Risultati da 1 a 10 di 12

Discussione: Trenitalia; multa per biglietto non timbrato

Visualizzazione Elencata

  1. #1
    Maresciallo L'avatar di ValerMic
    Data Registrazione
    Nov 2013
    Località
    Roma
    Messaggi
    736

    Predefinito Trenitalia; multa per biglietto non timbrato

    Un saluto a tutti prima di tutto

    Volevo esporvi una questione accaduta al sottoscritto Venerdi scorso su un treno Roma - Bracciano che prendo solo tale giorno perchè negli altri ho il servizio "casa-base" con i pulman ma l'ultimo giorno della settimana non è previsto.

    Come ogni Venerdi arrivo alla stazione e tramite l'unica macchina emettritrice aspetto la bellezza di 7 minuti per fare il biglietto, appena emesso mi reco alla banchina e dopo tot minuti salgo sul treno. Come ogni volta, verso le stazioni finali prima del capolinea il capotreno, questa colta nelle vesti di una ragazza anche molto giovane motivo per cui senza alcuna domanda mi da subito del tu, comincia ad effettuare il consueto controllo biglietti arrivando al sottoscritto. Alla mia presentazione del biglietto noto nello sguardo della stessa un impressione di sorpresa e come niente fosse mi viene richiesto l'esibizione di un documento d'identità. Ora qualcuno un po più sveglio del sottoscritto avrebbe chiesto il motivo di tale richiesta ma non sentendomi (sbagliando anche) in torto anche perchè la mia stazione di arrivo era in prossimità porgo la mia carta di identità senza problemi. Senza battere ciglio con un espressione anche più tosto discutibile del tipo "qui comando io tu non sei nessuno" mi viene chiesto testualmente "preferisci pagare 50 € a me adesso con ricevuta o 150 a casa tra qualche giorno?". Nel contempo il convoglio arriva alla stazione dove scendo e la tipa ancora una volta con estrema tranquillità mi guarda e mi fa "ho la tua carta d'identità non so quanto ti convenga scappare". Dopo tale affermazione sentendomi offeso per il solo pensiero che potessi scappare il tutto secondo lei per non utilizzare un biglietto da 1 € faccio presente un po inacidito come si dice dalle mie parti che non si deve permettere ad insinuare certe cose e il fatto che mi sto guardando fuori e sono in prossimità delle porte è perchè dovrei andare a lavorare. La tipa come se non avessi detto nulla continua a chiedermi se preferisco il pagamento immediato o a casa maggiorato dicendo che il biglietto non è timbrato e sul retro di esso è ben scritto che deve essere timbrato prima di salire a bordo.

    Qui c'è il nocciolo della questione; in un anno e mezzo che prendo questa linea ferroviaria nessun capotreno mi ha fatto storie quando porgevo il biglietto non timbrato, soltanto una volta un altra ragazza mi ricordò che doveva essere timbrato e mi scrisse a penna l'ora e la stazione di partenza. Facendo presente questo alla mia interlocutrice mi sento rispondere che "gli altri suoi colleghi erano appunto altre persone lei era lei e per lei il biglietto si timbra altrimenti si paga la multa" in più mi fa presente che fino a che non gli do una risposta il treno non si muove di un metro e se la situazione va avanti posso rischiare una denuncia per interruzione di pubblico servizio. A questa affermazione mi metto a ridere perchè gli faccio presente che sta creando un terremoto per un semplice equivoco e gli ribadisco che sono perfettamente cosciente che il biglietto non è timbrato come è chiaramente riportato ma mi fa strano che in 1 anno e mezzo nessuno mi abbia già multato e davanti ai miei occhi con persone trovate senza biglietto i suoi colleghi facevano il biglietto direttamente a bordo. La risposta ottenuta è un "i miei colleghi sbagliavano tu devi prendere una multa è inutile fare tante storie". A questo punto decido che è ora di finirla li chiedendo l'invio del verbale a casa e un numero identificativo del treno e della persona che ho davanti ottenendo come risposta un "il numero identificativo del treno è quello li" indicando il monitor sul convoglio "e se vuole fare reclamo le basta tranquillamente quest'ultimo io non sono tenuta a dare niente a nessuno" mi porge la mia carta e se ne va.

    Dunque, voglio precisare che il tutto non è per fare o creare polemica, ribadisco che sul biglietto c'è chiaramente riportato "salire a bordo con biglietto correttamente vidimato" e non ho mai evitato di farlo per riutilizzare lo stesso biglietto più volte come mi accusava la capotreno a dirla tutta è stata proprio lei a farmi notare che sul biglietto rilasciato non vi è (almeno stampato su esso) nessun riferimento al numero del convoglio acquistato ma ho dubbi che non vi sia riportato qualcosa sul codice QR presente sullo stesso, quindi pensando male avevo questa possibilità ma il mio pensiero è sul fatto che ogni Venerdi eccetto rarissimi casi sia all'andata che al ritorno la situazione era identica e mai nessun capotreno mi ha fatto problemi, a questo punto mi viene da pensare che sia la classica situazione all'italiana del "vogliamoci bene fino a quando mi sveglio male dal letto la mattina" ma possibile questo ?

    Tra l'altro e questo esula dallo scopo dell'argomento mi chiedo perchè le macchinette di timbratura non vengano poste direttamente sul treno evitando inutili corse che vedo ogni Venerdi di persone che non riescono a timbrare il biglietto o non trovano la relativa macchinetta con il treno in partenza a secondi, c'è un motivo particolare ?

    Illuminatemi
    Ultima modifica di ValerMic; 30-09-19 alle 15: 59
    >>> Valerio <<<

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •