Risultati da 1 a 10 di 10

Discussione: Riscatto anni di servizio

  1. #1

    Predefinito Riscatto anni di servizio

    salve desidero sapere se conviene o no riscattare gli anni di servizio considerando che sono in servizio dal 1996

  2. #2
    Utenti Storici L'avatar di basilischio
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Località
    Lucca
    Messaggi
    8,638

    Predefinito

    i tempi cambiano, le disposizioni pure. Ti dovresti informare presso l'ufficio competente. Per quanto mi riguarda, ho sempre riscattato tutto il possibile, anni lavorati in metalmeccanica (avevo 16 anni), periodo disoccupazione, anno che ho fatto il cameriere, 1 anni ogni 5 di servizio prestato.... (in tutto una bella cifra. Allora erano milioni). risultato; a 43 anni sono andato in pensione con il massimo.
    Ultima modifica di basilischio; 12-01-09 alle 16: 41

  3. #3
    infinito
    Guest

    Predefinito

    e per i vfb come bisogna fare??

  4. #4
    Moderatore L'avatar di 8izilop
    Data Registrazione
    Dec 2008
    Località
    Prov. Agrigento - per lavoro a Reggio Cal.
    Messaggi
    1,985

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da salvotutto Visualizza Messaggio
    salve desidero sapere se conviene o no riscattare gli anni di servizio considerando che sono in servizio dal 1996
    Ti riferisci al riscatto per l'anno di scivolo ogni 5 di servizio?
    O a cos'altro?
    FRANGAR, NON FLECTAR
    (CI SPEZZIAMO, NON CI PIEGHIAMO)

  5. #5
    Moderatore L'avatar di 8izilop
    Data Registrazione
    Dec 2008
    Località
    Prov. Agrigento - per lavoro a Reggio Cal.
    Messaggi
    1,985

    Predefinito

    Il famoso anno ogni cinque di servizio, ai fini pensionistici è automatico, e se ne possono maturare fino ad un massimo di cinque, ciò vuol dire che se fai 25 o 30 anni di servizio ti spettano sempre 5 di scivolo, quindi ti verrano conteggiati 35 anni contributivi.
    Il cosiddetto "riscatto" serve ai soli fini della "buonuscita", significa che se non paghi il riscatto con 30 anni di servizio vai in pensione con una pensione relativa a 35 anni contributivi e una buonuscita pari 30 anni contriutivi; se invece paghi il riscatto, a 30 anni di servizio avrai una pensione relativa a 35 anni contributivi e ti darano una buonuscita per 35 anni contributivi.
    Ora tocca a te farti i conti in tasca!
    Ultima modifica di basilischio; 15-03-09 alle 21: 19
    FRANGAR, NON FLECTAR
    (CI SPEZZIAMO, NON CI PIEGHIAMO)

  6. #6
    Bannato
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Località
    Barcellona Pozzo di Gotto (ME)
    Messaggi
    26,729

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da salvotutto Visualizza Messaggio
    salve desidero sapere se conviene o no riscattare gli anni di servizio considerando che sono in servizio dal 1996
    Ti consiglio di rivolgerti all'Ufficio Amministrativo contabile della tua Questura, loro sapranno dirti in base alla tua posizione se ti conviene o no fare il riscatto.

  7. #7
    sasygrisù
    Guest

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da infinito Visualizza Messaggio
    e per i vfb come bisogna fare?? come sarebbe è un casino?? perchè??


    Perchè per noi ex VFB passati ad alto corpo non si sa ene i contribbuti dove sono stati versati e se sono stati versati.
    Ci sono ex VFB che hanno messo la cosa in mano ad avvocati per capire sti soldi che fine hanno fatto.
    Io personalmente ho fatto richiesta per la ricongiunzione dei 4 anni fatti da VFB, ma al'INPS non risultavo e l'INPDAP sta cercando di verifcare, ho fatto la richiesta solo per sapere delle info a riguardo, presentando tutta la documentazione, nel 2003, se non ricordo male, ma a tutt'oggi ancora non ho saputo nulla.
    Vorrei sapere se li posso riscattare, quanto devo pagare, se devo pagare, e via dicendo.
    Ultima modifica di basilischio; 15-03-09 alle 21: 24

  8. #8
    infinito
    Guest

    Predefinito

    ma si che si possono riscattare .... sulla busta paga c'e' scritto inpdap,ovviamente è l'amministrazione dei dipendenti pubblici quindi loro sapranno cosa fare.
    pare che abbiamo buttato 3 anni nel gabinetto

  9. #9
    sasygrisù
    Guest

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da infinito Visualizza Messaggio
    ma si che si possono riscattare .... sulla busta paga c'e' scritto inpdap,ovviamente è l'amministrazione dei dipendenti pubblici quindi loro sapranno cosa fare.
    pare che abbiamo buttato 3 anni nel gabinetto
    Infatti sembrerebbe proprio di si.Io cmq non ne faccio un dramma, sono entrato giovane nell' EI (18 anni e mezzo) e a 22 sono passato nei VVF; calcolando che ad oggi ho 8 anni di servizio e 30 anni, anche se non ppotrei riscattare quei 4 anni, o cmq conteggirli per andare in pensione, potrei tranquillamente arrivare al limite attuale per i VVF (57 anni) con 35 anni di servizio.

  10. #10
    Moderatore L'avatar di 8izilop
    Data Registrazione
    Dec 2008
    Località
    Prov. Agrigento - per lavoro a Reggio Cal.
    Messaggi
    1,985

    Predefinito

    DPR 29 dicembre 1973, n. 1032
    Approvazione del testo unico delle norme sulle prestazioni previdenziali a favore dei dipendenti civili e militari dello Stato.
    IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA
    Visto l'art. 87, comma quinto, della Costituzione;
    Visto l'art. 6 della legge 28 ottobre 1970, numero 775;

    OMISSIS

    14. Disposizioni generali.
    Ai fini della liquidazione dell'indennità di buonuscita e dell'assegno vitalizio, si computa il servizio effettivo prestato in qualità di dipendente statale a far tempo dalla data indicata dal primo comma dell'art. 41; per il computo si osservano le norme concernenti il trattamento di quiescenza dei dipendenti dello Stato.
    15. Servizi e periodi riscattabili.I servizi statali non compresi nell'art. 14 nonché i servizi non statali e i periodi di tempo di cui è prevista la imputabilità come servizio effettivo ai fini del trattamento di quiescenza dei dipendenti dello Stato sono ammessi a riscatto.Sono, inoltre, riscattabili gli aumenti per campagne di guerra e per altri servizi speciali che siano utili ai fini del trattamento di quiescenza statale.
    Il diritto di riscatto può essere esercitato in tutto o in parte.
    Il riscatto è subordinato al pagamento di un contributo a totale carico dell'interessato, in misura determinata dal consiglio di amministrazione dell'Ente nazionale di previdenza ed assistenza per i dipendenti statali, in base a coefficienti attuariali previsti da apposita tabella approvata con decreto del Ministro per il lavoro e la previdenza sociale di concerto con il Ministro per il tesoro.
    Ultima modifica di 8izilop; 20-01-09 alle 23: 05
    FRANGAR, NON FLECTAR
    (CI SPEZZIAMO, NON CI PIEGHIAMO)

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •