Pagina 7 di 8 PrimaPrima ... 5678 UltimaUltima
Risultati da 61 a 70 di 72

Discussione: Nave Sea Watch a Lampedusa

  1. #61
    Caporale
    Data Registrazione
    Apr 2017
    Messaggi
    101

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da bartok Visualizza Messaggio
    Iker,
    a parte il fatto che non do nessuna importanza ai piani da qua al 2065.
    A parte il fatto che come sempre hai voluto capire quello che volevi, perché non è un "piano" da qui al 2065 ma bensì il governo che nel DEF inserisce nei conti i contributi pensionistici versati da un flusso di almeno 165mila nuovi migranti OGNI anno.

    A parte il fatto che i "sì" di cui sopra non credo proprio abbiano un qualsivoglia valore. E' da anni che su questi temi (come su quasi tutti gli altri), si susseguono "sì" e "no" con cadenza quasi giornaliera. Si parlava della TAV negli STESSI TERMINI con cui se ne parla oggi, nel 2008. Mi chiedo quanto c...o ci voglia a finire questa TAV! Il M5S, nella persona di Di Maio, ieri ha detto "sì" alla TAV. Probabilmente tra qualche giorno lui o qualcun'altro dirà: "siamo d'accordo sì, ma in realtà anche no". Tanto ormai è tutto così, completamente privo di significato. Vale per la TAV, come per tutto il resto.
    Certo liquidiamo tutto così come se fosse normale.


    Non hai risposto a questo. Tu dici che tanto non siamo noi a decidere. Certo. Io sono la maggioranza silenziosa. Ma ci terrei a sapere la tua opinione. Puoi anche non rispondere, ma ne trarrò le conseguenze. E certo, hai ragione tu, l'opinione che ne trarrò io, non avrà importanza, ma la trarrò. Ma proprio perché la nostra opinione non ha importanza, puoi anche rispondere, anziché tergiversare.
    Partendo dal fatto che la tua domanda si basa su presupposti fantasiosi non ho nessuno problema a darti la mia opinione. La Sea Watch si era rivolta alla Procura di Agrigento richiedendo la luce verde per lo sbarco, che però non è arrivata perché la procura ha ritenuto che ancora non ci fossero i presupposti per agire in stato di necessità, perché una volta attraccata alla fonda aveva ricevuto, nei giorni precedenti, assistenza medica ed era in continuo contatto con le autorità militari per ogni tipo di assistenza. Non ho nulla da aggiungere a ciò, la Rackete avrebbe dovuto aspettare o l'ok del governo che a bocca di Salvini sarebbe arrivato la mattina dopo, o che la situazione a bordo fosse talmente urgente e grave da non poter più attendere e quindi di agire in stato di necessità. Il fatto di riconsegnare i migranti agli stessi che considerano queste persone nulla più che schiavi con cui fare soldi è un opzione che da essere umano non prendo neanche in considerazione, ricordandomi anche che al loro posto se non fossi nato in Italia potevo benissimo esserci io. Poi per carità c'è anche chi avendo vinto la lotteria di nascere in Europa in questo periodo storico si dimentica che il suo è solo c..o e non è neanche detto che duri per sempre.

    Potrà starmi sul c..o una che disprezza il nostro Paese, che non rispetta le nostre autorità e che ci sbeffeggia?
    In pratica ti stanno sul c..o 2/3 dell'Italia buono dai.

  2. #62
    Responsabile di Sezione L'avatar di bartok
    Data Registrazione
    Jun 2011
    Messaggi
    3,074

    Predefinito

    Charlie2,
    Come direbbe Moltalbano: ... Più il tempo passa e più mi faccio persuaso che l'azione di ingresso forzato a Lampedusa era tutta calcolata e che "si aveva la certezza" che tutto sarebbe passato in cavalleria... forse perché l'azione è avvenuta solo dopo che alcuni parlamentari di sinistra sono saliti a bordo?
    beh Charlie2, ormai il "rumore di fondo" nella società attuale non è più "di fondo", è assolutamente preponderante. Ma il rumore di fondo è così forte perché in realtà il messaggio è chiaro. Penso che quello che hai scritto sia qualcosa di assoluta evidenza per chiunque voglia ascoltare. Ed è bene dirlo e ripeterlo, affinché il "rumore di fondo" non riesca a santificarli. Ma lo step successivo però è, "quindi, qual è la soluzione?". Non credo che vada bene che qualcuno faccia come gli pare perché è deputato! Anche loro devono attenersi a delle regole, e ci dev'essere qualcuno che le faccia rispettare! Perché è stato loro permesso di salire a bordo? Dovevano essere fermati. Che senso ha che là in mezzo ci sia tanto di GDF e Guardia Costiera, se poi non se li "caca" nessuno? Ora io non so se qualcosa in più poteva essere fatta, ma penso che sia veramente umiliante quello che è successo. Per andare a consigliare un ALT senza essere "cacato" da nessuno potevo andarci pure io con il pedalò.

    Iker,
    Tieniti pure le tue convinzioni basate sull'ottusa arroganza di credere di poter mettere bocca su ogni argomento di questo universo pur non avendo nemmeno le basi, ma non mettere in bocca parola agli altri mai dette grazie, anche perché tra l'altro mentre tu ti fai il sangue marcio per la crucca tedesca il tuo amato capitano a pagina 36 del DEF della Sezione II (“tendenze di lungo periodo del Sistema Pensionistico”) ha messo nero su bianco quello che è limpido a chiunque con un minimo di raziocinio, ovvero che per evitare il collasso del sistema pensionistico “il flusso migratorio netto si attesta su un livello medio annuo di 165 mila unità fino al 2065 con un profilo leggermente decrescente. Si veda Istat (2018) e M.E.F. – RGS (2018), Rapporto n. 19”.
    A parte il fatto che come sempre hai voluto capire quello che volevi, perché non è un "piano" da qui al 2065 ma bensì il governo che nel DEF inserisce nei conti i contributi pensionistici versati da un flusso di almeno 165mila nuovi migranti OGNI anno.
    Sì sì, io mi tengo la mia ottusa arroganza. Ma tu tieniti i tuoi "detti e non detti", perché tu non dici MAI veramente qualcosa. Prima citi una questione che ha un orizzonte temporale da qua al 2065, io ti dico che a questi "pronostici" così a lungo termine non bado e tu mi rispondi che - NOSSIGNORE - sono io che non capisco e non è una questione che riguarda quello che deve/dovrebbe succedere da qua al 2065, ma, bensì, si parla semplicemente di contributi versati da "almeno 165mila nuovi migranti OGNI anno". (e qui il tuo tocco è inconfondibile: nel confermare negando ciò che avevi scritto, ci butti in mezzo la parola "migranti", quando il rapporto in realtà parla di "flusso migratorio [legale]", ma naturalmente a te giova dare ad intendere che non ci sia differenza.) Allora, il "2065" me lo sono sognato? Quel "OGNI anno", dunque, non è "OGNI anno" da qua al 2065? Mi sbaglio? E se non mi sbaglio, cosa c'è che non ti è chiaro nel semplice concetto che non do nessuna credibilità a queste previsioni? Potrai non essere d'accordo, ma non puoi venirmi a raccontare che non è un piano da qua al 2065! Da quello che avevi scritto, si evince chiaramente che sarebbe opportuno che, da qua al 2065, arrivassero almeno 165mila "migranti" ogni anno. Ho capito bene quello che hai scritto. Non è che faccio finta di non capire o che capisco quello che voglio. Come se il sottinteso di tutto ciò fosse che, se non facessi finta di non capire o non fossi veramente così ottuso, non potrei negare l'assoluta evidenza della tua ragione. Il punto, è che non sono d'accordo. Non è che non ho capito o faccio finta di non capire: non-sono-d'accordo. Inoltre, puntualmente divaghi: quando non puoi o non vuoi rispondere nel merito, parti su altri canali, confondendo letteralmente le acque. Io ti chiedo una cosa semplice, che richiede un "sì", o "no" e tu cominci con i soldi russi, la mafia, quello che sarebbe giusto da qual al 2065. E così cambi argomento. Perché non sono d'accordo sul pronostico da qual 2065? Perché l'Italia non è l'URSS, che faceva i piani quinquiennali, che erano tuttavia anche loro ben lungi dall'essere cinquantennali! L'Italia non è un Paese in grado di pianificare da qua a 2 mesi, dovrebbe riuscire a farlo da qual 2065? Ma anche se fossimo un incrocio tra svizzeri, giapponesi e sovietici, non avremmo veramente NESSUNA possibilità di fare un pronostico così a lungo termine. Il mondo del 2065 è così lontano nel tempo da avere in sé migliaia di variabili aleatorie, il 99% delle quali completamente indipendenti dall'Italia, ma da cui l'Italia dipende. Le pianificazioni così a lungo termine hanno in sé un sottinteso che le rende completamente inutili, e cioè che si mantengano inalterati certi trend. Insomma, sono modelli che fissano delle costanti e fanno variare certi parametri in funzione di quelle costanti. Ma quelle costanti, in un così lungo tempo, non lo sono affatto.

    A parte il fatto che i "sì" di cui sopra non credo proprio abbiano un qualsivoglia valore. E' da anni che su questi temi (come su quasi tutti gli altri), si susseguono "sì" e "no" con cadenza quasi giornaliera. Si parlava della TAV negli STESSI TERMINI con cui se ne parla oggi, nel 2008. Mi chiedo quanto c...o ci voglia a finire questa TAV! Il M5S, nella persona di Di Maio, ieri ha detto "sì" alla TAV. Probabilmente tra qualche giorno lui o qualcun'altro dirà: "siamo d'accordo sì, ma in realtà anche no". Tanto ormai è tutto così, completamente privo di significato. Vale per la TAV, come per tutto il resto.
    Certo liquidiamo tutto così come se fosse normale.
    cosa vuoi che ti dica! Cosa intendi per "normale"? Intendi ciò che è "giusto", o intendi ciò che è la "norma"? Io constato l'evidenza: è così. Che poi sia giusto o sbagliato, non è questo il punto, anche se ritengo evidente che sia sbagliato. Ma detto sinceramente credo di avere idee politiche che facciano più parte della soluzione, che non del problema. Per me la TAV si farebbe. Non è che "si farebbe, ma anche no", come ormai è così da anni.

    Partendo dal fatto che la tua domanda si basa su presupposti fantasiosi non ho nessuno problema a darti la mia opinione. La Sea Watch si era rivolta alla Procura di Agrigento richiedendo la luce verde per lo sbarco, che però non è arrivata perché la procura ha ritenuto che ancora non ci fossero i presupposti per agire in stato di necessità, perché una volta attraccata alla fonda aveva ricevuto, nei giorni precedenti, assistenza medica ed era in continuo contatto con le autorità militari per ogni tipo di assistenza. Non ho nulla da aggiungere a ciò, la Rackete avrebbe dovuto aspettare o l'ok del governo che a bocca di Salvini sarebbe arrivato la mattina dopo, o che la situazione a bordo fosse talmente urgente e grave da non poter più attendere e quindi di agire in stato di necessità. Il fatto di riconsegnare i migranti agli stessi che considerano queste persone nulla più che schiavi con cui fare soldi è un opzione che da essere umano non prendo neanche in considerazione, ricordandomi anche che al loro posto se non fossi nato in Italia potevo benissimo esserci io. Poi per carità c'è anche chi avendo vinto la lotteria di nascere in Europa in questo periodo storico si dimentica che il suo è solo c..o e non è neanche detto che duri per sempre.
    non hai risposto alla domanda. Non ti ho chiesto la cronistoria di quello che è successo.
    Ti ho fatto una domanda semplice:

    Voglio farti una domanda molto chiara: se il Governo non avesse voluto dare NESSUNA luce verde, cosa avrebbe dovuto fare donna-coraggio?
    ti ricordo che tutto partiva dal fatto che ribadivo che non si può in nessun caso non rispettare l'ALT della GDF, senza "se" senza "ma".
    E tu, come tuo solito, hai confermato negando. Cioè, hai risposto cominciando con:

    Gesù Bartok ma cosa c'entra? Cosa diavolo c'entra sto discorso con quello che ho detto io? PER ME ha sbagliato a forzare il blocco
    salvo poi continuare (senza citare altro):

    soprattutto considerando che almeno stando a quello che ha detto Salvini in parlamento avrebbero avuto la luce verde per lo sbarco la mattina dopo
    questo introduce ovviamente un "se" piuttosto sibillino, perché non è poi così chiaro se, secondo te, avrebbe comunque sbagliato a forzare il blocco "SE" non ci fosse stata la promessa della luce verde da parte di un Salvini la cui parola, quando ti fa comodo, diventa magicamente estremamente credibile!

    E allora la domanda te la pongo in altri termini:

    "Mi confermi che, secondo te, IN NESSUN CASO avrebbe dovuto ignorare l'ALT e che, pertanto, avrebbe dovuto IN OGNI CASO ottemperare alle richieste dell'autorità competente?"

    E guarda che la risposta è o "SI", O "NO". Oppure appellati al 5° emendamento...
    Puoi anche dire "NO, non lo confermo". Però risparmiati l'ipocrisia di darmi ragione quando dico che l'ALT della GDF dev'essere rispettato sempre, senza "se", "ma", "eccezioni" e "distinguo".
    Ultima modifica di bartok; 27-07-19 alle 18: 55

  3. #63
    Caporale
    Data Registrazione
    Apr 2017
    Messaggi
    101

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da bartok Visualizza Messaggio
    Iker,

    Sì sì, io mi tengo la mia ottusa arroganza. Ma tu tieniti i tuoi "detti e non detti", perché tu non dici MAI veramente qualcosa. Prima citi una questione che ha un orizzonte temporale da qua al 2065, io ti dico che a questi "pronostici" così a lungo termine non bado e tu mi rispondi che - NOSSIGNORE - sono io che non capisco e non è una questione che riguarda quello che deve/dovrebbe succedere da qua al 2065, ma, bensì, si parla semplicemente di contributi versati da "almeno 165mila nuovi migranti OGNI anno". (e qui il tuo tocco è inconfondibile: nel confermare negando ciò che avevi scritto, ci butti in mezzo la parola "migranti", quando il rapporto in realtà parla di "flusso migratorio [legale]", ma naturalmente a te giova dare ad intendere che non ci sia differenza.) Allora, il "2065" me lo sono sognato? Quel "OGNI anno", dunque, non è "OGNI anno" da qua al 2065? Mi sbaglio? E se non mi sbaglio, cosa c'è che non ti è chiaro nel semplice concetto che non do nessuna credibilità a queste previsioni? Potrai non essere d'accordo, ma non puoi venirmi a raccontare che non è un piano da qua al 2065! Da quello che avevi scritto, si evince chiaramente che sarebbe opportuno che, da qua al 2065, arrivassero almeno 165mila "migranti" ogni anno. Ho capito bene quello che hai scritto. Non è che faccio finta di non capire o che capisco quello che voglio. Come se il sottinteso di tutto ciò fosse che, se non facessi finta di non capire o non fossi veramente così ottuso, non potrei negare l'assoluta evidenza della tua ragione. Il punto, è che non sono d'accordo. Non è che non ho capito o faccio finta di non capire: non-sono-d'accordo. Inoltre, puntualmente divaghi: quando non puoi o non vuoi rispondere nel merito, parti su altri canali, confondendo letteralmente le acque. Io ti chiedo una cosa semplice, che richiede un "sì", o "no" e tu cominci con i soldi russi, la mafia, quello che sarebbe giusto da qual al 2065. E così cambi argomento. Perché non sono d'accordo sul pronostico da qual 2065? Perché l'Italia non è l'URSS, che faceva i piani quinquiennali, che erano tuttavia anche loro ben lungi dall'essere cinquantennali! L'Italia non è un Paese in grado di pianificare da qua a 2 mesi, dovrebbe riuscire a farlo da qual 2065? Ma anche se fossimo un incrocio tra svizzeri, giapponesi e sovietici, non avremmo veramente NESSUNA possibilità di fare un pronostico così a lungo termine. Il mondo del 2065 è così lontano nel tempo da avere in sé migliaia di variabili aleatorie, il 99% delle quali completamente indipendenti dall'Italia, ma da cui l'Italia dipende. Le pianificazioni così a lungo termine hanno in sé un sottinteso che le rende completamente inutili, e cioè che si mantengano inalterati certi trend. Insomma, sono modelli che fissano delle costanti e fanno variare certi parametri in funzione di quelle costanti. Ma quelle costanti, in un così lungo tempo, non lo sono affatto.
    Ciò che viene messo nel DEF è un "pronistico"? Ma fammi il piacere e qui il discorso non è sulla credibilità o meno di quello che ha scritto il governo nel DEF ma bensì che mentre in TV sui social ovunque triturano i Maroni con la propaganda anti-immigrazione, negli atti ufficiali (che tanto non si legge nessuno e che sono quelli che contano) mettono nero su bianco che per non far collassare il sistema pensionistico abbiamo bisogno dei contributi di 165mila migranti (legali è tutto da vedere) nuovi ogni anno, la questione è questa e tu lo avevi capito benissimo però mi rispondi con i piani quinquennali dell'Urss e di credibilità come se questo fosse un "pronistico" un "piano", non è nulla di tutto ciò te lo ripeto è il GOVERNO che mette a bilancio come coperture per le pensioni i contributi di un flusso (così sei contento) di almeno 165mila nuovi migranti OGNI ANNO, però in TV ti raccontano di come l'Italia sia chiusa ai migranti... pagliacci loro ridicoli chi gli crede.



    questo introduce ovviamente un "se" piuttosto sibillino, perché non è poi così chiaro se, secondo te, avrebbe comunque sbagliato a forzare il blocco "SE" non ci fosse stata la promessa della luce verde da parte di un Salvini la cui parola, quando ti fa comodo, diventa magicamente estremamente credibile!
    No carissimo quella non era una dichiarazione da diretta Facebook sulla spiaggia di Salvini che è credibile quanto la Juventus che vince la champions, ma bensì la parola di Salvini in qualità di ministro degli Interni che parla al PARLAMENTO. È un po' diversa la questione non credi?

    E allora la domanda te la pongo in altri termini:

    "Mi confermi che, secondo te, IN NESSUN CASO avrebbe dovuto ignorare l'ALT e che, pertanto, avrebbe dovuto IN OGNI CASO ottemperare alle richieste dell'autorità competente?"

    E guarda che la risposta è o "SI", O "NO". Oppure appellati al 5° emendamento...
    Puoi anche dire "NO, non lo confermo". Però risparmiati l'ipocrisia di darmi ragione quando dico che l'ALT della GDF dev'essere rispettato sempre, senza "se", "ma", "eccezioni" e "distinguo".
    Premettendo che io la risposta te l'ho già data, ma evidentemente ti mancano le basi giuridiche per capirla visto che mi richiedi la stessa cosa provo a rispiegarlo, in nessun caso si deve ignorare l'alt dell'autorità competente per ovvie ragione, il discorso però cambia nel momento in cui si agisce in stato di necessità perché sia il diritto penale italiano sia quello internazionale prevedono che in stato di necessità si possano adottare comportamenti all’apparenza illegali ma giustificati in un contesto di pericolo e urgenza. È chiaro adesso? Lo spero perché meglio di così non te lo so spiegare. Ti do ragione quando dici che l'alt della GDF va rispettato senza se e senza ma, però ci sono dei distinguo che non ha messo il buonista Iker bensì che sono previsti nel CODICE PENALE. Se la Rackete abbia agito o meno in stato di necessità non tocca a noi stabilirlo, per la procura NO, vedremo.

  4. #64
    Responsabile di Sezione L'avatar di bartok
    Data Registrazione
    Jun 2011
    Messaggi
    3,074

    Predefinito

    Iker,
    Premettendo che io la risposta te l'ho già data, ma evidentemente ti mancano le basi giuridiche per capirla visto che mi richiedi la stessa cosa provo a rispiegarlo, in nessun caso si deve ignorare l'alt dell'autorità competente per ovvie ragione, il discorso però cambia nel momento in cui si agisce in stato di necessità perché sia il diritto penale italiano sia quello internazionale prevedono che in stato di necessità si possano adottare comportamenti all’apparenza illegali ma giustificati in un contesto di pericolo e urgenza. È chiaro adesso? Lo spero perché meglio di così non te lo so spiegare. Ti do ragione quando dici che l'alt della GDF va rispettato senza se e senza ma, però ci sono dei distinguo che non ha messo il buonista Iker bensì che sono previsti nel CODICE PENALE. Se la Rackete abbia agito o meno in stato di necessità non tocca a noi stabilirlo, per la procura NO, vedremo.
    certo che sei veramente fenomenale!
    in nessun caso si deve ignorare l'alt dell'autorità competente[...]il discorso però cambia nel momento in cui[...]
    Io vorrei veramente sapere se ti rendi conto del fatto che hai un'incredibile capacità di non dire, concretamente, niente, o se sei tu stesso vittima, incosciamente, della tua vuota retorica. Non ti passa per la testa che il comportamento civile sarebbe quello di presentare le proprie motivate ragioni nelle sedi giurisdizionali appropriate.

  5. #65

    Predefinito

    Occorre sempre preventivamente stabilire che cosa può essere considerato come parametro per decidere uno stato di emergenza.

  6. #66
    Caporale
    Data Registrazione
    Apr 2017
    Messaggi
    101

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da blasonario Visualizza Messaggio
    Occorre sempre preventivamente stabilire che cosa può essere considerato come parametro per decidere uno stato di emergenza.
    art. 54 c.p., "Non è punibile chi ha commesso il fatto per esservi stato costretto dalla necessità di salvare sé od altri dal pericolo attuale di un danno grave alla persona, pericolo da lui non volontariamente causato, né altrimenti evitabile, sempre che il fatto sia proporzionato al pericolo.*
    Questa disposizione non si applica a chi ha un particolare dovere giuridico di esporsi al pericolo.
    La disposizione della prima parte di questo articolo si applica anche se lo stato di necessità è determinato dall'altrui minaccia; ma, in tal caso, del fatto commesso dalla persona minacciata risponde chi l'ha costretta a commetterlo"

    Questa è la scriminante che detta i parametri che evidentemente Bartok non riesce a comprendere.


    Ah per notizia il Tar ha sospeso il decreto sicurezza bis per il caso open arms infatti nel decreto cautelare che ha emesso ha rilevato “un eccesso di potere per travisamento dei fatti e di violazione delle norme di diritto internazionale del mare in materia di soccorso in mare”. Il tribunale ha inoltre riconosciuto che il soccorso è avvenuto in condizioni “di eccezionale gravità e urgenza”.

    https://www.google.com/url?sa=t&sour...NhkZ2C&ampcf=1

    Ancora una volta la propaganda e la crudeltà del attuale ministro dell'Interno e dei suoi sodali rappresentati benissimo da Bartok, che a quanto pare leggendolo concorda nel tenere inutilmente 500 persone, tra cui molti minori, in mare senza alcuno risultato concreto se non quello di aumentare le sofferenze di queste persone finisce dove inizia lo stato di diritto. Neanche a dirlo il ricorso al consiglio di stato di cui va cianciando Salvini non è nient'altro che l'ennesima menzogna perché non ha efficacia immediatamente sospensiva del decreto adottato dal Tar e quindi lui sa bene che non sta affatto impedendo lo sbarco. Però ovviamente l'importante è farlo credere, quindi avanti con #portichiusi.

  7. #67

    Predefinito

    @ Iker

    Riporto brevemente una parte di quanto hai scritto:

    art. 54 c.p., "Non è punibile chi ha commesso il fatto per esservi stato costretto dalla necessità di salvare sé od altri dal pericolo attuale di un danno grave alla persona, pericolo da lui non volontariamente causato, né altrimenti evitabile, sempre che il fatto sia proporzionato al pericolo.*
    Questa disposizione non si applica a chi ha un particolare dovere giuridico di esporsi al pericolo.
    La disposizione della prima parte di questo articolo si applica anche se lo stato di necessità è determinato dall'altrui minaccia; ma, in tal caso, del fatto commesso dalla persona minacciata risponde chi l'ha costretta a commetterlo"


    Ecco, io credo che occorra ragionare sulla parte posta in grassetto.

  8. #68
    Responsabile di Sezione L'avatar di bartok
    Data Registrazione
    Jun 2011
    Messaggi
    3,074

    Predefinito

    blasonario,
    Iker, come tutti i fanatici, troverà sempre il modo di pescare opportunamente qualche articolo qui e là che confermi in parte ciò che lui già pensa e ritiene sia giusto. Ti risponderà sicuramente che lo stato di necessità non è stato causato volontariamente da capitana-findus, ma cagionato bensì da quel cuore di pietra-fame-d'oro di quel gran crudele di Salvini. E questo perché il nostro buon Iker, il più grande beniamino dei cuori più puri del bene del mondo, è convinto che Karola (e probabilmente lui stesso, perché mi sa che è "del giro"), stesse compiendo un sacro dovere, una missione, una specie di crociata. Insomma: qualcosa di necessario a cui niente e nessuno può opporsi, semplicemente perché è qualcosa di GIUSTO.
    E naturalmente, avere siffatta gente al Governo (vedi Trenta, Conte, e il resto della marmaglia M5S o PD) rafforza questo fanatismo.

    blasonario,
    PENTITI!! Salva la tua anima!
    Ultima modifica di bartok; 15-08-19 alle 08: 36

  9. #69
    Caporale
    Data Registrazione
    Apr 2017
    Messaggi
    101

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da bartok Visualizza Messaggio
    blasonario,
    Iker, come tutti i fanatici, troverà sempre il modo di pescare opportunamente qualche articolo qui e là che confermi in parte ciò che lui già pensa e ritiene sia giusto. Ti risponderà sicuramente che lo stato di necessità non è stato causato volontariamente da capitana-findus, ma cagionato bensì da quel cuore di pietra-fame-d'oro di quel gran crudele di Salvini. E questo perché il nostro buon Iker, il più grande beniamino dei cuori più puri del bene del mondo, è convinto che Karola (e probabilmente lui stesso, perché mi sa che è "del giro"), stesse compiendo un sacro dovere, una missione, una specie di crociata. Insomma: qualcosa di necessario a cui niente e nessuno può opporsi, semplicemente perché è qualcosa di GIUSTO.
    E naturalmente, avere siffatta gente al Governo (vedi Trenta, Conte, e il resto della marmaglia M5S o PD) rafforza questo fanatismo.

    blasonario,
    PENTITI!! Salva la tua anima!
    Tralasciando i deliri devo dire che mi stai facendo fare delle grandi risate e di questo ti ringrazio. Tornando in topic, come al solito non hai capito nulla, se leggessi le risposte cercando anche di capirle e non giusto per poter nuovamente rispondere ci saremmo risparmiati mezza discussione. Cosa ne penso del fatto specifico lo avrò già scritto 100 volte tanto che mi tocca autoquotarmi:
    Citazione Originariamente Scritto da Iker
    La Sea Watch si era rivolta alla Procura di Agrigento richiedendo la luce verde per lo sbarco, che però non è arrivata perché la procura ha ritenuto che ancora non ci fossero i presupposti per agire in stato di necessità, perché una volta attraccata alla fonda aveva ricevuto, nei giorni precedenti, assistenza medica ed era in continuo contatto con le autorità militari per ogni tipo di assistenza. Non ho nulla da aggiungere a ciò, la Rackete avrebbe dovuto aspettare o l'ok del governo che a bocca di Salvini sarebbe arrivato la mattina dopo, o che la situazione a bordo fosse talmente urgente e grave da non poter più attendere e quindi di agire in stato di necessità.
    Ora Bartok mi raccomando parti pure con le tue interpretazioni triplo carpiate con avvitamento.

    Citazione Originariamente Scritto da blasonario
    @ Iker

    Riporto brevemente una parte di quanto hai scritto:

    art. 54 c.p., "Non è punibile chi ha commesso il fatto per esservi stato costretto dalla necessità di salvare sé od altri dal pericolo attuale di un danno grave alla persona, pericolo da lui non volontariamente causato, né altrimenti evitabile, sempre che il fatto sia proporzionato al pericolo.*
    Questa disposizione non si applica a chi ha un particolare dovere giuridico di esporsi al pericolo.
    La disposizione della prima parte di questo articolo si applica anche se lo stato di necessità è determinato dall'altrui minaccia; ma, in tal caso, del fatto commesso dalla persona minacciata risponde chi l'ha costretta a commetterlo"

    Ecco, io credo che occorra ragionare sulla parte posta in grassetto
    Blasonario partendo dal presupposto che sono una persona che tende a fidarsi di chi parla con cognizione di causa a differenza di chi invece lo fa per sport (non mi riferisco a te ovviamente), ecco premettendo questo quando leggo che la procura dichiara che la Rackete non ha agito in stato di necessità per i motivi riportati sopra, considerando che sono loro quelli che hanno i mezzi per fare questo tipo di valutazioni penso che non ci sia nient'altro d'aggiungere, perlomeno fino a quando qualcun'altro di altrettanto competente non dia un altro tipo di interpretazione della faccenda.

  10. #70
    Caporale
    Data Registrazione
    Apr 2017
    Messaggi
    101

    Predefinito

    Ps: a scanso di equivoci, no Bartok non sono un fanatico ma un ragazzo normalissimo che però ritiene che si, salvare vite in mare sia giusto e non credo che ciò mi renda un fanatico. Se pensi il contrario il problema è tuo non certo mio. Per quanto riguarda l'essere del "giro" se per giro intendi quello del volontariato sì ahimé faccio parte di un un'associazione che ha tra i suoi 7 principi fondamentali la volontarietà, un'associazione che non ha navi nel mediterraneo, ma che è in prima linea a Lampedusa come in tutta Italia per assistere tutte le persone che ne hanno bisogno e di questo ne vado molto orgoglioso, non lo devo di certo nascondere. Se invece per giro intendi cose strane, mi dispiace deluderti ma non faccio parte di nessun "giro" di quel tipo, queste sono cose più da padani verdi in cerca di rubli e mazzette dagli Arata come te .
    Ultima modifica di Iker; 15-08-19 alle 15: 25

Pagina 7 di 8 PrimaPrima ... 5678 UltimaUltima

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •