Pagina 1 di 29 12311 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 284

Discussione: Le assurdità degli aspiranti alla FF.AA. E FF.OO.

  1. #1
    Utenti Storici L'avatar di basilischio
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Località
    Lucca
    Messaggi
    8,867

    Predefinito Le assurdità degli aspiranti alla FF.AA. E FF.OO.

    Apro questa discussione perchè spesso gli aspiranti alle FF.AA. E alle FF.OO., un po' in tutte le discussioni, se ne escono con delle fasi tipo:
    -Voglio entrare in Polizia
    -Voglio far parte dei NOCS
    -Voglio fare Ordine Pubblico.
    - Voglio andare in Legione Straniera
    -"non ci dimentichiamo che chi dice "Lo Stato non è un collocamento" ha già il suo bel posticino da tanti anni (o è in pensione, non so), ai suoi tempi non c'era questa crisi (anzi si entrava con una firmetta o poco più) ed ora si prende la briga di dire queste cose con estrema arroganza, "
    - lo Stato di deve dare un posto di lavoro
    - Lo Stato deve modificare i limiti di età e di altezza
    ed altri sullo stesso tenore,

    dimostrando una immaturità che farebbe trasalire qualsiasi persona pensante, e qualsiasi psicologo o incaricato a valutare l'attitudine a far parte di questi Corpi.

    Se permettete, il Voglio non nasce nemmeno nel giardino di un re. Caso mai sarebbe più corretto dire aspiro, provo, anelo, desidero, miro, punto ecc.. ,

    Inoltre farebbe piacere sapere su cosa basate le vostre assurde considerazioni, visto che non avete vissuto, e nemmeno studiato, il passato.
    Per fare qualche esempio, cosa ne sapete del militare quando la leva era obbligatori oppure cosa ne sapete della Polizia prima della smilitarizzazione, che ne sapete delle difficoltà esistenti negli anni 60 -70-80, che ne sapete della sicurezza sui posti di lavoro, dell'inadeguatezza dei mezzi di quei tempi?

    La vita non è mai stata facile per nessuno. Le difficoltà ci sono sempre state e sempre ci saranno, magari cambiano, non saranno sempre le stesse, ma sempre difficoltà rimangono. In fondo cambiano i tenori di vita, le situazioni, i diritti, i doveri, ed anche il modo di pensare.

    Quello che sconcerta di più è proprio il modo di pensare, di percepire la realtà, di adeguarsi ai tempi, di pretendere, come diritto, ciò che invece va conquistato, dimenticando completamente ogni sorta di dovere. Non ho mai letto un post in cui si ammette il proprio fallimento, la propria impreparazione ai concorsi, però i post che criticano gli esaminatori, o parlano di raccomandati non mancano mai. Mi dispiace, ma in questa ottica i conti non tornano; possibile che la “colpa” sia sempre degli altri, di chi è venuto prima, degli esaminatori, dello Stato, delle Istituzioni ecc..

    Molto semplicistico dire, a posteriori, per voi è stato tutto facile, senza pensare che chi è venuto prima di voi ha lottato per avere quei diritti che una volta manco erano scritti.

    Prima di aprir bocca abbiate almeno il buon senso di riflettere tenendo conto della realtà e non della vita virtuale in cui siete immersi fra giochini spara-tutto e films che di vero hanno solo il supporto dove sono registrati.

    Vi invito a riportare in questa discussione tutti i post attinenti a questa problematica così da poterne discutere pacatamente, senza sporcare inutilmente discussioni più importanti.
    Se ti fosse sfuggito
    Facile riempirsi la bocca di belle parole, il difficile è mettersi le mani in tasca e tirar fuori qualche euro.
    48.000 utenti di cui circa 500 costantemente colelgati e solo una ventina di donazioni.

  2. #2
    Colonnello L'avatar di ryuzaki
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Messaggi
    5,092

    Predefinito

    Da aspirante concordo totalmente. Nei miei fallimenti ho sempre cercato di capire dove potrei aver sbagliato e non ho mai accusato i famosi raccomandati, le istituzioni o altro. E' indubbio che a volte qualche perplessità rimane, ma l'unica cosa che possiamo fare è prendere coscienza di ciò che abbiamo fatto e capire se, ed eventualmente dove, abbiamo potuto sbagliare, in modo da non ripetere più gli stessi errori in futuro.
    Un obiettivo e un sogno realizzato! Ora passiamo ai prossimi!

  3. #3
    Utenti Storici
    Data Registrazione
    May 2010
    Messaggi
    6,704

    Predefinito

    Sanno poco Graziano, troppo poco per aspirare ad entrare in una FF.PP. od in una FF.AA. qualsiasi ed a parte i soliti pochi noti nessuno chiede notizie nei vari thread informativi sulle varie Amministrazioni.
    Aprite gli occhietti ragazzi e fatevi entrare in testa che conoscere il passato vi apre la strada e sapere come funziona oggi la realtà vi aiuterà in futuro a non avere guai in mezzo la strada.
    Inoltre e mi riferisco a coloro nutriti di maturità e buon senso, non denigrate e non pensate male 'degli anziani' di servizio (mi riferisco a gente del calibro di Basilischio, di Francodue, di Orange e fascia similare) ma pensate piuttosto a rubargli il mestiere e le esperienze, spolpateli se vi sembra il caso perché ciò che impari su strada non è scritto in nessun libro.
    Leggere alcuni interventi è davvero disarmante. ..pensate prima di scrivere ed abbiate l' umiltà di ammettere le vostre eventuali mancanze e lacune.
    In bocca al lupo a chi lo merita.

  4. #4
    Bannato
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Località
    Barcellona Pozzo di Gotto (ME)
    Messaggi
    26,710

    Predefinito

    Chiaramente io sono a disposizione, come lo sono sempre stato da quando scrivo qui,
    a dare tutte le spiegazioni e chiarimenti in merito alla Polizia di Stato, che è la mia materia.
    Quanto a "rubarmi il mestiere", sono felicissimo se questo avverrà.
    Pure io agli inizi ho "rubato" il mestiere ai più anziani ed esperti di me, che avevano
    un bagaglio di conoscenza e di preparazione davvero notevole.
    Mi sono messo umilmente dietro loro, e cercavo semplicemente di imparare il mestiere
    che mi ero scelto.
    Penso, di esserci riuscito.
    Ed auguro altrettanto a voi, ragazzi.
    Ma abbiate però la umiltà di indossare il "saio", come fece l'imperatore Enrico IV° in
    quel di Canossa.

  5. #5
    Moderatore L'avatar di Point Man
    Data Registrazione
    Feb 2009
    Località
    Great Plains of Lombardy
    Messaggi
    2,262

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Elite Visualizza Messaggio
    ......
    Inoltre e mi riferisco a coloro nutriti di maturità e buon senso, non denigrate e non pensate male 'degli anziani' di servizio (mi riferisco a gente del calibro di Basilischio, di Francodue, di Orange e fascia similare) ma pensate piuttosto a rubargli il mestiere e le esperienze, spolpateli se vi sembra il caso perché ciò che impari su strada non è scritto in nessun libro.
    Leggere alcuni interventi è davvero disarmante. ..pensate prima di scrivere ed abbiate l' umiltà di ammettere le vostre eventuali mancanze e lacune.
    In bocca al lupo a chi lo merita.
    Citazione Originariamente Scritto da FRANCODUE Visualizza Messaggio
    ......
    Pure io agli inizi ho "rubato" il mestiere ai più anziani ed esperti di me, che avevano
    un bagaglio di conoscenza e di preparazione davvero notevole.
    Mi sono messo umilmente dietro loro, e cercavo semplicemente di imparare il mestiere
    che mi ero scelto.
    Penso, di esserci riuscito.
    Ed auguro altrettanto a voi, ragazzi.
    Ma abbiate però la umiltà di indossare il "saio", come fece l'imperatore Enrico IV° in
    quel di Canossa.

    Umiltà... un tassello importante nel puzzle della vita..
    WE SUPPORT OUR TROOPS

    Sei appena arrivato? Presentati QUI!

    Qui puoi trovare il Regolamento Militari Forum

  6. #6
    Wiseman
    Guest

    Predefinito

    Accomunate dalle stesse caratteristiche - mancanza di umiltà e di senso del dovere, la cultura del tutto è dovuto, subito - le assurdità sono almeno di tre categorie: (1) "voglio"; (2) "combatto"; e (3) "voi non capite niente".
    Non basta la pretesa di essere assunti - perché non vogliono essere arruolati, vogliono il posto; non basta l'assoluta mancanza di consapevolezza di cosa possa significare ottenere certe qualifiche e specializzazioni (OP, IX, GOI,Etc.). No, sono anche lì pronti a coprire di contumelie che cerca di farli ragionare, o di condividere certe esperienze.
    In fondo questa discussione è l'eco di altre sulla medesima traccia, vuol dire che il problema è sempre lì.
    Ultima modifica di Wiseman; 03-03-13 alle 13: 06

  7. #7
    Sergente L'avatar di mimo
    Data Registrazione
    Feb 2013
    Messaggi
    100

    Predefinito

    Da una parte sono d'accordo con quello che viene detto, ovvero molta gente esaltata, che non è consapevole delle difficoltà da superare per arrivare a ricoprire certi incarichi.
    Personalmente ho sempre cercato di approfondire le mie conoscenze sulle forze armate, prima in famiglia e poi su questo forum, e soprattutto ho cercato di capire lo spirito che anima queste persone e spero che mi sia rimasto.

  8. #8

    Predefinito

    io mai ho criticato nessuno però nell'ei c'è il mio maresciallo(che è luogotenente) che "forse" ha la terza media, non azzecca una parola di italiano... altro che conoscere il passato quindi non si può dire che prima era più difficile. fose la vita di caserma era peggiore ma per entrare era molto più facile, questa cosa non la dico solo io caporale 22 enne giovane ma tutti i caposcelti o marescialli che stanno da 30 anni o più nell'esercito. tornando sulle sconfitte nei concorsi,almeno personalmente, mi dico sempre devi studiare di più, devi studiare di più è stata tua la colpa e impegnandomi sempre di più c'è l'ho fatta a fare quello che ho sempre desiderato. riguardo ai diritti acquisiti da voi con il sacrificio,le lotte ed il tempo cioè se avete fatto tanto per averli che dobbiamo fare c'è li dobbiamo far togliere e riconquistarli d'accapo??? inoltre gli esaltati e i "sotuttoio" ci saranno sempre però è normale che io che sono una scheggia e ora che entro in finanza(ci sono ancora dubbi dopo la graduatoria?xdxd) devo solo imparare e capire da quelli più anziani come fare bene il mio lavoro!

    detto questo a parte le varie assurdità che dicono quelli ignoranti,secondo me, è un dato di fatto che prima si prendevano a tutti e adesso stanno stringendo e se non prendono l'elite comunque arrivano persone con una cultura media e fisicamente migliori. un ultimo esempio per asserire la mia tesi basta vedere solo 4 anni fa i vfp1 partivano senza diploma e adesso con 10 punti nemmeno a visita vai(no che il diploma denota più intelligenza per l'amor di dio ma sempre un titolo è) mentre adesso vuoi per la crisi(11% di disoccupazione,giovanile 54%) vuoi perchè ci sono alcuni diritti in più rispetto a prima tutti si lanciano quà, i posti si sono ridottissimi(un pò di finanzieri che conosco dicono quando sono partiti loro i posti erano intorno ai 3000-2500) ed è diventato impossibile davvero. comunque volere e potere e alla fine se uno vuole c'è la fa. il discorso raccomandati non lo mettiamo nemmeno in mezzo perchè non mi va di parlarne xdxd. qualunque altra opinione è ben accetta!
    nihil difficile volenti(speriamo!)
    G D F

  9. #9
    Maresciallo L'avatar di beneventana
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    Benevento
    Messaggi
    926

    Predefinito

    Discussione altamente interessante e soprattutto sempre attuale, sono discorsi proposti e da riproporre in ogni epoca passata, presente e futura, prima di noi c'e' chi ha sudato e non posso far altro che ammirare il lavoro e le ambizioni dei predecessori...io sono un'aspirante allievo ufficiale e maresciallo della gdf da ormai 6 anni e permettetemi di difendere anche la mia categoria, certo negli anni ho avuto modo di conoscere un migliaio di aspiranti che del corpo sapevano meno di nulla, preoccupati di sapere quali fossero i compensi riservati ai vari ruoli del corpo, personalmente con tutto che di certo non lo farei gratis, non punto ad arricchirmi aspirando ad un posto statale tant'e' che ad oggi non ho la benche' minima idea di quanto ammontino gli stipendi in gdf..detto cio' come me ne conosco altri (non tanti) che invece hanno la passione negli occhi e te ne accorgi, sembrano innamorati, s'informano e sudano per cio' che desiderano, per cio' che gli dia modo di essere utili alla societa' secondo la loro inclinazione, rispettando per cui anche la propria personalita'.
    Ora, nessuno pretende, nessuno si crede dio in terra, sappiamo di non essere stati abbastanza, c'e' purtroppo da dire che la bravura e la motivazione son sono tutto...bisogna essere fortunati! Trovarsi al posto giusto al momento giusto...ogni anno e' diverso dall'altro, io sono diversa e sono dell'idea che bisogna perdere per imparare a vincere e io devo vincere prima o poi...dai 17 anni ai miei 23 odierni ne ho fatta di esperienza in ambito concorsuale e non vedo l'ora di poterne fare in altri panni, imparare sul campo e' tutto e purtroppo non ho militari in famiglia, in un certo senso esperienze dirette di persone a me vicine non ne ho, ma questo forum mi ha aiutata tanto a farmi un'idea di questo mondo, vi seguo da sempre...dai consigli concorsuali e le info sui vari corpi alquanto sterili in fatto di emozioni e passioni al diario di franco emozionante e carico di adrenalina, amore e dedizione...devo dirvi grazie...a tutti...c'e' sempre da imparare a vivere, c'e' sempre da migliorarsi!
    Ps:mi perdonerete se ho commesso qualche errore ortografico o sintattico ma sono da cellulare
    Ultima modifica di beneventana; 03-03-13 alle 16: 04
    Fall down seven times... Stand up eight!

  10. #10
    LeonardoLupo
    Guest

    Predefinito

    Che dire.......
    La mia posizione mi impone il giusto contegno quindi non posso parlare a ruota libera.

    Io sono un uomo di 28 anni quindi di certo non esperienza in tante cose sopratutto nelle FFAA o FFOO visto che ancora non ne faccio parte.
    Dico solo un pensiero di un mio amico Carabiniere.

    Un tempo non tanto lontano si raccontavano tante barzellette sui Carabinieri vuoi perché era un costume vuoi perché si trovavano quasi in tutti i paeselli stavano più a contatto con la gente.
    E magari era facile incontrare il Carabiniere sempliciotto e ingenuo quindi veniva facile la barzelletta per prendere in giro.

    Oggi non se ne sentono molte più in giro.
    Ormai un Carabiniere per poter vincere il suo concorso ad oggi deve avere una cultura una preparazione e una logica spiccata.
    Quindi non se ne vedono molti in giro da prendere in giro!

    La sua morale era per dirmi che prima il Carabiniere non era un lavoro per una persona così preparata magari laureata o comunque con un acume spiccato ma era per la gente comune chi non poteva studiare o chi non aveva studiato molto.
    Non per questo però non era sveglio.
    Però per la statistica poteva esserci anche il meno sveglio.

    Oggi è diventato un lavoro di punta ambitissimo pari ad un libero professionista di 30/40 anni fa!

    E non si spiegava il motivo di ciò.
    Secondo lui ,che è della vecchia guardia,molti di loro sarebbero potuti diventare qualcuno con le loro capacità.

    Quindi perché ad oggi è diventato ambitissimo??un mistero per lui....

Pagina 1 di 29 12311 ... UltimaUltima

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •