Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 13

Discussione: Patologie endocrine e motivo di esclusione

  1. #1

    Predefinito Patologie endocrine e motivo di esclusione

    Un saluto a tutti.
    Chiedo scusa per la lunghezza del topic ma ho bisogno di vederci chiaro. L'anno scorso iniziai un topic del genere nella sezione dei Carabinieri, dove mi sarebbe piaciuto tentare un concorso, ma, dato il basso numero e la bassa esaustività di risposte che mi sono arrivate, preferisco ripostarla qui, anche perché riguarda un po' tutte le forze armate.

    Sono affetto da "Ectopia congenita tiroidea sublinguale", ovvero, quando ero nella pancia della mia mamma, la tiroide non si è formata come doveva, "scendendo" fino alla gola, ma è rimasto un piccolo bozzetto dietro la lingua che poi si è atrofizzato. Per forrtuna è stato scoperto subito dai miei genitori, quando avevo un anno di vita, e quindi non ho avuto problemi di ritardo della crescita, o statura molto bassa, sono 1,76.

    Convivo con la pillola eutirox, che prendo a dose fissa una volta al giorno che mi fa condurre una vita del tutto normale.

    ORa, stando a quello che si legge nelle procedure concorsuali, tutte le patologie endocrine a carico della tiroide (tiroidite di Hashimoto, noduli tiroidei, ectopia tiroidea, ce ne stanno a iosa) sono motivo di ESCLUSIONE come il diabete.

    Tuttavia, ho due domande da farvi, a chi ne capisce più di me:

    1) ho letto di persone, gia assunte, che hanno scoperto una patologia tiroidea mentre erano gia militari, e, o non son stati riformati, oppure son stati riformati, ma presentando ricorso al TAR, lo hanno vinto, e sono rimasti nelle forze armate

    2)nel mio caso (ovvero di una persona esterna che vuole concorrere nelle FF.AA) la cosa non sarebbe nemmeno "scopribile" a meno che non mi facciano una ecografia del collo (dubito che rientri però tra gli esami che vengono effettuati in visita medica), perché, proprio grazie alla pillola che ormai assumo quotidianamente, se ,mi facessero esami specifici sugli ormoni tiroidei (FT3, FT4, TSH, e non so se nemmeno questi vengano eseguiti a tutti i candidati, dato che non rientrano nella categoria degli esami generali tipo emocromo o glicemia, ecc), risulterebbero perfetti, perché il dosaggio è garantito dalla pillola mattutina che assumo.

    Morale della favola: come se ne potrebbero accorgere? Dovrei essere io obbligato a dichiararlo? Se non dichiaro niente che succede?

    Intendiamoci, lungi da me voler entrare nei Carabinieri frodando lo Stato, sarebbe un controsenso, ma ho questo sogno fin da quando ero ragazzino: se fossi diabetico, forse gia sarebbe diverso, avevo mio nonno che lo era, e ricordo bene l'invasività delle punture di insulina, il dover misurare col pungidito la glicemia ripetutamente, tutte cose che mal si conciliano con una vita militare. NEl mio caso non credo che l'assunzione di una pillola che mi porta via due secondi della giornata, (ho praticato anche attività agonistica, nello specifico arti marziali) mi si possa dire "tu non sei idoneo a fare il carabiniere"


    Scusate per lo sfogo, e grazie a chiunque mi voglia rispondere

  2. #2
    Moderatore L'avatar di Kojak
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Località
    Padova
    Messaggi
    13,456

    Predefinito

    Le risposte sono molto semplici:
    1) nel bando di concorso viene specificato che il candidato DEVE dichiarare l'eventuale affezione da patologie specifiche. Il non farlo costituisce un'omissione avente i caratteri del dolo, pertanto perseguibile penalmente.
    2) gli esami sanitari sono molto approfonditi e sicuramente in quello del sangue cercheranno tutto, ma proprio tutto.
    3) solo i medici della commissione sono in grado di valutare il suo quadro clinico e la relativa idoneità al servizio.
    4) le persone "già assunte" in s.p.e. beneficiano di garanzie di legge che, anche in caso di riforma, prevedono il pensionamento privilegiato o il ricollocamento in ambiente lavorativo con transito nei ruoli civili. Questo beneficio non spetta a chi sta svolgendo la ferma e non è quindi transitato in s.p.e..
    Assistente Capo Coordinatore della Polizia di Stato: uno stile di vita!!
    Componente di Staff www.cadutipolizia.it e gruppo FB "Polizianellastoria"
    Blog Polizianellastoria QUI
    -------------------
    Per i nuovi Utenti
    - Hai letto il Regolamento? Lo trovi QUI
    - Ti sei presentato alla community? Fallo QUI
    - Disciplina e sanzioni del Forum, QUI

  3. #3
    Responsabile di Sezione L'avatar di Vinfer
    Data Registrazione
    Jan 2015
    Località
    Ottaviano
    Messaggi
    540

    Predefinito

    Aggiungo a quanto detto da Kojak che, durante l'accertamento medico, in linea con quanto specificato dal bando, compilerai specifici moduli dove dovrai annotare tutti i farmaci che prendi o che hai preso negli ultimi x giorni (almeno quando io feci il concorso era così, ma non credo siano cambiate le cose), e devi annotarli precisamente perché prima o poi quelo che assumi salta fuori. Io ad esempio dichiarai pure di aver preso una tachipirina qualche giorno prima, proprio per massima precisione. Tu te la sentiresti di fare una tale omissione consapevole delle responsabilità penali? Devi dire la verità e rimetterti al giudizio della comissione ed eventualmente, se ritieni possano sussistere le circostanze, ricorrere.

    Qui una sentenza di un caso "patologicamente simile".

  4. #4

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Vinfer Visualizza Messaggio
    Aggiungo a quanto detto da Kojak che, durante l'accertamento medico, in linea con quanto specificato dal bando, compilerai specifici moduli dove dovrai annotare tutti i farmaci che prendi o che hai preso negli ultimi x giorni (almeno quando io feci il concorso era così, ma non credo siano cambiate le cose), e devi annotarli precisamente perché prima o poi quelo che assumi salta fuori. Io ad esempio dichiarai pure di aver preso una tachipirina qualche giorno prima, proprio per massima precisione. Tu te la sentiresti di fare una tale omissione consapevole delle responsabilità penali? Devi dire la verità e rimetterti al giudizio della comissione ed eventualmente, se ritieni possano sussistere le circostanze, ricorrere.

    Qui una sentenza di un caso "patologicamente simile".

    SE ho ben capito, la ragazza l'ha vinto il ricorso, giusto? pur avendo dichiarato che assumeva Eutirox

    Grazie comunque per le risposte!

  5. #5
    Moderatore L'avatar di Kojak
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Località
    Padova
    Messaggi
    13,456

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da angelodellamore Visualizza Messaggio
    SE ho ben capito, la ragazza l'ha vinto il ricorso, giusto? pur avendo dichiarato che assumeva Eutirox

    Grazie comunque per le risposte!
    Ogni caso è a se stante. Non è possibile applicare la medesima sentenza a casi diversi: il nostro sistema giurisprudenziale non lo consente.
    Assistente Capo Coordinatore della Polizia di Stato: uno stile di vita!!
    Componente di Staff www.cadutipolizia.it e gruppo FB "Polizianellastoria"
    Blog Polizianellastoria QUI
    -------------------
    Per i nuovi Utenti
    - Hai letto il Regolamento? Lo trovi QUI
    - Ti sei presentato alla community? Fallo QUI
    - Disciplina e sanzioni del Forum, QUI

  6. #6

    Predefinito

    Si, questo lo so, se nn erro solo nell'ordinamento anglosassone, un caso può fare giurisprudenza….

    Questa sentenza è strana, a parer mio, a partire dall'incipit…..cioè mi chiedo come sia possibile che la ragazza sia stata ammessa all'Accademia di Livorno, pur denunciando di assumere l'eutirox. Anche in MArina (sono andato a leggermi il regolamento concorsuale e ho pure mio padre che lavora in Marina come Ufficiale) le patologie endocrine sono motivo di esclusione, ed è citato proprio l'ipotiroidismo "in tutte le sue forme"

    Se tanto la ragazza è poi stata riammessa, di sicuro la difesa avrà giocato sul fatto che era gia stata ammessa una volta….questa prima ammissione in sede concorsuale la devo considerare una svista della commissione?o un "aiutino"?

    Il discorso è molto semplice….non nutro una grande fiducia nella trasparenza dei concorsi inj Italia, non solo militari… Io sono iscritto al secondo anno di Economia,grazie a Dio gli esami procedono bene: se dovessi prepararmi a un concorso, per me vorrebbe dire abbandonare gli studi universitari per diversi mesi e dedicarmi solo a quello….Dato che le visite mediche, se non ricordo male, arrivano sempre all'ultimo, se dovessi superare le altre prove ed essere scartato per una patologia, per cui in cuor mio gia sapevo di dover essere scartato, mi darei dell'imbecille per tutta la vita, oltre a rappresentare per me un colpo basso, per tutto l'impegno profuso.

    Tutto qua.

  7. #7
    Caporale
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    158

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da angelodellamore Visualizza Messaggio

    Questa sentenza è strana, a parer mio, a partire dall'incipit…..cioè mi chiedo come sia possibile che la ragazza sia stata ammessa all'Accademia di Livorno, pur denunciando di assumere l'eutirox. Anche in MArina (sono andato a leggermi il regolamento concorsuale e ho pure mio padre che lavora in Marina come Ufficiale) le patologie endocrine sono motivo di esclusione, ed è citato proprio l'ipotiroidismo "in tutte le sue forme"
    Quello su cui ha fatto leva la sentenza è che se pur assumendo eutirox non aveva patologie alla tiroide. Ora qua uno si potrebbe chiedere perché si assumono farmaci specifici senza avere patologie e, non essendo medico non indugio oltre.
    Sulla trasparenza dei concorsi penso ci sia poco da dire onestamente.

  8. #8

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da depade Visualizza Messaggio
    Quello su cui ha fatto leva la sentenza è che se pur assumendo eutirox non aveva patologie alla tiroide. Ora qua uno si potrebbe chiedere perché si assumono farmaci specifici senza avere patologie e, non essendo medico non indugio oltre.
    Sulla trasparenza dei concorsi penso ci sia poco da dire onestamente.

    A dire il vero, una menzione sulla patologia c'è, ovvero "tiroidite cronica di Hashimoto"....non sono un endocrinologo, ma da paziente, posso dire che è forse la più comune patologia tiroidea, ovverouna patologia autoimmune in cui gli anticorpi di un individuo attaccano la tiroide facendole perdere la propria funzionalità di produrre ormoni (raramente invece potrebbe succedere il contrario, che, andando in tilt, ne produce di più, e si va in ipertiroidismo).

    Alla base di un malfunzionamento di qualsiasi organo, un motivo c'è sempre.

    Tu dici che c'è poco da dire sulla poca trasparenza nei concorsi? Da esperienze indirette di tanti, ma tanti amici, parenti, conoscenti, che hanno tentato concorsi militari, ho visto più persone dichiarate "psicolabili" o portatori di "lieve" insufficienza mitralica (o soffio al cuore) alle visite mediche per i concorsi, di quanti ce ne siano nei reparti di psichiatria e di cardiologia in giro per l'ITalia….persone sanissime, di cui qualcuno ha pure tentato un ricorso, vincendolo.

    Ma mi rendo conto che non è questa la sede opportuna per parlarne, quindi mi fermo qua.
    Grazie comunque per le delucidazioni

  9. #9
    Responsabile di Sezione L'avatar di Vinfer
    Data Registrazione
    Jan 2015
    Località
    Ottaviano
    Messaggi
    540

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da angelodellamore Visualizza Messaggio

    Tu dici che c'è poco da dire sulla poca trasparenza nei concorsi? Da esperienze indirette di tanti, ma tanti amici, parenti, conoscenti, che hanno tentato concorsi militari, ho visto più persone dichiarate "psicolabili" o portatori di "lieve" insufficienza mitralica (o soffio al cuore) alle visite mediche per i concorsi, di quanti ce ne siano nei reparti di psichiatria e di cardiologia in giro per l'ITalia….persone sanissime, di cui qualcuno ha pure tentato un ricorso, vincendolo.

    Ma mi rendo conto che non è questa la sede opportuna per parlarne, quindi mi fermo qua.
    Grazie comunque per le delucidazioni
    Visto che comunque ti poni in modo pacato lascia che ti riaponda sinceramente, ok? Lascia perdere parenti, amici, cugini, nipoti, ecc. e le loro fantomatiche e bislacche esperienze. Sai quanti ne ho conosciuti io? Gente che "si tutti raccomandati" e che avevano aperto un libro per studiare na settimana prima di un concorso, nella migliore delle ipotesi, ripeto nella migliore delle ipotesi. Persone che vengono escluse perché di fatto producono test psicoattitudinali indecenti...e poi si "ma tanto so tutti raccomandati", gente che ha provato mezzo concorso nella vita...e si lamentano di non essere entrati. Io ti dico per certo che il 90% di questi individui non hanno senso critico. Mai nessuno come Esopo ha azzeccato na storia nei secoli sempre attuale, quella della volpe e dell'uva. Io ho fatto na decina di concorsi, non sono mai estato escluso ad un accertamento psico attitudinale, senza conoscere nessuno. Poi lascia perdere il mito della raccomandazione facile, oggi i tempi sono cambiati e nessun membro di una commissione medica farà mai passare un soggetto affetto da una parologia, a meno che non lo si ritenga effettivamente idoneo al servizio.

  10. #10

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Vinfer Visualizza Messaggio
    Visto che comunque ti poni in modo pacato lascia che ti riaponda sinceramente, ok? Lascia perdere parenti, amici, cugini, nipoti, ecc. e le loro fantomatiche e bislacche esperienze. Sai quanti ne ho conosciuti io? Gente che "si tutti raccomandati" e che avevano aperto un libro per studiare na settimana prima di un concorso, nella migliore delle ipotesi, ripeto nella migliore delle ipotesi. Persone che vengono escluse perché di fatto producono test psicoattitudinali indecenti...e poi si "ma tanto so tutti raccomandati", gente che ha provato mezzo concorso nella vita...e si lamentano di non essere entrati. Io ti dico per certo che il 90% di questi individui non hanno senso critico. Mai nessuno come Esopo ha azzeccato na storia nei secoli sempre attuale, quella della volpe e dell'uva. Io ho fatto na decina di concorsi, non sono mai estato escluso ad un accertamento psico attitudinale, senza conoscere nessuno. Poi lascia perdere il mito della raccomandazione facile, oggi i tempi sono cambiati e nessun membro di una commissione medica farà mai passare un soggetto affetto da una parologia, a meno che non lo si ritenga effettivamente idoneo al servizio.
    Ti ringrazio del complimento, ci mancherebbe altro che non mi ponessi in modo pacato, non sono certo quello che si mette a fare l' "aizzatore di masse" su un forum

    Guarda, di storie se ne raccontanto tante, infatti quanto più "lontane" dalla mia sfera affettiva e interpersonale sono le persone che me le raccontano, tanto più le prendo con le pinze.

    Di casi a me vicini te ne posso citare due...il mio compagno di classe e di banco per 5 anni di liceo, che ora frequenta anche con me l'università di Economia, che tentò il concorso all'Accademia di Modena l'anno scorso, aveva superato diverse prove (ricordo che si assentava anche dalle lezioni per andare a sostenerle) e poi, se non erro al colloquio con lo psicologo, è stato dichiarato di "mentalità sovversiva"...un ragazzo che ha fatto il boy scout da quando portava il pannolino, ed è attivo anche nel volontariato

    Un'altra esperienza a me vicina, è mio cognato, fidanzato "storico" di mia sorella che frequenta casa nostra da tanti anni, quindi posso dire di conoscerlo bene….ha tentato il concorso da maresciallo in Marina, ha superato tutte le prove ed è stato scartato alle visite mediche per un soffio al cuore ("lieve insufficienza mitralica")….fa nuoto da anni anche a livello agonistico, e due visite l'anno….gli abbiamo consigliato tutti di fare ricorso, ma non voleva pagare avvocati, ecc, e poi ha un carattere orgolgioso, cioè alla fine l'ha presa dicendo "sticazzi" ed è entrato poi nell'Esercito come VFP1 (dove, guarda caso, i posti messi a concorso sono ben di più di quelli da maresciallo di Marina) ed è stato dichiarato sanissimo... e poi ha vinto anche il concorso interno da VFP 4, che ora sta svolgendo….

    Non sono certo due casi che fanno "giurisprudenza", però sono esperienze che mi lasciano pensare….se di trasparenza dobbiamo parlare, l'unico test di cui mi fido quasi ciecamente della sua integrità, sono i quiz preselettivi di cultura generale…..perché lì funziona come al totocalcio, devi annerire delle caselle, e poi passa attraverso un computer, che dà gli esiti (anche se pure in questo caso ho sentito voci di gente che consegna in bianco e poi le caselle vengono annerite da "chi di dovere", ma ecco gia queste sono le voci che prendo molto più con le pinze in quanto provenienti dal "cognato del compare di battesimo del vicino di casa", come dicevi giustamente nel precedente post.

    Poi, però ci sono altre prove, pensiamo al tema di italiano….la correzione di un tema, su un argomento di attualità, è oggettiva per quel che riguarda l'ortografia e la sintassi, soggettiva per quel che riguarda i contenuti. all'esame di maturita ho scelto il tema sulla clonazione, argomentando che, pur essendo a favore della scienza, c'è da andare coi piedi di piombo per quanto riguarda l'etica umana, ecc. Non per vantarmi ma mia mamma è prof di Italiano,e, detto dai prof stessi, ho sempre avuto una buona proprietà di linguaggio, il presidente di commissione mi ha fatto i complimenti perché il tema è piaciuto, magari se fosse stato un anticlericale e scientologo convinto l'avrebbe bocciato, e magari avrebbe influito sul voto finale….per un concorso si traduce in una esclusione o un superamento della prova. Idem sui test psico-attitudinali, quando mi comprai un libro, per prepararmi al concorso nei CC per il cui reperimento di info ho aperto il topic, ricordo un quiz dove ti chiedevano "scopri che il tuo migliore amico ha commesso un reato, cosa fai? A) dipende dal tipo di reato. B) ti fai i fatti tuoi. C) corri a denunciarlo D)ne parli con lui, e cerchi di convincerlo a costituirsi….istintivamente avrei messo la D, ma non è escluso che un buon aspirante carabiniere non debba mettere la C. Salvaguardare la giustizia e la disciplina, sempre, o cercare di coniugarla con lo spirito di fratellanza e di corpo che dovrebbe unire i componenti di una squadra?(in proiezione, l'ho visto come un test del genere nel contesto di un ipotetico collega che magari si era messo nei guai).

    Ecco, in contesti del genere, secondo me, l' "aiutino" si puo inserire più facilmente, nei limiti del possibile, a parità di altri requisiti (l'essere persone fisicamente sane, ad esempio, o aver superato precedenti quiz)….cioè tra una persona sana e una persona con una grave patologia, chi ha la grave patologia non entra, pur con tutti gli aiuti possibili. Se barri la casella che la capitale della Francia è Bangkok e non Parigi, idem manco Gesù Cristo in persona potrebbe darti una mano Ma se si arriva più o meno alla fine, in due, entrambe persone sane, e preparate, e il posto è uno, i dubbi ce li avrò sempre (e ripeto, non solo nei concorsi militari, ma tutti) Non so se sono stato sufficientemente chiaro nella serie di concetti in generale che ho voluto esternare, anzi chiedo venia per la lunghezza
    Ultima modifica di angelodellamore; 23-04-20 alle 11: 03

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •