Pagina 3 di 3 PrimaPrima 123
Risultati da 21 a 27 di 27

Discussione: Sulla sospensione del trattato di Schengen

  1. #21
    Maresciallo L'avatar di Pecs
    Data Registrazione
    Nov 2014
    Messaggi
    719

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Pol Visualizza Messaggio
    Per il sistema Inglese o Australiano pagherei oro....
    Quali sono?

  2. #22
    Maresciallo L'avatar di ValerMic
    Data Registrazione
    Nov 2013
    Località
    Roma
    Messaggi
    727

    Predefinito

    Bisogna partire da un importante presupposto: l'idea di fondo di un Europa unita senza frontiere con un unica moneta, leggi il più possibile simili se non identiche per passare a temi più scottanti come un unica forza di Polizia, un unico Esercito ecc non è malvagia ma c'è un importante presupposto: TUTTI gli stati devono collaborare tra di loro ed avere politiche di accoglienza/integrazione identiche . Quando questo fondamentale presupposto viene a mancare sono il primo che purtroppo è d'accordo con la decisione dell'Austria.

    Negli USA la libera circolazione tra i paesi interni non è messa mai in discussione perchè hanno una politica di accoglienza comune cosa molto diversa che da noi dove se l'Italia accoglie X immigrati/richiedenti asilo poi si trova la Germania che li rispedisce da noi l'Austria che chiude tutto la Francia che ne prende quanti decidono loro è quasi ridicolo un sistema del genere. O tra i paesi UE si adottano politiche comuni e su tutte le frontiere con i paesi extra-UE si installano frontiere degne di questo nome o mi spiace ma non ha senso mantenere la situazione odierna.

    Citazione Originariamente Scritto da Kojak Visualizza Messaggio
    Solo a livello logistico bisognerebbe ripristinare (e in molti casi, letteralmente ricostruire) tutte le infrastrutture di controllo: valichi confinari, uffici, parcheggi... Bisognerebbe riassumere tutto il personale addetto (che nel caso delle dogane è stato nel frattempo assorbito in altre mansioni). Bisognerebbe riavviare tutte le attività collaterali con gli Stati confinanti.

    Tempi di attesa ai valichi; obbligo di sottostare a ispezioni, perquisizioni e eventuali sequestri; obbligo di munirsi di titoli di viaggio idonei, col rischio di non vederseli nemmeno riconosciuti univocamente quando si passa da uno Stato all'altro (ricorderete la Croazia....).

    A parere mio, in Schengen o non si entrava proprio oppure una volta entrati è impossibile uscirne. Stesso discorso della moneta unica.
    L'idea di un'Europa unita doveva poggiare non solo su paesi aventi la stessa natura sociale (cosa che almeno all'inizio è successa), ma anche su paesi dotati di equilibrio economico molto simile. Invece è avvenuto tutto l'opposto. Con un duplice aggravamento: il primo, costituito dall'apertura a stati dal dubbioso assetto politico, economico e costituzionale; il secondo, costituito dall'impossibilità di adeguati controlli lungo tutte le frontiere esterne, di cui quella del Mediterraneo è la situazione peggiore.
    Da "plotist" quale mi ritengo, quoto in linea generale @bartok e anche io mi domando: cui prodest? A chi giova?....
    Sono perfettamente d'accordo con questa linea di pensiero. È successa la stessa cosa dell'euro abbiamo incluso paesi che (purtroppo questo lo dico) hanno economie e assetti politici poco stabili e a rimetterci siamo tutti.

    Tra l'altro aggiungo io che la vedo molto impossibile se non proprio impossibile tornare indietro ad un ripristino pre-Schengen troppo aggravio di costi che ad oggi sono stati abbattuti,. che poi la situazione debba cambiare sono il primo a dirlo.
    Ultima modifica di ValerMic; 26-01-16 alle 13: 04
    >>> Valerio <<<

  3. #23
    Tenente L'avatar di abitcis
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Località
    Bergamo
    Messaggi
    1,928

    Predefinito

    ma...con la sospensione di Schengen il rischio non potrebbe essere che tutte le persone che arrivano in italia ci rimangono invece che distribuirsi su tutta Europa? O_o
    Se la gioventù le negherà il consenso, anche l'onnipotente e misteriosa mafia svanirà come un incubo. Paolo Borsellino.

  4. #24
    Responsabile di Sezione L'avatar di bartok
    Data Registrazione
    Jun 2011
    Messaggi
    3,074

    Predefinito

    http://www.ilgiornale.it/news/adesso...i-1217075.html

    da cui:

    All'ex ministro piddì, oggi europarlamentare, è stata affidata la scelta delle iniziative strategiche per un "un approccio globale alle migrazioni".

    e stiamo ancora a chiederci se Schengen ci stia distruggendo o no?

    Io direi: SVEGLIA!

  5. #25
    Maresciallo L'avatar di Pecs
    Data Registrazione
    Nov 2014
    Messaggi
    719

    Predefinito

    Concordo in pieno con Bartok e Ippogrifo, poi non mi sembra il caso di fare paragoni con gli USA: lì gli stati sono cinquanta, ma la nazione è una.

  6. #26
    Maresciallo L'avatar di ValerMic
    Data Registrazione
    Nov 2013
    Località
    Roma
    Messaggi
    727

    Predefinito

    Bisogna essere realisti poi posso anche sbagliarmi ma non penso che un paese attualmente nel trattato di Schengen prenda ed esca ripristinando le frontiere, mi sembra troppo irreale ed una "marcia indietro" completamente a sorpresa visto che sono 30 anni che stiamo cercando di uniformare tutti i paesi UE su ogni campo.

    Sarei d'accordo invece nel creare una politica comune a tutta la UE su ingressi/uscite questo si.
    >>> Valerio <<<

  7. #27
    herman
    Guest

    Predefinito

    ma non si potrebbe estendere il controllo dei documenti solo sulle persone fisiche? Ad esempio oggi nel bar dove abito io, hanno trovato una decina di stranieri senza documenti, nonsi sapeva questi come si chiamavano, che età avevano e da dove venivano, se erano extracomunitari o erano Rumeni o Bulgari ossia comunitari...

Pagina 3 di 3 PrimaPrima 123

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •