Risultati da 1 a 3 di 3

Discussione: Straordinario, obbligo senza limitazioni?

  1. #1

    Predefinito Straordinario, obbligo senza limitazioni?

    Buongiono

    Volevo chiedere , sempre nel nostro ambito , se il comando puó obbligarti ad una situazione di straordinario protratto nel tempo ( parlo da più di un mese ) in cui il cessa lavori non viene più chiamato prima delle 19 di sera (capita anche le 22) , fine settimana spesso anche utilizzati , dove la motivazione è la preparazione di un unita ad unità attività di cui nn si capisce l’inizio, e spesso queste ore sono proprio utilizzate per il posto di lavaggio non avendolo potuto effettuare in giornata causa troppe lavorazioni .
    Se potete anche linkarmi un regolamento chiaro vi sono grato .

  2. #2
    Utente Expert Marina L'avatar di Charlie 2
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Messaggi
    2,792

    Predefinito

    Il regolamento è la SSM3 - Regolamento a bordo delle navi e la parte del COM che ha recepito il vecchio regolamento di disciplina che conferisce, al Comandante di Corpo, il potere assoluto della gestione dell'orario di lavoro al fine dell'approntamento dell'Unità Navale. Li potrà trovare nell'archivio non classificato di bordo.
    Se Lei ha effettuato almeno un TIRNAV saprà che il posto di rassetto e pulizia è un'attività fondamentale per la preparazione al combattimento dell'Unità Navale. La nave deve essere pulita per evitare la dispersione di materiale infiammabile e deve essere rassettata al fine di evitare che oggetti sparsi possano essere catapultati addosso al personale.
    Infine la necessità di capire o meno le direttive del Comandante è direttamente proporzionale al Grado ed al Ruolo che si ricopre a bordo ed il Comandante non è tenuto a dare spiegazioni dettagliate al personale dipendente se non ai suoi diretti collaboratori (Capi Reparto/Nucleo/destnazione) se no staremmo freschi - ne consegue che non tutto il personale è tenuto a capirci qualche cosa.
    In ogni caso la direttiva è un ordine ed il personale è tenuto ad obbedire senza se e senza ma, rappresentando, per via gerarchica eventuali motivi ostativi nella consapevolezza che gli ordini vanno eseguiti a meno che non siano contro la costituzione - ma non è questo il caso.
    Ultima modifica di Charlie 2; 11-10-17 alle 18: 29
    Chi semina raccoglie, ma chi raccoglie si china......... è a quel punto è un attimo......

  3. #3
    Utente Expert Marina L'avatar di SANGRIA
    Data Registrazione
    Apr 2008
    Messaggi
    1,872

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Grimmio Visualizza Messaggio
    Buongiono

    Volevo chiedere , sempre nel nostro ambito , se il comando puó obbligarti ad una situazione di straordinario protratto nel tempo ( parlo da più di un mese ) in cui il cessa lavori non viene più chiamato prima delle 19 di sera (capita anche le 22) , fine settimana spesso anche utilizzati , dove la motivazione è la preparazione di un unita ad unità attività di cui nn si capisce l’inizio, e spesso queste ore sono proprio utilizzate per il posto di lavaggio non avendolo potuto effettuare in giornata causa troppe lavorazioni .
    Se potete anche linkarmi un regolamento chiaro vi sono grato .
    Le ore eccedenti saranno fatte recuperare entro l'anno successivo. Considerando le effettive, numerose lavorazioni, il rassetto e la pulizia sono doverosi. Non c'è niente di assurdo né di vessatorio, è il normale approntamento di una unità navale e sopratutto è la peculiare condizione del militare. Il comandante sa quantto straordinario può far svolgere al proprio personale in base alle assegnazioni monetarie e al monte ore globale
    Ultima modifica di SANGRIA; 11-10-17 alle 22: 08

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •