Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 11 a 19 di 19

Discussione: Obbligo partenza a breve per missione

  1. #11
    Capitano
    Data Registrazione
    Feb 2011
    Messaggi
    2,927

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Charlie 2 Visualizza Messaggio
    Ma non è la stessa cosa partire per una zona di guerra e lasciare le persone care per 4 5 6 mesi avendo contatti discontinui con i propri famigliari.
    Dipende...
    quanti morti ci sono stati negli ultimi anni in Kosovo e quanti a Napoli?
    eppure la seconda non è classificata "zona di guerra"
    quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare,vi è un prezzo da pagare,ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare

  2. #12
    Responsabile di Sezione L'avatar di Vinfer
    Data Registrazione
    Jan 2015
    Località
    Ottaviano
    Messaggi
    480

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da fatality Visualizza Messaggio
    Dipende...
    quanti morti ci sono stati negli ultimi anni in Kosovo e quanti a Napoli?
    eppure la seconda non è classificata "zona di guerra"
    Cioè tu stai dicendo che operare in territorio italiano è come operare in territorio di guerra? Secondo me proprio no per tutta una serie di motivi che da Charlie sono già stati accennati.
    Poi, quanti morti ci sono stati a Napoli? Mi sfugge il dato, nel 2016 credo una 30ina di omicidi di camorra (dato in linea con le grandi metropoli, anzi, Parigi 90 omicidi nel 2013). Guerra in Kosovo circa 13mila civili uccisi. Che facciamo? Zona di guerra tutte le metropoli europee?
    Mi sa che andiamo troppi dietro a quelle idiozie colossali come le serie di gomorra.

  3. #13
    Moderatore L'avatar di Kojak
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Località
    Padova
    Messaggi
    12,872

    Predefinito

    Ritengo che si stia parlando di cose completamente diverse, se non addirittura opposte.
    Una missione in zona di guerra intesa in senso militare non ha niente a che spartire con le operazioni di P.G. (anche sotto copertura) che muovono i loro passi in ambienti e situazioni molto spesso non codificate.
    Il militare di M.M. è sottoposto a vincoli ancora più stringenti rispetto a un militare di altra Arma o Corpo, questo in virtù della peculiarità del servizio disimpegnato: prego Charlie 2 di smentirmi se ho scritto una corbelleria.
    L'operatore fi una F. P. impegnato a sgominare un traffico di armi o di stupefacenti è incardinato in una struttura operativa più duttile e numericamente inferiore anche solo a considerare il numero di marinai che compone l'equipaggio di una nave. E' vero: appostamenti, pedinamenti, attività di intercettazione, verifica e controverifica degli spunti investigativi portano via tempo, molto spesso allontanano l'operatore per giorni o settimane dal suo nucleo familiare. Ma una simile attività non la vedo minimamente paragonabile a quella di un militare di Marina imbarcato in una missione inquadrata magari nell'ambito di operazioni internazionali che in alcun modo può essere procrastinata, variata o adattata alle esigenze del singolo.
    Tornando dunque all'argomento del post, si sa che molto spesso vita familiare e vita professionale non possono coincidere. Bisogna capire chi si adatta a cosa. E prendere le relative decisioni.
    Ultima modifica di Kojak; 28-02-17 alle 21: 43
    Assistente Capo Coordinatore della Polizia di Stato: uno stile di vita!!
    Componente di Staff www.cadutipolizia.it e gruppo FB "Polizianellastoria"
    Blog Polizianellastoria QUI
    -------------------
    Per i nuovi Utenti
    - Hai letto il Regolamento? Lo trovi QUI
    - Ti sei presentato alla community? Fallo QUI
    - Disciplina e sanzioni del Forum, QUI

  4. #14
    Capitano
    Data Registrazione
    Feb 2011
    Messaggi
    2,927

    Predefinito

    L'utente ha parlato di "missione". Non di missione in zona di guerra.
    e gli scenari non sono tutti uguali.
    quindi ribadisco il mio, ovviamente obiettabile e criticabile punto di vista.
    Chi sceglie di fare un determinato mestiere, se ne abbraccia i pro ed i contro.
    ad un salumiere in tempo di pace difficilmente capita di dover stare lontano dai propri affetti per un periodo di tempo più o meno lungo.
    E confermo l'esempio rafforzativo volto a specificare che c'è anche di peggio, perché 36 ore sono meno di tre mesi fino a prova contraria, e non approfodisco sul cosa sia più o meno pericoloso perché sarebbe ingiusto generalizzare
    quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare,vi è un prezzo da pagare,ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare

  5. #15
    Moderatore L'avatar di Kojak
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Località
    Padova
    Messaggi
    12,872

    Predefinito

    D'accordo con te:
    Chi sceglie di fare un determinato mestiere, se ne abbraccia i pro ed i contro.
    Assistente Capo Coordinatore della Polizia di Stato: uno stile di vita!!
    Componente di Staff www.cadutipolizia.it e gruppo FB "Polizianellastoria"
    Blog Polizianellastoria QUI
    -------------------
    Per i nuovi Utenti
    - Hai letto il Regolamento? Lo trovi QUI
    - Ti sei presentato alla community? Fallo QUI
    - Disciplina e sanzioni del Forum, QUI

  6. #16
    Bannato
    Data Registrazione
    Feb 2017
    Messaggi
    1

    Predefinito

    Pensa te uno chiede un'informazione perché ha un problema serio e tu arrivi così dicendogli sta roba... che moderatore sei!?

  7. #17
    Capitano
    Data Registrazione
    Feb 2011
    Messaggi
    2,927

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da MatteoCPT Visualizza Messaggio
    Pensa te uno chiede un'informazione perché ha un problema serio e tu arrivi così dicendogli sta roba... che moderatore sei!?
    È un moderatore che dice la verità.
    preferiresti che si prenda in giro la gente raccontandogli favolette ?
    quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare,vi è un prezzo da pagare,ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare

  8. #18
    herman
    Guest

    Predefinito

    sentite io dico sempre una cosa, le regole esistono e bisogna rispettarle, volente o nolente, purtroppo a volte ci sono cose (in tutti i settore) che ci appaiono alquanto assurde, ma se partecipiamo a quella cosa o facciamo parte di quella cosa, dobbiamo accettarla

  9. #19
    Utente Expert Marina L'avatar di Charlie 2
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Messaggi
    3,133

    Predefinito

    Kojak assolutamente d'accordo con quanto detto tuttavia personale di Marina, rispetto a quello dell'Esercito, ha una spada di Damocle in più sulla testa. Il CPMP prevede che il reato di diserzione debba passare prima la fase di allontanamento illecito (24 ore dalmancato rientro) e poi, se il militare non si presenta, dopo 5 giorni scatta il reato di diserzione.
    In Marina la cosa rimane uguale per i Comandi terrestri, mentre se il rientro è programmato per la partenza della nave ed il militare non si presenta scatta il reato di Diserzione Immediata anche se non sono trascorsi ne 24 ore per allontanamento illecito ne 5 giorni per la normale diserzione.

    Fatality, perdonami ma nel discorso di chi ha aperto la discussione si capisce benissimo che sta parlando di missione in teatro d'operazione che ritengo possa essere l'Afganistan (mia deduzione visto che siamo nel Forum dell'Esercito) dove, purtroppo, di morti o feriti ne abbiamo avuti anche troppi, compreso un mio collega ed amico.

    In ogni modo ritengo che le risposte all'utente sono state ampiamente fornite comprese eventuali suggerimenti per poter chiarire con il proprio Comando la possibilità di non poter partire.
    Ultima modifica di Charlie 2; 01-03-17 alle 09: 44
    Chi semina raccoglie, ma chi raccoglie si china......... è a quel punto è un attimo......

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12

Tag per Questa Discussione

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •