Pagina 5 di 5 PrimaPrima ... 345
Risultati da 41 a 41 di 41

Discussione: Cosa succede in medio oriente ?

  1. #41
    Responsabile di Sezione L'avatar di bartok
    Data Registrazione
    Jun 2011
    Messaggi
    3,074

    Predefinito

    Ippogrifo,
    mi fa piacere constatare che siamo d'accordo che l'Arabia Saudita non è stato uno Stato moderato.

    ma come questo:

    abbia proceduto all'arresto di numerose ed altissime personalità dello Stato (tra essi anche Ministri Emiri e Sceicchi...) con l'accusa di corruzione.
    Fermo restando che le accuse possono anche essere pretestuose (e la cosa non mi tange nemmeno un pò),l'effetto che ha ottenuto è quello di aver decapitato in un sol colpo TUTTI coloro che potevano lontanamente mettergli i bastoni tra le ruote,per la realizzazione delle riforme da lui annunciate.
    sia sintomatico del fatto che "abbia tutta l'intenzione di diventarlo", mi sfugge. Ha arrestato numerose figure dello Stato con accuse forse pretestuose e ha "decapitato" tutti coloro che potevano mettergli i bastoni fra le ruote nella realizzazione delle sue "riforme": alla faccia della "moderazione"! Questo si chiama "totalitarismo", che d'altra parte è proprio la foma di goveno dell'Arabia Saudita, che è una Monarchia Assoluta.

    l'Iran è una Repubblica e ha un Parlamento eletto a suffragio universale. Non ha, come l'Arabia Saudita, un consiglio puramente consultivo nominato direttamente dal Re. L'Arabia Saudita non ha niente di moderato!

    Innanzi tutto sono Sciiti,ovvero una MINORANZA all'interno dell'Islam MOLTO più radicale e intollerante dei Sunniti.
    Già soltanto questo me li rende invisi...
    considerando che il 90% degli sciiti è in Iran, è come dire che l'Iran è molto più radicale dei sunniti e allora: vedi sopra, in cui si parlava di Arabia Saudita e Iran.

    Ma i problemi ENORMI sono altri ( e mi stupisco non poco che non si riesca a vederli)
    Quando i massimi rappresentati di quello stato dichiarano ripetutamente e in sedi internazionali,che intendono "Cancellare Israele dalle cartine geografiche!" (testuale), e questo stesso stato si adopera per conseguire una tecnologia nucleare per poterlo fare,beffandosi ripetutamente delle ispezioni della IAE e impedendo a tutt'oggi l'ispezione di interi siti,....bè....io ho molto più di una semplice preoccupazione!
    ma lo vedo. l'Iran non ha in simpatia Israele, è ovvio. Però bisogna tener conto di una cosa: gli USA sono il principale alleato strategico dell'Arabia Saudita da un punto di vista economico, militare e geopolitico. D'altra parte, Israele è in assoluto il principale alleato degli USA nell'area. E inoltre, tutti questi Paesi hanno anche delle convergenze: la lotta all'Iran, all'islam sciita, nonché il contrasto ad una serie di fattori geopolitici che li danneggiano tutti e in cui giocano un ruolo importante Russia e Cina, che sono gli antagonisti per eccellenza degli USA. l'Arabia Saudita, dunque, nella persona del Re, ha necessità di tranquillizzare gli USA in merito ad Israele. Non può permettersi di perdere l'alleato americano, soprattutto ora che sta prendendo botte da orbi su tutti i fronti. Ma attenzione! Ho scritto: "nella persona del Re"! Il fatto che Re Salman spenda con gli USA parole tranquillizzanti in merito ad Israele, NON impedisce - comunque - all'Islam sunnita di odiare profondamente gli ebrei, di considerare - comunque - gli USA come "l'impero di satana" e di detestare - comunque - gli usi occidentali! In sintesi: le belle parole di Re Salman, NON impediscono PER NIENTE all'islam sunnita/salafita di essere radicale e di fare gli attentati che ci danneggiano!

    Quindi: l'Iran odia Israele? Sì. ma l'unica differenza rispetto all'Arabia Saudita, è che lo può ammettere apertamente perché l'Iran, oltre ad essere una potenza di per sé, ha come alleato strategico la Russia e non gli USA. Ma non è l'islam sciita che ci fa gli attentati. L'Iran odia Israele? Saranno fatti d'Israele! Non mi pare che a Israele interessino tanto i fatti nostri, visti che fino a 2 giorni fa aveva provato a spedirci per posta i suoi profughi! Forse dovremmo chiederci chi siano veramente i nostri "amici"! L'Italia è passata dal "sacro egoismo" di Salandra al "sono tutti sacri tranne noi". Inoltre Israele sa difendersi da sé più che bene. Tutto il rispetto per Israele, ma invece di pensare solo agli interessi degli altri, dovremmo anche capire CHI fa un danno a noi e agire di conseguenza. Inoltre, penso che l'idea di "cancellare Israele dalle carte geografiche" sia solo millanteria per indispettire gli USA. Se anche mai l'Iran dovesse prevalere in modo assoluto in Medioriente, la Russia non permetterebbe mai la "cancellazione" di Israele, senza contare poi, come si è detto, che Israele sa difendersi benissimo da sé.

    A noi, chi è che ci danneggia? chi si dimostra ostile CONTRO di noi? gl'iraniani?

    Se poi questo stato rifornisce di armi,materiali e truppe,organizzazioni terroristiche quali Hamas ed Hezbollah,e fomentando la guerra civile in Yemen (che prima dell'intervento Iraniano nemmeno esisteva),e a tutto questo aggiungiamo gli stretti rapporti che intercorrono tra loro e la Corea del Nord,e in ultimo il possesso di vettori balistici in grado di minacciare abbondantemente l'intero continente Europeo....ditemi voi se questi non sono motivi per preoccuparsi....io di più gravi francamente non capisco quali siano...
    [...]
    P.S. Dar la colpa di quello che sta accadendo in Yemen all'Arabia Saudita ,dopo che l'Iran ha sobillato un conflitto alle sue porte (contribuendo con massiccie forniture d'armi,che i ribelli NON POSSEDEVANO PRIMA),mi sembra quantomeno azzardato.
    Non fosse altro perchè quelle persone forse non notano che l'Iran ha fattivamente contribuito a perpetrare stragi in Siria (che continuano mentre stiamo scrivendo) e Iraq,verso civili inermi,senza che nessuno si sia preoccupato più di tanto.
    Quindi lo stesso metro dovremmo usarlo nei confronti di tutti,altrimenti le misurazioni risulteranno fatalmente sfalsate...
    questo è ciò che ha fatto (anche) l'Arabia Saudita in Siria. Ormai sappiamo bene che le Potenze, oggi, preferiscono scontrarsi "per conto di terzi" (finché è possibile), giocandosi la carta di combattere contro "i terroristi".
    Il fatto che l'Iran abbia vettori balistici in grado di minacciare l'intero continente europeo, non è preoccupante. Anche gli USA ce l'hanno. Anche la Russia. L'Iran è un Paese amico, con cui non abbiamo nessuna ragione di contrasto e, anzi, con esso sussistono ampie possibilità economiche. Non c'è motivo di temerlo. Che motivo ha l'Iran di lanciarci una bomba sulla testa? O noi di lanciarla sull'Iran? Io sono francamente più preoccupato dal dilagare dell'Islam sunnita/salafita in Europa. Sono più preoccupato dalle nostre "porte aperte a tutti" che non dei missili dell'Iran.

    Un'Arabia Saudita che migliora i suoi rapporti con Israele,Stati Uniti e Europa,limita e bilancia lo strapotere dell'Iran in Medio Oriente, modernizzando i suoi usi e costumi,e uscendo da quel tradizionalismo obsoleto e assurdo,a me non può che far piacere.
    calma... non le sue parole, Re Salman cerca di ingraziarsi Trump, cioè gli USA. Forse (ma ne dubito) Israele si sentirà più "tranquillo", ma di certo tutto ciò non migliora alcunché né con l'Europa, né tanto meno con l'Italia! A me personalmente degli usi e costumi sauditi me ne importa poco: a me basterebbe non avere problemi qui.

    E i problemi, qui, non è l'Iran a crearli.
    Ultima modifica di bartok; 05-04-18 alle 19: 04

Pagina 5 di 5 PrimaPrima ... 345

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •