Risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: Ordinanze del Sindaco in materia di decoro urbano

  1. #1

    Predefinito Ordinanze del Sindaco in materia di decoro urbano

    Buonasera a tutti... Volevo avere delle delucidazioni sulla validità giuridica delle ordinanze del Sindaco in materia di decoro urbano (abbandono di rifiuti su suolo pubblico, writers, affissioni abusive sulle mura dei palazzi, raccolta differenziata non fatta ecc) e vi faccio degli esempi:

    1) l'Ordinanza prevede una sanzione di 100€ per sosta dei veicoli davanti al cassonetto stradale dei rifiuti, che non potrebbe essere svuotato altrimenti dal camion;
    2) l'Ordinanza prevede sanzioni di 100€ per coloro che abbandonano rifiuti ingombranti e speciali su suolo pubblico o per coloro che non fanno la raccolta differenziata;
    3)l'ordinanza prevede una sanzione di 250 euro per coloro che non raccolgono le deiezioni canine;
    4) e ancora una multa di 300 euro per coloro che compiono atti di vandalismo-danneggiamento nei confronti della proprietà privata

    Per quanto riguarda il punto 1, già il Codice della Strada prevede sanzioni per il divieto di sosta davanti alle campane stradali; per quanto riguarda il punto 3, il regolamento comunale di polizia urbana (o forse il regolamento comunale di igiene) prevede una sanzione di 103€, e non di 250 euro!). Infine per quanto riguarda il punto 4, sulle mura di molti palazzi c'è una targa che riporta un articolo del codice penale che parla di affissioni abusive, danneggiamento ecc
    Tutto ciò premesso, siccome nella mia città sono state fatte oltre 17 mila multe in un anno, troppo poche per i miei gusti perchè l'inciviltà dilaga ( dal nucleo Ispettori Ambientali dell'azienda municipalizzata al quale è stata data la qualifica di P.U. per redigere i verbali, oltre che dalla Polizia Municipale ) proprio per arginare questi illeciti-forme di inciviltà, non c'è il rischio che ci siano i presupposti per fare ricorso?
    Ultima modifica di lorevan; 24-02-13 alle 19: 18 Motivo: specificare meglio alcuni punti

  2. #2
    Utente Expert Corpi Polizia Locale L'avatar di Blushield
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    3,821

    Predefinito

    ...questa discussione mi era sfuggita....scusate.

    Citazione Originariamente Scritto da lorevan Visualizza Messaggio
    ......., non c'è il rischio che ci siano i presupposti per fare ricorso?
    No, poichè i regolamenti comunali rientrano nella potestá regolamentare dei comuni.
    Le ordinanze sindacali debbono rientrare nelle previsioni ex artt. 50 e 54 del D.Lgs. 267/2000 (Testo unico Enti Locali e s.m.i.) e devono altresì ricoprire carattere di contingibilitá ed urgenza.
    Ricordo in merito che la Corte Costituzionale, con la sentenza 7 aprile 2011, n. 115, ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’articolo 54 comma 4 del D.Lgs. 267/2000 nella parte in cui il Sindaco, quale Ufficiale del Governo, poteva emanare provvedimenti a tutela della sicurezza urbana (altresì impropriamente denominati provvedimenti di "sicurezza pubblica") in maniera non contingibile ed urgente: le famose ordinanze anti accattonaggio, anti prostituzione etc.
    Ultima modifica di Blushield; 18-03-13 alle 12: 21
    Fai ciò che puoi, con ciò che hai, dove sei.
    Franklin Delano Roosevelt

    Sei appena arrivato? Presentati QUI.
    Qui puoi trovare il Regolamento Militari Forum.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •