Risultati da 1 a 8 di 8

Discussione: Pistola calibro 12/50

  1. #1

    Predefinito Pistola calibro 12/50

    Salve,

    premetto che nel paese in cui risiedo attualmente le armi in calibro 12,sia corte che lunghe, sono di libera vendita quindi non sto violando in nessun modo la legge.
    Purtroppo c'è un grosso problema di microcriminalita e spesso avvengono aggressioni ed intrusioni in casa ad opera di gruppi di giovani vandali.
    Abitando in una villetta con moglie e figlia piccola non vorrei trovarmi di fronte ad una spiacevole occasione ed essere del tutto impreparato. Parlando con alcuni colleghi con lo stesso problema mi è stato consigliato l'acquisto di una pistola per autodifesa:nello specifico una SAPL GC27. Calibro12/50,a colpo singolo,munizionamento in gomma dura,cartucce a palla singola o a 9 pallettoni.
    Cosa ne pensate?Qualcuno l'ha mai usata?
    Aggiungo che ho già sparato diverse volte con pistole "tradizionali" ed il fatto di sparare con un cannone del genere in ambiente molto ristretti come un corridoio o il vano delle scale mi mette un po di preoccupazione.Qualcuno ci ha mai sparato?
    Grazie per i vostri consigli -

  2. #2
    Moderatore L'avatar di Kojak
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Località
    Padova
    Messaggi
    13,458

    Predefinito

    Colpo singolo.... la cosa mi lascia perplesso... In caso di difesa abitativa non puoi permetterti di disporre di un solo colpo.
    Il cal. 12 da caccia è una cartuccia estremamente versatile che permette soluzioni di impiego tra le più complete. Personalmente per difesa abitativa ho optato per il caro vecchio affidabile fucile a pompa con impugnatura a pistola e privo di calcio: l'ho caricato con 6 cartucce "Anti-Crime" a pallettoni in gomma e a mezza carica, tenendo come ultime due cartucce a carica normale e a pallini del 5: se si arriva a quelli, vuol dire chhe la situazione è davvero irrisolvibile....
    Ora, due parole sulla balistica. Chi spaccia le cartucce "Anti-Crime" (o "Defense" o altre di simili) per cartucce NON LETALI dice un falso. Ho provato un paio di "botte" a circa 7 metri su tavola di compensato da 2 cm di spessore, la prima cartuccia ha lasciato i segni dei 9 pallettoni incrinando leggermente l'asse, la seconda lo ha spezzato... In casa, dove le cose si complicano maledettamente, l'eventuale ingaggio del bersaglio avviene a distanze molto più ravvicinate: una "bordata" al torace (coperto dagli abiti) farebbe già di per sè i suoi danni. Se il bersaglio viene attinto al volto, che gli spari a gomma o che gli spari a piombo a quel punto diventa irrilevante.
    Circa la pistola cal. 12 monocolpo, personalmente io non la prenderei nemmeno in considerazione.
    Assistente Capo Coordinatore della Polizia di Stato: uno stile di vita!!
    Componente di Staff www.cadutipolizia.it e gruppo FB "Polizianellastoria"
    Blog Polizianellastoria QUI
    -------------------
    Per i nuovi Utenti
    - Hai letto il Regolamento? Lo trovi QUI
    - Ti sei presentato alla community? Fallo QUI
    - Disciplina e sanzioni del Forum, QUI

  3. #3
    Maresciallo L'avatar di TuneUp
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Messaggi
    652

    Predefinito

    Come ha già spiegato Kojak, un'arma monocolpo non è concepibile per la difesa abitativa (per dire...metti che nella concitazione parta accidentalmente il colpo, oppure sbagli mira che fai, chiedi al malintenzionato di attendere il tempo tecnico per la ricarica?). Una monocolpo posso utilizzarla io quando voglio fare "puff puff" con l'avancarica o al più qualche cacciatore con gusti particolari.
    Una delle soluzioni migliori per la difesa abitativa è proprio il semplice pompa in calibro 12, che permette non solo una discreta autonomia di fuoco ma anche la possibiltà di sparare di tutto, dal sale ai pallettoni. E' solo questione di gusti e necessità.

  4. #4
    VxVendetta
    Guest

    Predefinito

    Se poi vuoi una cosa estremamente tamarra puoi optare per il 1887' winchester con canna e calcio ridotti alla terminator. Non ricordo chi ne fa una versione pure bella...norinco mi pare

  5. #5

    Predefinito

    Innanzitutto grazie per le risposte,

    per quanto riguarda l'arma:non credo che i fucili a pompa possano essere acquistati liberamente,di sicuro i fucili da caccia lo sono.Devo informarmi in armeria.Comunque è vero che il monocolpo è limitante,soprattutto in una fase molto concitata in cui facilmente si sbaglia mira.Comunque un effetto almeno dissuasivo dovrebbe averlo.

    Per i colpi "non letali" :sono sicuramente pericolosi quanto i tradizionali,specialmente se sparati a distanza ravvicinata e su parti del corpo sensibili - comunque domani vado un po a sparare con altre armi e ho chiesto ad un amico di prestarmi la sua pistola...vedremo un po dal vivo che effetti ha

  6. #6
    Maresciallo L'avatar di TuneUp
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Messaggi
    652

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da duncanm Visualizza Messaggio
    per quanto riguarda l'arma:non credo che i fucili a pompa possano essere acquistati liberamente,di sicuro i fucili da caccia lo sono.
    Pur comprendendo che nell'immaginario collettivo dei non "addetti ai lavori" il fucile a pompa venga subito dopo le testate nucleari in un'ideale classifica di micidialità, la realtà dei fatti è che il fucile a pompa è un normalissimo fucile ad anima liscia, "concettualmente" identico in tutto e per tutto ad un sovrapposto da tiro a volo, al semiautomatico da anatre, piuttosto che alla "doppietta" del nonno (rectius, fucile a canne giustapposte).
    Tralasciando i fucili a canna doppia dedicati al tiro o alla caccia, quello che differenzia un fucile a pompa da un normale semiautomatico da caccia è soltanto il sistema di caricamento delle munizioni: il pompa sfrutta l'azione manuale mentre il semiautomatico sfrutta sistemi diversi come quello a presa di gas o inerziale.
    Messa in questi termini, il pompa è in teoria anche svantaggiato rispetto ad automatici e semiautomatici perché se non si agisce manualmente sull'astina per camerare una nuova cartuccia il fucile non spara, mentre con un semiautomatico basta premere il grilletto.
    Non bisogna farsi fuorviare dal fatto che il pompa sia usato da forze dell'ordine/forze armate o si presenti sovente in livrea nera (magari anche in kit "combat"): per farla molto breve, il pompa viene scelto per certi usi in virtù della semplicità, economicità e "onnivoracità". Detto in altri termini, ci sono pochi pezzi che possono rompersi, è meno delicato, digerisce bene sia lo sporco che il sovrautilizzo ed essendo ad azione manuale, non ha problemi a digerire qualsiasi tipo di cartuccia (viceversa un semiautomatico potrebbe non ciclare correttamente per lo sporco o per via di una munizione caricata con una dose di polvere inferiore al normale).
    Detto ciò, se dove risiedi puoi legittimamente acquistare armi a canna liscia, non credo possano esistere preclusioni specifiche per i fucili a pompa, non avrebbero ragion d'essere.

    Citazione Originariamente Scritto da duncanm Visualizza Messaggio
    Comunque è vero che il monocolpo è limitante,soprattutto in una fase molto concitata in cui facilmente si sbaglia mira.Comunque un effetto almeno dissuasivo dovrebbe averlo.
    Il punto è che quando decidi di fare il passo (ovvero armarti), non puoi contare solo sull'effetto dissuasivo.
    In alcuni casi il malvivente potrebbe desistere e fuggire, ma non sapendo che hai un'arma monocolpo potrebbe eventualmente agire in maniera ancora più violenta del normale.
    Ultima modifica di TuneUp; 28-03-15 alle 15: 44

  7. #7

    Predefinito

    Mi sono espresso male io: per fucile da caccia intendevo un fucile con massimo 2 colpi/ credo che il cambio "di categoria" tra quel che è lecito e quello che non lo è sia proprio sull'autonomia di colpi e sulla ricarica manuale e non automatica -

  8. #8
    Maresciallo L'avatar di TuneUp
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Messaggi
    652

    Predefinito

    Se non ci sono disposizioni particolari per la Guyana, per la legislazione francese il discrimine - a mio giudizio incomprensibile - tra fucile a pompa a canna liscia e altri "12" (così sono nominati nel testo) è l'appartenenza del primo alla categoria B mentre gli altri vanno in categoria C: questo vuol dire che mentre per il primo è necessaria un'autorizzazione per l'acquisto e la detenzione, per gli altri è sufficiente la denuncia.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •