Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 11 a 15 di 15

Discussione: Il Foglio su eserciti in Europa

  1. #11
    Moderatore L'avatar di gagliardi
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Località
    je suis partout
    Messaggi
    7,633

    Predefinito

    Il Canada ha le sue logiche (che non lo salvano dal terrorismo), ma l'Europa è una cosa diversa. Gli Stati continentali nordici (Germania e paesi scandinavi) sono molto "pacifisti" e le loro FFAA contribuiscono veramente poco; non così i paesi slavi, particolarmente la Polonia, in genere però tutti disposti a spese maggiori in funzione anti-russa. E poi c'è l'Europa latina e mediterranea: la Grecia smobilita tutto, l'Italia nelle condizioni che sappiamo, Spagna e Portogallo peggio dell'Italia. Fa eccezione la Francia, che è e rimane una grande potenza e da un paio d'anni, tra le altre cose, conduce la sua guerra all'Is in Mali e possiede uno strumento militare senza paragoni in Europa.
    Che debbano cambiare tante cose, è evidente. Che si debba ridisegnare, seppur in termini generali, un'idea di sicurezza comune agli europei, mi sembra altrettanto chiaro. Missioni all'estero e sicurezza interna sono il duplice orizzonte futuro della Difesa. E certamente l'Europa ha bisogno di nuovi strumenti culturali e mezzi economici per una difesa più moderna ed efficace.
    Ultima modifica di gagliardi; 12-08-16 alle 21: 53
    Se sei un nuovo utente, Benvenuto! Ricordati di presentarti QUI

    Prima di aprire nuove discussioni e di postare messaggi, dai un'occhiata al REGOLAMENTO

  2. #12

    Predefinito

    La cosa che non riesco a capire è come ci siano miliardi per gli immigrati e non ci sia un euro per le spese militari. Cioè tagliamo in sicurezza ed investiamo in criminalità..

  3. #13
    Caporale L'avatar di Panzergrenadier
    Data Registrazione
    Dec 2014
    Località
    Oristano
    Messaggi
    234

    Predefinito

    “La Prussia non è uno Stato che possiede un esercito, ma un esercito che possiede uno Stato”. Così scrisse il marchese di Mirabeau nelle note inviate da Berlino al governo francese. Io dico che in Italia abbiamo un esercito senza nazione, questo vi da la chiave di lettura per capire il motivo dello sloggiamento coatto dei nostri uomini dalla loro caserma.

  4. #14
    Bannato
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Messaggi
    118

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da gagliardi Visualizza Messaggio
    L'ipotesi di rivedere i crucchi con un potente esercito (dopo che nel secolo scorso hanno già scatenato due guerre mondiali e condotto il genere umano sull'orlo della distruzione) è un incubo che nessuno vuole rivivere.
    .
    E allora prepararsi ad una UE senza valide forze armate. Perché se anche vero (come tu ritieni), rivedere una Wehrmacht in azione è un "incubo", è anche vero che i tedeschi non sono così scemi da raddoppiare le spese militari per rafforzare un esercito NON loro (come quello sotto la Nato).

    SE io fossi un tedesco sarei favorevole ad alzare le spese militari anche considerevolmente, ma per una macchina da guerra nazionale (che si chiami Wehrmacht o altro) e assolutamente NON per la Nato. Ci mancherebbe.

  5. #15
    Bannato
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Messaggi
    118

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da gagliardi Visualizza Messaggio
    Fa eccezione la Francia, che è e rimane una grande potenza e da un paio d'anni, tra le altre cose, conduce la sua guerra all'Is in Mali e possiede uno strumento militare senza paragoni in Europa.
    .
    Certamente, ma proprio nella tradizione della grande potenza (rientrata nel comando integrato Nato per ragioni proprie anni orsono), non per altro.

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •