Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 21

Discussione: Consiglio

  1. #11

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Charlie 2 Visualizza Messaggio
    Naturalmente la consapevolezza delle responsabilità crescenti con il grado, sopratutto relative al personale dipendente .. ma con il grado aumenta l'esperienza quindi diventa facile.
    Ok grazie. Ma è vero il fatto che dice Pecs che la truppa è solo manovalanza?

  2. #12
    Utente Expert Marina L'avatar di Charlie 2
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Messaggi
    3,132

    Predefinito

    Il personale di truppa svolge compiti esclusivamente esecutivi; se si dovessero paragonare al personal civile i loro equivalenti sarebbero gli operai specializzati.
    Chi semina raccoglie, ma chi raccoglie si china......... è a quel punto è un attimo......

  3. #13

    Predefinito

    Va bene perfetto ora ho capito. Concludo chiedendo un ultima cosa. Secondo lei il vfp1 può essere un'opportunità lavorativa valida per un giovane o meglio virare su altri percorsi? Bisogna pure considerare che le ferme prefissate non garantiscono il passaggio in servizio permanentemente.

    Come avrá notato sono molto dubbioso se provare questo concorso proprio per questo mi sono iscritto su questo forum.
    Ultima modifica di Kojak; 01-12-19 alle 20: 41

  4. #14
    Maresciallo L'avatar di Pecs
    Data Registrazione
    Nov 2014
    Messaggi
    747

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Charlie 2 Visualizza Messaggio
    Pecs: quando dice questo"I sottufficiali invece svolgono (anche a seconda del grado e dell'anzianità) incarichi operativi con responsabilità crescenti di paripasso con la carriera (e quindi discorso inversamente proporzionale per l'operatività)" facendo credere il contrario di quello che è; molto semplice.
    Quindi in Marina non esiste il fenomeno dello svecchiamento? Non è vero che a graduati e sottufficiali anzianissimi vengono affidati incarichi più tranquilli e meno impegnativi?

    Citazione Originariamente Scritto da Jorda Visualizza Messaggio
    Vorrei però, al di lá della questione responsabilitá, sapere se voi (personalmente) consigliereste ad un ragazzo di 20 anni l'arruolamento come volontario. Cioè se voi del mestiere aveste un figlio di 20 anni che vuole scegliere questo mestiere verso che strada lo indirezzereste? Voi che avete già un quadro su come funzionano le cose, incarichi, benefici ecc
    Io personalmente non consiglierei la carriera nella truppa, consiglierei un anno da vfp1 (che ritengo sia un'esperienza bellisima e altamente formativa), ma passare tutta la propria vita nella truppa è un'altra cosa. Ad ogni modo c'è anche chi vede il vfp1, qualora interessati alla carriera da ufficiale e sottufficiale, come una mera perdita di tempo.

  5. #15
    Utente Expert Marina L'avatar di Charlie 2
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Messaggi
    3,132

    Predefinito

    Il VFP1 è un'esperienza per poter capire se la vita militare (si fa per dire perché adesso è una passeggiata) è quella che fa per se stessi. Tuttavia se si è convinti di voler intraprendere una carriera da Ufficiale o da Sottufficiale fare il VFP1 è solo una perdita di tempo. Un tempo si diceva che un anno perso a scuola è un anno perso nella vita (e secondo me è vero), analogamente un anno VFP1, per coloro che vogliono intraprendere la carriera militare da Ufficiale o Sottufficiale, è un anno perso nella vita.

    Le FF.AA., compresa la Marina, hanno un ricambio generazionale ciclico. I giovani prendono il posto di quelli anziani ma gli anziani prendono il posto di quelli ancora più anziani che piano piano vengono avviati ad incarichi "amministrativi" e tranquilli sino alla loro quiescenza. Per i C.V e gli Ammiragli, come per i Luogotenenti, ad una certa età c'è l'Aspettativa per Riduzione Quadri (anticamera della pensione) ecc. ecc. ecc.

    Tuttavia ci sono incarichi a bordo o nei Comandi Complessi che dipendono dal Comandante in Capo della Squadra Navale che per poter essere svolti necessitano di una certa anzianità ed esperienze pregresse. Un Istruttore del Centro Addestramento Aeronavale, dovendo fare le pulci agli equipaggi delle navi, deve avere esperienza ed essere anziano di grado.
    Un Capo Centrale Operativa di Combattimento deve essere un Luogotenente così come un Nostromo, un Capo Macchina o un Contabile di Macchina. Il Capo Segnalatore, che deve gestire ed organizzare tutti i servizi di plancia deve essere anziano, un Capo Posto Radio altrettanto. Pensate che il Nostromo di Nave Vespucci sa un giovane maresciallo?
    Naturalmente questi incarichi, in termini di grado, vanno di pari passo con la classe di nave.
    E lo stesso vale per gli Ufficiali. Il Direttore della Centrale Operativa del Comando in Capo della Squadra Navale non è certo un giovane Tenente di Vascello ed ha alle dipendenze Marescialli di elevato grado e capacità altrimenti la sala operativa se ne va a donne perdute.

    Questi per fare degli esempi ... poi ci sono anche incarichi più tranquilli ed ognuno si sceglie la carriera in base alle proprie esigenze.
    Chi semina raccoglie, ma chi raccoglie si china......... è a quel punto è un attimo......

  6. #16

    Predefinito

    Ok grazie, ma la truppa oltre al lavoro da categoria che lavoro svolge? Inoltre, partendo dal presupposto che uno voglia scegliere tra le tre, la carriera da truppa alla fine uno non ha la certezza di passare in servizio effettivo. Quindi anche se uno volesse intraprenderla perché più affine alle proprie esigenze e caratteristiche è sempre sconsigliabile rispetto alle altre due non so come dire. Da una parte bisogna scegliere quale è meglio per noi, ma le circostanze ci indicano che è meglio prendere una di quelle altre due. Un po' un libero arbitrio forzato non so come spiegarmi.

  7. #17
    Utente Expert Marina L'avatar di Charlie 2
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Messaggi
    3,132

    Predefinito

    La truppa, oltre ai lavori di categoria, svolge lavori di manovalanza. Posto di Lavaggio (quello lo fanno tutti), commissione viveri (pulire le pentole), quadra di servizio (imbarcare materiale o portare la rumenta a poppa), pulizie straordinarie, tirare i cavi, squadra antincendio ecc. ecc. ecc.

    Intraprendere la carriera di truppa, a parte non essere certo del transito in spe (ma casi rari) significa una carriera esecutiva che, comunque, potrebbe essere adeguata alle proprie aspirazioni ed esigenze (non tutti vogliono responsabilità sulle spalle) ed eseguire è sempre più facile che comandare.
    Chi semina raccoglie, ma chi raccoglie si china......... è a quel punto è un attimo......

  8. #18
    Soldato L'avatar di Scatulin
    Data Registrazione
    Apr 2019
    Località
    Milano
    Messaggi
    12

    Predefinito

    ecco il mio consiglio:


    In merito alle perplessità e dubbi dell'utente Jorda, come sempre propongo ai giovani di oggi (coloro in quali non si ricordano delle banconote da 100.000 Lire per intenderci) una mini riflessione sul proprio futuro.

    Ai miei ex alunni dopo la maturità mi sentivo di dare questo spassionato consiglio/riflessione :

    Ti sei chiesto come potresti essere tra 10, 20 o 30 anni e come vorresti fosse il tuo tenore di vita per poter vivere?

    Scegli nella vita qualcosa che ti appassioni ma che allo stesso modo implichi inevitabilmente sacrifici e tuo accrescimento culturale, morale ed economico, sia che tu voglia continuare a studiare che lavorare da domani.
    Ricorda però che fare " i soldi facili " potrebbe implicare anche spenderli altrettanto facilmente se riesci a farlo, sempre a patto di non avere implicazioni legali che ti segneranno per il resto della vita.

    Non ti accontentare e cerca di migliorarti continuamente perché il tempo vola e le cose cambiano inevitabilmente, se non ti metti in gioco ti ritrovi a rimpiangere scelte sbagliate, con rimpianti che potrebbero condizionarti l'esistenza.


    Caro Jorda dato che mi sembri abbastanza sveglio (da come scrivi e come ragioni) perché non provi ad intraprendere la vita/carriera da ufficiale?

    Charlie 2 saprà darti dritte più specifiche.

    Purtroppo personalmente non saprei come poterti essere utile in quanto attendo di vestire la divisa alla non più verdissima età di 47 anni tra tre settimane, ma percorrendo una strada diametralmente opposta a quella che potrai percorrere tu, scavalcando tutta una gavetta militare (sigh!) .....dato che la ho già verosimilmente fatta in abbondanza nel mio escursus storico di professionista della vita civile.

    saluto*
    Scatulin


    scusate l'ot ma queste due perle del nostro Comandante Charlie2 le faccio mie:
    1) "...di elevato grado e capacità altrimenti la sala operativa ( o simile) se ne va a donne perdute."
    2) "... ed eseguire è sempre più facile che comandare."

  9. #19

    Predefinito

    Scatulin ti ringrazio per questo intervento molto interessante. Ho un etá in cui posso ancora decidere dove poter "affondare" le mie energie sia fisiche che mentali. Al concorso da Ufficiale ci ho pensato ma non avendo avuto (in passato) una chiara idea sui rispettivi percorsi di carriera ho preferito non avventarmi in una cosa più grande di me e che conoscevo pochissimo. Aspetto Charlie per informazioni intanto mi informerò sul sito della Marina. Una cosa che mi ha fatto riflettere prima è stata "l'anno da vfp1 va visto come prova per vedere se il militare in Marina ti piace" quindi da qui intuisco che il vfp1 è rivolto a ragazzi indecisi e che non sanno niente sulla vita militare. Però nemmeno la maggior parte dei cadetti nelle accademie non sanno nulla di questo mondo.

  10. #20
    Utente Expert Marina L'avatar di Charlie 2
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Messaggi
    3,132

    Predefinito

    Jorda quello che dice non è del tutto vero. Quando ho fatto il Concorso io, e come me la maggior parte dei ragazzi (allora eravamo tutti maschietti), partecipavamo solo al concorso per l'Accademia Navale ed il Concorso durava, in Accademia, 30 giorni in cui avevi tutto il tempo di capire se la vita in Accademia era quella che si voleva - un ragazzo mediamente intelligente in 30 giorni lo capisce e se non piace se ne va - e ne vidi molti fare così.

    Oggi si partecipa a qualsiasi concorso in qualsiasi Forza Armata contemporaneamante sperando di vincerne uno prima o poi - della serie o Franza o Spagna purché se magna - nella assoluta inconsapevolezza delle differenze tra carriere e tra FF.AA. - l'Esercito è diverso dalla Marina e dall'Aeronautica e le le responsabilità, gli oneri ed onori sono differenti tra ruoli.
    Ne consegue una grande immaturità e spesso delusioni che portano ad accettare e fare il proprio lavoro molto male.
    Chi semina raccoglie, ma chi raccoglie si china......... è a quel punto è un attimo......

Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •