Pagina 3 di 3 PrimaPrima 123
Risultati da 21 a 25 di 25

Discussione: Chiarimenti sottufficiali e ufficiali

  1. #21

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da bacioch Visualizza Messaggio
    Molte idee,ma confuse.Intanto diventare ufficiale di qualsiasi forza armata o di polizia qualsivoglia sarebbe già strordinario.Poi una volta diventato,superando decine di migliaia di concorrenti aspettarti di vedere soddisfatto contemporaneamente le ambizioni di boy scout/assistente sociale/guerriero/comandante.e senza tribolare troppo a studiare...beh,sarebbe fantastico
    I bolli,timbri,quadruplice copia,carpette,fascicoli ci saranno sempre....a qualsiasi livello,in qualsiasi reparto.
    Se vuoi immergerti nel tessuto sociale devi fare il volontario alla Caritas,cucinare pasti per i senzatetto e sorvegliare i dormitori.I Carabinieri prima sventano e perseguono i crimini e poi,molto poi,fanno attraversare la vecchietta.Di sicuro il colonnello non andrà a recuperare il gatto sull'albero,ma ha la responsabilità di gestire,organizzare,addestrare centinaia di uomini e mezzi per svolgere al meglio il loro impiego(con un prestigio e non ultimo uno stipendio non paragonabile al sottufficiale ).
    Anche se non dovessi vivere perennemente col pugnale in mezzo ai denti,sarai sempre più "operativo" di qualsiasi impiego pubblico o privato(parliamo di un giovane che sta cercando un lavoro a stipendio fisso a fine mese.
    Come sempre gentilissimo e grazie mille della risposta. Comunque per quanto riguarda l'immersione nel tessuto sociale intendevo altro, ovvero uscire in strada di pattuglia, parlare direttamente con i civili e controllare il territorio in prima persona. Mi pare che compiti di questo genere diventino sempre più rari tra gli ufficiali CC che, a detta di qualcuno, dal grado maggiore in su stiano sempre più in ufficio invece che fuori dalla caserma. Non metto in dubbio che un Ufficiale possa svolgere anche ruoli più operativi, però, volendo fare anche quelli, ho paura che inizi a mancare il tempo per i compiti per cui è prioritariamente designato: comando, gestione e organizzazione.
    Poi secondo lei è vero che gli Ufficiali EI sono maggiormente coinvolti in ruoli operativi rispetto agli Ufficiali CC? Per esempio molti Ufficiali EI vanno direttamente sul campo di battaglia con i propri uomini e impugnano un'arma, mentre non mi pare che un Ufficiale CC prenda parte a un inseguimento, una sparatoria, un sequestro o a una perquisizione, se non raramente.
    Spero di non avere detto troppo fandonie, però sono qui proprio per rendermi conto se sbaglio oppure no.

  2. #22
    Colonnello L'avatar di bacioch
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Lobbi(AL)
    Messaggi
    11,238

    Predefinito

    In missione tutti sono armati col fucile,gli ufficiali pure con pistola(se capita anche i medici),sia EI che CC.
    Il giovane tenente CC impiegato nei Battaglioni si prenderà pure le sue legnate allo stadio ,senza rispetto delle sue stellette.Di certo gli ufficiali non guidano le auto del radiomobile e non inseguono nessuno,ma ai tempi delle BR sono stati coinvolti in conflitti a fuoco.
    Poi ricorda che "operativo"non è sinonimo di "premere il grilletto a tutti i costi",ma "eseguire la missione assegnata in maniera efficiente"e i modi per farlo possono essere i più disparati.Potrebbe essere anche stare davanti al pc,interpretare delle foto,istallare ponti radio e tanto altro.
    Se poi ti piace il paracadutismo e il tiro,ti organizzi nel tempo libero,ma la forza armata non è li per esaudire i tuoi sogni,ma di sicuro è sempre meglio che fare il geometra al catasto.
    Se sei un nuovo utente, Benvenuto! Ricordati di presentarti QUI

    Prima di aprire nuove discussioni e di postare messaggi, dai un'occhiata al REGOLAMENTO

  3. #23

    Predefinito

    Grazie mille.
    Citazione Originariamente Scritto da bacioch Visualizza Messaggio
    Se poi ti piace il paracadutismo e il tiro,ti organizzi nel tempo libero,ma la forza armata non è li per esaudire i tuoi sogni,ma di sicuro è sempre meglio che fare il geometra al catasto.
    Su questo hai sicuramente ragione, però vorrei conciliare queste mie passioni con il lavoro, anche perché se si fa qualcosa che piace, il lavoro viene svolto in modo migliore
    Inoltre, essendo una carriera ricca di sacrifici, bisogna anche avere delle belle soddisfazioni che ne giustifichino la scelta

  4. #24

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da ImperatorMundi Visualizza Messaggio
    Buonasera a tutti. Scrivo qua nella speranza di avere qualche vostro consiglio e delucidazione che mi aiutino a fare la scelta migliore. Attualmente sto concorrendo per l'Accademia Militare dell'Esercito. Penso che questo concorso possa essere un trampolino di lancio per un'ottima carriera che comporta molti doveri, ma che garantisce anche immense soddisfazioni. Il mio obbiettivo finale sarebbe poi diventare un parà della Folgore.
    Fatta questa premessa, arrivo al dunque. Ultimamente sono sempre più attratto anche dall'Arma, però non so quale possa essere la via migliore per entrare. L'Accademia mi attira molto perché è un'esperienza unica, tuttavia mi spaventa molto la laurea in giurisprudenza ... Poi non ho ben chiaro quale sia realmente il ruolo di un Ufficiale CC. Io vorrei rimanere a contatto con il cittadino, essere abbastanza operativo, uscire per strada e intervenire anche direttamente. Quindi viste le mie predisposizioni penso che una carriera da maresciallo e poi magari da ufficiale in ruolo speciale possa essere più indicata. Sono ovviamente disposto a svolgere ruoli che riguardano l'ufficio (in particolare quando sarò più anziano), ma non vorrei diventare un burocrate e passare le giornate davanti a un computer, firmare grandi quantità di documenti ecc.
    Dico tutto ciò perché mi pare che Ufficiali CC (RN specialmente), in particolare da maggiore in su, diventino sempre più distaccati dal tessuto sociale e immersi in un lavoro d'ufficio o di rappresentanza.
    Se ho detto cavolate, vi prego di segnalarmele perché devo capire una volta per tutte la differenza tra le due figure.
    Tengo presente che se entrassi nei CC, vorrei comunque passare almeno alcuni anni nel Tuscania (so che c'è una selezione molto difficile, ma io mi sento troppo paracadutista dentro )
    Grazie a tutti in anticipo.
    Il ruolo di un Ufficiale, o più in generale di tutto ciò che rientra nella terminologia "Comandante" (Quindi anche un Comandante di Stazione) è variegato: gestire il personale, i servizi e i mezzi; garantire il rispetto della disciplina; essere un punto di riferimento e di esempio verso gli altri. Ciò significa dover prendere decisioni che possono andare in contrasto con determinati soggetti, ma che in oggettivamente sono scelte giuste.
    Detto ciò un Ufficiale può avere i più disparati incarichi, per esempio, da Tenente: comandare un N.O.R.M., un Plotone Allievi se inquadrato al Comando Scuole o il Plotone di un Battaglione/Reggimento/Tuscania. Dire "operativo" può voler dire tutto e niente.
    Un mio collega che prestava servizio al Nucleo Investigativo aveva un comandante (Capitano) che quando serviva lavorava di notte, andava in Tribunale, prendeva parte alle operazioni e altre mille cose. Aggiungo poi che un comandante di NORM o di Compagnia può anche andare in pattuglia (Anzi, in operazioni particolari o in posti di blocco di una certa rilevanza è anche logico che ci sia), ma avendo altre milioni di cose da fare non avrebbe senso.
    Certamente un Ufficiale che presta servizio allo Stato Maggiore non sarà mai operativo, ma si tratta di incarichi temporanei!
    Quindi vai tranquillo che un Comandante di Compagnia può prendere parte a determinate operazioni, svolgere indagini, essere a contatto col cittadino e recarsi agli eventi del proprio comune, così come stare davanti al computer e firmare documenti (Dovendo gestire servizi e risorse).

    Nel Tuscania devi garantire minimo 10 anni. Detto ciò ti do un consiglio: se vuoi entrare solo per il Tuscania te lo sconsiglio, perché è difficile entrare e poi potresti vivere male i quarantanni di carriera che ti restano; diversamente "se ti piacerebbe, ma ti andrebbe bene anche altro" allora prova il concorso nei CC.

    Saluti
    Maresciallo dei Carabinieri
    Non c'è cosa peggiore dei fantasmi del proprio passato.

  5. #25

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Shalton Visualizza Messaggio
    Il ruolo di un Ufficiale, o più in generale di tutto ciò che rientra nella terminologia "Comandante" (Quindi anche un Comandante di Stazione) è variegato: gestire il personale, i servizi e i mezzi; garantire il rispetto della disciplina; essere un punto di riferimento e di esempio verso gli altri. Ciò significa dover prendere decisioni che possono andare in contrasto con determinati soggetti, ma che in oggettivamente sono scelte giuste.
    Detto ciò un Ufficiale può avere i più disparati incarichi, per esempio, da Tenente: comandare un N.O.R.M., un Plotone Allievi se inquadrato al Comando Scuole o il Plotone di un Battaglione/Reggimento/Tuscania. Dire "operativo" può voler dire tutto e niente.
    Un mio collega che prestava servizio al Nucleo Investigativo aveva un comandante (Capitano) che quando serviva lavorava di notte, andava in Tribunale, prendeva parte alle operazioni e altre mille cose. Aggiungo poi che un comandante di NORM o di Compagnia può anche andare in pattuglia (Anzi, in operazioni particolari o in posti di blocco di una certa rilevanza è anche logico che ci sia), ma avendo altre milioni di cose da fare non avrebbe senso.
    Certamente un Ufficiale che presta servizio allo Stato Maggiore non sarà mai operativo, ma si tratta di incarichi temporanei!
    Quindi vai tranquillo che un Comandante di Compagnia può prendere parte a determinate operazioni, svolgere indagini, essere a contatto col cittadino e recarsi agli eventi del proprio comune, così come stare davanti al computer e firmare documenti (Dovendo gestire servizi e risorse).

    Nel Tuscania devi garantire minimo 10 anni. Detto ciò ti do un consiglio: se vuoi entrare solo per il Tuscania te lo sconsiglio, perché è difficile entrare e poi potresti vivere male i quarantanni di carriera che ti restano; diversamente "se ti piacerebbe, ma ti andrebbe bene anche altro" allora prova il concorso nei CC.

    Saluti
    Salve. Grazie mille della risposta e mi scusi se rispondo soltanto ora, ma non avevo ricevuto la notifica.
    I suoi esempi sono molto utili ed esplicativi.
    Detto ciò, a me piacerebbe molto entrare nel Tuscania, soprattutto per la fantastica formazione che il corso offre, però sono in primis interessato alle attività ordinarie del Carabiniere. Pertanto la mia aspirazione si rifà molto al "se ti piacerebbe, ma ti andrebbe bene anche altro".

Pagina 3 di 3 PrimaPrima 123

Tag per Questa Discussione

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •