Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 11 a 19 di 19

Discussione: Informazioni varie sull'Arma

  1. #11
    Utente Expert Marina L'avatar di Charlie 2
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Messaggi
    3,245

    Predefinito

    La normativa di riferimento è quella relativa all'idoneità fisica nonché il Codice di Ordinamento Militare, nella parte che ha recepito il vecchio Regolamento di Disciplina. Tenga presente che tutti i militari, una vota arruolati, hanno l'obbligo di effettuare le visite periodiche di idoneità che, in funzione dell'età, partono ogni 5 anni sino ad arrivare a 2 anni sopra i 50 anni. Il personale assegnato ai reparti speciali ha l'obbligo di conseguire l'idoneità fisica ogni anno.
    Detto questo ne consegue che, in sede di visita periodica, il personale medico può anche valutare la non idoneità al servizio per motivi di tatuaggio (ci si spoglia davanti al medico per cui anche i tatuaggi non visibili poi si vedono).
    Resta il fatto che farsi un tatuaggio in zone visibili o non consono al prestigio della Forza Armata resta una infrazione disciplinare sanzionabile dal Comandante di Corpo. Personalmente, quando ero Comandante di Corpo, beccai un marinaio che si era fatto un tatuaggio in zona visibile e lo sanzionai disciplinarmente oltre che ad obbligarlo a cancellare il tatuaggio.

    Ultima cosa: la normativa dei tatuaggi è stata introdotta quando questi ultimi sono diventati una moda. Quando mi sono arruolato in Marina io i tatuaggi li avevano solo i carcerati ed i marinai e diversi allievi Ufficiali, durante la crociera sul Vespucci, al 1° anno, si fecero il classico tatuaggio sull'avambraccio alla Braccio di Ferro e nessuno ebbe qualcosa a ridire.

    Tenga, infine presente, che i CC sono, tra le 4 FF.AA. le più rigide disciplinarmente e formalmente rispetto alle altre FF.AA. dove molte cose passano in cavalleria.
    Chi semina raccoglie, ma chi raccoglie si china......... è a quel punto è un attimo......

  2. #12
    Responsabile di Sezione L'avatar di Vinfer
    Data Registrazione
    Jan 2015
    Località
    Ottaviano
    Messaggi
    498

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da LieselWordbound Visualizza Messaggio
    Infatti il problema si pone perché lui arriverebbe alle selezioni avendo già quel tatuaggio e per questo volevo capire meglio la questione del tatuaggio come indice della personalità e anche di quando sia questa normativa per capire appunto se nello specifico possa essere problematico per lui e quindi conviene abbandonare l'idea per non dover poi inventare motivazioni astruse o irrealistiche su come che l'abbia fatta comunque. Per questo dicevo anche che potrei descrivere come lo immagino e il motivo per cui l'avrebbe fatto se questo può aiutare a ridoondermi meglio.
    Come ti è stato già detto i tatuaggi potrebbero rappresentare un potenziale problema, se non visibili, durante un iter concorsuale (se visibili invece sono un problema). Per quanto riguarda il discorso della "personalità abnorme" credo che rientri anche, per certi versi, in un contesto di valutazione soggettiva di colui che esamina il candidato, quindi dubito qualcuno possa darti una risposta certa su questo punto. In un iter selettivo però il tatuaggio rimane sempre problematico, a prescindere dalla sua tipologia.
    Ultima modifica di Vinfer; 22-02-20 alle 18: 30

  3. #13

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Vinfer Visualizza Messaggio
    Come ti è stato già detto i tatuaggi potrebbero rappresentare un potenziale problema, se non visibili, durante un iter concorsuale (se visibili invece sono un problema). Per quanto riguarda il discorso della "personalità abnorme" credo che rientri anche, per certi versi, in un contesto di valutazione soggettiva di colui che esamina il candidato, quindi dubito qualcuno possa darti una risposta certa su questo punto. In un iter selettivo però il tatuaggio rimane sempre problematico, a prescindere dalla sua tipologia.
    Certamente immaginavo che la questione psicologica non fosse facilmente desumibile da chi non s3 ne occupa, ma almeno volevo capire se fosse possibile a grandi linee capire cosa dovrebbe significare quella dicitura per capire se questa definizione potesse presentare un rischio di coincidere con eventuali motivazioni di background del tatuaggio nel caso magari venissero chieste per giudicarlo.
    Comunque ringrazio per le puntuali ed esaustive risposte che mi avete fornito per quanto possibile, visto quanto mi sembra di capire che la questione specifica sia particolarmente intricata.

    (Temo che le ricerche per questa storia e tutto il lavoro di contestualizzazione vadano ben oltre3 le mie capacità, vediamo se riuscirò a portarla avanti o dovrò tornare abbattuta a dedicarmi alle storiche che paradossalmente mi sembrano quasi un affare più semplice...)

  4. #14
    Utente Expert Marina L'avatar di Charlie 2
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Messaggi
    3,245

    Predefinito

    Se si vuole parlare di un argomento inserito in un contesto ben definito, in questo caso l'Arma dei Carabinieri, bisogna conoscere profondamente questo contesto o, se carenti, farsi affiancare da un consulente magari richiesto alla fonte, come fanno le produzioni cinematografiche di fiction, al fine di evitare di scrivere o rappresentare cose che non stanno ne in cielo ne in terra.
    Spesso si giunge ad un compromesso (trattandosi appunto di fiction) in cui la realtà è a volte rappresentata in maniera "romanzata" ma a volte, se si decide di procedere in maniera autonoma, senza appunto essere ferrati nella materia, si può incorrere in situazioni spiacevoli derivanti, appunto, dalla scarsa conoscenza della materia.
    Tenga presente che, tolto casi rarissimi di cui se ne parla anche in questo Forum (Commissario Schiavone) che tutto quello che viene rappresentato sui media, riferiti a FF.AA. o FF.OO., è mirato a non ledere l'immagine della Forza Armata o Forza dell'Ordine in questione.

    Le faccio un altro esempio: Ispettore Coliandro che sappiamo essere un pò impacciato nelle cose; in un episodio il cattivo di turno è un Maresciallo dei Carabinieri tuttavia esso viene arrestato da Coliandro e da un altro Carabiniere. Messaggio: le mele marce ci sono ovunque ma sono gli stessi della FF.AA. e delle FF.OO. a fare giustizia (detto in parole molto povere).

    Tornando ai tatuaggi: io eviterei proprio perché stiamo parlando di Carabinieri che, come Le ho detto in un mio post precedente, sono molto ligi ai regolamenti (in maniera quasi maniacale rispetto ad altre FF.AA.).
    Chi semina raccoglie, ma chi raccoglie si china......... è a quel punto è un attimo......

  5. #15

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Charlie 2 Visualizza Messaggio
    Se si vuole parlare di un argomento inserito in un contesto ben definito, in questo caso l'Arma dei Carabinieri, bisogna conoscere profondamente questo contesto o, se carenti, farsi affiancare da un consulente magari richiesto alla fonte, come fanno le produzioni cinematografiche di fiction, al fine di evitare di scrivere o rappresentare cose che non stanno ne in cielo ne in terra.
    Spesso si giunge ad un compromesso (trattandosi appunto di fiction) in cui la realtà è a volte rappresentata in maniera "romanzata" ma a volte, se si decide di procedere in maniera autonoma, senza appunto essere ferrati nella materia, si può incorrere in situazioni spiacevoli derivanti, appunto, dalla scarsa conoscenza della materia.
    Tenga presente che, tolto casi rarissimi di cui se ne parla anche in questo Forum (Commissario Schiavone) che tutto quello che viene rappresentato sui media, riferiti a FF.AA. o FF.OO., è mirato a non ledere l'immagine della Forza Armata o Forza dell'Ordine in questione.

    Le faccio un altro esempio: Ispettore Coliandro che sappiamo essere un pò impacciato nelle cose; in un episodio il cattivo di turno è un Maresciallo dei Carabinieri tuttavia esso viene arrestato da Coliandro e da un altro Carabiniere. Messaggio: le mele marce ci sono ovunque ma sono gli stessi della FF.AA. e delle FF.OO. a fare giustizia (detto in parole molto povere).

    Tornando ai tatuaggi: io eviterei proprio perché stiamo parlando di Carabinieri che, come Le ho detto in un mio post precedente, sono molto ligi ai regolamenti (in maniera quasi maniacale rispetto ad altre FF.AA.).
    Bene, allora con sommo dispiacere mi sa che cercherò di tirarmi fuori dalla testa questa idea.

    Comunque l'esempio della puntata dell'ispettore Coliandro mi fa pensare a un paio di situazioni che già avevo immaginato per la storia in cui potrebbe uscire un concetto del genere ed effettivamente mi piacerebbe anche avere la possibilità di trasmettere quel messaggio perchè, in mezzo a tutte le notizie che apparentemente farebbero pensare il peggio, io ho sempre creduto tantissimo che comunque quel messaggio possa rimaner vero e penso possa essere una bella cosa contribuire a farlo passare.

    Riguardo al rischio di lesione dell'immagine, ovviamente è la cosa che proprio non vorrei rischiare e per questo ho pensato di chiedere direttamente qui per tutti i miei dubbi, perchè, oltre al sacrosanto dovere di credibilità che mi sono imposta in ogni tipo di storia che ho tentato di scrivere finora, comunque ho immaginato che su certe cose dovrò andare con i pieedi di piombo perchè potrei combinare un disastro che la metà basta e non vorrei farlo su nessun argomento, a maggior ragione non su figure che rispetto e ammiro e di cui parlandone vorrei comunque mettere in luce aspetti positivi visto che vedo sempre più parlarne male a priori e per partito preso e questo mi urta profondamente.

    quindi ringrazio di nuovo chiunque si sia dato la pena di rispondermi anche quando su certi aspetti come questo del tatuaggio un po' mi sono fissata.

  6. #16
    Moderatore L'avatar di Kojak
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Località
    Padova
    Messaggi
    13,205

    Predefinito

    Mah, perché accantonare un'idea che potrebbe invece dare tante soddisfazioni? Basta muoversi con i passi giusti.
    Questo forum è sicuramente una piattaforma estremamente qualificata, ma non è sufficiente poiché per le tue esigenze hai bisogno di informazioni ufficiali, perciò certificate. E queste te le può dare solo il Comando Generale dell'Arma, anche perché non basterà un semplice disclaimer per evitare rogne qualora anche involontariamente venga arrecata una lesione d'immagine.
    Assistente Capo Coordinatore della Polizia di Stato: uno stile di vita!!
    Componente di Staff www.cadutipolizia.it e gruppo FB "Polizianellastoria"
    Blog Polizianellastoria QUI
    -------------------
    Per i nuovi Utenti
    - Hai letto il Regolamento? Lo trovi QUI
    - Ti sei presentato alla community? Fallo QUI
    - Disciplina e sanzioni del Forum, QUI

  7. #17

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Kojak Visualizza Messaggio
    Mah, perché accantonare un'idea che potrebbe invece dare tante soddisfazioni? Basta muoversi con i passi giusti.
    Questo forum è sicuramente una piattaforma estremamente qualificata, ma non è sufficiente poiché per le tue esigenze hai bisogno di informazioni ufficiali, perciò certificate. E queste te le può dare solo il Comando Generale dell'Arma, anche perché non basterà un semplice disclaimer per evitare rogne qualora anche involontariamente venga arrecata una lesione d'immagine.
    Infatti non intendevo che mollerò la storia in generale, mi riferivo solo all'abbandonare l'idea del tatuaggio per il personaggio che avrebbe dovuto averlo, viste tutte le questioni collaterali.
    Se il passo da fare per aiutare le mie ricerche e per non rischiare di mettere un'ipoteca sulla storia prima ancora di averla finita è quello ufficiale di cercare informazioni dove mi viene detto, penso che lo farò, devo solo "tirarmi insieme" e superare la mia ansia sociale per cui già ho sempre avuto problemi a scrivere alle segreterie varie quando mi serviva per questioni universitarie e simili e decidermi a rivolgermi a un organismo simile senza volermi sotterrare, perchè so come sono fatta e sicuramente ci penserò ventimila volte, ma se è necessario dovrò decidermi.

  8. #18

    Predefinito

    Buongiorno, torno a farmi viva per due domande soecifiche necessarie a stabilire un passaggio del percorso di uno dei personaggi che tratto:

    1) Oltre ai requisiti che effettivamente ho trovato spiegati in più fonti, per accedere al corso allievi brigadieri esiste anche un'età limite per cui dovrei stare attenta a fare in modo che il mio personaggio ci rientri? (La cosa mi interessa soprattutto se questa età, nel caso esistesse, è bassa, per fare quattro conti per far quadrare la storia o piuttosto riconoscere che non può e basta. Ho cercato letteralmente ovunque ma questo evenutale requisito non l'ho trovato da nessuna parte, non so se perchè non esista o perchè per qualche strano motivo viene omesso...)
    2) Tra i requisiti che invece ho trovato ci sono anche i giudizi ottenuti nelle note caratteristiche. Siccome il personaggio per cui mi interessa l'informazione è, per intenderci, lo stesso per cui avevo chiesto se fosse credibile la scena della battuta al superiore, quindi diciamo non proprio il più mansueto e remissivo del circondario, ovviamente potrebbe avere qualche problema in merito. (I problemi che potrebbero avere sono relativi a interazioni con un superiore nello specifico, per chi si chiede il senso di questa domanda,lo spiegherò meglio, ma in un secondo commento, perchè uno è lo spazio per le domande e uno è lo spazio per i papiri, altrimenti la cosa diventa confusa) Però per capire meglio come gestire questa cosa semplicemente mi domandavo come funzionasse la redazione delle note caratteristiche, cioè nello specifico; chi ne è responsabile? Per la precisione, chi se ne occupa per un caso come quello del mio personaggio, di basso grado e nella piccola realtà di una stazione? E soprattutto, a livello gerarchico, quale superiore può occuparsene? Spetta a un qualunque superiore o solo a un determinato superiore che abbia come minimo un determinato grado o posizione e nel caso a chi?

    Ringrazio in anticipo chiunque risponderà, so che possono essere curiosità molto particolari e specifiche, soprattutto la seconda, ma particolare è anche la caratterizzazione del personaggio (quantomeno rispetto agli altri due che tratto, che sono sicuramente più docili e "quadrati" e soprattutto più capaci di tacere e di controllare il sarcasmo e utilizzarlo solo quando è opportuno) per cui devo capire come gestirla in base a ciò che potrebbe o non potrebbe trovarsi ad affrontare.

  9. #19

    Predefinito

    Come dicevo nel commento precedente, qui spiego per chi se lo stia chiedendo il motivo della specificità dela seconda domanda. So che potrebbe sembrare inutile voler sapere chi si occupa delle note, perchè in fondo se il personaggio si comporta in maniera inadeguata, questo rimane vero chiunque scriva le sue note e chiunque le scriva non può passarci sopra. Il punto però è che, come dicevo nella parentesi, si tratta di interazioni problematiche con una sola persona. Di base questo personaggio è irriverente di natura, ma per poter entrare nell'Arma ha lavorato molto su sè stesso per esserlo un po' meno. Solo che con certe persone non riesce proprio a non esserlo - non per antipatia personale, ma perchè hanno personalità e modi di porsi che per come è fatto lui non riesce a farsi andare giù, quindi non riesce a evitare lo sconto e l'rriverenza è il suo modo di "affrontare l'avversario", che attacca fondamentalmente mostrandogli che non lo prende sul serio - e il superiore della scena della battuta per cui avevo chiesto delucidazioni all'apertura di questo topic è una di queste persone. In un certo senso si potrebbe dire che interagisce così con questo superiore "proprio perchè è lui" e non riesce a trattenersi. Con altri non non avrebbe motivi, per così dire, e di conseguenza non lo fa e nessun'altro gli muove le osservazioni che gli muove questo superiore, proprio perchè non mostra comportamenti per ui dovrebbero muovergliene. Quindi altri magari lascerebbero anche correre cose minori che invece questo non lascerebbe mai correre anche alla luce delle loro interazioni. Per questo mi interesserebbe capire se, essendo lui l'unico con cui ha questi problemi, c'è una particolare "gerarchia di redazione" per cui dovrebbe per forza essere coinvolto (ovviamente, in base alle risposte che mi darete e alla posizione che questo ha, saprò direttamente se lo è, non preoccupatevi se non specifico il suo grado e posizione, saprò tirare le conclusioni anche senza specificarli)oppure ne rimane fuori e quindi il personaggio pur avendo un paio di casi di interazioni "sopra le righe" con lui anche in momenti vicini tra loro, rimane comunque tranquillo che questo non influisca pesantemente sulle note.

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •