Pagina 1 di 6 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 59

Discussione: L'inspiegabile (e spiegabilissima) passione per l'uniforme

  1. #1
    Soldato L'avatar di BlackTie
    Data Registrazione
    Mar 2017
    Località
    Mantova
    Messaggi
    30

    Predefinito L'inspiegabile (e spiegabilissima) passione per l'uniforme

    Buongiorno a tutti, oggi volevo proporvi una mia riflessione sul perché indossare un'uniforme è più di un lavoro (qualsiasi uniforme militare o della polizia, vvf etc...).
    Prendete questo topic come uno sfogo personale...
    Ebbene, ciò che sto per dire è soltanto un mio punto di vista, condivisibile o non condivisibile, poiché ognuno ha le proprie motivazioni per fare determinate scelte.
    Premettendo che sono un appassionato di tutto ciò che ha a che fare con un'uniforme, mi sono reso conto di quanto questo lavoro per certe persone sia una vera e propria vocazione.

    L'idea di affrontare i problemi mentre le persone normali sono al sicuro nelle proprie case, è qualcosa che attira in modo inspiegabile, come se si facesse parte di una specie differente nata per vegliare su chi ha bisogno di aiuto.

    Ho sempre portato come esempio alcune famiglie di insetti che, per quanto possa essere banale, prevedono nella loro organizzazione alcuni soggetti nati e geneticamente predisposti (e visibilmente riconoscibili grazie al loro fenotipo) per proteggere tutti gli altri.
    In un certo senso mi chiedo se a livello inconscio non accada la stessa cosa con noi esseri umani.

    Tornando a noi... ho letto infinità di discussioni, ho conosciuto diverse persone che indossano un'uniforme e tutti loro hanno una motivazione diversa. C'è chi voleva un posto sicuro, chi lo ha fatto per seguire le orme del padre ed infine chi sentiva di avere qualcosa di inspiegabile dentro (e lì ho capito che non sono soltanto io ad essere matto, almeno non del tutto ).

    Personalmente ho provato anche io ad entrare in questo mondo quando avevo 20 anni (due anni fa), tuttavia le prove attitudinali hanno creato un dipinto di me inaspettato, pazienza...
    Ho in definitiva assaggiato soltanto l'idea di questo lavoro, un'idea veramente bella devo dire. Magari qualcuno di voi che ne fa effettivamente parte avrebbe qualcosa da dire anche in senso negativo, si sa, i problemi ci sono sempre...
    Tuttavia io rimango dell'idea che se ci fosse la possibilità di dedicare del tempo libero per aiutare, anche a distanza (essendo un informatico), un qualsiasi corpo delle forze dell'ordine o simili, io lo farei gratuitamente, anche per il solo gusto di avere un tesserino che attesta una sorta di appartenenza.

    Ed ora vi chiedo, quanti altri si sentono matti come me?
    Buona giornata

  2. #2
    Capitano L'avatar di altairV
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Messaggi
    2,279

    Predefinito

    Mi ricordo che da piccolo quando si giocava a "guardie e ladri" volevo sempre essere guardia.
    Una volta a Roma quando presi il taxi per andare al centro reclutamento il tassista si stupì che uno della mia zona, senza problemi di trovar lavoro (vero, ed anche più remunerato) volesse arruolarsi in un Corpo militare dello Stato. E gli raccontai quanto sopra scritto. Immagina la sua faccia

    "L'inspiegabile" è dentro...
    Ultima modifica di altairV; 08-11-19 alle 12: 44

  3. #3
    Soldato L'avatar di BlackTie
    Data Registrazione
    Mar 2017
    Località
    Mantova
    Messaggi
    30

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da altairV Visualizza Messaggio
    Mi ricordo che da piccolo quando si giocava a "guardie e ladri" volevo sempre essere guardia...
    Hahah fantastico! Nella mia classe invece si giocava a fare gli "agenti segreti", io ed un altro avevamo creato due gruppi rivali, lo scopo era scoprire i segreti (mamma mia che segreti) dell'altro gruppo

    Capisco perfettamente...
    Ultima modifica di BlackTie; 08-11-19 alle 12: 46

  4. #4

    Predefinito

    Noi giocavamo proprio alla guerra all'asilo... ma non tra stati/clan/tribù/confraternite... bensì tra belli e brutti. Una volta ho guidato io l'assalto brutto all'area giochi dei belli. Che trionfo: ricordo ancora che, mentre piangevano per la perdita, avevo commentato: "Adesso che piangono sono quasi brutti come noi!"

  5. #5
    Soldato L'avatar di BlackTie
    Data Registrazione
    Mar 2017
    Località
    Mantova
    Messaggi
    30

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da blasonario Visualizza Messaggio
    Noi giocavamo proprio alla guerra all'asilo... ma non tra stati/clan/tribù/confraternite... bensì tra belli e brutti. Una volta ho guidato io l'assalto brutto all'area giochi dei belli. Che trionfo: ricordo ancora che, mentre piangevano per la perdita, avevo commentato: "Adesso che piangono sono quasi brutti come noi!"
    Caspita, identificarsi nei brutti, all'asilo, è proprio una innata capacità di autocritica. Ecco perché avete vinto!

  6. #6
    Responsabile di Sezione L'avatar di bartok
    Data Registrazione
    Jun 2011
    Messaggi
    3,093

    Predefinito

    BlackieTie,
    Tuttavia io rimango dell'idea che se ci fosse la possibilità di dedicare del tempo libero per aiutare, anche a distanza (essendo un informatico), un qualsiasi corpo delle forze dell'ordine o simili, io lo farei gratuitamente, anche per il solo gusto di avere un tesserino che attesta una sorta di appartenenza.
    E allora ho una buona notizia per te! Lo puoi fare, anche non a distanza, ma sul campo. Potresti diventare volontario del Vigili del Fuoco o della Croce Rossa Italiana.

  7. #7

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da BlackTie Visualizza Messaggio
    Caspita, identificarsi nei brutti, all'asilo, è proprio una innata capacità di autocritica. Ecco perché avete vinto!
    Ahahaha, no: allora non sapevamo di esserlo... ce l'hanno detto i belli. Da quel momento ci siamo tenuti l'etichetta... ed eravamo anche in minoranza.

    Abbiamo vinto perché eravamo più arrabbiati!

  8. #8
    Soldato L'avatar di BlackTie
    Data Registrazione
    Mar 2017
    Località
    Mantova
    Messaggi
    30

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da bartok Visualizza Messaggio
    BlackieTie,


    E allora ho una buona notizia per te! Lo puoi fare, anche non a distanza, ma sul campo. Potresti diventare volontario del Vigili del Fuoco o della Croce Rossa Italiana.
    Sarebbe davvero il massimo entrare come volontario dei VVF! Attualmente ritengo di saperne poco a riguardo e devo leggere attentamente come funziona. Io dispongo di tempo libero casuale, mi serve proprio qualcosa a cui aderire senza avere obblighi di tot giorni ogni tot settimane. Sono uno studente universitario, per questo il mio tempo libero varia a seconda delle lezioni. Se potessi dire “il tal giorno posso venire” sarebbe davvero il massimo. Il volontario nella CRI PENSO di sapere in cosa consista, ho mio padre che fa l’autista e soccorritore nella croce verde. Sono poco utile quando la gente si sente male

  9. #9
    Responsabile di Sezione L'avatar di bartok
    Data Registrazione
    Jun 2011
    Messaggi
    3,093

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da BlackTie Visualizza Messaggio
    Sarebbe davvero il massimo entrare come volontario dei VVF! Attualmente ritengo di saperne poco a riguardo e devo leggere attentamente come funziona. Io dispongo di tempo libero casuale, mi serve proprio qualcosa a cui aderire senza avere obblighi di tot giorni ogni tot settimane. Sono uno studente universitario, per questo il mio tempo libero varia a seconda delle lezioni. Se potessi dire “il tal giorno posso venire” sarebbe davvero il massimo. Il volontario nella CRI PENSO di sapere in cosa consista, ho mio padre che fa l’autista e soccorritore nella croce verde. Sono poco utile quando la gente si sente male
    In entrambi i casi devi fare un corso preparatorio. Per i VVF le caratteristiche per superare il corso sono all'incirca quelle che servono per le FFAA. Per la CRI chiunque può diventare volontario. Si segue un corso che dura circa 2 mesi con lezioni 2 volte a settimana dalle 20.30 alle 22.30... più o meno l'orario è questo. Finito il corso, comincia il percorso all'interno della CRI. Per i VVF più o meno è la stessa cosa. Alemno per la CRI, il corso puoi farlo ovunque e diventerai volontario ovunque tu vada. Cioè: lo puoi fare dove studi e potrai fare il volontario dove studi, ma poi anche dove abiti e viceversa.

  10. #10
    Soldato L'avatar di BlackTie
    Data Registrazione
    Mar 2017
    Località
    Mantova
    Messaggi
    30

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da bartok Visualizza Messaggio
    In entrambi i casi devi fare un corso preparatorio. Per i VVF le caratteristiche per superare il corso sono all'incirca quelle che servono per le FFAA. Per la CRI chiunque può diventare volontario. Si segue un corso che dura circa 2 mesi con lezioni 2 volte a settimana dalle 20.30 alle 22.30... più o meno l'orario è questo. Finito il corso, comincia il percorso all'interno della CRI. Per i VVF più o meno è la stessa cosa. Alemno per la CRI, il corso puoi farlo ovunque e diventerai volontario ovunque tu vada. Cioè: lo puoi fare dove studi e potrai fare il volontario dove studi, ma poi anche dove abiti e viceversa.
    Per quanto riguarda le caratteristiche per entrare nei VVF mi sento tranquillo, visto che sono fresco di concorso in Accademia Navale dove ho ottenuto i massimi incrementi alle fisiche Ok, ora me la tiro di meno hahah. Ovviamente quando ci saranno da fare i corsi non baderò a spese in termini di tempo, dovrò necessariamente sacrificare un po' del tempo per l'università ma ne va della mia futura sicurezza, visto che non è un gioco. Ti ringrazio per le informazioni date, continuo ad informarmi, spero proprio di rendere tutto ciò compatibile con i miei impegni

Pagina 1 di 6 123 ... UltimaUltima

Tag per Questa Discussione

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •