Pagina 1 di 92 1231151 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 918

Discussione: Sviluppi situazione Ucraina

  1. #1
    Moderatore L'avatar di Ippogrifo
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Genova
    Messaggi
    5,381

    Predefinito Sviluppi situazione Ucraina

    Attualmente la situazione è fluida ed estremamente grave.
    Restano da vedere quali saranno le prossime mosse del Cremlino,ma comunque anche l'Ucraina ha qualche freccia al proprio arco,prima tra tutte l'arma della chiusura dei diversi metanodotti che transitano sul proprio territorio,che alimentano l'Europa e che costituiscono uno dei primari canali di entrata per l'economia Russa.
    Forse militarmente parlando non riuscirebbero a fronteggiare i Russi,ma possono rendergli estremamente cara l'avventura in cui si stanno imbarcando...
    ESSE QUAM VIDERI (Essere,piuttosto che sembrare - Cic.)



    Sei appena arrivato? Presentati QUI.
    Qui puoi trovare il Regolamento Militari Forum.

  2. #2
    Wiseman
    Guest

    Predefinito

    Sebbene, con la chiusura dei metanodotti, gran parte del prezzo la pagheremmo noi

  3. #3

    Predefinito

    Io mi chiedo.. con che pretesto ufficiale si possono mai catapultare propri parà in terra straniera?
    Il Sonno Della Ragione Genera Mostri.

  4. #4
    Responsabile di Sezione L'avatar di bartok
    Data Registrazione
    Jun 2011
    Messaggi
    3,086

    Predefinito

    Ippogrifo,
    Se l'Ucraina chiude i metanodotti, la cosa più semplice che può far la Russia senza il minimo sforzo, è chiudere i metanodotti che portano in ucraina e lasciarla semplicemente morir di freddo fino a che non arriva a più miti consigli.

    Torciaumana,
    Il motivo è semplice: la Crimea è più russa che ucraina. Questo, unito al fatto che il presidente è stato eletto ed è stato sfiduciato dallo stesso parlamento che lo sosteneva, è sicuramente un buon pretesto. E inoltre penso che, forse, la Crimea abbia bisogno effettivamente di protezione. Kiev non ama i russi, in Crimea ci sono Russi.

  5. #5
    Responsabile di Sezione L'avatar di bartok
    Data Registrazione
    Jun 2011
    Messaggi
    3,086

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Wiseman Visualizza Messaggio
    Sebbene, con la chiusura dei metanodotti, gran parte del prezzo la pagheremmo noi
    Ecco: questo è un altro motivo per arrivare a più miti consigli noi. La Russia ha preso l'iniziativa, ha il vantaggio, ha il gas e tutto sommato non ha neanche tutti i torti a difendere un territorio costituito prevalentemente da russi.
    Questa partita la vincono loro.

  6. #6

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da TorciaUmana Visualizza Messaggio
    Io mi chiedo.. con che pretesto ufficiale si possono mai catapultare propri parà in terra straniera?
    Ehm ... un accordo decennale che fa si che la Crimea sia una terra un pò condivisa fra Ucraina e Russia, tant'è che c'è la più grande base del Mar Nero vicino a Simferopol.

    USA bastione di democrazia e libertà e Russia caccapupù ?

  7. #7
    Moderatore L'avatar di Ippogrifo
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Genova
    Messaggi
    5,381

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da bartok Visualizza Messaggio
    Ippogrifo,
    Se l'Ucraina chiude i metanodotti, la cosa più semplice che può far la Russia senza il minimo sforzo, è chiudere i metanodotti che portano in ucraina e lasciarla semplicemente morir di freddo fino a che non arriva a più miti consigli.

    ....
    Non è così semplice!
    Intanto perché l'Ucraina può essere rifornita dai gasdotti che passano per la Turchia,poi anche dai molti porti che ha sia sul Mar Nero che nel Baltico ,mentre i Russi,se gli chiudono la Crimea,gli resta solo Murmansk nel Mare del Nord (chiuso dai ghiacci per buona parte dell'anno) e quelli sul Pacifico.
    Per l'Ucraina potrebbe essere dura,ma non impossibile,e gli aiuti che riceverebbe dall'Occidente ne consoliderebbero definitivamente l'alleanza.

    Invece per i Russi sarebbe un grosso guaio.
    Intanto le maggiori Banche sono notevolmente esposte con l'Ucraina,e se saltasse tutto si troverebbero dei bilanci da incubo,poi perché la massima parte della forza Russa sta nelle sue risorse naturali vendute all'estero.
    Se un ex-alleato non lascia transitare queste risorse sul proprio territorio,le conseguenze dinenterebbero rapidamente catastrofiche.
    Altra cosa.
    Ai Russi davvero conviene scatenare una guerra,avendo tutta la flotta Ovest di stanza in quella pozzanghera che risponde al nome di Mar Nero?
    Se l'Ucraina si sentisse autorizzata ad aprire un conflitto con la Russia,la flotta del Mar Nero si troverebbe come un pesce in un barile,e dubito fortemente che potrebbe riuscire a sgattaiolare per tempo dai Dardanelli!
    In ogni caso,se Mosca non si darà una calmata,rischiano di farsi un pericoloso e vendicativo nemico a poche centinaia di Kilometri da Mosca.Basta dare un'occhiaia a una cartina geografica per comprendere quanto possa pagare cara questa sua scelta ,Putin.

    Comunque i Russi sono condannati a non capire nulla dalla loro storia.
    Ogni qual volta hanno invaso con la forza un paese,se lo sono trovato come nemico giurato in un futuro più o meno prossimo,oltre a dover sloggiare dopo pochi anni.

    ...E anche questa volta sembrerebbe che vogliano percorrere questa strada...


    Che la Crimea sia più Russa che Ucraina(come popolazione),non significa proprio nulla,in quanto appartiene territorialmente all'Ucraina,punto e basta.
    Se dovessimo intervenire in armi per tutelare ogni minoranza nei rispettivi paesi,spero si renda conto che tutta l'Europa avrebbe ottimi motivi per aggredirsi a vicenda.
    I Balcani non le hanno insegnato davvero nulla?
    Ci sono le vie democratiche come le leggi e i referendum,perchè se a lei sembra giusto tutelare i diritti in casa d'altri con le armi,allora le annuncio che i Russi ne dovrebbero restituire di territori ai paesi confinanti,invece di cercar rogne in territori altrui!
    ESSE QUAM VIDERI (Essere,piuttosto che sembrare - Cic.)



    Sei appena arrivato? Presentati QUI.
    Qui puoi trovare il Regolamento Militari Forum.

  8. #8

    Predefinito

    Ah, la Duma russa ha appena approvato l'utilizzo di forze militari per stabilizzare la situazione in TUTTA l'Ucraina.

  9. #9
    Maresciallo
    Data Registrazione
    May 2011
    Messaggi
    745

    Predefinito

    Infatti, la situazione è in rapido divenire e spero proprio in una soluzione diplomatica vista la potenziale polveriera che abbiamo in Europa.

  10. #10
    Maresciallo L'avatar di JEFECITO
    Data Registrazione
    Nov 2012
    Messaggi
    692

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Ippogrifo Visualizza Messaggio
    Non è così semplice!
    Intanto perché l'Ucraina può essere rifornita dai gasdotti che passano per la Turchia,poi anche dai molti porti che ha sia sul Mar Nero che nel Baltico ,mentre i Russi,se gli chiudono la Crimea,gli resta solo Murmansk nel Mare del Nord (chiuso dai ghiacci per buona parte dell'anno) e quelli sul Pacifico.
    Per l'Ucraina potrebbe essere dura,ma non impossibile,e gli aiuti che riceverebbe dall'Occidente ne consoliderebbero definitivamente l'alleanza.

    Invece per i Russi sarebbe un grosso guaio.
    Intanto le maggiori Banche sono notevolmente esposte con l'Ucraina,e se saltasse tutto si troverebbero dei bilanci da incubo,poi perché la massima parte della forza Russa sta nelle sue risorse naturali vendute all'estero.
    Se un ex-alleato non lascia transitare queste risorse sul proprio territorio,le conseguenze dinenterebbero rapidamente catastrofiche.
    Altra cosa.
    Ai Russi davvero conviene scatenare una guerra,avendo tutta la flotta Ovest di stanza in quella pozzanghera che risponde al nome di Mar Nero?
    Se l'Ucraina si sentisse autorizzata ad aprire un conflitto con la Russia,la flotta del Mar Nero si troverebbe come un pesce in un barile,e dubito fortemente che potrebbe riuscire a sgattaiolare per tempo dai Dardanelli!
    In ogni caso,se Mosca non si darà una calmata,rischiano di farsi un pericoloso e vendicativo nemico a poche centinaia di Kilometri da Mosca.Basta dare un'occhiaia a una cartina geografica per comprendere quanto possa pagare cara questa sua scelta ,Putin.

    Comunque i Russi sono condannati a non capire nulla dalla loro storia.
    Ogni qual volta hanno invaso con la forza un paese,se lo sono trovato come nemico giurato in un futuro più o meno prossimo,oltre a dover sloggiare dopo pochi anni.

    ...E anche questa volta sembrerebbe che vogliano percorrere questa strada...


    Che la Crimea sia più Russa che Ucraina(come popolazione),non significa proprio nulla,in quanto appartiene territorialmente all'Ucraina,punto e basta.
    Se dovessimo intervenire in armi per tutelare ogni minoranza nei rispettivi paesi,spero si renda conto che tutta l'Europa avrebbe ottimi motivi per aggredirsi a vicenda.
    I Balcani non le hanno insegnato davvero nulla?
    Ci sono le vie democratiche come le leggi e i referendum,perchè se a lei sembra giusto tutelare i diritti in casa d'altri con le armi,allora le annuncio che i Russi ne dovrebbero restituire di territori ai paesi confinanti,invece di cercar rogne in territori altrui!
    Quoto in toto

Pagina 1 di 92 1231151 ... UltimaUltima

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •