Pagina 3 di 3 PrimaPrima 123
Risultati da 21 a 30 di 30

Discussione: Allenamento Forze Speciali per il mantenimento fisico

  1. #21

    Predefinito

    Ciao Hellas,

    stavo cercando su Google maggiori informazioni sulle Forze Speciali Italiane (struttura, selezione, formazione, addestramento, allenamento etc) e mi sono imbattuto in una guida realizzata Edit
    Secondo me è tra le migliori che siano mai state scritte: te la consiglio.

    Alla prossima!
    Ultima modifica di gagliardi; 11-10-17 alle 13: 18

  2. #22
    Moderatore L'avatar di gagliardi
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Località
    je suis partout
    Messaggi
    7,605

    Predefinito

    Ciao @EmilioBianchi,
    visto che sei un nuovo utente ti consiglio di dare un'occhiata al Regolamento (trovi il link nella mia firma), che ti aiuterà a orientarti su MF. Non c'è motivo per postare lo stesso contenuto in più discussioni. Il documento per linki, peraltro, è piuttosto divulgativo, generico e impreciso, come la maggior parte del materiale proveniente dalla rete. Su questa piattaforma, al contrario, trovi sull'argomento FS diverse discussioni con informazioni precise e attendibili.
    Ultima modifica di gagliardi; 11-10-17 alle 13: 57
    Se sei un nuovo utente, Benvenuto! Ricordati di presentarti QUI

    Prima di aprire nuove discussioni e di postare messaggi, dai un'occhiata al REGOLAMENTO

  3. #23

    Predefinito

    Ciao Gagliardi,

    in effetti sì l'ho linkato più volte perchè l'ho trovato veramente interessante.
    Tu lo hai letto o lo definisci impreciso tanto per dire? Curiosità mia.

  4. #24
    Moderatore L'avatar di gagliardi
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Località
    je suis partout
    Messaggi
    7,605

    Predefinito

    Non definisco mai nulla "tanto per dire". Le imprecisioni sono diverse, la più clamorosa è la classificazione delle FS in base ai livelli TIER, recentemente aggiornata per alcuni Reparti.
    In generale m'è parso un superficiale collage di materiale vario, spesso ripetitivo. Si parla pochissimo o nulla di Rrao, Riam, Gis, Goi. Non emerge con chiarezza l'unitarietà dell'iter formativo (che è anche selettivo) delle FS esercito, destinato a differenziarsi nella fase di specializzazione post-obos. Il 183° Paracadutisti non fa parte delle FS. E una miriade di altre cosucce.
    Riconosco che l'argomento è particolarmente ostico e complesso, ma proprio per questo non condivido la tua opinione sul documento, pieno di buone intenzioni e buona volontà certamente, ma con numerosi limiti oggettivi e soggettivi.
    Se sei un nuovo utente, Benvenuto! Ricordati di presentarti QUI

    Prima di aprire nuove discussioni e di postare messaggi, dai un'occhiata al REGOLAMENTO

  5. #25
    Sergente
    Data Registrazione
    Mar 2012
    Messaggi
    292

    Predefinito

    Mmmh, non capisco come faccia a essere poco bilanciato un lavoro che si divide in cardio e forza, devi andare nel merito della cosa, altrimenti perde di senso dire 'è poco bilanciato'. Può essere poco bilanciato svolgendo le sedute tutte di seguito (e può capitare, non sempre si ha tempo per allenarsi in due sedute divise mattina/sera), altrimenti è un semplicissimo allenamento che va a migliorare tutti quegli aspetti che vengono toccati nelle selezioni, minimizzando l'impatto fisico e diminuendo la probabilità di infortunio. Che sia anche un lavoro da avanzati non è in dubbio, non tutti hanno né il tempo né la motivazione di affrontare un lavoro così esteso. Devi considerare che anche uno sportivo professionista si allena così, salvo avere in aggiunta anche parti specifiche della propria disciplina. Quindi per piacere, entra nel merito di dove possa essere 'troppa carne al fuoco' (che di per sé proprio non capisco cosa significhi) e cosa vuol dire 'sbilanciato' (in che parti? Il 5x5? Il 5x5 associato al corpo libero? Il nuoto associato al 5x5? La corsa e il core? In che termini?), perché detto così è tutto e niente. Ogni persona si allena con uno scopo diverso, se il tuo scopo e un 360° per affrontare le selezioni e il corso FS direi che non c'è molto di più ottimale, ci sono cose magari altrettanto valide, ma anche l'enorme volume di lavoro abitua la testa a affrontare lunghe sessioni in cui il corpo e la mente sono sotto pressione. Quindi se sai cosa vuoi dire con quello che dici in modo mirato, sarei felice di leggerlo e rifletterci, così da poterti rispondere in maniera consona all'osservazione

  6. #26

    Predefinito

    Moderazione permettendo e nella speranza di essere IT:
    3 sessioni alternate di nuoto e corsa sono - a mio avviso - eccessive, impedendo un discreto recupero muscolare e stressando eccessivamente le articolazioni. Trazioni,flessioni etc. post nuoto, anche a distanza di ore, sono di dubbia utilità ... se non a livello psicologico.
    Vedo la scheda in oggetto come uno stress test, ma dovendo programmare un allenamento partirei dalle macroaree forza e resistenza per avere fasi coerenti. Se alleno la forza esplosiva il giorno successivo non punto sulla resistenza, altrimenti disfo quel che ho fatto prima. Ragionare in termini di due o tre settimane per obiettivi è il minimo per migliorare le prestazioni.
    Due sedute settimanali per corsa e nuoto, intervallate da lavoro in palestra (2 giorni) permettono di bilanciare la preparazione.

    Saluti

  7. #27
    Moderatore L'avatar di gagliardi
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Località
    je suis partout
    Messaggi
    7,605

    Predefinito

    Questa è la discussione adatta per approfondire l'argomento, molto interessante, della preparazione fisica.
    Se sei un nuovo utente, Benvenuto! Ricordati di presentarti QUI

    Prima di aprire nuove discussioni e di postare messaggi, dai un'occhiata al REGOLAMENTO

  8. #28
    Sergente
    Data Registrazione
    Mar 2012
    Messaggi
    292

    Predefinito

    Guarda io non sono d'accordo per diversi motivi: il primo è che non vedo come si stressino le articolazioni, a meno che non si abbiano problemi medici particolari. Correre e nuotare non stressa le articolazioni (specialmente correndo senza carichi e su tapis roulant che ammortizza, ma direi anche su normali strade), esercizi a corpo libero standard nemmanco, l'unica cosa che può stressare le articolazioni è il 5x5, ma direi che si può fare. Proseguendo con il corpo libero: non capisco come non ci sia tempo di recuperare? Nuoto e corpo libero svolgono due funzioni diverse, come d'altronde la corsa. Posto di avere l'adeguato apporto calorico e una dieta bilanciata, io col nuoto e la corsa faccio cardio e innalzo la mia capacità durante il corso di reggere la richiesta da questo punto di vista, col corpo libero faccio corpo libero, mirato al corpo libero, non a fare esercizi ginnici o che so io; con questo intendo che miro a aumentare il numero massimo di piegamenti, trazioni e addominali, che avranno anche dei riscontri durante tutto il corso ma lasciamoli a sé per ora (sono anche elemento di test nelle preselezioni prima del tirocinio). Con gli esercizi di core (plank, bird dog, bridge e co) miro a attivare gruppi muscolari meno utilizzati della regione spinale e addominale che mi consentiranno di prevenire infortuni e aumentare la stabilità. Successivamente parlando del programma di pesistica (che non ha neanche senso intraprendere con meno di 3 volte a settimana, per apprezzare miglioramenti, in particolare in un regime di allenamento che non concede di concentrare le proprio energie esclusivamente su quello), miro a aumentare la forza, forza che mi consentirà di rendere il mio corpo piu' solido e diminuire nuovamente la probabilità di infortuni. Aumento di forza che, posto in un programma simile, anche se associato a dieta ipercalorica, dovrebbe consentirmi di massimizzare un aumento di peso "lean", pulito, quindi aumentare la massa magra senza portarsi dietro "carichi inutili" (non vogliamo fare i power lifter al corso incursori di solito). Quindi è un programma che trova un compromesso in tutte le aree toccate nell'operatività militare, non è un esercizio di stile; non mi alleno per diventare grosso, o diventare un ginnasta, o diventare un maratoneta piuttosto che un nuotatore: mi alleno per diventare di tutto un po', per non farmi male, per essere solido a 360° senza pretendere di avere prestazioni sportive agonistiche nei singoli campi.
    Per quanto riguarda la domanda fisica: no, non è eccessiva dal punto di vista scientifico, oggettivo, non è un'opinione. Con questo intendo che il carico di lavoro è oggettivamente sostenibile dal corpo umano con beneficio per lo stesso. Possono però essere utili periodi di scarico, specialmente nel caso non si riescano a tenere separate le sedute a fine programma, dove le distanze di corsa arrivano in long slow distance sui 14km corsa e 3km di nuoto, richiedendo un immenso dispendio di energia che va recuperata attraverso i pasti, pena non riuscire a fare pesi/corpo libero/core in maniera corretta (specialmente pesi).
    Ribadisco, è un tipo di lavoro che richiede estrema dedizione, ma è il lavoro che fanno TUTTI gli sportivi professionisti (ovviamente, come già detto, con particolare attenzione verso la disciplina da questi praticata). Esistono sicuramente altre variabili del programma e metodi di approccio, ma trovo che per la specifica preparazione al tirocinio e al corso in generale, questo sia uno dei metodi piu' valido.
    Tra l'altro anche il cardio proposto ha "caratteri" differenti, vi è la sessione a distanza, quella a intervalli "HIIT", e anche una dove si cerca di lavorare su intervalli "esplosivi" (qui quando si arriva a completare il numero massimo di intervalli proposti, si inizia a lavorare per migliorare i tempi).
    Non ho specificato, ma successivamente a ogni sessione cardio è prevista un lunga seduta di stretching.
    Ora, giusto per essere chiari su cosa intendo per "oggettivamente non eccessivo", linko come si allena uno dei top dell'IRONMAN. Ovviamente qui nessuno si prepara per vincer l'ironman, ma è per chiarire che ritmi può reggere il corpo umano con una genetica favorevole e una forza di volontà fuori dal comune, ritmi che per essere chiari non vanno fine a sé stessi (non è uno stress test), ma puntano alle massime prestazioni in una delle competizioni piu' difficili al mondo (a mio avviso). L'ironman è il non plus ultra della richiesta fisica: https://www.redbull.com/za-en/braden...ng-photo-story
    Ora, questo allenamento non si avvicina neanche lontanamente a quello linkato (nessuno chiede di farsi 300km in bici, 25km a nuoto e 80km di corsa alla settimana), ma è per chiarire i "limiti fisiologici".
    Seguendo questo allenamento sei ben preparato, a livelli considerabili, ma di sicuro non sei "un mostro" a livello professionistico. "Train as you fight", e la battaglia da affrontare è il corso incursori e non l'ironman, quindi questo è un semplicissimo buon programma (come ce ne saranno sicuramente altri) per prepararsi.
    My two cents.

  9. #29

    Predefinito

    salve a tutti, suggerisco una lettura particolare:

    https://operadorfuerzaespecial.blogspot.com/

    è un diario scritto da un incursore del Col Moschin, ritirato a vita civile. NON è in italiano, ma sul lato sinistro si trova il menù di GOOGLE TRANSLATOR, e si può scegliere qualunque lingua.
    Se vi piace sottoscrivete e lasciate commenti...potete anche contattarmi dal blog.
    Buon proseguimento

  10. #30
    Moderatore L'avatar di Kojak
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Località
    Padova
    Messaggi
    12,613

    Predefinito

    @INCFIBRA
    Come nuovo utente sei tenuto a presentarti nell'apposita sezione del forum. Trovi il link nella mia firma.
    Inoltre, ti ricordo che il regolamento del forum vieta il multiposting.
    Assistente Capo della Polizia di Stato: uno stile di vita!!
    Componente di Staff www.cadutipolizia.it e gruppo FB "Polizianellastoria"
    Blog Polizianellastoria QUI
    -------------------
    Per i nuovi Utenti
    - Hai letto il Regolamento? Lo trovi QUI
    - Ti sei presentato alla community? Fallo QUI
    - Disciplina e sanzioni del Forum, QUI

Pagina 3 di 3 PrimaPrima 123

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •