Risultati da 1 a 5 di 5

Discussione: Una festa a lungo attesa.

  1. #1
    Moderatore L'avatar di gagliardi
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Località
    je suis partout
    Messaggi
    7,682

    Predefinito Una festa a lungo attesa.



    Bachir, Presidente della Repubblica Libanese, trentacinque anni, assassinato il 14 settembre 1982 per ordine di Hafez Assad, allora dittatore della Siria. Pierre Amine, nipote di Bachir, Ministro nel governo Siniora, trentaquattro anni, assassinato il 21 novembre 2006 per ordine di Bachar, figlio di Hafez, attuale dittatore della Siria. I Gemayel, famiglia importante nella politica libanese, hanno pagato un alto prezzo per il loro impegno. Storici difensori della comunità maronita, ostili alla dominazione siriana, capaci d’incarnare il sogno d’un Libano sovrano, pluralista, moderno. E segnati da un destino maledetto, i Kennedy del Vicino Oriente.
    La sentenza del 20 ottobre, che condanna gli esecutori (contumaci in Siria) dell'omicidio di Bachir Gemayel, giunge a trentacinque anni dagli avvenimenti e si può variamente interpretare. Di certo rende giustizia alla famiglia, tanto colpita dal lutto quanto coinvolta nel processo. D’altronde, poiché non si tratta di una normale famiglia libanese, questo verdetto assume un valore simbolico e riparatore nei confronti dell’intera comunità maronita (dopo la morte di Cheikh Bachir divisa politicamente e riunitasi per la prima volta avant’ieri, per festeggiare il verdetto ad Achrafieh). Ma la sentenza non può non avere anche un senso politico, dal momento che condanna gli assassini di un Presidente della Repubblica. Infrange per la prima volta un tabù scrupolosamente osservato in Libano durante i mortiferi decenni di pax siriana: impunità per gli omicidi politici successivi all’invasione delle truppe degli Assad. E il conto si presenta piuttosto lungo, includendo un Primo Ministro, Rafiq Hariri, svariati ministri, decine di parlamentari, migliaia di cittadini, di ogni confessione e ceto. Nei casi più eclatanti sottoposti a indagine le responsabilità si dividono tra membri del SSNP (Sirian Social Nationalist Party) ed Hezbollah, forze politiche che sostengono la coalizione pro-siriana denominata “8 marzo”. Ma anche agguerrita milizia distintasi per ferocia contro i civili di Aleppo la prima, esercito parallelo guidato da una cupola di narco-terroristi parzialmente agli ordini degli ayatollah la seconda. Rappresentano gli interessi di Damasco e di Theran, che non sempre coincidono, ma sempre convergono contro il Libano.
    Vedremo se questa sentenza si ridurrà a una farsa, come alcuni sostengono, o se è un segnale di ulteriori passi del Paese dei Cedri verso l’unità, la libertà, la modernità, cioè la direzione voluta e impressa dai Gemayel. Ma questo riguarda il futuro.
    Per chi ricorda Cheikh Bachir, il 20 ottobre è soprattutto il giorno della giustizia, atteso da trentacinque anni. E della festa.
    Se sei un nuovo utente, Benvenuto! Ricordati di presentarti QUI

    Prima di aprire nuove discussioni e di postare messaggi, dai un'occhiata al REGOLAMENTO

  2. #2
    Moderatore L'avatar di Kojak
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Località
    Padova
    Messaggi
    12,868

    Predefinito

    Grazie per questa lucida analisi di una storia da troppi non conosciuta.
    La polveriera mediorientale è stata solo oscurata dalla più "emergenziale" Corea del Nord. Ma essa è ancora lì, con i fatti della sua storia che tornano prepotentemente alla ribalta di chi li sa osservare.
    Assistente Capo Coordinatore della Polizia di Stato: uno stile di vita!!
    Componente di Staff www.cadutipolizia.it e gruppo FB "Polizianellastoria"
    Blog Polizianellastoria QUI
    -------------------
    Per i nuovi Utenti
    - Hai letto il Regolamento? Lo trovi QUI
    - Ti sei presentato alla community? Fallo QUI
    - Disciplina e sanzioni del Forum, QUI

  3. #3
    herman
    Guest

    Predefinito

    Interessante

  4. #4
    Moderatore L'avatar di Ippogrifo
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Genova
    Messaggi
    5,384

    Predefinito

    Purtroppo temo che le sofferenze di questa bellissima e storica nazione,non siano ancora terminate.
    Almeno non sino a che non si saranno liberati di Hezbollah e della sua influenza Iraniana.
    Ma temo che per il momento siano in arrivo ancora delle nubi nerissime...

    http://www.huffingtonpost.it/2017/11...no_a_23266740/
    ESSE QUAM VIDERI (Essere,piuttosto che sembrare - Cic.)



    Sei appena arrivato? Presentati QUI.
    Qui puoi trovare il Regolamento Militari Forum.

  5. #5
    Moderatore L'avatar di Ippogrifo
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Genova
    Messaggi
    5,384

    Predefinito

    Sempre a proposito dei fatti Libanesi,propongo una interessante chiave di lettura,che potrebbe ridefinire molti equilibri in Medio Oriente...

    http://www.ilpost.it/2017/11/10/liba...zbollah-crisi/

    Inutile dire che al Principe Mohammed bin Salman va tutto il mio appoggio.
    ESSE QUAM VIDERI (Essere,piuttosto che sembrare - Cic.)



    Sei appena arrivato? Presentati QUI.
    Qui puoi trovare il Regolamento Militari Forum.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •