 14 anni, che contattava attraverso disegni osceni realizzati col pennarello su panchine o nelle pensiline degli autobus. I disegni erano associati a vari numeri di cellulare in suo possesso. Nel corso di varie intercettazioni telefoniche svolte da operatori della Polizia municipale e' risultato che circa una trentina di giovani ragazze hanno risposto agli inviti. L'esibizionista inviava poi immagini e messaggi pornografici ai numeri di cellulare con i quali veniva in contatto. Un anno fa, E.G. era gia' stato denunciato a piede libero dalla Polizia municipale per atti osceni in luogo pubblico. Nell'ultimo periodo, l'uomo aveva cambiato tipologia di approccio: non inviava sms con il telefonino, ma raggiungeva in bicicletta scuole e aree verdi molto frequentate da ragazzine, dove si mostrava e si masturbava. Da alcuni mesi, E.G. agiva assieme ad un ragazzo di 24 anni con il quale frequentava non solo luoghi di Modena, ma anche di Rubiera e Reggio Emilia. Recentemente l'operaio arrestato ha avvicinato al parco Amendola una ragazzina di 12 anni abbracciandola e baciandola contro la sua volonta'. La giovane si e' recata, assieme ai genitori, al Comando della Polizia municipale per denunciare il fatto. Il magistrato ha disposto l'ordinanza di misura cautelare in carcere, eseguita questo pomeriggio.

    "L'arresto e' solo la punta di un iceberg del lavoro che viene svolto quotidianamente e in maniera volutamente poco visibile dagli operatori della Municipale", commenta il comandante Franco Chiari. "Non e' la prima volta che i nostri agenti, attraverso indagini ambientali e intercettazioni telefoniche svolte di concerto con la magistratura, portano a termine operazioni che sfociano in arresti".

    Fonte: AGI

    ---------------------Aggiornamento----------------------------

    PM smantella la rete dei pass falsi
    (24/06/10 - Giornale di Sicilia)


    PALERMO. Undici abbonamenti falsi e altri dieci casi in via di accertamento. E´ il risultato dei controlli effettuati dalle squadre degli ausiliari del traffico Amat in collaborazione con la polizia municipale, nelle aree di sosta tariffata a Palermo.

    Tra il 4 e il 24 maggio, gli operatori dell´azienda che gestisce il trasporto pubblico in città hanno battuto alcune zone del centro alla ricerca di falsi tagliandi e abbonamenti per le zone blu.

    Ai possessori degli undici abbonamenti falsi, rintracciati dalla polizia municipale e invitati a presentarsi sul posto dove avevano parcheggiato l´auto, sono stati notificati i verbali di contestazione. Successivamente gli agenti hanno anche identificato i proprietari delle auto e sequestrato i titoli contraffatti. Tutti gli atti sono stati inviati alla procura di Palermo.

    Stando ai dati forniti dall´Amat, però, il numero dei titoli falsi è destinato a crescere: il fenomeno, infatti, sta assumendo risvolti clamorosi, visto che alcuni abbonamenti falsi sarebbero riconducibili al personale di uno stesso ente regionale. "La sistematica attività di controllo degli ausiliari al traffico, con l´apporto determinate della polizia municipale, sta portando i primi frutti nella lotta alla contraffazione degli abbonamenti - dice Mario Bellavista, presidente dell´Amat -. Non daremo tregua a chi truffa l´azienda. Abbiamo già attivato i nostri uffici per le azioni legali".

    Fonte: Giornale di Sicilia

    ---------------------Aggiornamento----------------------------

    Indagine per corruzione all''VIII Municipio
    (24/06/10 - Virgilio)


    Sono in corso alcune perquisizioni negli uffici dell'VIII municipio della capitale e presso alcune imprese in relazione all'indagine per corruzione e concussione aperta dalla procura di Roma, su segnalazione dell'amministrazione comunale. L'amministrazione comunale - spiega in una nota il Campidoglio - aveva ricevuto da alcuni imprenditori la richiesta di provvedimenti per arginare episodi di malcostume che configuravano ipotesi di corruzione o concussione a carico di funzionari dell'VIII municipio. Dopo la segnalazione del Campidoglio, la procura di Rona ha aperto un'indagine e disposto l'emissione di un provvedimento di perquisizione nel territorio. Il comando della polizia municipale ha effettuato al momento 25 perquisizioni negli uffici pubblici, abitazioni e sedi operative delle imprese impegnate sul territorio. "Le stesse - riferisce il Campidoglio - hanno prodotto elementi utili alle indagini".

    Fonte: Virgilio

    ---------------------Aggiornamento----------------------------

    Milano: scoperti 37 clandestini in 12 ore
    (23/06/10 - ADNKronos)


    (Adnkronos) - Sono 37 i clandestini fermati in 12 ore, tra ieri sera e stamattina, dalla polizia locale di Milano. I primi quindici, tutti di nazionalita' egiziana, sono stati fermati in via Valenza, zona Porta Genova, all'interno di uno stabile dismesso di proprieta' delle ferrovie.
    A renderlo noto e' il vice sindaco di Milano, Riccardo De Corato. "Pessime -spiega- le condizioni igienico-sanitarie, per la presenza di una quantita' enorme di rifiuti e di topi. La polizia locale ha denunciato gli abusivi per l'occupazione e informera' Fs affinche' provveda alle operazioni di pulizia e di messa in sicurezza".
    Il secondo intervento ha avuto come teatro la linea 90/91 in piazzale Lotto: 140 passeggeri sono stati multati perche' sorpresi senza biglietto, mentre altri 22 stranieri sono stati trovati senza permesso di soggiorno (16 egiziani, tre ecuadoregni, un marocchino, un senegalese e un cingalese). "Con il fermo di questi 37 irregolari -conclude De Corato- salgono a 376 i clandestini arrestati e denunciati dalla polizia locale dal primo gennaio".

    ---------------------Aggiornamento----------------------------

    LAMEZIA TERME: CASA A LUCI ROSSE IN VIA DEI GIARDINI






    di (Annunci Google del 20 giugno 2010)


    22/06/2010
    Lamezia città sempre più a luce rosse? Sembra proprio di sì.
    Alla luce dell'ultima operazione portata a termine dagli agenti della polizia locale che, in via dei Giardini, hanno scoperto una casa d'appuntamento.
    Poche settimane fa i vigili urbani ne avevano individuato un'altra alla Marinella, ma questa volta sono riusciti a individuare pure l'organizzatore, un extracomunitario di 39 anni, Josè Bido Junior, arrestato con l'accusa di sfruttamento della prostituzione.
    Si tratta di un cittadino della Repubblica dominicana, ma residente in Italia, esattamente a Carrara in Toscana.

    L'operazione è stata illustrata in una conferenza stampa dal comandante Salvatore Zucco e dall'assessore comunale alla Sicurezza Giusy Crimi, che in particolare ha sottolineato l'impegno della polizia locale. Presenti il tenente Peppino Rizzo e il brigadiere Bruno Palmieri che hanno eseguito l'operazione.
    Secondo quanto accertato dagli agenti della polizia municipale, il dominicano, da circa un anno, gestiva direttamente la struttura di proprietà di un'impresa lametina, un appartamento preso in affitto con regolare contratto di locazione, trasformandolo poi in luogo d'incontri osè. L'uomo, arrestato in flagranza di reato, secondo quanto affermato in conferenza stampa, non disdegnava d'intrattenersi con clienti dai gusti particolari.

    L'operazione di polizia è scattata dagli annunci sui giornali e sul Web che indicavano in Via dei Giardini un giro di prostituzione. Da qui la decisione di mettere sotto osservazione la strada in pieno centro cittadino.
    Venerdì alle 19.30 è scattata l'operazione che ha certificato quello che la polizia municipale sospettava da tempo. Via Giardini, precisamente il civico 7, era divenuta meta di clienti del sesso, d'ogni età ed estrazione sociale, che trovavano offerte per tutti i gusti. Al piano terra due appartamenti erano stati adibiti a case chiuse.

    Il bilancio dell'operazione, coordinata dal procuratore della Repubblica Salvatore Vitello e dal sostituto Domenico Galletta, è stata definita «assolutamente lusinghiera» dal comandante Salvatore Zucco.

    Sono state inoltre identificate due prostitute, la dominicana M.S. 34 anni, e H.J. di 42 anni spagnola. Oltre 700 i profilattici sequestrati. Ma anche numerosi cd pornografici, un computer, e quattro telefonini utilizzati per concordare gli appuntamenti con i clienti, un'agendina e tre parrucche.

    Ogni cliente pagava da 50 a 70 euro a prestazione. I guadagni arrivavano anche a mille euro al giorno, la metà però veniva girata al protettore. Numerosi i documenti sequestrati, che ora sono al vaglio degli inquirenti perchè potrebbero venir fuori dati interessanti per proseguire le indagini.

    ---------------------Aggiornamento----------------------------

    BRESCIA Maxi operazione della polizia locale: otto arresti in città
    BRESCIA Maxi operazione della polizia locale: otto arresti in città

    POLIZIA LOCALE E SICUREZZA. Duecento agenti contro clandestini e prostituzione Sei multe da 500 euro ai clienti di prostitute, guai per 4 «lucciole» Un servizio straordinario di sicurezza urbana che ha coinvolto 90 pattuglie di 30 Comandi di Polizia locale (3 di Polizia provinciale) per 45 Comuni. 20.06.2010

    Articolo di Mara Rodella fonte www.bresciaoggi.it



    Ogni due ore circa il cambio di attività: a contrasto dell'immigrazione clandestina, antiprostituzione, in appartamento, nei locali o su strada. Tutti sincronizzati e coordinati dal Comando di Brescia: sono i 200 agenti che, dalle 21.30 alle 4 di ieri mattina, sono scesi in campo in città e provincia per l'operazione Sit, Sicurezza Integrata sul Territorio. Un servizio straordinario di sicurezza urbana che ha coinvolto 90 pattuglie di 30 Comandi di Polizia locale (3 di Polizia provinciale) per 45 Comuni.
    Ancora presto per tracciare la mappatura dei risultati che si avranno solo dopo l'elaborazione in rete delle attività condotte nelle zone di competenza. Provvisori anche i numeri in città: 8 gli arresti operati dalla Locale di Brescia, di cui 6 durante il servizio antiprostituzione iniziato poco dopo le 21 e condotto dal nucleo operativo centrale e di polizia giudiziaria.
    IN SEI APPARTAMENTI di via S. Urbano, via San Rocchino, via Milano, via Fenarolo, via Battaglie e via S. Eufemia «abbiamo fermato e accompagnato al comando in stato di fermo due prostitute cinesi, due viados e altri due stranieri - riferisce il commissario capo Gianni Bonvicini -. La loro posizione, per ora, resta al vaglio degli inquirenti». Manette ai polsi anche per un nord africano, fermato a Travagliato con 60 grammi di droga. Stesso copione per un altro magrebino beccato, sempre in possesso di stupefacenti, in via Milano, in città. «In via Donegani, poi, sono state accompagnate una decina di persone per accertamenti», continua Bonvicini.
    E non sono poche nemmeno quelle identificate: 65 stranieri alla stazione ferroviaria di Brescia, 40 in centro storico. Se ne aggiungono 132 durante i pattugliamenti su strada, che hanno registrato 147 veicoli controllati: «Tra l'1.30 e le 4 del mattino, 8 tra automobili e motocicli sono stati sequestrati perchè il conducente è stato trovato il stato di ebbrezza - spiega Bonvicini -. Durante il servizio antiprostituzione, sempre su strada, invece, sono state comminate 6 multe da 500 euro ad altrettanti clienti, in base al regolamento di polizia urbana». Tre gli incidenti stradali rilevati in città, di cui uno con un ferito.
    Per quanto riguarda poi gli esercenti, sono 17 gli accertamenti commerciali con le unità cinofile tra stazione, centro storico e via Milano.
    Mara Rodella

    ---------------------Aggiornamento----------------------------

    RAVENNA Blitz della Municipale in appartamento a Lido Adriano: 1 arresto e 3 indagati
    In questi giorni, infatti, personale dell'Ufficio Polizia Giudiziaria della Municipale, in esecuzione al decreto emesso dalla Procura della Repubblica, ha proceduto ad una perquisizione domiciliare in viale Alfieri, a Lido Adriano, finalizzata al sequestro di due passaporti, risultati falsi, individuati proprio grazie alla suddetta apparecchiatura.

    Oltre ai documenti, che appartenevano ad una coppia di coniugi nigeriani, di 33 e 32 anni, gli agenti hanno sequestrato anche i relativi permessi di soggiorno, illegalmente ottenuti: per loro, inevitabile, la denuncia per possesso di documento falso.

    Gli agenti hanno trovato, nell'appartamento, anche altre due persone, originarie anch'esse della Nigeria, risultate irregolari sul territorio. Si tratta, più precisamente, di un 24enne, privo di documenti e titolo di soggiorno, e di un 28enne, trovato in possesso di passaporto falso.

    Mentre il primo è stato indagato a piede libero per violazione della normativa sull'immigrazione, in quanto clandestino e, quindi, privo di documenti di identità, per il secondo è scattato, invece, l'arresto.

    Dalle ulteriori verifiche effettuate, tramite la Centrale Operativa, emergevano, infatti, a suo carico, varie condanne oltre ad un Provvedimento di 'obbligo di firma con divieto di espatrio per motivi di giustizia'.

    E' stato appurato, tra l'altro, che l'Autorità Giudiziaria aveva disposto, nei suoi confronti, il ritiro del passaporto, eventualmente posseduto mentre il giovane negava d'averlo; fatto, quest'ultimo, che creava non pochi sospetti circa le intenzioni dell'uomo di allontanarsi dal paese, utilizzando, molto probabilmente, il falso documento, e sottrarsi, così, alle proprie responsabilità.

    Processato, con rito direttissimo, questa mattina, è stato condannato alla pena di 1 anno e 4 mesi di reclusione, con custodia cautelare in carcere.

  2. #512
    Sergente
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Messaggi
    373

    Predefinito

    .................................tramite la Centrale Operativa, emergevano, infatti, a suo carico, varie condanne oltre ad un Provvedimento di 'obbligo di firma con divieto di espatrio per motivi di giustizia'..................

    Perchè non precisano che la Centrale Operativa che ha fatto l'accertamento è quella della F.PP. Nazionali, Carabinieri e/o Polizia di Stato, perchè, purtroppo per loro, con quella in dotazione alle P.L. al massimo possono consultare l'elenco telefonico in web..................

    Va bene collega, evitiamo simili commenti.
    Siamo sempre a disposzione di tutti coloro che ne fanno ruchiesta.
    Ultima modifica di FRANCODUE; 25-06-10 alle 16: 13

  3. #513
    Tenente L'avatar di Alpenjager
    Data Registrazione
    Apr 2010
    Località
    Padova/Gorizia
    Messaggi
    1,413

    Predefinito

    5 interventi 3 nomi per la stessa cosa. Vigili Urbani, Polizia Locale, Polizia Municipale...aggiungiamo Guardie Municipali o come adorava De Sica Guardie Metropolitane :-)
    là dove finisce l'educazione...inizia il verbale...

  4. #514
    Utente Expert Corpi Polizia Locale L'avatar di Blushield
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    3,813

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da tanuz Visualizza Messaggio
    .................................tramite la Centrale Operativa, emergevano, infatti, a suo carico, varie condanne oltre ad un Provvedimento di 'obbligo di firma con divieto di espatrio per motivi di giustizia'..................

    Perchè non precisano che la Centrale Operativa che ha fatto l'accertamento è quella della F.PP. Nazionali, Carabinieri e/o Polizia di Stato, perchè, purtroppo per loro, con quella in dotazione alle P.L. al massimo possono consultare l'elenco telefonico in web..................

    Va bene collega, evitiamo simili commenti.
    Siamo sempre a disposzione di tutti coloro che ne fanno ruchiesta.
    Oddio...il ritorno del talebano..........................

    Vale anche per te.
    Per favore evitiamo polemiche.


    ---------------------Aggiornamento----------------------------

    Citazione Originariamente Scritto da Blushield Visualizza Messaggio
    Oddio...il ritorno del talebano..........................

    Vale anche per te.
    Per favore evitiamo polemiche.
    OK, chiuso....Promesso!!!!
    Ultima modifica di FRANCODUE; 25-06-10 alle 17: 32

  5. #515
    Utenti Storici L'avatar di CISCONE
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    1,320

    Predefinito

    SARPI, POLIZIA LOCALE SCOPRE ALLOGGIO-DORMITORIO: 14 POSTI LETTO IN 45 MQ
    - «Ancora controlli a raffica nel quartiere Sarpi. La Polizia Locale ha scoperto un nuovo appartamento-dormitorio in via Aleardi, dove in 45 metri quadri soppalcati sono stati trovati 14 posti letto tra scarafaggi, sporcizia, e cibo avariato. Al momento dell’operazione nel monolocale erano presenti 12 cinesi: 5 regolari nullafacenti e 7 clandestini, denunciati per violazione alla legge sull’immigrazione e su cui sono ancora in corso gli accertamenti. Gli occupanti hanno dichiarato di pagare 10/15 euro al giorno ai proprietari, una coppia di cinesi che possiede nel quartiere anche altri appartamenti e su cui sono in corso delle indagini. Sette le sanzioni da 450 euro, secondo l’ordinanza sindacale sugli affitti in vigore nel quartiere inflitte ai regolari e ai proprietari dell’alloggio. Che verranno anche denunciati per sfruttamento all’immigrazione clandestina. La Polizia Locale farà richiesta di sequestro dell’appartamento». Lo comunica il vice Sindaco e assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato. L’operazione è stata realizzata dagli agenti del Nucleo Centro della Polizia Locale. «Questo è l’effetto positivo delle ordinanze che hanno portato a inasprire i controlli nel quartiere Sarpi – spiega De Corato -. Controlli agevolati in virtù dei provvedimenti comunali, che stanno portando alla luce tutte quelle violazioni che creano degrado e insicurezza. E che sono stati potenziati grazie alla presenza dei 24/30 agenti 7 giorni su 7, consentendo così anche una stratta sul carico scarico merci. Un’incessante azione che sul piano della sicurezza ha portato i vigili a effettuare 61 blitz dal 2008 con 22 dormitori scoperti. L’ultimo – continua De Corato – proprio dieci giorni fa in via Morazzone, dove in 80 mq sono stati trovati 14 posti letto, con materassi buttati a terra tra pessime condizioni igienico sanitarie e fili elettrici scoperti. E dove gli occupanti sono anche lì risultati regolari. Un fatto ambiguo che ci fa venire qualche dubbio. I 5 regolari di via Alerdi, sono nullafacenti e residenti altrove. Ma di fatto vivono in un buco ai limiti della vivibilità. Chi ha il permesso di soggiorno ha casa e lavoro. Dunque di questa anomalia – conclude De Corato – chiediamo conto ai magistrati ai quali sollecitiamo approfondite indagini». Dall’entrata in vigore dell’ordinanza firmata il 18 maggio scorso che impone a proprietari e affittuari nel quartiere Sarpi di depositare schede autocertificative sullo stato abitativo dell’alloggio sono state consegnate alla Polizia Locale 241 schede: 133 da parte di proprietari, 108 da affittuari. red 051322 lug 10
    Omnimilano-
    Si sta come, d'autunno, sugli alberi, le foglie.

    Il Stai cercando un amico di Naja?

  6. #516

    Predefinito

    Operazione antiprostituzione della Polizia Locale di Brescia

    http://www.polizialocale.it/aree/sta...=3&s=4&id=8320


    Sventato furto a Castel San Pietro


    http://www.polizialocale.it/aree/sta...=3&s=4&id=8321
    Ultima modifica di grfrapi; 12-07-10 alle 11: 09

  7. #517
    Utenti Storici L'avatar di CISCONE
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    1,320

    Predefinito

    se leggete la notizia del sventato furto a Castel San Pietro la parte fondamentale è questa frase: "i due agenti in servizio hanno ricevuto da parte dei Carabinieri di Imola la segnalazione di un allarme alla ditta Prologis in via Henry Ford"...... beati loro direi...questa è collaborazione e il modo giusto di lavorare....bravi!!! da noi non sarebbe mai successo...piuttosto che avvisare noi arrivano 1 ora dopo quando ormai è tutto inutile!!! e va beh...poi però non ci vengano a dire che ci sentiamo noi di serie "B"...putroppo dipendiamo da una stazione CC che ragiona cosi...so che non sono tutte cosi!!! conosco colleghi che si trovano bene con i CC e fanno molti servizi insieme..che dire sono stato sfortunato...comunque i carabinieri della stazione sono colaborativi, è un maresciallo che gli spezza le ali nei nostri confronti...però quando ha bisogno qualcosa come corre dal nostro comandante!
    Ultima modifica di CISCONE; 12-07-10 alle 14: 35
    Si sta come, d'autunno, sugli alberi, le foglie.

    Il Stai cercando un amico di Naja?

  8. #518
    Utente Expert Corpi Polizia Locale L'avatar di Blushield
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    3,813

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da CISCONE Visualizza Messaggio
    se leggete la notizia del sventato furto a Castel San Pietro la parte fondamentale è questa frase: "i due agenti in servizio hanno ricevuto da parte dei Carabinieri di Imola la segnalazione di un allarme alla ditta Prologis in via Henry Ford"...... beati loro direi...questa è collaborazione e il modo giusto di lavorare....bravi!!! da noi non sarebbe mai successo...piuttosto che avvisare noi arrivano 1 ora dopo quando ormai è tutto inutile!!! e va beh...poi però non ci vengano a dire che ci sentiamo noi di serie "B"...putroppo dipendiamo da una stazione CC che ragiona cosi...so che non sono tutte cosi!!! conosco colleghi che si trovano bene con i CC e fanno molti servizi insieme..che dire sono stato sfortunato...comunque i carabinieri della stazione sono colaborativi, è un maresciallo che gli spezza le ali nei nostri confronti...però quando ha bisogno qualcosa come corre dal nostro comandante!
    Cisco, per quanto invece attiene la realtà in cui lavoro io, i rapporti sono non ottimi ma eccellenti, sotto tutti i punti di vista sia professionali che umani; collaboriamo con ben quattro Stazioni (comandate da Marescialli giovani e preparati) e due Comandi Compagnia (con relativi servizi Radiomobile). Sono state fatte spesso ottime operazoni congiunte e non c'è mai stato alcuno "scontro istituzionale", ed è così da anni... Questi tipi di rapporti professionali vanno coltivati, mi spiego meglio. Ad esempio mesi fà si presentò presso i nostri uffici un signore segnalando che c'era qualcosa di "strano" allo sportello bancomat di una vicina banca: un mio collaboratore, in borghese naturalmente, si recò sul posto facendo finta di prelevare, accorgendosi che era stata applicata una "maschera" sopra la tastiera la quale e in un'angolino si scorgeva una piccolissima telecamera. Il collega si allontanò entrando in un negozio viicino per tenere d'occhio la situazione , allertando la nostra C.O. che attivava prontamente altri colleghi con un servizio di controllo a debita distanza e naturalmente in borghese, al fine di cogliere sul fatto le persone che avevano manomesso il bancomat. Ora, avremmo benissimo potuto effettuare l'intera operazione senza avvisare nessuno, ma, professionalmente, sarebbe stato il caso di non coinvolgere i Carabinieri della vicina Stazione? Secondo me no, infatti, informati, ci affiancarono immediatamente e assieme furono presi sul fatto i personaggi con tanto di complici; grazie ad un nostro Agente, tecnico informatico veramente in gamba e alla perquisizione in casa delle predette persone, siamo entrati in possesso di tutto ciò che occorreva per ichiodarli, gli arresti li effettuarono i colleghi CC. Il giorno dopo articoli suli giornali per la bella operazione congiunta e tutti contenti. Ci saremmo dovuti arrabbiare perchè gli arresti non li abbiamo effettuati noi?...assolutamente no. Questo è il gioco di squadra che intendo. Certo non si può pretendere che PL e CC si scambino "di continuo e in tempo reale" informazioni su indagini e accertamenti in corso, nè dobbiamo commettere l'errore di metterci in competizione con le altre FF.OO., perchè chi ci rimette è sempre il cittadino.
    Per un'altro tipo di operazione congiunta, ci giunsero "per iscritto " i ringraziamentie e i complimenti" di un comandante Compagnia CC.; collaborazione sì, competizione assolutamente no.
    Certo qualche maresciallo CC vecchia scuola (come mio zio buonanima, per me grande Comandante di Stazione in un comune del sud con carattere forte ma spigoloso) può essere un pò più restio, ma molto dipende anche appunto dal carattere che ognuno di noi ha.
    Scusate l'OT.
    Ultima modifica di Blushield; 12-07-10 alle 18: 03

  9. #519
    Bannato
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Località
    Barcellona Pozzo di Gotto (ME)
    Messaggi
    26,710

    Predefinito

    Collega mai Hot è stato più chiaro del tuo !.
    Cerchiamo sempre di collaborare tra di noi.

  10. #520
    Utenti Storici L'avatar di CISCONE
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    1,320

    Predefinito

    Favorevolissimo alla collaborazione ... è proprio quella che vorrei...
    Si sta come, d'autunno, sugli alberi, le foglie.

    Il Stai cercando un amico di Naja?

Pagina 52 di 125 PrimaPrima ... 242505152535462102 ... UltimaUltima

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •