Risultati da 1 a 7 di 7

Discussione: ABCDE e Collare

  1. #1
    PoTe
    Guest

    Predefinito ABCDE e Collare

    C'è questa cosa che mi sta facendo impazzire.

    Si arriva sul posto e si trova un paziente traumatico (ipotizziamo che la moglie dice "mio marito è caduto dalle scale"). Si effettua l' ABCDE e poi si mette il collare o viceversa? Se il paziente fosse girato a pancia in giù si deve "girare" sulla tavola spinale ed immobilizzare, ma l' ABCDE quando va effettuato? prima di girarlo? in tal caso come faccio ad effettuare l' OPACS per l' attività respiratoria se è girato di schiena?

  2. #2
    Tenente L'avatar di asics3
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Località
    Provincia Autonoma di Trento
    Messaggi
    1,472

    Predefinito

    1. sicurezza ambientale, per te e per il paziente
    2. ci si avvicina al paziente, gli si blocca la testa (immobilizzazione manuale del rachide cervicale)
    3. "signore mi sente"? chiamarlo e in caso tranquillizzarlo. Presentati e qualificati. In questo momento stai già facendo la fase A valutando la coscienza (se c'è coscienza c'è anche respiro e circolo). Se incosciente metti collare e applichi protocollo blsd.
    4. Se cosciente metti collare e se fosse politraumatizzato metti anche l'ossigeno (nella mia regione possiamo farlo secondo protocollo senza chiedere permessi, informati se da te dovete chiedere)
    5. inizi a valutare Breathing tramite Opacs: Osservi l'espandersi di entrambi gli emi-toraci e per ricercare eventuale respiro paradosso, palpi dal collo al processo xifoideo passando bene per le costole per sentire eventuali rumori da PNX (neve) e anche per sentire eventuali fratture costali, Ascolti se ci sono rumori respiratori, Conti gli atti respiratori al minuto controllando anche sempre se sono respiri superficiali o apprezzabili, Saturimetria: lo vedi anche a colpo d'occhio se la persona ha una buona saturazione… comunque il valore deve essere compreso tra il 90% e il 100%.
    6. Valutazione di C: circulation. Misuri pressione, frequenza cardiaca, rilevi polsi radiali con particolare attenzione all'arto eventualmente colpito. In questo momento ricerchi se ci sono foci emorragiche e valuti la cute (pallida e sudata, fredda, tendente al viola…)
    7. Valutazione D: disabilty. Questo è il momento in cui rivalutare lo stato neurologico del paziente tramite scala AVPU o SVDN che dir si voglia. Per sanitari la scala da usare è la Glasgow. Si chiede al paziente nome e cognome, dove abita, che giorno è oggi, che ore sono, se ricorda cos'è successo, cos'ha fatto prima che accadesse l'incidente, ecc ecc… sono cose che avrai sicuramente fatto anche prima… di solito mentre uno valuta l'altro tenta di "distrarre" il paziente con queste domande sia per portarsi avanti col lavoro, sia per avere subito un'istantanea della situazione in cui versa il paziente.
    8. valutazione E: esame obbiettivo e anamnesi. Si procede con l'esame TESTA-PIEDI: partendo dalla testa mano a mano si scende giù fino alla punta dei piedi per individuare emorragie, localizzare punti dolorosi, valutare la presenza di traumi gravi ai distretti nobili del corpo, ecc ecc. Ricorda di coprire il paziente per evitare la dispersione di calore.
    In questa fase si valuta anche l'AMPIA (o AMPLE): Allergie da cui il pz è affetto se lo sa (in caso contrario scrivere sulla scheda paziente la dicitura non note), Medicine che prende, Patologie da cui è affetto, Ingestione ultimo pasto, Altro (tutto ciò che può servire, tipo se la persona è caduta perché ha avuto un malore e scopri che la mamma ha avuto un ictus e il papà ha avuto in infarto è molto importante).

    Se il paziente lo trovi prono (a faccia in giù), procedi così: Fase A lo chiami per valutare coscienza, immobilizzazione manuale del rachide cervicale, ci si presenta e gli spiega che dovrà essere girato. Poi una persona che sostiene spalla e bacino, seconda persona che sostiene bacino e gambe. In maniera sincrona lo si gira. Se fattibile (e equipaggio ben collaudato) si può prono-supinare direttamente su spinale… il mio consiglio è di fare sempre due cose distinte, ossia prima procedere alla pronosupinazione, poi fare tuuuutte le valutazioni ed al termine alzarlo con la cucchiaio e metterlo su spinale o vacuum. Poi continui con il resto dell'algoritmo BCDE
    ex VVF volontaria; In Croce Rossa: Autista-Soccorritore dipendente e volontaria, Unità Cinofila per ricerca dispersi superficie-maceria-valanga, ex Delegata gruppo giovanile, operatrice TLC, operatrice PostoMedicoAvanzato.



  3. #3
    PoTe
    Guest

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da asics3 Visualizza Messaggio
    1. sicurezza ambientale, per te e per il paziente
    2. ci si avvicina al paziente, gli si blocca la testa (immobilizzazione manuale del rachide cervicale)
    3. "signore mi sente"? chiamarlo e in caso tranquillizzarlo. Presentati e qualificati. In questo momento stai già facendo la fase A valutando la coscienza (se c'è coscienza c'è anche respiro e circolo). Se incosciente metti collare e applichi protocollo blsd.
    4. Se cosciente metti collare e se fosse politraumatizzato metti anche l'ossigeno (nella mia regione possiamo farlo secondo protocollo senza chiedere permessi, informati se da te dovete chiedere)
    5. inizi a valutare Breathing tramite Opacs: Osservi l'espandersi di entrambi gli emi-toraci e per ricercare eventuale respiro paradosso, palpi dal collo al processo xifoideo passando bene per le costole per sentire eventuali rumori da PNX (neve) e anche per sentire eventuali fratture costali, Ascolti se ci sono rumori respiratori, Conti gli atti respiratori al minuto controllando anche sempre se sono respiri superficiali o apprezzabili, Saturimetria: lo vedi anche a colpo d'occhio se la persona ha una buona saturazione… comunque il valore deve essere compreso tra il 90% e il 100%.
    6. Valutazione di C: circulation. Misuri pressione, frequenza cardiaca, rilevi polsi radiali con particolare attenzione all'arto eventualmente colpito. In questo momento ricerchi se ci sono foci emorragiche e valuti la cute (pallida e sudata, fredda, tendente al viola…)
    7. Valutazione D: disabilty. Questo è il momento in cui rivalutare lo stato neurologico del paziente tramite scala AVPU o SVDN che dir si voglia. Per sanitari la scala da usare è la Glasgow. Si chiede al paziente nome e cognome, dove abita, che giorno è oggi, che ore sono, se ricorda cos'è successo, cos'ha fatto prima che accadesse l'incidente, ecc ecc… sono cose che avrai sicuramente fatto anche prima… di solito mentre uno valuta l'altro tenta di "distrarre" il paziente con queste domande sia per portarsi avanti col lavoro, sia per avere subito un'istantanea della situazione in cui versa il paziente.
    8. valutazione E: esame obbiettivo e anamnesi. Si procede con l'esame TESTA-PIEDI: partendo dalla testa mano a mano si scende giù fino alla punta dei piedi per individuare emorragie, localizzare punti dolorosi, valutare la presenza di traumi gravi ai distretti nobili del corpo, ecc ecc. Ricorda di coprire il paziente per evitare la dispersione di calore.
    In questa fase si valuta anche l'AMPIA (o AMPLE): Allergie da cui il pz è affetto se lo sa (in caso contrario scrivere sulla scheda paziente la dicitura non note), Medicine che prende, Patologie da cui è affetto, Ingestione ultimo pasto, Altro (tutto ciò che può servire, tipo se la persona è caduta perché ha avuto un malore e scopri che la mamma ha avuto un ictus e il papà ha avuto in infarto è molto importante).

    Se il paziente lo trovi prono (a faccia in giù), procedi così: Fase A lo chiami per valutare coscienza, immobilizzazione manuale del rachide cervicale, ci si presenta e gli spiega che dovrà essere girato. Poi una persona che sostiene spalla e bacino, seconda persona che sostiene bacino e gambe. In maniera sincrona lo si gira. Se fattibile (e equipaggio ben collaudato) si può prono-supinare direttamente su spinale… il mio consiglio è di fare sempre due cose distinte, ossia prima procedere alla pronosupinazione, poi fare tuuuutte le valutazioni ed al termine alzarlo con la cucchiaio e metterlo su spinale o vacuum. Poi continui con il resto dell'algoritmo BCDE
    Grazie 1000 chiarissimo! un' altra cosa, come hai detto si valuta se è cosciente si mette il collare, poi sulla spinale si mette dopo il bcde?

  4. #4
    Tenente L'avatar di asics3
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Località
    Provincia Autonoma di Trento
    Messaggi
    1,472

    Predefinito

    solitamente si fa dopo averlo valutato totalmente quindi finito abcde, questo anche per decidere che tipo di presidio si adatta meglio... a meno che pronosupinandolo non vogliate metterlo direttamente lì, allora poi si procede con BCDE.
    Nota - non su tutti i traumi si mettono collare e spinale: sul trauma cranico il collare va sempre messo ed anche un presidio di immobilizzazione per la colonna vertebrale che può essere asse spinale oppure materassimo vacuum (ad esempio se il viaggio per portarlo all'ospedale supera i 20-25 minuti la spinale è sconsigliata perché scomoda, insopportabile e altamente rischiosa per le piaghe da decubito)
    Se è un politrauma meglio la spinale, ma in quel caso dovrebbero mandarti infermiere o medico per l'eventuale sedazione del paziente.
    Ricorda che con la frattura di femore la spinale non si mette, tranne che in casi super-eccezionali


    ti aggiungo uno schemino semplice sul politrauma:

    Primary Survey (valutazione primaria) = ABCDE

    - rapida valutazione e riconoscimento di uno stato critico
    - contemporaneo inizio delle opportune manovre di rianimazione (bls, ovvio che se cosciente non lo rianimi :-D ma ci si assicura della pervietà delle vie aeree e si sostengono le funzioni vitali)
    - allertamento precoce della centrale operativa per l'invio del mezzo di soccorso avanzato
    - identificazione delle singole lesioni (certe o potenziali)

    Secondary Survey (valutazione secondaria) da eseguirsi terminato abcde
    - immobilizzazione delle fratture
    - raccolta e valutazione della anamnesi del paziente (ampia)
    - valutazione della dinamica
    - rivalutazione parametri vitali
    - comunicazione con COP
    Ultima modifica di asics3; 29-01-14 alle 17: 17
    ex VVF volontaria; In Croce Rossa: Autista-Soccorritore dipendente e volontaria, Unità Cinofila per ricerca dispersi superficie-maceria-valanga, ex Delegata gruppo giovanile, operatrice TLC, operatrice PostoMedicoAvanzato.



  5. #5
    Maresciallo L'avatar di Mande
    Data Registrazione
    Aug 2009
    Località
    Villasanta (MB)
    Messaggi
    727

    Predefinito

    I nostri protocolli includono l'AMPIA nella valutazione primaria alla E. Domanda... cos'è il vacuum?
    ex volontario di protezione civile e volontario cri

  6. #6
    Tenente L'avatar di asics3
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Località
    Provincia Autonoma di Trento
    Messaggi
    1,472

    Predefinito

    Infatti l'ho messo alla E

    Citazione Originariamente Scritto da asics3 Visualizza Messaggio
    8. valutazione E: esame obbiettivo e anamnesi. Si procede con l'esame TESTA-PIEDI: partendo dalla testa mano a mano si scende giù fino alla punta dei piedi per individuare emorragie, localizzare punti dolorosi, valutare la presenza di traumi gravi ai distretti nobili del corpo, ecc ecc. Ricorda di coprire il paziente per evitare la dispersione di calore.
    In questa fase si valuta anche l'AMPIA (o AMPLE): Allergie da cui il pz è affetto se lo sa (in caso contrario scrivere sulla scheda paziente la dicitura non note), Medicine che prende, Patologie da cui è affetto, Ingestione ultimo pasto, Altro (tutto ciò che può servire, tipo se la persona è caduta perché ha avuto un malore e scopri che la mamma ha avuto un ictus e il papà ha avuto in infarto è molto importante).
    La valutazione secondaria si fa interamente nella fase E, appena valutato il resto.
    ex VVF volontaria; In Croce Rossa: Autista-Soccorritore dipendente e volontaria, Unità Cinofila per ricerca dispersi superficie-maceria-valanga, ex Delegata gruppo giovanile, operatrice TLC, operatrice PostoMedicoAvanzato.



  7. #7
    PoTe
    Guest

    Predefinito

    Grazie 1000

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •