Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 27

Discussione: Intervento militare italiano in Libia!

  1. #1
    Sergente L'avatar di Gera
    Data Registrazione
    Sep 2015
    Località
    Campania
    Messaggi
    468

    Thumbs up Intervento militare italiano in Libia!

    Buonasera, apro questa discussione perchè vorrei avere un giudizio competente da chi vive l'esercito e le forze armate in generale, secondo voi sarebbe giusto un intervento militare in Libia? Io credo che ora come ora sia indispensabile per lanciare un segnale al terrorismo islamico, per una volta vorrei che giocassimo d'anticipo senza aspettare che succeda un altro 13 Novembre, abbiamo una posizione strategica nel mediterraneo. Non voglio discutere di orientamento politico, ma perchè questa indecisione? Perchè aspettare? Sono segnali di debolezza che il nemico non può ignorare..
    MEMENTO AUDERE SEMPER!

  2. #2
    Moderatore L'avatar di Ippogrifo
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Genova
    Messaggi
    5,275

    Predefinito

    La nostra Costituzione vieta espressamente un intervento aggressivo in casa d'altri,indipendentemente da quale sia il motivo.

    Se i Libici riusciranno a darsi un Governo (cosa di cui attualmente dubito) e successivamente dovessero chiedere un aiuto per rimettere le cose in ordine,a quel punto POTREMMO intervenire,ma si tratta sempre di farlo con il permesso dei "padroni di casa".

    Altro caso sarebbe su espressa richiesta dell'ONU a causa di situazioni insostenibili da parte della popolazione civile,ma...che l'ONU sia anche solo in grado di riunirsi per discuterne,lo vedo aleatorio!

    Se dovessero essere minacciati i nostri interessi (pozzi petroliferi e gas),potremmo anche accordarci su un qualche intervento sotto bandiera ONU,ma visti i tempi che tirano,l'interesse è scarso.

    Personalmente cercherei di esercitare il massimo sforzo possibile per risolvere la cosa a nostro favore DALL'ESTERNO,favorendo i Libici in ogni modo possibile e aiutandoli a fare da soli.

    Ricordiamoci che nonostante sia passato un tempo lungo,continuano a vederci come i vecchi Colonialisti,e un intervento in piena regola compatterebbe la loro opinione pubblica CONTRO di noi!

    Riguardo la nostra "Posizione Strategica" al centro del Mediterraneo,forse era vero una volta,ma oggi è diventata più un problema che una risorsa...
    ESSE QUAM VIDERI (Essere,piuttosto che sembrare - Cic.)



    Sei appena arrivato? Presentati QUI.
    Qui puoi trovare il Regolamento Militari Forum.

  3. #3
    Sergente L'avatar di Gera
    Data Registrazione
    Sep 2015
    Località
    Campania
    Messaggi
    468

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Ippogrifo Visualizza Messaggio
    La nostra Costituzione vieta espressamente un intervento aggressivo in casa d'altri,indipendentemente da quale sia il motivo.

    Se i Libici riusciranno a darsi un Governo (cosa di cui attualmente dubito) e successivamente dovessero chiedere un aiuto per rimettere le cose in ordine,a quel punto POTREMMO intervenire,ma si tratta sempre di farlo con il permesso dei "padroni di casa".

    Altro caso sarebbe su espressa richiesta dell'ONU a causa di situazioni insostenibili da parte della popolazione civile,ma...che l'ONU sia anche solo in grado di riunirsi per discuterne,lo vedo aleatorio!

    Se dovessero essere minacciati i nostri interessi (pozzi petroliferi e gas),potremmo anche accordarci su un qualche intervento sotto bandiera ONU,ma visti i tempi che tirano,l'interesse è scarso.

    Personalmente cercherei di esercitare il massimo sforzo possibile per risolvere la cosa a nostro favore DALL'ESTERNO,favorendo i Libici in ogni modo possibile e aiutandoli a fare da soli.

    Ricordiamoci che nonostante sia passato un tempo lungo,continuano a vederci come i vecchi Colonialisti,e un intervento in piena regola compatterebbe la loro opinione pubblica CONTRO di noi!

    Riguardo la nostra "Posizione Strategica" al centro del Mediterraneo,forse era vero una volta,ma oggi è diventata più un problema che una risorsa...
    Però riceviamo minacce in continuazione, non basta questo per intendere la guerra come strumento di difesa? Abbiamo i mezzi e gli uomini per far male all'isis ed invece siamo costretti sempre ad aspettare che gli altri si muovano. Sotto questo punto di vista ammiro la Francia, dritti al punto senza troppi giochetti burocratici. É vero che l'Italia, per la posizione geografica, sarebbe la più facile da raggiungere e colpire ma è anche vero che l'Italia potrebbe giocare un'offensiva/difensiva che taglierebbe le gambe alla Libia e porebbe fine a questi quattro beduini senza arte né parte. Lo so che ci sono protocolli, convenzioni e chi più ne più ne metta da seguire, però sarebbe anche ora di dimostrare che siamo una nazione con gli attributi!
    MEMENTO AUDERE SEMPER!

  4. #4
    Moderatore L'avatar di Ippogrifo
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Genova
    Messaggi
    5,275

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Gera Visualizza Messaggio
    Però riceviamo minacce in continuazione, non basta questo per intendere la guerra come strumento di difesa? Abbiamo i mezzi e gli uomini per far male all'isis ed invece siamo costretti sempre ad aspettare che gli altri si muovano. Sotto questo punto di vista ammiro la Francia, dritti al punto senza troppi giochetti burocratici.
    No,non bastano delle semplici minacce (proferite poi,non si sa bene da chi) per andare a fare la guerra in casa d'altri!

    Riguardo alla sua ammirazione per la Francia,vorrei farle notare un particolare.
    Se adesso in Libia ci troviamo con questo casino attualmente incontrollabile,è per COLPA DEI FRANCESI,che con la loro bella pensata di intervenire bombardando a sostegno della caduta di Gheddafi,non aveva la minima idea di cosa sarebbe successo dopo, e una volta combinato il guaio,se la sono filata lasciando noi a gestire tutto il problema dei profughi e dell'instabilità sulle concessioni petrolifere.
    Hanno fatto non solo un errore da dilettanti,ma ora ne soffrono pure in casa loro le conseguenze,e gli attentati che hanno subito ne sono solo una delle tante manifestazioni.

    Le ricordo che in Libia abbiamo di gran lunga il miglior servizio di informazione presente sul campo,e che persino gli Americani,nonostante tutta la loro brillante tecnologia,per avere le notizie sulla composizione e sul comando delle varie tribù locali...vengono a chiederle a noi!

    E nonostante tutta la loro apparente efficenza,non sono stati in grado di percepire nè prevenire l'attacco alla loro consolato a Bengasi,che è costata la vita a cinque persone e allo stesso Ambasciatore...

    In questa situazione,il semplice esercizio muscolare rischia di aggravare incredibilmente la cosa (già di per se pericolosa),e il fatto che sia Stati Uniti,che Francia e Inghilterra premano per darci il comando di una forza d'intervento,sta solo a significare che vogliono rompere gli attuali rapporti che abbiamo con la Libia,e voglia farci schierare a pieno titolo con i loro nemici.

    Ma dobbiamo tenere a mente che di fronte alle loro coste ci siamo noi (e non i Francesi o altri) e che nessuno meglio di noi sa cosa vada o cosa NON vada fatto...

    Se ci avessero ascoltato di più in un recente passato,magari eravamo ad assistere all'elezione di un successore di Gheddafi,invece ci troviamo a dover spegnere un incendio...con i nostri alleati che ci stanno porgendo...DELLA BENZINA!

    Abbia meno ammirazione per degli sconsiderati che vivono dalle altre parti del mondo,e provi a documentarsi meglio sulla situazione Libica,e scoprirà che con quella gente dobbiamo a tutti i costi cercare di andarci d'accordo,e entrare in casa loro con le armi,(magari bombardandoli prima),non mi sembra la migliore delle idee che possiamo avere in questo momento.

    Dobbiamo invece cercare di aiutarli a trovare DA SOLI la loro sicurezza e stabilità,e soltanto così potremmo viverci in pace,in futuro.
    ESSE QUAM VIDERI (Essere,piuttosto che sembrare - Cic.)



    Sei appena arrivato? Presentati QUI.
    Qui puoi trovare il Regolamento Militari Forum.

  5. #5
    Sergente L'avatar di Gera
    Data Registrazione
    Sep 2015
    Località
    Campania
    Messaggi
    468

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Ippogrifo Visualizza Messaggio
    No,non bastano delle semplici minacce (proferite poi,non si sa bene da chi) per andare a fare la guerra in casa d'altri!

    Riguardo alla sua ammirazione per la Francia,vorrei farle notare un particolare.
    Se adesso in Libia ci troviamo con questo casino attualmente incontrollabile,è per COLPA DEI FRANCESI,che con la loro bella pensata di intervenire bombardando a sostegno della caduta di Gheddafi,non aveva la minima idea di cosa sarebbe successo dopo, e una volta combinato il guaio,se la sono filata lasciando noi a gestire tutto il problema dei profughi e dell'instabilità sulle concessioni petrolifere.
    Hanno fatto non solo un errore da dilettanti,ma ora ne soffrono pure in casa loro le conseguenze,e gli attentati che hanno subito ne sono solo una delle tante manifestazioni.

    Le ricordo che in Libia abbiamo di gran lunga il miglior servizio di informazione presente sul campo,e che persino gli Americani,nonostante tutta la loro brillante tecnologia,per avere le notizie sulla composizione e sul comando delle varie tribù locali...vengono a chiederle a noi!

    E nonostante tutta la loro apparente efficenza,non sono stati in grado di percepire nè prevenire l'attacco alla loro consolato a Bengasi,che è costata la vita a cinque persone e allo stesso Ambasciatore...

    In questa situazione,il semplice esercizio muscolare rischia di aggravare incredibilmente la cosa (già di per se pericolosa),e il fatto che sia Stati Uniti,che Francia e Inghilterra premano per darci il comando di una forza d'intervento,sta solo a significare che vogliono rompere gli attuali rapporti che abbiamo con la Libia,e voglia farci schierare a pieno titolo con i loro nemici.

    Ma dobbiamo tenere a mente che di fronte alle loro coste ci siamo noi (e non i Francesi o altri) e che nessuno meglio di noi sa cosa vada o cosa NON vada fatto...

    Se ci avessero ascoltato di più in un recente passato,magari eravamo ad assistere all'elezione di un successore di Gheddafi,invece ci troviamo a dover spegnere un incendio...con i nostri alleati che ci stanno porgendo...DELLA BENZINA!

    Abbia meno ammirazione per degli sconsiderati che vivono dalle altre parti del mondo,e provi a documentarsi meglio sulla situazione Libica,e scoprirà che con quella gente dobbiamo a tutti i costi cercare di andarci d'accordo,e entrare in casa loro con le armi,(magari bombardandoli prima),non mi sembra la migliore delle idee che possiamo avere in questo momento.

    Dobbiamo invece cercare di aiutarli a trovare DA SOLI la loro sicurezza e stabilità,e soltanto così potremmo viverci in pace,in futuro.
    Ovviamente tutto questo non l'ho considerato a pieno, sono estremamente patriottico quindi per me è davvero difficile apprezzare gli stranieri. I miei dubbi giravano sul nostro governo che, come al solito, resta impassibile difronte profughi e minacce. L'ammirazione per i francesi riguardava le ruspe e lo sgombero di immigrati, ma è un altro discorso. Comunque data la sua ottima analisi, il problema è serio e secondo me neppure con la neutralità ci guadagneremo molto, no? Sperando sempre di non essere colpiti ...
    MEMENTO AUDERE SEMPER!

  6. #6
    Moderatore L'avatar di Ippogrifo
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Genova
    Messaggi
    5,275

    Predefinito

    Non siamo affatto inerti in Libia,e in questo momento ci sono molti più Militari Italiani in Operazioni Speciali di quanto possa anche lontanamente immaginare...

    Sempre riguardo ai Francesi,hanno sì mostrato gli sgomberi con le ruspe,ma si è chiesto dove sono ORA quegli immigrati?
    Si sono solo spostati di qualche Kilometro, restano con tutti i problemi di prima,e verosimilmente saranno più incattiviti perchè gli hanno distrutto i ripari di fortuna,esponendo loro e le loro famiglie al freddo e alla pioggia.

    Diciamo che (come al solito) i Francesi non solo non hanno risolto il problema,ma probabilmente lo hanno aggravato!

    Quei profughi non sono nostri nemici,sono solo persone che cercano un pò di pace e tranquillità.

    Non possiamo fargliene una colpa...
    ESSE QUAM VIDERI (Essere,piuttosto che sembrare - Cic.)



    Sei appena arrivato? Presentati QUI.
    Qui puoi trovare il Regolamento Militari Forum.

  7. #7
    Sergente L'avatar di Gera
    Data Registrazione
    Sep 2015
    Località
    Campania
    Messaggi
    468

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Ippogrifo Visualizza Messaggio
    Non siamo affatto inerti in Libia,e in questo momento ci sono molti più Militari Italiani in Operazioni Speciali di quanto possa anche lontanamente immaginare...

    Sempre riguardo ai Francesi,hanno sì mostrato gli sgomberi con le ruspe,ma si è chiesto dove sono ORA quegli immigrati?
    Si sono solo spostati di qualche Kilometro, restano con tutti i problemi di prima,e verosimilmente saranno più incattiviti perchè gli hanno distrutto i ripari di fortuna,esponendo loro e le loro famiglie al freddo e alla pioggia.

    Diciamo che (come al solito) i Francesi non solo non hanno risolto il problema,ma probabilmente lo hanno aggravato!

    Quei profughi non sono nostri nemici,sono solo persone che cercano un pò di pace e tranquillità.

    Non possiamo fargliene una colpa...
    Certo, questa situazione militare la conoscevo cercavo chiarimenti, che ho trovato, riguardo la pressione di altri paesi NATO. La situazione migranti è preoccupante, bisognerà prima sistemare la situazione in quei paesi lontani anni luce da stabilità di governo e civiltà. Bisognerebbe chiudere le frontiere e uscire da questa europirlata, sarebbe la cura a tanti mali dell'Italia.
    MEMENTO AUDERE SEMPER!

  8. #8

    Predefinito

    Secondo il mio modesto parere il nostro governo "ufficialmente" non dice di essere pronto ma senza dubbio i nostri servizi e reparti speciali sono li per preparare il terreno al resto che verrà... certo fare delle operazioni belliche costa e noi possiamo sostenere la spesa??

  9. #9
    Sergente L'avatar di Gera
    Data Registrazione
    Sep 2015
    Località
    Campania
    Messaggi
    468

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da veganh Visualizza Messaggio
    Secondo il mio modesto parere il nostro governo "ufficialmente" non dice di essere pronto ma senza dubbio i nostri servizi e reparti speciali sono li per preparare il terreno al resto che verrà... certo fare delle operazioni belliche costa e noi possiamo sostenere la spesa??
    Non credo che i soldi siano il problema, se il nostro stato maggiore decide di intervenire i soldi ci saranno e come. Ippogrifo però ci ha mostrato l'altro rovescio della medaglia secondo il quale non bisogna, come in ogni situazione, agire d'impulso. Sono convinto, come abbiamo già detto, che sono già in atto intervento ed operazioni al fine di arrivare ad una conclusione della faccenda libica.
    MEMENTO AUDERE SEMPER!

  10. #10

    Predefinito

    Il problema è il terrorismo, un intervento in libia o il solo supporto logistico come per i droni senza dubbio esporrà il nostro paese ad un livello di percolosità ancora maggiore dell'attuale, e questo ha influenze negative per la nostra economia specie nel settore turistico.. ( vedasi il calo di pellegrini per il giubileo). Poi fare un azione di forza contro chi?? Combattere l'ISIS è come la mafia, eliminato un boss e tutto il clan in poco tempo qualcuno ne riprende il comando.. mi domando.. chi lo ha creato?? chi lo ha finanziato??

Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •