Pagina 4 di 5 PrimaPrima ... 2345 UltimaUltima
Risultati da 31 a 40 di 50

Discussione: Pareri Medico Legali

  1. #31

    Predefinito

    Vorrei ringraziare il collega Revisore Infermiere per la risposta.
    Penso sinceramente, che soltanto una persona che quotidianamente mastica questa materia, conoscendone a fondo tutte le normative, possa dare questo contributo e fornire risposte esaustive come quella che abbiamo letto.
    In effetti, però a me è sfuggito probabilmente un passaggio, relativamente a quanto mi successe in quel di Bari, a differenza del trattamento ricevuto anni addietro a Napoli.
    Dicevo, qualcosa non risulta (a me) lineare nei passaggi che ci furono all'epoca, in CMO.
    E cioè, se dopo diversi mesi di inabilità al servizio a causa dei problemi esposti, vengo giustamente inviato a CMO con al seguito diversi certificati medici che attestano il mio stato di salute con la seguente diagnosi : "Stato ansioso con componente depressiva" e su questo certificato è indicata anche la terapia, con i nomi dei farmaci e la relativa posologia, (posso assicurare che non si tratta di acqua fresca); se in quella sede, contrariamente a quanto scritto sull'invito, non si esegue (a nessuno), prelievo venoso; se lo specialista che dovrebbe visitare, testare e giudicare, quel giorno non si presenta e non vengono fatti eseguire test psico-attitudinali; se si viene velocemente inviati dal presidente di commissione che (forse) anche giustamente se ne lava le mani e invia al medico del corpo. E se lo stesso (certificati alla mano con relativa diagnosi), si limita a rilevare soltanto la pressione arteriosa e a fare qualche domanda in modo sommario decidendo in pochi minuti sull'idoneità, io posso pensare solo due cose: o costui è un incosciente o un luminare della più avanzata psichiatria.
    E' vero caro collega che, come giustamente affermi, le Commissioni si sono ritrovate ad avere sempre meno medici a disposizione e di conseguenza sempre meno specialisti, ma in quella sede era prevista la presenza di un psichiatra esterno e tra l'altro i certificati di cui io ero in possesso parlavano non di guarigione ma di "permanenza" della sindrome.
    Per questo avevo, nel mio messaggio, scherzosamente, scambiato la CMO con la piscina di Lourdes.
    In buona sostanza, se una persona con tale patologia, giudicata idonea ai servizi di istituto, in un momento di follia, si scaglia contro il primo che capita, per la magistratura, il colpevole dovrebbe essere il malato (però giudicato guarito col metodo di cui sopra) o l'ufficiale sanitario che lo ha giudicato idoneo (per leggerezza, per averlo scambiato per il solito lavativo o per le pressioni subite dall'alto), ai servizi d'istituto?
    Leggevo, a tal proposito, da un sito internet che tratta problematiche delle Forze di Polizia, che dall'inizio del 2015, siamo già a quota 21... Il medico lo sa?

  2. #32
    Moderatore L'avatar di Kojak
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Località
    Padova
    Messaggi
    12,600

    Predefinito

    Topic riunito alla discussione principale.
    Assistente Capo della Polizia di Stato: uno stile di vita!!
    Componente di Staff www.cadutipolizia.it e gruppo FB "Polizianellastoria"
    Blog Polizianellastoria QUI
    -------------------
    Per i nuovi Utenti
    - Hai letto il Regolamento? Lo trovi QUI
    - Ti sei presentato alla community? Fallo QUI
    - Disciplina e sanzioni del Forum, QUI

  3. #33

    Angry Giorni di assenza a disposizione CMO

    Salve a tutti.
    Apprendo dalla pagina del mio PS personale che i giorni in cui fui a disposizione della Commissione Medica Ospedaliera (15 in totale) mi sono stati calcolati come "Aspettativa per Malattia".
    Visto e considerato che, navigando in internet e leggendo più di qualche post relativo a tale istituto, ho appreso che detti giorni di assenza, non devono essere considerati Aspettativa per Malattia e non debbono rientrare nei canonici 730 gg in un quinquennio.
    Potete dirmi se quello che leggo su più di un forum, corrisponde al vero?
    Grazie a tutti!

  4. #34
    Utente Expert Marina L'avatar di Charlie 2
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Messaggi
    3,023

    Predefinito

    Se le norme sono uguali a quelle delle FF.AA - ma credo di si visto che è sempre ordinamento dello Stato - vengono considerate in aspettativa per motivi sanitari solo se si sono superati i 45gg solari nell'anno. Il periodo a disposizione della CMO viene considerato in "assenza per motivi sanitari" in quanto non si ha l'idoneità al servizio e tali giorni vano a sommarsi a quelli già usufruiti - gli eccedenti i 45gg nell'anno o quelli all'inizio dell'anno se senza soluzione di continuità da eventuali assente per motivi sanitari con quelli dell'anno precedente, vanno ad incrementare il calderone dei 2 anni nel quinquennio.
    Chi semina raccoglie, ma chi raccoglie si china......... è a quel punto è un attimo......

  5. #35

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da shuttle Visualizza Messaggio
    Salve a tutti.
    Apprendo dalla pagina del mio PS personale che i giorni in cui fui a disposizione della Commissione Medica Ospedaliera (15 in totale) mi sono stati calcolati come "Aspettativa per Malattia".
    Visto e considerato che, navigando in internet e leggendo più di qualche post relativo a tale istituto, ho appreso che detti giorni di assenza, non devono essere considerati Aspettativa per Malattia e non debbono rientrare nei canonici 730 gg in un quinquennio.
    Potete dirmi se quello che leggo su più di un forum, corrisponde al vero?
    Grazie a tutti!
    I giorni di tni dati dalla CMO vengono conteggiati sempre in aspettativa e confluiscono nei fatidici 18 mesi nel triennio o 24 nel quinquennio. Gli unici giorni di tni che puoi scegliere se farli conteggiare come c.s. o aspettativa sono i giorni normali di malattia purché la prognosi sia inferiore ai 15gg...
    Inferm...Emm no, Vice Revisore Tecnico Infermiere! Per alcuni "Uaaa Merescià!"

  6. #36

    Predefinito

    Salve signor beppeimpera volevo sapere per l ingresso in polizia un piccolo idrocele è causa di esclusione??grazie mille le auguro una buona giornata

  7. #37

    Predefinito

    Segnalo una lettura interessante di un tema sempre molto attuale non solo alla polizia di stato.http://www.repubblica.it/cronaca/201.../?ref=HREC1-11
    Inferm...Emm no, Vice Revisore Tecnico Infermiere! Per alcuni "Uaaa Merescià!"

  8. #38

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da shuttle Visualizza Messaggio
    Vorrei ringraziare il collega Revisore Infermiere per la risposta.
    Penso sinceramente, che soltanto una persona che quotidianamente mastica questa materia, conoscendone a fondo tutte le normative, possa dare questo contributo e fornire risposte esaustive come quella che abbiamo letto.
    In effetti, però a me è sfuggito probabilmente un passaggio, relativamente a quanto mi successe in quel di Bari, a differenza del trattamento ricevuto anni addietro a Napoli.
    Dicevo, qualcosa non risulta (a me) lineare nei passaggi che ci furono all'epoca, in CMO.
    E cioè, se dopo diversi mesi di inabilità al servizio a causa dei problemi esposti, vengo giustamente inviato a CMO con al seguito diversi certificati medici che attestano il mio stato di salute con la seguente diagnosi : "Stato ansioso con componente depressiva" e su questo certificato è indicata anche la terapia, con i nomi dei farmaci e la relativa posologia, (posso assicurare che non si tratta di acqua fresca); se in quella sede, contrariamente a quanto scritto sull'invito, non si esegue (a nessuno), prelievo venoso; se lo specialista che dovrebbe visitare, testare e giudicare, quel giorno non si presenta e non vengono fatti eseguire test psico-attitudinali; se si viene velocemente inviati dal presidente di commissione che (forse) anche giustamente se ne lava le mani e invia al medico del corpo. E se lo stesso (certificati alla mano con relativa diagnosi), si limita a rilevare soltanto la pressione arteriosa e a fare qualche domanda in modo sommario decidendo in pochi minuti sull'idoneità, io posso pensare solo due cose: o costui è un incosciente o un luminare della più avanzata psichiatria.
    E' vero caro collega che, come giustamente affermi, le Commissioni si sono ritrovate ad avere sempre meno medici a disposizione e di conseguenza sempre meno specialisti, ma in quella sede era prevista la presenza di un psichiatra esterno e tra l'altro i certificati di cui io ero in possesso parlavano non di guarigione ma di "permanenza" della sindrome.
    Per questo avevo, nel mio messaggio, scherzosamente, scambiato la CMO con la piscina di Lourdes.
    In buona sostanza, se una persona con tale patologia, giudicata idonea ai servizi di istituto, in un momento di follia, si scaglia contro il primo che capita, per la magistratura, il colpevole dovrebbe essere il malato (però giudicato guarito col metodo di cui sopra) o l'ufficiale sanitario che lo ha giudicato idoneo (per leggerezza, per averlo scambiato per il solito lavativo o per le pressioni subite dall'alto), ai servizi d'istituto?
    Leggevo, a tal proposito, da un sito internet che tratta problematiche delle Forze di Polizia, che dall'inizio del 2015, siamo già a quota 21... Il medico lo sa?
    Purtroppo qui si entra in un discorso un po' più generale. La medicina si vanta tanto di essere Scienza quando di fatto non lo è per 2 motivi, 1 è una materia costantemente interpretata da essere umani 2 si applica ad altri esseri umani con tutti i limiti che ne conseguono. Ti posso dire che i referti fatti presso le asl specie per malattie psichiatriche a meno che non rispecchino determinate caratteristiche non vengono ben visti dalle CMO perché un collega ad uno psichiatra può dire quello che vuole sia per rientrare a lavoro sia per continuare a stare a casa, discorso diverso per gli specialisti del Polifunzionale che già dovrebbero conoscere la tua storia. Detto questo è vero che CMO che vai usanze che trovi, e questo perché a livello centrale spesso mancano degli indirizzi generali e perché non dimentichiamo che 2 medici delle CMO sono medici militari e non della polizia.
    Inferm...Emm no, Vice Revisore Tecnico Infermiere! Per alcuni "Uaaa Merescià!"

  9. #39

    Predefinito Visite oculistiche?

    Salve,

    ho letto diverse discussioni sui test che vengono effettuati per testare il daltonismo nel candidato, ma la maggior parte erano datate. Si effettua ancora il test di Ishihara o vengono utilizzati altri metodi. Inoltre, vorrei sapere se la presenza di daltonismo nel candidato preclude qualsiasi lavoro nell'ambito delle forze dell'ordine o vengono solamente limitate (es. non può far parte di determinati corpi).

    Buona serata.

  10. #40
    Colonnello L'avatar di bacioch
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Lobbi(AL)
    Messaggi
    11,238

    Predefinito

    Sono sempre le stesse da decenni.Ishihara e in caso di incertezza matassine colorate.Il daltonismo è causa di esclusione in qualsiasi forza armata e di polizia
    Se sei un nuovo utente, Benvenuto! Ricordati di presentarti QUI

    Prima di aprire nuove discussioni e di postare messaggi, dai un'occhiata al REGOLAMENTO

Pagina 4 di 5 PrimaPrima ... 2345 UltimaUltima

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •