Pagina 7 di 7 PrimaPrima ... 567
Risultati da 61 a 67 di 67

Discussione: Calo di fiducia nell" Arma

  1. #61
    Moderatore L'avatar di Kojak
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Località
    Padova
    Messaggi
    13,511

    Predefinito

    Qui abbiamo a che fare con un sodalizio criminale che ha coinvolto un'intera caserma, salvo qualcuno che ne è rimasto fuori.
    Ci rendiamo conto della gravità?? E ancora qualcuno viene qui a parlare delle "raccomandazioni" come se questo fosse il problema principale, ammesso che le raccomandazioni esistano ancora....
    Quando anni fa avevamo iniziato a parlare di una crisi di valori che si stava diffondendo in tutta la società, ci fu qualche utente che cercò di confinare tale crisi a settori ben delimitati, legati prevalentemente al disagio sociale peculiare a certe aree definite "depresse". Oggi ci rendiamo conto che nemmeno la branca più sana delle FF.P. è rimasta immune da questo flagello: perché qui si tratta di una crisi di valori senza precedente, solo movente che può spingere un Appuntato dei CC a saltare il fosso e mettersi a fare il criminale in divisa trascinando con sé altri 5 sciagurati!
    Oggi l'Arma dei CC sta attraversando la stessa crisi esistenziale che attraversammo noi della PS molti anni fa: alla base, la paura di punire chi se lo merita da parte degli Ufficiali più giovani, nel timore di trovarsi "responsabili" di atti sconsiderati o più semplicemente di denunce per mobbing. Questa incapacità di gestione militaresca del personale ha portato con sé un certo lassismo, una palude di acqua torbida in cui questi esseri sguazzano a proprio agio. Perché nel caso di Piacenza è semplicemente impossibile che nessuno sapesse niente di una presunta attività illecita messa in piedi da gente in divisa. Ricordo il potere/dovere di ogni comandante di stazione di effettuare controlli discreti sulla vita dei suoi sottoposti, notiziando anche per le vie brevi il diretto superiore: mi volete venire a dire che Orlando non sapeva della villa con piscina di Peppe o'piezz? Della sua auto costosa? Della sua moto altrettanto costosa? Da noi, se ti vedono arrivare in caserma con un'auto di un certo tipo, stai sicuro che partono gli accertamenti patrimoniali.... sarà che alla Stradale siamo rimasti scottati troppe volte da questi banditi che prendevano le mazzette in strada.
    Io ho idea che su Piacenza siamo solo all'inizio. Ho idea che appena Peppe o'piezz si mette a parlare verrà scoperto molto di più.
    Assistente Capo Coordinatore della Polizia di Stato: uno stile di vita!!
    Componente di Staff www.cadutipolizia.it e gruppo FB "Polizianellastoria"
    Blog Polizianellastoria QUI
    -------------------
    Per i nuovi Utenti
    - Hai letto il Regolamento? Lo trovi QUI
    - Ti sei presentato alla community? Fallo QUI
    - Disciplina e sanzioni del Forum, QUI

  2. #62
    Moderatore L'avatar di Kojak
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Località
    Padova
    Messaggi
    13,511
    Assistente Capo Coordinatore della Polizia di Stato: uno stile di vita!!
    Componente di Staff www.cadutipolizia.it e gruppo FB "Polizianellastoria"
    Blog Polizianellastoria QUI
    -------------------
    Per i nuovi Utenti
    - Hai letto il Regolamento? Lo trovi QUI
    - Ti sei presentato alla community? Fallo QUI
    - Disciplina e sanzioni del Forum, QUI

  3. #63
    Sergente
    Data Registrazione
    May 2018
    Messaggi
    422

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Kojak Visualizza Messaggio
    Perché è semplicemente impossibile che nessuno sapesse niente di una presunta attività illecita messa in piedi da gente in divisa. Da noi, se ti vedono arrivare in caserma con un'auto di un certo tipo, stai sicuro che partono gli accertamenti patrimoniali.....
    Questo un po' ovunque anche io se vedo che il mio vicino di casa (che fa il postino,poliziotto,operaio o comunque lavora in classe media) si ritira con un orologio costoso al polso, il dubbio mi sale...

  4. #64

    Predefinito

    Mi intrometto anch'io nella discussione, da umile civile, per una breve riflessione: se il c.te della stazione di Levante venne intercettato mentre diceva "i ragazzi vanno ridimensionati perché si stanno allargando un po' troppo", viene da chiedersi quanto sia questo "troppo", il pestare un concessionario per ottenere un prezzo di favore? Compiere arresti ingiustificati e applicare sui fermati trattamenti "poco gentili"? Oppure si tratta solamente dell'impianto di smercio di droga messo in piedi nella zona?... Perché poi da queste parole sorge anche il dubbio se questi fatti siano avvenuti solamente nella detta caserma oppure esistano altre realtà italiane analoghe, semplicemente tollerate dai superiori che non sono emersi all'opinione pubblica (e lo dico tenendo sempre altissimo il buon Nome dell'Arma e riconoscendo il sacrosanto lavoro quotidiano delle Sue articolazioni).

  5. #65

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Kojak Visualizza Messaggio
    Qui abbiamo a che fare con un sodalizio criminale che ha coinvolto un'intera caserma, salvo qualcuno che ne è rimasto fuori.
    Ci rendiamo conto della gravità?? E ancora qualcuno viene qui a parlare delle "raccomandazioni" come se questo fosse il problema principale, ammesso che le raccomandazioni esistano ancora....
    Quando anni fa avevamo iniziato a parlare di una crisi di valori che si stava diffondendo in tutta la società, ci fu qualche utente che cercò di confinare tale crisi a settori ben delimitati, legati prevalentemente al disagio sociale peculiare a certe aree definite "depresse". Oggi ci rendiamo conto che nemmeno la branca più sana delle FF.P. è rimasta immune da questo flagello: perché qui si tratta di una crisi di valori senza precedente, solo movente che può spingere un Appuntato dei CC a saltare il fosso e mettersi a fare il criminale in divisa trascinando con sé altri 5 sciagurati!
    Oggi l'Arma dei CC sta attraversando la stessa crisi esistenziale che attraversammo noi della PS molti anni fa: alla base, la paura di punire chi se lo merita da parte degli Ufficiali più giovani, nel timore di trovarsi "responsabili" di atti sconsiderati o più semplicemente di denunce per mobbing. Questa incapacità di gestione militaresca del personale ha portato con sé un certo lassismo, una palude di acqua torbida in cui questi esseri sguazzano a proprio agio. Perché nel caso di Piacenza è semplicemente impossibile che nessuno sapesse niente di una presunta attività illecita messa in piedi da gente in divisa. Ricordo il potere/dovere di ogni comandante di stazione di effettuare controlli discreti sulla vita dei suoi sottoposti, notiziando anche per le vie brevi il diretto superiore: mi volete venire a dire che Orlando non sapeva della villa con piscina di Peppe o'piezz? Della sua auto costosa? Della sua moto altrettanto costosa? Da noi, se ti vedono arrivare in caserma con un'auto di un certo tipo, stai sicuro che partono gli accertamenti patrimoniali.... sarà che alla Stradale siamo rimasti scottati troppe volte da questi banditi che prendevano le mazzette in strada.
    Io ho idea che su Piacenza siamo solo all'inizio. Ho idea che appena Peppe o'piezz si mette a parlare verrà scoperto molto di più.
    Mi permetto di intervenire per sostenere in parte quanto scritto. I militari in genere ed i componenti delle forze dell’ordine in particolare non sono avulsi dal contesto “civile” anzi ne sono figli, sono i prodotti di quello che è attualmente la nostra società. Non è affatto un discorso giustificazionista anzi. Probabilmente ci sono due problemi.
    Il primo è di carattere generale: complessivamente le basi su cui si fonda la nostra società di stanno sfaldando. Competenza, valori, merito sono criteri ormai desueti. Giusto per fare un esempio. Ultimo concorso in magistratura, circa 330 posti a disposizioni ne passano 300. Vuol dire che il livello culturale è sceso. Così come sono scesi i livelli valoriali. I carabinieri ne risentono come tutti, come tutte le componenti della società. A tutti i livelli. Certamente questo caso è clamoroso ma guardatevi in giro. Casi di magistrati che si vendono le sentenze per le escort? Ricordate?
    Poi lo specifico dell’Arma. Non conosco l’ambiente ma magari la corsa al rendimento/profitto che ogni comandante a vari livelli deve dimostrare x fare carriera non è un parametro corretto. Le forze dell’ordine non devono fare impresa, non devono fare profitti (+ arresti non importa come) ma devono fornire un servizio di protezione al paese.
    Ci sono le responsabilità dei singoli cialtroni in divisa che commettono reati. E le responsabilità gestionali di chi li comanda. Persone forse incapaci di gestire risorse, nonostante i titoli di laurea tarocchi ormai in circolazione. Più indagini, più vita sui marciapiedi x gli ufficiali e meno master. Solo così puoi conoscere gli uomini che valuterai….

  6. #66
    Sergente
    Data Registrazione
    May 2018
    Messaggi
    422

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Aucgdf Visualizza Messaggio
    Ultimo concorso in magistratura, circa 330 posti a disposizioni ne passano 300. Vuol dire che il livello culturale è sceso. Così come sono scesi i livelli valoriali. I carabinieri ne risentono come tutti, come tutte le componenti della società….
    Questo vuol dire che allora quei vincitori devono essere ancora più bravi della media generale, e che c'è stata parecchia selezione. A mio avviso

  7. #67
    Sergente
    Data Registrazione
    May 2018
    Messaggi
    422

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Aucgdf Visualizza Messaggio
    Il primo è di carattere generale: complessivamente le basi su cui si fonda la nostra società di stanno sfaldando. Competenza, valori, merito sono criteri ormai desueti. . Casi di magistrati che si vendono le sentenze per le escort? Ricordate?
    ….
    Bisogna rendersi conto che siamo tutti umani e tutti hanno debolezze. Invece molto spesso viene utilizzato il titolo di studio o la professione come una sorta di DOCUMENTO IDENTIFICATIVO. Giudici che si fanno corrompere, Professori universitari che chiedono di andare a letto con giovani studentesse, personale delle FFAA/FFO che effettuano reati contro la persona/il patrimonio, sindaci che vengono arrestati e potrei continuare ancora. Basta idolatrare persone solo perché fanno questo o quello. Questi Carabinieri erano semplicemente persone, persone come me, te e come un semplice operaio e disoccupato. Casi di questo genere esisteranno sempre in tutti gli ambiti e tutti i settori. L'unica soluzione per prevenire (forse) è inasprire le pene.

Pagina 7 di 7 PrimaPrima ... 567

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •