Pagina 2 di 11 PrimaPrima 1234 ... UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 104

Discussione: Coltelli economici ma ammirevoli.

  1. #11

    Predefinito

    Ora parlo di un paio di coltelli di marca Cold Steel. Personalmente non mi piace come marchio: non mi sono mai trovato bene e i suoi coltelli non mi sono mai sembrati ben rifiniti e robusti. Poi queste fondine molto tattiche a vedersi che poi di tattico non hanno molto, non mi convincono appieno. Discorso a parte per il fatto che molte sue lame siano prodotte in Cina o a Taiwan... Non sono nettamente contro di questa cosa, perché per come la vedo io, puoi produrre dove vuoi, l'importante è chi esegue il controllo di qualità e detta le specifiche. Dopo tutto pure i Mac della Apple sono prodotti in Cina...
    C'è un solo coltello che mi piace davvero della Cold Steel, infatti è costruito con acciai giapponesi e costa più di 200 euro. Se si vuol spendere molto, le cose buone le trovi da qualsiasi fabbricante.

    Comunque, a titolo di cronaca:

    Cold steel GI Tanto.
    Lama da 17,5 cm. Spessore 4mm in acciaio carbonioso 1055. Lama brunita, forma che ricorda appunto i Tanto giapponesi. Manico in polipropilene. Io l'ho tenuto in mano e non mi ha dato una brutta sensazione. Taglia parecchio e si affila facilmente. Conosco qualche persona che ha riprofilato alcuni punti della lama e dicono che va molto meglio. Costa 50 euro e secondo me è un coltello che ti colpisce più che altro per il design tra il tattico e il tradizionale nipponico. E' più bello del Kampfmesser 68? Sì, non ci vuole tanto XD haha. Diciamo che se si trovano in negozio a parita di prezzo, forse è più appetibile il cold steel rispetto a quello tedesco.
    Si trova sia con fodero pacchiano in cordura, che fodero in simil kydex un po' più tattico e carino.



    Della Cold Stell trovo interessanti gli altri modelli di disegno Tanto e se siete curiosi c'è il Bushman, che è taglia bene e sembra fatto apposta per essere innestato su un bastone e usato come lancia. E' però molto rigido e spesso solo 2,5 mm. Forse un po' poco per una lama di quelle dimensioni.

  2. #12

    Predefinito

    Iniziamo a salire un po' di prezzo, pur rimanendo in fascia economica. Gli ONTARIO.
    Il marchio Ontario mi pare sia del Michigan e produce ottimi coltelli da una vita. Se non ricordo male fu tra le ditte che produceva i Ka-Bar dei Marines durante la 2GM.
    Io vi consiglio di andare sul sito di qualche venditore, digitare Ontario e scegliervi quello che più vi piace. Ci sono i modelli storici, come il 498 Marine Combat Knife, l'Air Force Survival Pilot Knife (nelle foto dei piloti di elicotteri in Vietnam, vedrete sempre questo coltello), oppure quelli della serie Ranger di varie misure, che sono moderni e che però partono dai 100 euro in su.
    Sono fatti quasi tutti di acciaio al carbonio 1095, che è uno dei carboniosi migliori per fare coltelli belli ignoranti come piacciono a me.
    A seconda del modello, hanno vari tipi di brunitura.
    Tanto per citarne un paio:

    Ontario - 498 Marine Combat Knife: 18 cm di lama, 4mm di spessore, acciaio 1095. Un pezzo di storia. Io di norma lo vedo (e lo preferisco) senza sega dorsale. Lo vendono con fodero in cuoio. Nella foto, quello sotto è il Marine, quello sopra il Pilot

  3. #13

    Predefinito

    Un altro bel coltello, non conosciutissimo, è un altro scandinavo, il Sissipuukko Ranger M95. E' prodotto dalla Fiskars, che fa super lame per ogni tipo di utensile.
    E' un full tang rivestito, molto ben fatto, con un fodero avvolgente e robusto in cuoio (ma sono disponibili tanti foderi diversi, anche in Kydex). Progettato per usi militari, è piuttosto diffuso negli eserciti dei Paesi Scandinavi.
    Lama lunga 15 cm (13 per il modello M07), e spessa 5mm. Io l'ho usato e mi piace un sacco. Come diceva torcia umana, somiglia un po' ad un coltello da cucina, ma io lo trovo ottimo. Infonde insicurezza anche con le mani bagnate o con i guanti da sci, poiché il grip del manico è ottimo.
    Si trova a partire dagli 85/90 Euro. E assicuro che sono ben spesi.



    Per oggi mi fermo qui. Si potrebbe proseguire con i coltelli di marca Ka-Bar, che sono ottimi, a partire dal modello classico dei Marines degli anni '40. C'è una precisazione da fare: ka-bar è sì la marca, ma durante la guerra, lo stesso modello prodotto da altri fabbricanti, veniva chiamato ka-bar. Quindi a volte si può trovare un ka-bar originale e costruito con tutti i crismi, anche da marche diverse dalla Ka-Bar. Il costo di quelli recenti però è circa 90 euro. Sconsiglio quindi le copie del kabar di ditte tipo miltec e compagnia bella. Che costano magari 30 euro, ma sono soldi buttati.

    NB: mi sono accorto di non aver scritto il nome del coltello militare tedesco: si chiama Kampfmesser 68
    Ultima modifica di Sinanju; 14-11-13 alle 17: 20

  4. #14

    Predefinito

    E' ufficiale: sei lo Chef Tony del forum
    Il Sonno Della Ragione Genera Mostri.

  5. #15
    Wiseman
    Guest

    Predefinito

    Swiss Army knife Wenger Ranger Wood 55:

    Circa 60 euro, 158 grammi per 130 mm (chiuso), curato e ben rifinito, guancette in noce, buona presa nella mano (appena ingombrante?), 10 utensili: lama (con blocco di sicurezza), sega da legno, punteruolo, alesatore, cacciavite piatto (con blocco di sicurezza), leva-capsule, spela-fili, apriscatole, cavatappi, anello portachiavi.
    Una versione diversa del classico Victorinox (proprietaria della Wenger), con finalità più "rustiche".
    Abbondantemente soddisfacente ad una prima impressione.

  6. #16
    Sergente
    Data Registrazione
    Mar 2012
    Messaggi
    301

    Predefinito

    Fenomenale, ho letto tutto, molto interessante!
    Grazie mille Sinanju, quante ne sai? Ottimo lavoro. Grazie anche a te Wiseman!
    Attendo eventuali aggiornamenti

  7. #17
    Utente Expert Protezione civile L'avatar di Zanzo
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Località
    Udine
    Messaggi
    481

    Predefinito

    Ho da qualche anno un Victorinox "Esercito Tedesco" pagato una trentina di euro che porto sempre con me in tasca nelle attività di protezione civile e che fuori servizio tengo a portata di mano nel bracciolo portaoggetti dell'auto.
    Non sono mai stato costretto a piantarlo in un muro per usarlo come scala di fortuna, ma gli usi normali va benone.




    Ho anche una Leatherman Wave, ma quella l'ho comprata perchè ...fa figo
    Zanzo, Carabiniere dentro..
    I cattivi vincono quando i buoni rinunciano ad agire!

    Nuovo utente? Benvenuto, presentati!
    Ti sei presentato? Grazie, ora leggi il regolamento

  8. #18
    Responsabile di Sezione
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Messaggi
    4,282

    Predefinito

    L'Opinel:


    Economico e semplice da usare, ne esistno varie misure (la più usata resta la 8), e si va dagli 8 euroo della versione base con manico il legno a qualche decina di euro per quelli con l'impugnatura personalizzata, passando per i 15 ca del modello "outdoor" con manico in plastica.
    Si può scegliere tra due tipi di lame, in Acciaio Inox o in Carbonio.
    Della stessa marca esistono modelli con cavatappi o di diverse forme, a seconda dell'utilizzo che se ne vuol fare, come roncole o lame studiate apposta per la pulitura dei funghi.
    Per i più insicuri esistono anche le lame con la punta arrotndata.
    Non è ovviamente un coltello per lavori strong, ma può comunque essere un buon accessorio per gli appassionati di escursionismo. Personalmente, l'unica pecca che vi ho trovato è il fatto che, nel modello con l'impugnatura in legno (l'unico che abbia mai usato), se bagnato o utilizzato per tagliare frutti come mele o arance, il manico tende a bagnarsi, facendo espandere il legno, e la lama risulta così di difficile apertura.
    Ultima modifica di beowuff; 15-11-13 alle 13: 29
    La vita comincia quando non si hanno più certezze

    Se sei un nuovo Utente, ricordati di presentarti nella sezione Benvenuto, Presentati!! e di leggere il Regolamento !

  9. #19
    Moderatore L'avatar di gagliardi
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Località
    je suis partout
    Messaggi
    7,881

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Sinanju Visualizza Messaggio
    Tanto per citarne un paio:
    Ontario - 498 Marine Combat Knife: 18 cm di lama, 4mm di spessore, acciaio 1095. Un pezzo di storia. Io di norma lo vedo (e lo preferisco) senza sega dorsale. Lo vendono con fodero in cuoio. Nella foto, quello sotto è il Marine, quello sopra il Pilot...
    Sinanju,
    la foto dei coltelli americani m'ha fatto tornare ai tempi della naja. Quello sopra lo conoscevo col nome di ka-bar (ma forse mi sbaglio, dopo tanti anni). Quello sotto (colori a parte) lo riconosco benissimo: Camillus, acquistato coi sudati risparmi della decade appena arivato al Btg
    Ultima modifica di gagliardi; 15-11-13 alle 14: 45
    Se sei un nuovo utente, Benvenuto! Ricordati di presentarti QUI

    Prima di aprire nuove discussioni e di postare messaggi, dai un'occhiata al REGOLAMENTO

  10. #20
    Wiseman
    Guest

    Predefinito


    Cold Steel, modello Ak-47.
    Pieghevole, tutto in metallo, con clip di sicurezza.
    Ottimo il blocco della lama.
    Non sono ancora riuscito a farli perdere il filo (a rasoio), dopo sette anni di escursioni.
    Leggero e maneggevole, circa 70 euro (a suo tempo)

Pagina 2 di 11 PrimaPrima 1234 ... UltimaUltima

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •