Pagina 14 di 14 PrimaPrima ... 4121314
Risultati da 131 a 136 di 136

Discussione: Gran Bretagna fuori dall'UE: e ora?

  1. #131
    quantico
    Guest

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da bartok Visualizza Messaggio
    In UK non sta succedendo proprio niente né di apocalittico, né di disastroso. In realtà, l'UK non ha nemmeno cominciato a uscire dall'UE. In Italia negli anni '80 c'era un'inflazione al 20% eppure non era una cosa né "apocalittica", né "disastrosa". l'UK, se morirà, morirà di ben altri mali: questo non è nemmeno un raffreddore!
    Beh oddio. Io e un collega saremmo dovuti andare a Londra per un secondment (ti sposti di sede per due anni, con contratto di assunzione stipulato con le autorità locali del Paese ospitanti). Dopo l'esito di Giugno ci hanno posticipato a Settembre, poi hanno detto che non c'è più posto per nessuno. Anzi, tutti gli Europei in secondment presso la sede di Londra stanno ritornando nelle proprie sedi di provenienza: Madrid; NYC; Lisbona; Parigi. Tutto bloccato, forse per sempre.

    A Londra rimarranno solo gli inglesi e forse nemmemo questi. Le più importanti investment banks stanno smobilizzando le proprie sedi da Canary Wharf a Francoforte, Milano, Madrid e Dublino. E vedere una investment bank che ti fattura 24 MLD l'anno smobilizzare una propria sede da Londra alla vicino Dublino o a Francoforte, non è sintonimo di un semplice raffredore.

    Nel finanziario sono sotto pressione e il mercato interno è "favorito" dalla sterlina debole (aumenti nel turismo da we), ma ciò che importano da noi (TUTTO) lo pagano oro. I ristoranti italiani, che importano prodotti italiani, stanno chiudendo: l'Euro è troppo forte per sopportare costi esorbitanti per importare la mozzarella, la pasta, la passata, la farina, etc. Lo stesso accade per i ristoranti europei. Mangeranno fish & chips a vita? Ahaha.

    Dire che la sterlina va bene è non sapere nulla di economia domestica, figurarsi a livello didattico. Con tutto il rispetto.
    Ultima modifica di quantico; 15-01-17 alle 18: 53

  2. #132
    herman
    Guest

    Predefinito

    si ma io dicevo un altra cosa, dicevo che il cambio 1 a 1 non è avvenuto, il costo della vita in Regno Unito rimane sempre maggiore rispetto che in Italia.

  3. #133
    Responsabile di Sezione L'avatar di bartok
    Data Registrazione
    Jun 2011
    Messaggi
    3,093

    Predefinito

    quantico,
    intanto, è un piacere rileggerti!

    Io e un collega saremmo dovuti andare a Londra per un secondment (ti sposti di sede per due anni, con contratto di assunzione stipulato con le autorità locali del Paese ospitanti). Dopo l'esito di Giugno ci hanno posticipato a Settembre, poi hanno detto che non c'è più posto per nessuno.
    non volevo dire che non ci siano state conseguenze al referendum. Uno Stato, è una roba grossa. Ricordo molto bene che qualche anno fa stavo facendo un concorso per AUFP della Marina. Ero messo bene! Rischiavo seriamente di vincere. col senno di poi, posso dire "per fortuna non ho vinto", ma il concorso venne annullato perché era venuta fuori la moda dello spread->Stato con pochi soldi->concorso annullato->sogni infranti. Sicuramente grossi problemi per molti. per alcuni di quei "molti", quei "grossi problemi" erano tutto. Ma per uno Stato, cos'è un concorso annullato? Non è niente, è soltanto un atto di revoca su cui è stato posto un timbro da un burocrate dell'apparato.
    Sicuramente, questa cosa del "secondment", nell'ambiente in cui stai, è una cosa grossa. Ma è una cosa grossa per la Gran Bretagna?

    Anzi, tutti gli Europei in secondment presso la sede di Londra stanno ritornando nelle proprie sedi di provenienza: Madrid; NYC; Lisbona; Parigi. Tutto bloccato, forse per sempre.
    Non sarà per sempre. ci metto la mano sul fuoco. certo: quelli come te che dovevano partire e quelli che erano partiti e devono tornare, se lo sono preso in quel posto. Forse per alcuni di costoro, questo fatto potrà costituire un problema enorme, forse per alcuni addirittura vitale. per altri magari sarà un sogno infranto per sempre. Eppure, forse tutto sarà come per lo spread: dopo qualche mese, non se ne sentirà più parlare. Ed è esattamente quel che mi aspetto per il referendum sul Brexit.

    A Londra rimarranno solo gli inglesi e forse nemmemo questi. Le più importanti investment banks stanno smobilizzando le proprie sedi da Canary Wharf a Francoforte, Milano, Madrid e Dublino. E vedere una investment bank che ti fattura 24 MLD l'anno smobilizzare una propria sede da Londra alla vicino Dublino o a Francoforte, non è sintonimo di un semplice raffredore.
    scommetto quello che vuoi che a Londra gl'inglesi rimarranno. non so bene i dettagli come te, ma queste banche, così come smobilitano, così si "rimobilitano" dove stavano prima.

    Nel finanziario sono sotto pressione e il mercato interno è "favorito" dalla sterlina debole (aumenti nel turismo da we), ma ciò che importano da noi (TUTTO) lo pagano oro. I ristoranti italiani, che importano prodotti italiani, stanno chiudendo: l'Euro è troppo forte per sopportare costi esorbitanti per importare la mozzarella, la pasta, la passata, la farina, etc. Lo stesso accade per i ristoranti europei. Mangeranno fish & chips a vita? Ahaha.
    se andassi a Londra, non avrei sicuramente problemi a trovare ristoranti italiani. Non è che la Sterlina abbia avuto un crollo epocale! E comunque le cose da mettere sul piatto della bilancia sono parecchie. Per esempio: ci rimetterebbe di più la Gran Bretagna se chiudessero i ristoranti italiani (ipotesi assurda), o ci perderebbe di più l'Italia a perdere tutto il mercato della Gran Bretagna, considerando poi che non ci vuole neanche tutta questa gran scienza per fare la pasta dal grano? I prodotti italiani, che certo non si distinguono per chissà quale tecnologia disponibile solo a noi, potrebbero benissimo essere sostituiti da altri produttori, cosa che, peraltro, già avviene in molti campi.
    Ultima modifica di bartok; 16-01-17 alle 22: 30

  4. #134
    Responsabile di Sezione L'avatar di bartok
    Data Registrazione
    Jun 2011
    Messaggi
    3,093

    Predefinito

    A quanto pare, la mia ipotesi secondo la quale la Gran Bretagna non scirà mai dall'UE, sembra diventare sempre più probabile.
    La gente parla della Brexit come di una cosa bell'e fatta. Il referendum sulla brexit, in realtà, era solo consultivo. In pratica: un mega sondaggione fatto su tutta la popolazione con diritto di voto, anziché su un campione statistico. nient'altro.

    http://www.ilgiornale.it/news/mondo/...o-1355182.html

    vedremo.

  5. #135

    Predefinito

    l'unico fattore positivo a fronte dell'euro sarà che la sterlina (moneta più forte) perderà valore...
    Dal punto di vista politico, Il successore di Cameron sarà sicuramente un conservatore euroscettico ad esempio George Osborne o Boris Johnson entrambi ex bullingdon club

  6. #136
    Moderatore L'avatar di Kojak
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Località
    Padova
    Messaggi
    12,871

    Predefinito

    @BRUNOITAL
    Come nuovo utente sei tenuto a presentarti nell'apposita sezione del forum. Trovi il link nella mia firma. Grazie.
    Assistente Capo Coordinatore della Polizia di Stato: uno stile di vita!!
    Componente di Staff www.cadutipolizia.it e gruppo FB "Polizianellastoria"
    Blog Polizianellastoria QUI
    -------------------
    Per i nuovi Utenti
    - Hai letto il Regolamento? Lo trovi QUI
    - Ti sei presentato alla community? Fallo QUI
    - Disciplina e sanzioni del Forum, QUI

Pagina 14 di 14 PrimaPrima ... 4121314

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •