Pagina 53 di 60 PrimaPrima ... 3435152535455 ... UltimaUltima
Risultati da 521 a 530 di 594

Discussione: Strage di Ustica

  1. #521
    Moderatore L'avatar di Kojak
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Località
    Padova
    Messaggi
    13,461

    Predefinito

    Mauro, bella la storia di Bepi Scaldìn!!
    Io te ne propongo un'altra, tipica delle mie parti: Padova. Così la Spectre fa un giro unico, prima da te poi da me!!
    Toni Barèta (per i non patavini, altro personaggio delle nostre contrade), esperto cacciatore, invita a una cena tantissimi amici. Tavola imbandita, cantina che "butta" a ciclo continuo.... Gli amici sono quelli di sempre: i compagni di caccia, il vicino di casa, i colleghi di lavoro. Tutta gente conosciuta da decenni, con alcuni è cresciuto fin da piccolo. Ovvio che quando il dio Bacco la fa da padrone, la prima cosa che si scioglie è la lingua. Una battuta male interpretata e Gigio dea Togna (altro personaggio tipico nostrano) assesta un pugnaccio in faccia a Mario Caèna spedendolo in ospedale. Ne scaturisce una bella rissa da paese, con tutto il contorno di piatti e bottiglie rotte e l'arrivo dei Carabinieri. Il maresciallo li conosce tutti, sa che sono "bravi fiòi", magari un po' rustici e dalla bestemmia facile, ma gran lavoratori e padri di famiglia. Deve però fare il suo lavoro: sa che in molti se la sono svignata prima dell'arrivo della Benemerita. Ma sa dove stanno e il giorno dopo si fa un giro a suonare campanelli. Molti li trova ancora a letto, la bocca impastata e l'occhio iniettato di sangue: i postumi della sbronza. Ma di fronte alla domanda di rito "Eri dal Toni Barèta iersera?" negano, smentiscono, abbozzano alibi inconsistenti. Cosa deve fare, quel povero maresciallo?

    Tradotto dalla posa alla realtà, possiamo vedere in Toni Barèta lo stato italiano che invita a casa sua i suoi alleati; in Mario Caèna il nostro DC9 spedito in fondo al mare; nel maresciallo l'autorità giudiziaria. Resta da identificare Gigio dea Togna: tutti sanno chi è, nessuno però lo conferma.
    Assistente Capo Coordinatore della Polizia di Stato: uno stile di vita!!
    Componente di Staff www.cadutipolizia.it e gruppo FB "Polizianellastoria"
    Blog Polizianellastoria QUI
    -------------------
    Per i nuovi Utenti
    - Hai letto il Regolamento? Lo trovi QUI
    - Ti sei presentato alla community? Fallo QUI
    - Disciplina e sanzioni del Forum, QUI

  2. #522

    Predefinito A.T.C.A.S ( Air Trafic Control Automatic System) che nel 1980 si trovava proprio all'

    Citazione Originariamente Scritto da ValerMic Visualizza Messaggio
    Riguardo i due aeroporti sarò contentissimo di essere smentito ma non vorrei si stia confondendo il sistema di controllo area (o A.C.C. se vogliamo l'inglese) che è situato fisicamente all'aeroporto ex. militare di Ciampino che fu l'unico come ho detto che si mise in contatto diretto con il volo, con il sistema A.T.C.A.S ( Air Trafic Control Automatic System) che nel 1980 si trovava proprio all'aeroporto di Fiumicino (che ricevette l'ultimo contatto con il transponder di bordo, documento tutt'oggi disponibile) costituito dai radar "Marconi" (tutt'oggi percorrendo una strada pubblica che costeggia una grande area del suddetto aeroporto è possibile vedere l'ingente installazione ancora presente) e un altro meno noto denominato "Selenia" installato tra mare e terra sempre in zona aeroporto. Vi era poi effettivamente un collegamento radio diretto con Ciampino per l'elaborazione dei dati in quanto il centro di elaborazione era ubicato qui

    Riguardo la tesi del KGB ti invito a non scartarla in modo troppo semplicistico ma non perchè voglio in qualche modo convincerti che sia l'unica tesi valida anzi le mie sono righe il più possibile "neutrali" ma perchè se questi documenti/registri sono saltati fuori a fine '92 è perchè prima in pieno regime URSS non vi era tutta questa grande voglia di collaborazione tra il nostro paese e la Russia cosa che dopo anche grazie al grande Falcone che strinse accordi di reciproca collaborazione giudiziaria poco prima di essere assassinato.
    Questa tesi vuole che il DC sia stato abbattuto da un missile americano durante un esercitazione (molto ma molto frequenti in quegli anni in quella zona, meglio conosciute come esercitazioni NATO) il tutto seguito senza particolari problemi grazie ad una stazione radar Russia vicino Tripoli.

    La mia tesi è questa: in quegli anni il nostro paese era in forte debito con la Libia basti pensare per esempio al fatto che la FIAT aveva una forte partecipazione azionaria interna libica della LAFICO o agli affari su molte forniture "segrete" che intercorrevano tra i due paesi. Sfruttando questa posizione la Libia faceva svolazzare i propri aerei di ogni tipo civili ma e soprattutto militari sul nostro spazio aereo con la nostra compiacenza ovviamente, a patto di accodarsi dietro i nostri aerei civili in modo da non far impensierire gli americani e allertare le difese NATO, altre volte venivano del tutto mascherati tali voli. Tali voli successivamente come destinazione avevano quasi sempre la Jugoslavia probabilmente per il trasporto di chi sa cosa.
    Ora perchè non ipotizzare che la Francia (che al contrario di quanto dicono proclamandosi estranei, per me c'entrano eccome) abbia intercettato questi voli (sul quale si dice a bordo vi era direttamente Gheddafi ma anche a me lascia un po il dubbio questa cosa) cercando di abbatterlo sbagliando clamorosamente ? È chiaro che il tutto andava comunque insabbiato il più velocemente possibile altrimenti alla NATO ma soprattutto agli USA sarebbero arrivati sotto gli occhi il fatto della tolleranza italiana riguardo la Libia paese che ricordo non propriamente amico della NATO anzi possiamo dire amico dell'URSS. Immaginate gli scenari nel 1980 di una simile rivelazione.. Ho troppo fantasticato o troppo semplificato ?
    Sono d'accordo con Te. Il sistema(le antenne per intenderci, e gli estrattori sono a Fiumicino, ma i segnali arrivano nella sala radar che è ubicata a Ciampino.

  3. #523

    Predefinito

    Ma sei di Padova?!? Grande!!! Una sera ci si trova con le famiglie. Pensa che io lavoro al Controllo ad Abano. Sono giusto smontato dal turno poco fa.

  4. #524
    Moderatore L'avatar di Ippogrifo
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Genova
    Messaggi
    5,400

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da ValerMic Visualizza Messaggio
    ...i. Tali voli successivamente come destinazione avevano quasi sempre la Jugoslavia probabilmente per il trasporto di chi sa cosa.
    Il Jugoslavia i MIG Libici ci andavano per fare le regolari manutenzioni e qualche esercitazione. Avevano regolari contratti e tagliavano sistematicamente sopra Sicilia,Calabria e Puglia.

    La NATO ovviamente lo sapeva benissimo,ma esisteva un tacito accordo che a patto di sapere CHI e QUANDO passavano,facevano finta di non vederli.

    D'altronde noi ospitavamo pure i loro piloti per addestrarli in Sardegna...e mandavamo anche il Libia Ufficiali dell'Aeronautica Militare per constatarne i progressi...
    ESSE QUAM VIDERI (Essere,piuttosto che sembrare - Cic.)



    Sei appena arrivato? Presentati QUI.
    Qui puoi trovare il Regolamento Militari Forum.

  5. #525
    Maresciallo L'avatar di ValerMic
    Data Registrazione
    Nov 2013
    Località
    Roma
    Messaggi
    741

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Ippogrifo Visualizza Messaggio
    Il Jugoslavia i MIG Libici ci andavano per fare le regolari manutenzioni e qualche esercitazione. Avevano regolari contratti e tagliavano sistematicamente sopra Sicilia,Calabria e Puglia.

    La NATO ovviamente lo sapeva benissimo,ma esisteva un tacito accordo che a patto di sapere CHI e QUANDO passavano,facevano finta di non vederli.

    D'altronde noi ospitavamo pure i loro piloti per addestrarli in Sardegna...e mandavamo anche il Libia Ufficiali dell'Aeronautica Militare per constatarne i progressi...
    Grazie della precisazione, sapevo di questa cosa ma non mi sentivo di scriverla in quanto voce ufficiale o "ufficiosa".

    Se però la NATO tacitamente sapeva tutto perchè ogni volo libico di questo tipo viaggiava alle costole di un qualsiasi aereo italiano ? Forse per gli americani / francesi ?
    >>> Valerio <<<

  6. #526
    Moderatore L'avatar di Ippogrifo
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Genova
    Messaggi
    5,400

    Predefinito

    Non era una cosa sistematica che facevano,ma sporadica,quella di accodarsi agli arerei di linea.

    Probabilmente lo facevano per non darsi troppa pubblicità presso i civili,visto che i Militari conoscevano ogni singolo volo,sin da quando staccavano le ruote dalle piste dagli aeroporti Libici

    D'altronde essendo monitorati dalla rete NADGE,anche gli Americani erano al corrente dei loro spostamenti,tanto è vero che ad ogni aereo Libico che transitava nel nostro spazio aereo, si assegnava sempre il codice 56 Zombie .
    ESSE QUAM VIDERI (Essere,piuttosto che sembrare - Cic.)



    Sei appena arrivato? Presentati QUI.
    Qui puoi trovare il Regolamento Militari Forum.

  7. #527
    Moderatore L'avatar di Kojak
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Località
    Padova
    Messaggi
    13,461

    Predefinito

    Bene. Visto che il buon Mauro andrà a fare il "cane da tartufi" in qualche archivio polveroso, vedrei di buon auspicio una ricerca sui motivi di quella strana permanenza dell'AWACS in circuito per così tanto tempo sull'Elba. Non credo molto si sia trattato di sopperire all'improvvisa avaria di alcuni VOR, Paolini mi pare abbia detto che quell'AWACS era di uno Stato alleato, dirci con precisione quale non ricordo. E guarda caso quell'AWACS si toglie di mezzo appena avvenuto il disastro.
    Procedo volutamente per punti altrimenti ci perdiamo anche noi....
    Assistente Capo Coordinatore della Polizia di Stato: uno stile di vita!!
    Componente di Staff www.cadutipolizia.it e gruppo FB "Polizianellastoria"
    Blog Polizianellastoria QUI
    -------------------
    Per i nuovi Utenti
    - Hai letto il Regolamento? Lo trovi QUI
    - Ti sei presentato alla community? Fallo QUI
    - Disciplina e sanzioni del Forum, QUI

  8. #528

    Predefinito

    Qualcuno ha scrtto che era francese, ma non mi risulta che i francesi avessero tale velivolo. Gli americani ne avevano un paio in Europa ed uno lo schierarono nell'area del Mediterraneo. Molto plausibile fosse uno dei due, impegnato a monitorare il ponte aereo di F111 dotati di armamento nucleare, provenienti da Lakeneath, in Suffolk (GB) e diretti in Egitto, per essere rischierati a causa della crisi degli ostaggi in Iran. Del resto vi è corrispondenza con i codici inseriti da tali velivoli, codici in uso presso la R.A.F.. In un primo momento si era pensato ad aerei inglesi, invece si è appurato che erano codici assegnati dagli inglesi (enti della difesa britannica che avevano gestito tali codici per "vestire" sti' F111 in trasferimento). Quel ponte aereo, una vera fiumana di velivoli, venne rilevato tra la Liguria e l'isola d'Elba, direzione, indovinate? Canale di Sicilia.... Per la gioia di Ippogrifo. Resta da vedere se e quanto sti' aerei si siano avvicinati al Dc9. I tracciati radar lo smentirebbero... Vado a "fiutare" nell'archivio a gennaio. Purtroppo non potrò avere alcun colloquio con l'ex Gen. Nardi. Pare sia passato a miglior vita(per vecchiaia...nessun complotto!!!!)

  9. #529
    Moderatore L'avatar di Kojak
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Località
    Padova
    Messaggi
    13,461

    Predefinito

    E' già qualcosa di più certo. Tornando alla parafrasi della cena di caccia tenuta a casa di Toni Barèta, è la prova che gli invitati erano davvero tanti! Molti si fermarono a cena, qualcuno passò solo per uno spuntino...
    Assistente Capo Coordinatore della Polizia di Stato: uno stile di vita!!
    Componente di Staff www.cadutipolizia.it e gruppo FB "Polizianellastoria"
    Blog Polizianellastoria QUI
    -------------------
    Per i nuovi Utenti
    - Hai letto il Regolamento? Lo trovi QUI
    - Ti sei presentato alla community? Fallo QUI
    - Disciplina e sanzioni del Forum, QUI

  10. #530

    Predefinito

    Tante sono le coincidenze, anche sospette. Ma ricordiamoci un fatto oggettivo: i tracciati radar smentiscono presenze vicino al Dc9. Rompe anche a me doverlo ammettere ma è un fatto. Che poi ci fossero aerei dappertutto e che quell'area fosse un mezzo circo equestre, nessuno lo nega. Se si decidesse a passare sto' c.... di Natale e arrivasse il 18 gennaio....Così mi cavo la "spissa" di vedere che c'è su quel tracciato radar. Appena puoi, se non ti rompe, fammi un chiamo, che mi è venuto un dubbio atroce, ma meglio parlarne a quattr'occhi.

Pagina 53 di 60 PrimaPrima ... 3435152535455 ... UltimaUltima

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •