Risultati da 1 a 9 di 9

Discussione: Corpi Forestali di altri paesi europei

  1. #1

    Predefinito Corpi Forestali di altri paesi europei

    Diciamo che la notizia dello smembramento del Corpo Forestale dello Stato mi ha turbato parecchio, ma tralasciando i pareri personali, vorrei porre l'accento su uno dei punti di chi sostiene la "riforma madia", tema già trattato dall'ex capo del Dipartimento della Protezione Civile (già direttore SISDE e AISI, prefetto dell'Aquila e attuale Capo della Polizia) Franco Gabrielli che ha parlato della ricchezza di avere corpi specifici e della rispettiva specializzazione dei singoli corpi, ovvero che "l'Italia è lo stato dei poliziotti e delle leggi, bisogna semplificare, bisogna adeguarci agli altri paesi europei (comunitari)".

    Qui di sèguito mostro quello che ho scovato, cosa che può fare chiunque, indirettamente o direttamente nella rete.


    DIPARTIMENTO FORESTALE DI CIPRO

    Sito: http://www.moa.gov.cy/moa/fd/fd.nsf/...?OpenDocument#
    (Pagina specifica dal sito del ministero dell'agricoltura cipriota, lingua inglese/greca)

    Il Dipartimento Forestale di Cipro (τμήμα δασών κύπρος - tmíma dasón kýpros, in greco), come la Forestale, fa capo al Ministero delle Politiche Agricole (dello Sviluppo Rurale e dell'Ambiente) di Cipro, come la forestale gestisce il progetto europeo Life sulla tutela della fauna, come la Forestale coadiuva le forze antincendio boschivo ed ha dei suoi operatori diretti, come la Forestale si occupa di reati ambientali, frodi alimentari, bracconaggio, raccolta illegale di funghi o flora protetta e di tutelare flora e fauna in generale, specialmente se selvatici. Come la Forestale ha una sua accademia di formazione, inoltre gestisce direttamente i parchi e le aree protette.


    La parte più bella: un po' di foto...


    Ai lati due forestali ciprioti in divisa AIB, in mezzo un poliziotto.




    Forestali ciprioti in assetto antincendio.






    Forestali ciprioti protestano in divisa per i tagli ai mezzi e al personale (2015)




    Sulla destra un forestale cipriota operante per il progetto Life sul grifone a Cipro


    Rinvenimento di un grifone morto


    Rimboschimento dopo incendio


    In fronte-fuoco, 10 giugno 2016




    Non parlando né leggendo per niente il greco questo è quanto sono riuscito a trovare, intanto vorrei porgere i miei saluti ai Forestali e ai Pompieri Ciprioti che in questi istanti stanno fronteggiando un incendio di scala nazionale con mezzi scarsi e direi anche obsoleti.
    Ultima modifica di Bilbo; 24-06-16 alle 04: 22

  2. #2
    Capitano L'avatar di altairV
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Messaggi
    2,265

    Predefinito

    Solo chi non è informato e si lascia abbindolare dalla frase "siamo il paese con più polizie al mondo" non capisce l'importanza della specificità di un corpo. Che si possa razionalizzare è certo ma certe leggende bisognerebbe rispedirle al mittente.

    Quindi auguri a tutti i Corpi forestali del mondo...

  3. #3
    Bannato
    Data Registrazione
    Mar 2016
    Messaggi
    49

    Predefinito

    si tutto bello ma chi paga tutta sta gente? che delega altra gente perchè non sono loro che gestiscono la "cosa"?
    Meglio avere un corpo unico con varie specializzazioni e basta non 5 come in italia!

  4. #4
    Moderatore L'avatar di gagliardi
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Località
    je suis partout
    Messaggi
    7,560

    Predefinito

    La funzione del disciogliendo (ma non si sa mai) CFS non è esattamente quella di una "forza di polizia", ma di salvaguardia e tutela d'un "patrimonio indisponibile dello Stato" (L 157/1992, art. 1), la fauna selvatica e le zone a bassa presenza antropica, particolarmente nei Parchi nazionali e regionali. Salvaguardia e tutela vuol dire che il CFS esplica una serie molto ampia di attività (collaborazione con indagini scientifiche e università anche grazie a propri nuclei altamente specializzati, collaborazione con associazioni di tutela che operano sul territorio, educazione ambientale ed ecologica, sorveglianza dei parchi, repressione del bracconaggio, primo intervento antincendio per citarne alcune).
    Far entrare forzatamente i forestali nei CC, oltre a presentare una serie immensa di inconguenze giuridiche e amministrative, non farà risparmiare un bel nulla, e peggiorerà di molto l'attività di tutela e salvaguardia cui il CFS è preposto.
    Ultima modifica di gagliardi; 24-06-16 alle 12: 23
    Se sei un nuovo utente, Benvenuto! Ricordati di presentarti QUI

    Prima di aprire nuove discussioni e di postare messaggi, dai un'occhiata al REGOLAMENTO

  5. #5

    Predefinito

    Oltre che ragionando chimicamente, indebolirà 3 corpi militari (non tutti finiranno nei CC, alcuni nella GDF altri nella Guardia costiera) perché entreranno in servizio dei funzionari privi di addestramento, disciplina (non intendo il buon comportamento) e strategia militare e la stessa cosa vale all'inverso: chi entrerà nei corpi militari è dire poco che si troverà spaesato e disorientato, soprattutto quando si è stati abituati a fare un lavoro e poi si viene costretti a farne un altro.

  6. #6

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da marcoalpino Visualizza Messaggio
    si tutto bello ma chi paga tutta sta gente? che delega altra gente perchè non sono loro che gestiscono la "cosa"?
    Meglio avere un corpo unico con varie specializzazioni e basta non 5 come in italia!
    Gli stessi che pagherebbero quella gente in un unico "corpo di polizia polivalente". A sto punto smilitarizziamo GDF, CC e GC e privatizziamo i pompieri visto che ci siamo.
    La risposta comunque l'hanno già data sia qui che altrove (vedi l'intervento di Gabrielli e non solo).

  7. #7
    Responsabile di Sezione L'avatar di Vinfer
    Data Registrazione
    Jan 2015
    Località
    Ottaviano
    Messaggi
    451

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da gagliardi Visualizza Messaggio
    La funzione del disciogliendo (ma non si sa mai) CFS non è esattamente quella di una "forza di polizia", ma di salvaguardia e tutela d'un "patrimonio indisponibile dello Stato" (L 157/1992, art. 1), la fauna selvatica e le zone a bassa presenza antropica, particolarmente nei Parchi nazionali e regionali. Salvaguardia e tutela vuol dire che il CFS esplica una serie molto ampia di attività (collaborazione con indagini scientifiche e università anche grazie a propri nuclei altamente specializzati, collaborazione con associazioni di tutela che operano sul territorio, educazione ambientale ed ecologica, sorveglianza dei parchi, repressione del bracconaggio, primo intervento antincendio per citarne alcune).
    Far entrare forzatamente i forestali nei CC, oltre a presentare una serie immensa di inconguenze giuridiche e amministrative, non farà risparmiare un bel nulla, e peggiorerà di molto l'attività di tutela e salvaguardia cui il CFS è preposto.
    So che è una discussione un po vecchia, ma mi aggancio. Lo scioglimento del CFS non è stato decretato da questo governo, la sentenza di "morte" del Corpo è avvenuta nel 1971, per tutta una serie di motivi storici di cui mi astengo dal discutere per non andare off topic (disponibile ad approfondire in privato). Il governo Renzi è solo stato mero esecutore di un qualcosa scritta nelle decadi precedenti. Per quanto riguarda l'assorbimento del CFS non c'è nessuna incongruenza né giuridica né amministrativa. Il CFS da anni ha perso la sua antica vocazione. La tutela della biodiversità era oramai demandata soltanto agli uffici UTB. L'intervento antincendio devoluto da tempo unicamente alle regioni. La vigilanza sui parchi regionali pure. La cura del patrimonio boschivo, idem.

    Per quanto riguarda altri Corpi stile CFS, da annoverare sicuramente il reparto SEPRONA della Guadia Civil spagnola, quello che molto probabilmente diverrà il CFS nei Carabinieri (almeno, si spera).
    I Law Enforcement Park Rangers in US.

    Altri corpi forestali non mi vengono in mente, di sicuro in ogni nazione vi sarà un qualcosa del genere, ma raramente il lavoro di "forestale" altrove coincide con l'essere una Forza di Polizia.

  8. #8
    Sergente
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    CH 6850 MENDRISIO / Svizzera
    Messaggi
    250

    Predefinito

    Interessante la discussione sull'argomento protezione delle foreste e sull'esistenza (ormai passata), in Italia, di un CFS. Certamente una forza specializzata di polizia per il compito specifico può apparire, fuori dai confini italiani, una curiosa istituzione. In ogni caso il mantenimento, la cura, la protezione dei boschi può avvenire anche in altro modo. Faccio l'esempio della Svizzera dove la competenza in materia è di stretta competenza di ognuno dei 26 Stati federati cioè dei Cantoni. Per 700 km l'Italia confina a nord con i cantoni Vallese, Ticino e Grigioni che si occupano, indipendentemente, delle loro foreste. Ticino: la sua superficie è di 2812 km2 con ben il 51% coperto da boschi. Lo Stato ha una "sezione forestale" centrale che ha sede nella capitale Bellinzona e vari ispettorati forestali regionali diretti da un ingegnere (rurale/forestale evidentemente). La manodopera è costituita da un limitato numero di operai competenti in materia chiamati normalmente "forestali". Se necessario il loro lavoro è supportato da imprese private e, come in questi giorni funestati da gravi incendi, da vigili del fuoco sia del piano sia "di montagna". Lo spegnimento avviene dall'aria ad opera dell' esercito e/o di ditte elicotteristiche private. Le organizzazioni, risultato di tradizioni storiche e di particolari realtà locali,possono dunque essere anche molto diverse, l'importanza è in definitiva l'efficacia della gestione delle grandi aree di verde pubblico.

  9. #9
    Responsabile di Sezione L'avatar di Vinfer
    Data Registrazione
    Jan 2015
    Località
    Ottaviano
    Messaggi
    451

    Predefinito

    Lugarex è quello che oramai avviene anche qui, il CFS ha cessato la cura del patrimonio boschivo da un punto di vista strettamente tecnico nell'anno 1971 quando le competenze settoriali sono passate alle regioni. Il CFS non fu regionalizzato e si creò pertanto un'anomalia che necessitava di essere sanata con la trasformazione dello stesso CFS da un corpo strettamente tecnico con mansioni di polizia...ad un corpo di polizia con background tecnico. Questo background tecnico è andato poi via via evaporandosi fino a risultare nullo. Tuttavia non c'è mai stata la forza di prendere il decollo definitivo verso la PG per tanti motivi che esulerebbero dall'argomento del topic.
    Da 30 anni in Italia ad occuparsi del mantenimento dei boschi sono unicamente operai regionali specializzati i quali si occupano anche dello spegnimento! Infatti anche lo spegnimento su incendi boschivi compete alle regioni e, a seconda degli accordi annuali, il CFS concorre, ripeto concorre soltanto con l'invio di mezzi aerei e la gestione degli stessi. Gli operatori del CFS oramai non spegnevano più materialmente incendi da anni. Insomma oggi siamo allineati a quello che avviene in tutti gli altri paesi d'Europa. Il CFS è stata un'Istituzione grandiosa ed unica, ma specialmente quando univa le competenze tecniche a quelle di polizia forestale. Cessate le prime con gli anni lo spirito del Corpo è andato via via eclissandosi. Oggi comunque il reparto creato in seno ai Carabinieri appare solido e forte, vediamo sul campo come si muoverà la grande unità di cui io stesso faccio parte, incrociamo le dita.

Tag per Questa Discussione

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •