Risultati da 1 a 3 di 3

Discussione: 4°Raduno AssoArma Udine 20/24 Maggio 2015

  1. #1
    Bannato
    Data Registrazione
    Dec 2011
    Località
    Italia
    Messaggi
    935

    Predefinito 4°Raduno AssoArma Udine 20/24 Maggio 2015

    Per tutti coloro che dal 20 al 24 maggio parteciperanno a Udine al 4° Raduno AssoArma, il Consorzio Grande Guerra potrà fornire un supporto logistico per le prenotazioni alberghiere durante, prima o dopo il Raduno vero, sia a Udine che in altre città della regione.
    Insieme scoprirete non solo la storia di queste terre di confine ma anche le bellezze paesaggistiche e architettoniche.
    Speciale attenzione verrà data alle vostre richieste per rendere il vostro viaggio qui in Friuli Venezia Giulia davvero memorabile.
    Se qualcuno di voi avesse avuto un familiare che ha combattuto nel Nord Est durante la Grande Guerra e volesse approfittare del raduno per ripercorrerne le tracce, i nostri Esperti Storici sapranno ricercarne i movimenti e condurvi sui luoghi dei combattimenti per regalarvi quelle forti ed intime emozioni, che solo il ricordo di un caro può destare.
    I pacchetti per la scoperta del territorio tra storia e memoria, inseguendo emozioni senza tempo:
    Nel cuore della Grande Guerra: dall'Isonzo al Piave
    Sulle Tracce di Rommel, “La volpe del deserto”
    Le Capitali della Grande Guerra: Udine, Gorizia, Trieste
    Fortezze e Forti: la vigilia della Grande Guerra
    Sulle tracce degli Arditi
    Le battaglie dell’Isonzo
    Alla scoperta dei Graffiti della Grande Guerra
    La battaglia di Caporetto
    La guerra degli artisti

    www.grandeguerrafvg.it
    http://www.assoarmanazionale.it/atta...%20Massima.pdf
    http://www.grandeguerrafvg.it/easyne..._Documento=124

  2. #2
    Tenente
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Località
    Firenze
    Messaggi
    1,162

    Predefinito

    Sono stato ad Udine per la tre giorni dedicata alla memoria dell'entrata in guerra dell'Italia nella "Grande Guerra", come veniva e viene ancora chiamata.

    4° Raduno di Assorma, il mio secondo dopo quello di Torino dl 2011 in occasione dei 150mo dell'unità d' Italia, ho potuto sperimentare l'inadeguatezza dell'organizzazione a reggere un tale evento.

    Sfilamento programmato con partenza alle 10:00, abbiamo dovuto attendere sotto una pioggia incessante l'arrivo del sottosegretario Rossi e le incertezze dell'organizzazione che prima ci ha fatto schierare in parata, poi ritirare per poi ritornare a disporci per la partenza.

    Così tra un rinvio e l'altro abbiamo oltrepassato le 11,00 abbondantemente: la banda degli alpini in congedo, invece di disporsi in testa al corteo, come dovrebbe essere, era piazzata non si sa dove per cui il suono del tamburo su cui regolare il passo di marcia era inesistente sino a che, dopo una buona mezz'orata di marcia, siamo stati fermati, noi si era in testa al corteo poichè la nostra associazione sfila dopo il Nastro Azzurro, per farla finalmente passare e porsi intesta.

    Percorso tortuoso, con un selciato variegato e scivoloso che passava dall'asfalto, ai sanpietrini, al marmo, al granito, non privo di buche, con ostacoli di vario genere non rimossi (biciclette nelle rastrelliere e auto).

    Immaginatevi il nostro patire - presenti in uniforme - sotto il peso dei labari in una marcia in parata a tratti veloce e poi rallentati a spezzarne il ritmo e la solennità.

    Giunti al termine, dopo lo sfilamento di fronte al palco delle Autorità (al coperto) sempre sotto l'incessante piogggia ci aspettavamo di poter prendere i mezzi per ritornare allo Stadio dove l'organizzazione aveva imposto di parcheggiare: macchè, abbiamo dovuto continuare a marciare sino a raggiungere la via antistante il nuovo Palazzo dei Concerti dove, la sera prima, si era tenuto il concerto commemorativo con l'orchestra del Conservatorio locale integrata con alcuni elementi delle bande reggimentali.

    Finalmente recuperati dai bus, stipati come sardine, veniamo improvvidamente scaricati a due chilometri di distanza dal parcheggio dello stadio perchè parole testuali dell'autista "altrimenti non riesco a girare". Così mestamente, stendardi in spalla, arranchiamo sempre sotto la pioggia incessante cercando di non essere investiti (l'improvvido autista ci ha lasciati su uno stradone dove non sono previsti passaggi pedonali) e guadagnamo mestamente e inzuppati sino alle mutande il parcheggio agognato dove la protezione civile dell'ANC, tanto presente al mattino da farci spostare perchè non eravamo ben parcheggiati con le auto, non è minimamente presente.

    Chissà, forse, non riteneva suo compito garantire il rientro dei convegnisti al parcheggio oppure il richiamo del "rancio" nei padiglioni della Fiera è stato più forte.

    Ad rappresentanti di Unuci Roma è andata peggio: il bus non c'era per cui si sono dovuti arrangiare con un taxi per ritornare al super periferico parcheggio dello Stadio.

    La Caporetto di Assoarma ad Udine.
    Ultima modifica di Domenico; 11-06-15 alle 19: 31

  3. #3
    Bannato
    Data Registrazione
    Dec 2011
    Località
    Italia
    Messaggi
    935

    Predefinito

    Le solite male organizzazioni Italiane (di cui non si trova mai il diretto responsabile o chi è il promotore del Raduno), poi quelli dell'ANC che si comportano in modo superficiale (mica era la loro festa dell'ANC o dell'Arma, quindi a metà raduno già non circolavano più in giro).

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •