Pagina 3 di 5 PrimaPrima 12345 UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 47

Discussione: Pareri Medico Legali

  1. #21
    Moderatore L'avatar di bacioch
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Lobbi(AL)
    Messaggi
    13,398

    Predefinito

    Gli ultimi ot vengono cancellati,si prega di non insistere,grazie.
    Se sei un nuovo utente, Benvenuto! Ricordati di presentarti QUI

    Prima di aprire nuove discussioni e di postare messaggi, dai un'occhiata al REGOLAMENTO

  2. #22

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da bacioch Visualizza Messaggio
    Gli ultimi ot vengono cancellati,si prega di non insistere,grazie.
    Grazie,chiedo scusa...
    Forza Ragazzi riprendiamo il therd!Stavamo parlando delle patenti di servizio!
    Ora ve la faccio io una domanda,si può essere idonei ai servizi d'istituto e non idonei per la patente ministeriale?
    Inferm...Emm no, Vice Revisore Tecnico Infermiere! Per alcuni "Uaaa Merescià!"

  3. #23

    Unhappy CMO che vai, trattamento che trovi.

    Salve, sono nuovo del forum e nella pagina di presentazione ho lasciato qualche notizia di me.
    Apro questa discussione per conoscere un vostro parere.
    Molti anni fa, accusai, per un periodo di circa 15 giorni, degli episodi molto frequenti di cardiopalma. Non ritenendo opportuno collocarmi in malattia, decisi di iniziare tutti gli accertamenti che il caso richiedeva. Dall'Holter h24 all'Eco Doppler, dalla visita cardiologica alle analisi del sangue. Venne fuori, da questi accertamenti una patologia dovuta a stress fisico. Dovendo necessariamente riposarmi, fruii di pochissimi giorni di malattia.
    Dopo qualche giorno dal mio rientro in servizio, venni convocato urgentemente dalla sala medica Questura, la quale provvide immediatamente a disporre il ritiro dell'armamento ed inviarmi presso l'Aeronautica Militare di Napoli per tutti gli accertamenti previsti dal caso relativi alla mia idoneità ai servizi d'istituto.
    Ricordo che un ufficiale medico, mi disse che non avrei dovuto essere indirizzato al reparto psichiatria ma a quello di cardiologia. Ma tagliando la testa al toro, quel giorno decisero di farmi passare sia dall'uno che dall'altro reparto, analizzando nei particolari lo stato del mio cuore, nonché della mia mente, con colloquio finale con lo psichiatra e quasi 600 test psico-attitudinali superati brillantemente.
    Conclusero che in quel periodo, avevo avuto un crollo fisico e che tutto era rientrato nella normalità. Stanco ma soddisfatto, ritornai in servizio il giorno successivo.
    Passati più di dieci anni per varie vicende non dipendenti dal servizio, di notte iniziai a non dormire più di 4-5 ore, a sudare improvvisamente e senza motivo apparente, ma soprattutto ad accusare un forte stato di spossatezza con la perdita di interesse per ogni cosa che mi circondava. Mi assaliva ad un tratto un sentimento di intolleranza verso tutto e tutti col forte desiderio di isolarmi dal mondo intero.
    Iniziati gli accertamenti presso uno specialista, mi diagnosticò uno stato d'ansia con componente depressiva, con annessa cura da seguire molto attentamente, avendomi prescritto farmaci abbastanza importanti.
    A questa visita specialistica, ne seguirono altre, che confermarono il mio stato nervoso, e anche per questo decisi di ufficializzare tutto presso la mia Sala Medica Questura.
    I medici del Corpo, molto comprensivi e scrupolosi, mi collocarono immediatamente in aspettativa per tale patologia, disponendo il contestuale ritiro della pistola previsto dal regolamento e allo scadere dei giorni di malattia, mi inviarono presso la CMO di Bari, la quale mi invitò a presentarmi in quella sede digiuno per la visita psichiatrica, test psico-attitudinali e analisi del sangue.
    Mi presentai di buon mattino e come tanti colleghi venuti da lontano, venimmo allineati in un corridoio bollente in attesa di essere ricevuti dagli specialisti.
    Solo in tarda mattinata, però, un sottufficiale dell'Aeronautica, a nostra richiesta ci informò che potevamo anche recarci allo spaccio per far colazione perché non ci sarebbero state analisi del sangue.
    La specialista di psichiatria quel giorno non fu presente e quindi neppure venimmo sottoposti ai test-psico attitudinali col relativo colloquio finale. Ricordo che venni soltanto ricevuto garbatamente da un Colonnello che mi domandò in maniera molto spicciativa come mi sentivo e che avrei dovuto mettere sul piatto della bilancia, in caso di ulteriori giorni di malattia, anche la revisione della mia patente civile (provvedimento in uso, a suo dire da una normativa del 2013). Ma alla fine non pronunciandosi, mi inviò alla fine di un corridoio, a colloquio con il Medico della Polizia di Stato, il quale appuntandosi qualche notizia sulla mia famiglia, sull'età e la professione dei miei figli, sui farmaci da me assunti, sulle cause della morte dei miei familiari, dopo avermi misurato la pressione sanguigna, mi licenziò dicendomi di ritornare nel corridoio in attesa di sue notizie.
    Lo vidi andar via in borghese e dopo circa mezz'ora da un sottufficiale, mi fu notificato il giudizio di idoneità ai servizi di polizia.
    In pratica, tutto si era risolto così. Con un semplice colloquio, una sola persona aveva deciso che ad un tratto, credendo che la CMO fosse divenuta ad un tratto la Piscina di Lourdes, io fui dichiarato guarito da quella patologia che attualmente, penso sia la più temuta dalla medicina legale militare.
    Perché a Napoli, nonostante tutte le mie rassicurazioni sul mio stato di salute, mi analizzarono dettagliatissimamente facendomi anche firmare il verbale di idoneità per mia accettazione, mentre a Bari, nonostante la presenza di perizie psichiatriche, senza consulenza specialistica, fui giudicato idoneo in pochi minuti senza appello?
    Visto che non fui l'unico, qualcuno nei corridoi borbottava : ordini superiori.... direttive ministeriali....
    Io sinceramente non ci capii nulla. E per la cronaca, io sono ancora in cura ma in servizio.

  4. #24
    Moderatore L'avatar di Kojak
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Località
    Padova
    Messaggi
    9,046

    Predefinito

    Perché a Napoli, nonostante tutte le mie rassicurazioni sul mio stato di salute, mi analizzarono dettagliatissimamente facendomi anche firmare il verbale di idoneità per mia accettazione, mentre a Bari, nonostante la presenza di perizie psichiatriche, senza consulenza specialistica, fui giudicato idoneo in pochi minuti senza appello?
    Visto che non fui l'unico, qualcuno nei corridoi borbottava : ordini superiori.... direttive ministeriali....
    Io sinceramente non ci capii nulla. E per la cronaca, io sono ancora in cura ma in servizio.
    Bello, questo topic! E' un argomento che riguarda molti più colleghi di quelli che si creda in realtà!
    Chi ha avuto a che fare con le CMO potrebbe scrivere un libro: patologie di relativa semplicità ingigantite a dismisura... altre molto più gravi, risolte con una pacca sulla spalla.
    Premetto che è molto difficile addentrarsi in questi meandri senza un minimo di cognizione di causa, per cui invito fin da ora chi vorrà partecipare a questa discussione a farlo in modo obiettivo.
    Le patologie di tipo psicologico/psichiatrico toccano oggi molto da vicino un fenomeno di assoluta gravità, ma che sembra volutamente essere fatto passare sotto silenzio: quello dei suicidi tra le Forze dell'Ordine. Ricordo per inciso che da gennaio a oggi solo per la Polizia di Stato siamo a quota 14....
    L'attenzione che le CMO stanno riservando a queste patologie non ha un filo conduttore comune: da un lato si è molto attenti a valutare la precisa insorgenza del disturbo, dall'altro si cerca di sfrondare il cospicuo numero di soggetti che cercano una facile strada per il collocamento in pensione anticipato, magari per poter meglio fruire di un secondo lavoro in nero....
    Nel caso prospettato dal collega, non credo che alcuno di noi sia in grado di rispondere in modo certo. Tanto, alla fine dei conti, il singolo viene sempre lasciato in balia di se stesso.
    Assistente Capo della Polizia di Stato: uno stile di vita!!
    Componente di Staff www.cadutipolizia.it e www.polizianellastoria.it
    Blog Polizianellastoria QUI
    -------------------
    Per i nuovi Utenti
    - Hai letto il Regolamento? Lo trovi QUI
    - Ti sei presentato alla community? Fallo QUI
    - Disciplina e sanzioni del Forum, QUI

  5. #25

    Predefinito

    Ti ringrazio per la risposta e per aver concluso scrivendo che il singolo viene lasciato sempre in balia di se stesso. E' verissimo. Io in 30 anni di servizio ho visto cose inenarrabili e veramente potrei scrivere qualche volume su tutto ciò a cui ho assistito.
    Dal collega di corso che dopo un anno di addestramento (nell'85 fu cosi) venne trasferito direttamente dalla Scuola Allievi alla Questura della sua città, proprio nella tipografia ove il padre fungeva da capufficio, al povero disgraziato (mai un giorno di malattia), che viaggiando ogni giorno per circa 210km a turno, ad un tratto, alla veneranda età di 53 anni, "causa esuberanza di personale", subendo la scomparsa di entrambi i genitori nell'arco di 90 giorni e con un versamento ad un ginocchio, veniva rimesso in strada in qualità di piantone Questura. Mentre poi, agenti con pochissimi anni di servizio, andavano ad occupare posti con mansioni sedentarie.
    Parlando sempre di medicina legale ricordo che negli anni 90, diagnosticatami un artrosi rachide cervicale con annesse discopatie (ho fatto il piantone per diversi anni, vestendo d'estate e d'inverno, giubbotto antiproiettile lungo e mitra) dalla CMO di Caserta, distaccamento di Napoli Fuorigrotta, un nostro medico sorrise di questa patologia perchè secondo lei, 12 anni di servizio non erano affatto sufficienti per chiedere una causa di servizio, per la quale mi concessero una Tabella B.
    Pochissimo tempo dopo, stessa commissione medica, concesse ad una collega di nuova nomina con poco più di 2 anni di servizio, addirittura una 7ma Categoria con annesso equo indennizzo di qualche milione di lire, per il solo fatto che il suo stomaco si era rovinato, mangiando in mensa per quasi due anni.
    Solo dopo, la stessa mi raccontò di una parentela tra la sua famiglia ed un nostro medico del corpo.
    Ad ogni modo, concludendo ridendoci su, da quando fui a Bari, sono solito sorridere con questa frase: prima ero un depresso, ora sono un depresso con la pistola.
    Cari saluti a tutti.

  6. #26
    Moderatore L'avatar di Kojak
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Località
    Padova
    Messaggi
    9,046

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da shuttle Visualizza Messaggio
    .....
    Ad ogni modo, concludendo ridendoci su, da quando fui a Bari, sono solito sorridere con questa frase: prima ero un depresso, ora sono un depresso con la pistola.
    Cari saluti a tutti.
    Su quest'ultimo aspetto, perdonami ma io non ci riderei tanto su.... Non per te, si intenda....ma per una eccessiva discrasia di valutazioni delle CMO.
    Assistente Capo della Polizia di Stato: uno stile di vita!!
    Componente di Staff www.cadutipolizia.it e www.polizianellastoria.it
    Blog Polizianellastoria QUI
    -------------------
    Per i nuovi Utenti
    - Hai letto il Regolamento? Lo trovi QUI
    - Ti sei presentato alla community? Fallo QUI
    - Disciplina e sanzioni del Forum, QUI

  7. #27
    Maresciallo L'avatar di gio.pds
    Data Registrazione
    Oct 2008
    Località
    venezia
    Messaggi
    925

    Predefinito

    Io ho avuto qualche magagna fisica, per fortuna risolta. Ma sono spaventato all'idea che un domani debba subire una "revisione"...
    Ma sono più le persone che vengono mandate alla CMO per disturbi di natura psichiatrica o per motivi fisici? (Artriti/artrosi eccecc)
    POLIZIADISTATO
    186' CORSO

  8. #28
    Capitano L'avatar di altairV
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Messaggi
    2,110

    Predefinito

    Alla CMO per motivi fisici? Già tanto se ti ci mandano per un riconoscimento di causa di servizio.
    Comunque se non erro è obbligatorio l'invio se si superano 90 gg. continuati di assenza per malattia. E se proprio non sei morente (con patologia veramente invalidante) stai tranquillo che ti faranno sempre idoneo.
    Caso di qualche giorno fa: collega che si è lussato una spalla con prognosi del p.s. di 20 gg. S.C. mica lo mandano...
    Per le malattie psichiatriche invece l'invio è obbligatorio. Quindi, forse, alla fine, non scelgono chi mandare, ma dipende "da noi" e dai nostri certificati.
    p.s.
    nel caso andrai in via S.Giovanni di Verdara

  9. #29

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Kojak Visualizza Messaggio
    Le patologie di tipo psicologico/psichiatrico toccano oggi molto da vicino un fenomeno di assoluta gravità, ma che sembra volutamente essere fatto passare sotto silenzio: quello dei suicidi tra le Forze dell'Ordine. Ricordo per inciso che da gennaio a oggi solo per la Polizia di Stato siamo a quota 14....
    Concordo con te! Però vedi il problema in polizia non viene affatto sottostimato anzi, direi che è uno dei temi centrali proposto dalla Direzione Centrale di Sanità tuttavia viene scelto di muoversi nel silenzio proprio per mantenere la riservatezza che queste cose devono avere. Un esempio te usciresti di pattuglia con un collega che 10 anni fa durante un eccesso d'ira ha estratto l'arma e l'ha puntata contro il suo superiore? Scommetto di no e invece magari ti capita tutti i giorni e non lo sai perché magari il collega è stato visitato e tenuto in sorveglianza per anni per questa cosa e nessuno sapeva nulla, una volta giudicato "idoneo" ha tutto il diritto di riprendere servizio regolarmente come se nulla fosse accaduto...

    Veniamo alle CMO, vi risparmio la ramanzina del fatto che una malattia uguale possa essere valutata come estremamente grave da un medico e una sciocchezza da un altro ok? Tuttavia chiariamo prima di tutto cosa sono le CMO e a cosa servono!

    Le CMO sono dipartimenti di medicina legale istituiti dal Ministero della Difesa, il loro compito è esclusivamente quello di valutare l'idoneità al servizio dei colleghi. Nel caso delle CMO della Polizia di Stato i medici presenti sono, 2 di origine militare (Esercito, Aeronautica e Marina a seconda delle necessità) e 1 medico della P di S.. Si ricorre alle CMO tutte le volte che il medico della polizia lo ritiene necessario ovvero quando per valutare l'idoneità al servizio necessita di una commissione di medici. Solitamente vi sono delle patologie per cui è estremamente consigliabile l'idoneità della CMO, vedi i disturbi di natura psichiatrica, gli abusi di sostanze stupefacenti, le patologie oncologiche e i traumi maggiori, le altre malattie sono a carattere discrezionale per cui ad esempio alcune sale mediche inviano i colleghi in CMO per le lussazioni alla spalla altri no. Non è neanche vero che vi deve essere un minimo di
    prognosi per potervi accedere.

    Veniamo alle differenze di trattamento subite da shuttle e proviamo a spiegare cosa possa essere successo.

    La tendenza di questi ultimi anni è quella di inviare i colleghi in CMO con le visite specialistiche già fatte, il motivo è presto detto, con tutti i tagli al bilancio che ci sono stati le Commissioni si sono ritrovate ad avere sempre meno medici a disposizione e di conseguenza sempre meno specialisti per cui era diventato frequente che il collega si trova 90 gg di TNI in attesa di visita specialistica ASL per ovviare a questo problema sono le stesse sale mediche a dare un primo periodo di malattia per le visite di rito e poi una volta tutto pronto inviano il collega in CMO per la visita che spesso si risolve in pochi minuti con la formulazione del Giudizio. Non dimentichiamo che la commissione si deve esprimere solo in merito all'Idoneità al servizio non sul riconoscimento o meno della patologia .

    Citazione Originariamente Scritto da altairV Visualizza Messaggio
    Alla CMO per motivi fisici? Già tanto se ti ci mandano per un riconoscimento di causa di servizio.
    Non è vero, come detto prima alle CMO si accede solo per la valutazione dell'Idoneità al servizio d'istituto, la dipendenza o meno da causa di servizio viene valutata dal Comitato di Verifica a Roma. L'unico caso in cui la CMO si esprime sulla dipendenza o meno da causa di servizio e quando viene fatto il MODELLO C.

    Mi astengo dal commentare le porcate che hanno fatto i colleghi e i signori medici in tempo di vacche grasse, se avessero avuto più lungimiranza nel allocare le risorse non ci troveremo oggi con le macchine tutte scassate e via dicendo.
    Inferm...Emm no, Vice Revisore Tecnico Infermiere! Per alcuni "Uaaa Merescià!"

  10. #30
    Capitano L'avatar di altairV
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Messaggi
    2,110

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da beppeimpera Visualizza Messaggio
    ...Mi astengo dal commentare le porcate che hanno fatto i colleghi e i signori medici in tempo di vacche grasse, se avessero avuto più lungimiranza nel allocare le risorse non ci troveremo oggi con le macchine tutte scassate e via dicendo.
    Bei tempi...si fa per dire...

    Comunque, per quanto riguarda noi PolPen, almeno nella mia sede, alla CMO ti mandano per l'idoneità solo quando superi una certa prognosi (salvo appunto in caso di patologia psichiatrica). E ricordo che il nostro Corpo non ha medici in uniforme a cui rivolgersi in caso di malattia o infortunio.

Pagina 3 di 5 PrimaPrima 12345 UltimaUltima

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •