Pagina 1 di 4 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 33

Discussione: Giubbotto antiproiettile sottocamicia

  1. #1
    Colonnello L'avatar di ryuzaki
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Messaggi
    5,092

    Predefinito Giubbotto antiproiettile sottocamicia

    Ciao a tutti. Apro questa discussione perchè più volte mi è capitato di trovarmi a parlare, anche con vari istruttori, della necessità e dell'importanza dell'uso del G.A.P.
    Purtroppo l'Amministrazione, a quanto pare, non è cosi rifornita e oltre a questo il materiale che dà non è il massimo della comodità, della mobilità e della protezione. So che parecchi colleghi, quindi, investono dei soldi (perchè considerando la spesa si tratta di un piccolo investimento) e comprano di tasca propria dei giubbotti antiproiettile sottocamicia. Ho fatto qualche ricerca e mi sono fatto un'idea su quali siano i migliori come materiali (Dyneema in primis) e come peso, comodità, capacità di protezione.
    Secondo la vostra esperienza, una spesa simile è consigliata? Considerate che gli stessi colleghi che hanno fatto questi acquisti, usano il giubbotto anche e soprattutto per difendersi da tagli, coltellate ecc oltre che ad un eventuale colpo di arma da fuoco.
    Un obiettivo e un sogno realizzato! Ora passiamo ai prossimi!

  2. #2

    Predefinito

    Perchè non usare dei giubotti in kevlar apparte le fesserie(il kevlar è leggero ma non sono certo che si possa acquistare così al volo e chi sa quanto costa D: ) io sono un ragazzino, per quanto ne so, spendere investendo per la propria vita è giusto ( non prendermi troppo in considerazione ) ma io credo che spendere che so, 200 euro per un giubotto anti-proiettile oggi e meglio di morire per un 9mm che si pianta nel petto... tanto da morto dei soldi una persona non se ne fa niente. ovvio, c'è anche da dire che di rado ti sparano almeno che non sei in certe zone dell'italia.
    Ultima modifica di TPhil; 06-07-14 alle 01: 47

  3. #3
    Maggiore
    Data Registrazione
    Feb 2011
    Messaggi
    3,000

    Predefinito

    A napoli ci sono i giubotti "leggeri" che forniscono in dotazione individuale agli operatori di volante.

    Ottimi per l'antitaglio, un po' scarsini balisticamente in considerazione dei calibri utilizzati dalla criminalita' organizzata e non da queste parti.

    Il problema e' il caldo di questi mesi.rischi di svenire in servizio gia' solo con l'atlantica plastificatan con cui ancora oggi ci mandano in giro ( gira voce ancora per poco... Mah. Sono decenni che sento parlare si questa fantomatica nuova divisa...) immagina con il giubbotto.

    Per noj parlare "dell'armatura" in dotazione di reparto che azzera i tuoi movimenti e se lo indossi in auto prima di un intervento rischi un'embolia...

    Cmq a parte le valutazioni singole di ognuno di noi, fondamentale e' adottare le tecniche operative soprattutto quelle basate sullo sfruttare al massimo il riparo balistico delle auto di servizio.
    quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare,vi è un prezzo da pagare,ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare

  4. #4
    Colonnello L'avatar di ryuzaki
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Messaggi
    5,092

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da fatality Visualizza Messaggio
    A napoli ci sono i giubotti "leggeri" che forniscono in dotazione individuale agli operatori di volante.

    Ottimi per l'antitaglio, un po' scarsini balisticamente in considerazione dei calibri utilizzati dalla criminalita' organizzata e non da queste parti.

    Il problema e' il caldo di questi mesi.rischi di svenire in servizio gia' solo con l'atlantica plastificatan con cui ancora oggi ci mandano in giro ( gira voce ancora per poco... Mah. Sono decenni che sento parlare si questa fantomatica nuova divisa...) immagina con il giubbotto.

    Per noj parlare "dell'armatura" in dotazione di reparto che azzera i tuoi movimenti e se lo indossi in auto prima di un intervento rischi un'embolia...

    Cmq a parte le valutazioni singole di ognuno di noi, fondamentale e' adottare le tecniche operative soprattutto quelle basate sullo sfruttare al massimo il riparo balistico delle auto di servizio.
    Questa la prima cosa. L'armatura in dotazione penso sia inidoea, quindi ipotizzando di finire a fare servizio dove non danno i giubbotti leggeri, l'acquisto a spese proprie di un buon giubbotto pensi sia opportuno farla?
    Un obiettivo e un sogno realizzato! Ora passiamo ai prossimi!

  5. #5
    Maggiore
    Data Registrazione
    Feb 2011
    Messaggi
    3,000

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da ryuzaki Visualizza Messaggio
    Questa la prima cosa. L'armatura in dotazione penso sia inidoea, quindi ipotizzando di finire a fare servizio dove non danno i giubbotti leggeri, l'acquisto a spese proprie di un buon giubbotto pensi sia opportuno farla?
    Premessa.
    I sindacati per dimostrare che servono a qualcosa, dovrebbero pretendere che a tutti sia data la possibilita' di avere in dotazione i giubbotti sottocamicia.

    Cmq dipende da se soffri il caldo e quella che qui chiamiamo "susta".
    Di certo se riesci a starci 6 ore con quel giubbotto addosso, la tua sicurezza aumenta.
    Non ti rende immune ma aiuta.
    quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare,vi è un prezzo da pagare,ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare

  6. #6
    Colonnello L'avatar di ryuzaki
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Messaggi
    5,092

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da fatality Visualizza Messaggio
    Premessa.
    I sindacati per dimostrare che servono a qualcosa, dovrebbero pretendere che a tutti sia data la possibilita' di avere in dotazione i giubbotti sottocamicia.
    Mi sembra il minimo, la vita è una sola.

    Cmq dipende da se soffri il caldo e quella che qui chiamiamo "susta".
    Di certo se riesci a starci 6 ore con quel giubbotto addosso, la tua sicurezza aumenta.
    Non ti rende immune ma aiuta.
    Non sempre è estate e come dicevo ci sono giubbotti di ultima generazione in materiale traspirante, leggeri e con alto livello di protezione. Certo, ci vogliono dagli 800 ai 1000€, però la vita secondo me non ha prezzo.

    P.S: hai la casella piena.
    Un obiettivo e un sogno realizzato! Ora passiamo ai prossimi!

  7. #7

    Predefinito

    Secondo me il gap migliore è un buon cdg col bartezzaghi giusto. Il costo? Modico, considerando il furto del grado e dell'assegno di funzione.
    Scherzi a parte, fatevi una buona assicurazione e fatevi consigliare da un buon consulente tributario per tutelarvi voi, le vs famiglie e i vs beni. Sempre più colleghi ci stanno rimettendo casa e stipendio.
    I nostri peggiori rischi e nemici sono ben altrove.

  8. #8
    Moderatore L'avatar di Ippogrifo
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Genova
    Messaggi
    5,405

    Predefinito

    Gli attuali giubbotti sottocamicia,quelli di cui fanno largo uso le scorte ai VIP in occasioni mondane,danno una buona protezione e sono un buon compromesso tra scomodità d'uso e capacità di arresto dei proiettili più comuni.
    Ci sono note ditte ,sia Italiane che Statunitensi,che ne producono di ottimi e il loro costo si aggira tra gli 800 e i 900 Euro.

    Ma vanno dette alcune cose importanti.

    Per la loro stessa conformazione e costruzione,i giubbotti sottocamicia garantiscono sì di fermare gran parte dei calibri delle armi portatili più usate (non vi sognate però di fermare un colpo di AK 47,specie se esploso da breve distanza!!!),ma non vi mettono al riparo dal trauma derivante dall'urto e dalla dissipazione dell'energia!
    Intendo dire che magari un colpo di 357 Magnum viene sì fermato,ma il giubbotto non ha fisicamente lo spessore per dissiparne l'energia e la stessa verrà scaricata deformando il giubbotto stesso,e provocando estesi traumi ai tessuti sottostanti...in alcuni casi anche in maniera mortale.
    D'accordo,sempre meglio un paio di costole rotte e un colossale ematoma, che un buco di 357,ma non pensate di cavarvela a buon mercato...

    Ciò detto,consiglio in maniera decisa l'acquisto di un buon giubbotto,e raccomando caldamente di indossarlo ogni volta che sia possibile.Dopo un po' ci si abitua e fa strano non averlo.

    Un'ultima cosa importante.
    I giubbotti in Kevlar o Dyneema non garantiscono affatto la sicurezza dai coltelli,nei colpi di punta!
    Una buona lama,con punta appropriata (Tanto o similari) e vibrata con sufficiente forza e tecnica,può facilmente penetrare un giubbotto,e contrariamente a quanto si possa credere,infliggere danni gravissimi.
    In special modo se il giubbotto è stato precedentemente inzuppato dall'acqua piovana o più semplicemente dal sudore.

    TENETELO SEMPRE A MENTE!
    ESSE QUAM VIDERI (Essere,piuttosto che sembrare - Cic.)



    Sei appena arrivato? Presentati QUI.
    Qui puoi trovare il Regolamento Militari Forum.

  9. #9
    Colonnello L'avatar di ryuzaki
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Messaggi
    5,092

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da martelli Visualizza Messaggio
    Secondo me il gap migliore è un buon cdg col bartezzaghi giusto. Il costo? Modico, considerando il furto del grado e dell'assegno di funzione.
    Scherzi a parte, fatevi una buona assicurazione e fatevi consigliare da un buon consulente tributario per tutelarvi voi, le vs famiglie e i vs beni. Sempre più colleghi ci stanno rimettendo casa e stipendio.
    I nostri peggiori rischi e nemici sono ben altrove.
    A cosa ti riferisci? Di che assicurazioni parli?

    Citazione Originariamente Scritto da Ippogrifo Visualizza Messaggio
    ma non vi mettono al riparo dal trauma derivante dall'urto e dalla dissipazione dell'energia!
    Intendo dire che magari un colpo di 357 Magnum viene sì fermato,ma il giubbotto non ha fisicamente lo spessore per dissiparne l'energia e la stessa verrà scaricata deformando il giubbotto stesso,e provocando estesi traumi ai tessuti sottostanti...in alcuni casi anche in maniera mortale.
    D'accordo,sempre meglio un paio di costole rotte e un colossale ematoma, che un buco di 357,ma non pensate di cavarvela a buon mercato...
    Questo è scontato, non credo che ci sia qualcuno che pensa che un giubbotto antiproiettile dia totale protezione senza nessuna ripercussione fisica.

    Ciò detto,consiglio in maniera decisa l'acquisto di un buon giubbotto,e raccomando caldamente di indossarlo ogni volta che sia possibile.Dopo un po' ci si abitua e fa strano non averlo.
    Quello che pensavo io. Sono orientato sul Dyneema che sembra avere ottime caratteristiche, ma ce ne sono davvero un'infinità di modelli e comprarlo senza provarlo è un po' un azzardo (dovrei comprarlo online sia per la vasta scelta che per risparmiare qualcosa).

    Un'ultima cosa importante.
    I giubbotti in Kevlar o Dyneema non garantiscono affatto la sicurezza dai coltelli,nei colpi di punta!
    Una buona lama,con punta appropriata (Tanto o similari) e vibrata con sufficiente forza e tecnica,può facilmente penetrare un giubbotto,e contrariamente a quanto si possa credere,infliggere danni gravissimi.
    In special modo se il giubbotto è stato precedentemente inzuppato dall'acqua piovana o più semplicemente dal sudore.

    TENETELO SEMPRE A MENTE!
    Penso che lo scopo principale dell'acquisto di un G.A.P non sia difendersi da coltelli, ma oltre a questo quanta gente pensi che ci sia in giro con coltelli di alto livello come quelli da te citati? Noi dobbiamo pensare alla normalità.
    Ultima modifica di ryuzaki; 06-07-14 alle 18: 50
    Un obiettivo e un sogno realizzato! Ora passiamo ai prossimi!

  10. #10
    Moderatore L'avatar di Kojak
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Località
    Padova
    Messaggi
    13,588

    Predefinito

    Premetto che utilizzo il sottocamicia da almeno 10 anni, non tanto (e non solo) per la sua funzione antiproiettile quanto piuttosto per la sua funzione antitaglio.
    A questo proposito è bene evidenziare una cosa: un giubbotto antiproiettile non è per definizione ANCHE anti-punta e anti-taglio! Quando andate a comprarne uno, verificate che queste ultime due caratteristiche siano certificate.
    Detto questo, ritengo l'acquisto (e soprattutto l'uso) del sottocamicia una necessità assolutamente imprescindibile per gli operatori di volante. Come ha detto qualcuno più sopra, la vita è una e da morto i tuoi soldi serviranno ad altri....
    Ho trovato un buon connubio tra capacità balistiche e portabilità con un valido prodotto di cui ometto il nome del commerciante per rispetto al regolamento del forum (chi è interessato a saperlo può contattarmi in pvt): ho un classe 2/A anti-punta e anti-taglio: ho sacrificato un po' l'aspetto balistico perchè tanto se uno ti prende con un .44MAG, con un .308 o anche "solo" con un 12 a palla non hai comunque scampo. Giubbottino leggero, sta bene sia sotto l'atlantica che sotto l'ordinaria. Per carità, quando fa caldo bisogna un po' abituarsi ad averlo addosso...però...la vita è una! Insomma, una delle poche spese extra-amministrazione davvero consigliate!
    Vice Sovrintendente della Polizia di Stato
    Componente di Staff www.cadutipolizia.it e gruppo FB "Polizianellastoria"
    Blog Polizianellastoria QUI
    -------------------
    Per i nuovi Utenti
    - Hai letto il Regolamento? Lo trovi QUI
    - Ti sei presentato alla community? Fallo QUI
    - Disciplina e sanzioni del Forum, QUI

Pagina 1 di 4 123 ... UltimaUltima

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •