Pagina 2 di 66 PrimaPrima 12341252 ... UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 656

Discussione: Siria, il suo destino?

  1. #11

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Civitas Visualizza Messaggio
    Le forze di pace costano un botto?e allora perche l'Italia è sempre la prima a mettere uomini e risorse sul campo?dopo gli USA sono i primi a dispiegare tanti Uomini,vedi Afghanistan,Kosovo,Libano.Ma chi sono questi militare che vengono accusati di percepire ingiusti emulamenti?perche non vanno loro a rischiare la vita,si la gente che scrive questi articoli,facile la vita per chi siete dietro una scrivania.L'opinione pubblica si dovrebbe accupare d'altro nò di criticare chi lavora per la stabbilità e la pace.Bisogna portare rispetto.

    ---------------------Aggiornamento----------------------------

    [QSi estingueranno? Ce ne faremo una ragione. (Per altro hanno avuto ben poca pietà in libano per vent'anni: adesso se la sgarfino).
    E tu parli perche non hai la guerra in casa,che colpa hanno i bambini,le vere vittime di guesto ingiusto massacro.
    Un popolo dovrebbe essere libero di decidere il proprio futuro.[/QUOTE]

    Civitas, che le forze di pace siano e siano state abbondantemente criticate è un dato di fatto. Che i militari impegnati in queste siano visti come persone che prendono uno sproposito per poco basta frugare un po' su internet. Che io consideri queste posizioni come due sciocchezze è immateriale: questa è l'opinione che va per la maggiore.
    L'opinione pubblica si esprime come ritiene più opportuno: non saremo nè io nè lei a cambiarla e, purtroppo, come diceva longanesi, se è vero che un imbecille è un imbecille, diecimila imbecilli sono una forza storica.

    Confesso la mia scarsa simpatia per i siriani. Ho avuto modo di vedere come si sono comportati in libano prima e dopo il'92 (la famosa pax siriana). I bambini c'entrano come c'entriamo noi, assolutamente nulla. Quindi ognuno risolva i problemi di casa propria.

    ---------------------Aggiornamento----------------------------

    Citazione Originariamente Scritto da Preston Visualizza Messaggio
    Quoto ogni tua parola, l'intervento cui fai riferimento è privo di fondamento, non si ereditano le colpe dei padri; al più a volte puo far comodo affibbiarle.
    Ps: scusate il casino con i quote, ma dallo smartphone non ho molto orientamento.
    Io i siriani li conosco e, ahimè, anche piuttosto bene. E lei, che giudica il mio intervento senza fondamento?
    Per parlare, nel 2001, quando cristiani, drusi, intellettuali, lavoratori e studenti, in libano chiesero una maggiore autonomia dalla siria questi signori ne imprigionarono alcune centinaia di quelli che, da queste parti, sarebbero detti la "società civile". E lei dov'era, oltre a giocare con lo smartphone?

    Per entrambi: questo continuo richiamo ai bambini è di una banalità infinita. Forse è più giusto uccidere un adulto? Vi fa sentire meglio se la vittima è una donna?
    Ultima modifica di Westindias; 27-05-12 alle 00: 12
    Un sogno per alcuni... Un incubo per altri...(Excalibur-1980)
    Confermo i miei atti e rido dei vostri giudizi. Ed ora condannatemi!

  2. #12
    Moderatore L'avatar di gagliardi
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Località
    je suis partout
    Messaggi
    7,605

    Predefinito

    non v'è modo peggiore di affrontare la politica che spinti dalla spesso torbida ed insincera ondata dei "sentimenti" e dei "valori universali". pensate sempre a "restor hope", e a come ha "salvato" la somalia, che difatti oggi è uno stato libero, moderno, ricco, pacifico e "democratico".
    la situazione in siria è incancrenita per una serie di motivi che risalgono al secolo scorso. ma per il momento la siria è uno stato sovrano, con un governo legittimo, rappresentato all'onu. per mille motivi che appariranno chiari a (quasi) chiunque, non si può invaderla, bombardarla e pacificarla. nemmeno per portare "libertà e democrazia".
    assad figlio probabilmente non è all'altezza del padre (dittatore sanguinario o despota illuminato che lo si voglia definire), ma la coalizione delle cosiddette "opposizioni" è un coacervo di personaggi eterogenei e talmente impresentabili da non poter essere esibiti alla pubblica opinione mondiale. e difatti si tengono ben nascosti. altrimenti, in luogo di volti sorridenti, dai tratti europeizzati, occhiali e smartphone, che ci piacciono tanto (iconografia popolare della "primavera araba"), vedremmo una pletora di mullah con turbante, corano e barbetta, che predicano guerra santa e consimili amenità, in costante lotta tra di loro, e che ricorrono volentieri ad attentati, auto-bomba, terrorismo.
    le nostre categorie e i nostri universali, buoni a stento per l'occidente, lì non funzionano, non chiariscono, non spiegano un bel nulla. il medio-oriente è una polveriera che da decenni rischia di deflagrare. entrarci con la fiaccola dei "diritti umani" la farà saltare per aria.
    per tutta una serie di considerazioni di realpolitik gli americani mostrarono, negli anni '80, una certa benevolenza col regime di assad padre, sperando nell'affermazione d'una potenza regionale che desse un minimo di stabilità all'area. questo significò anche la spartizione del libano, invaso da una forza araba di dissuasione a base prevalentemente siriana, tra siria e israele. soprattutto dopo l'assassinio di "sheik" beshir gemayel.
    mentre assad "pacificava" il libano e cercava di annetterlo tramite una "unione commerciale e politica", dovette fronteggiare l'opposizione interna, islamista e terrorista, basata nella città di hama, attaccata dopo un attentato al presidente. l'episodio, del 1982, è noto come majzarat hama, il macello di hama, e costò decine (da due a quattro, secondo stime occidentali) di migliaia di morti tra la popolazione. l'occidente tacque, perché ora blatera?
    assad, per certi aspetti, è un despota. ma la cosiddetta opposizione è peggiore di lui.

  3. #13

    Predefinito

    Rispettando tutte le vostre opinioni,io non sono d'accordo con quello che avete scritto,non accetto tutto questo sottrarsi.Un Popolo seppur ha sbagliato non può e non deve essere lasciato solo a se stesso seppur si è macchiato di gravi crimini,noi non dobbiamo pensare al popolo come i veri mandanti di guerre o di soppressioni,ma il problema sta molto in alto,sta nei palazzi di gorveno.Le guerre si fanno per interessi,per supremazie,ma il popolo è solo la parte lesa dalla tirannia dei potenti.Il mio intervento è a sostegno della popolazione civile,delle donne,dei bambini.Non possiamo dire li abbandono perche in passato hanno sbagliato.
    E'come dire,ho due figli,uno bravo e l'altro scapestrato,ora quello scapestrato ha problemi seri di salute,che faccio?lo lascio morire?no IO l'aiuto e dopo si fara la sua strada come del resto ha sempre fatto.
    Sull'opinione publica c'è ne sono cose da dire,ma mi viene da pensare che se un istituzione come la Nato o l'Onu hanno timore dell'opinione publica allora siamo messi veramente in acque torbide.

    Un mio pensiero personale.

  4. #14
    Responsabile di Sezione
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Messaggi
    4,256

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Civitas Visualizza Messaggio
    Rispettando tutte le vostre opinioni,io non sono d'accordo con quello che avete scritto,non accetto tutto questo sottrarsi.Un Popolo seppur ha sbagliato non può e non deve essere lasciato solo a se stesso seppur si è macchiato di gravi crimini,noi non dobbiamo pensare al popolo come i veri mandanti di guerre o di soppressioni,ma il problema sta molto in alto,sta nei palazzi di gorveno.Le guerre si fanno per interessi,per supremazie,ma il popolo è solo la parte lesa dalla tirannia dei potenti.Il mio intervento è a sostegno della popolazione civile,delle donne,dei bambini.Non possiamo dire li abbandono perche in passato hanno sbagliato.
    E'come dire,ho due figli,uno bravo e l'altro scapestrato,ora quello scapestrato ha problemi seri di salute,che faccio?lo lascio morire?no IO l'aiuto e dopo si fara la sua strada come del resto ha sempre fatto.
    Sull'opinione publica c'è ne sono cose da dire,ma mi viene da pensare che se un istituzione come la Nato o l'Onu hanno timore dell'opinione publica allora siamo messi veramente in acque torbide.

    Un mio pensiero personale.
    Quoto...mi viene da pensare per che cosa qualcuno si è arruolato qui dentro. Ok, forse 20-30 anni fa s'era il blocco sovietico, la guerra fredda, etc...

    Penso sia dovere di chi ne ha la possibilità, intervenire affinche abusi, soprusi e crimini di ogni genere smettano di esserci.
    Il popolo siriano ha un problema che on riesce a risolvere da solo. Bisogna aiutarlo.

    Ora, io non sono uno di quelli che pensa che bisogna mettergli la pappa in bocca, ma semplicemete liberarli da una certa situazione per poi permettergli di crearsene una propria.
    La vita comincia quando non si hanno più certezze

    Se sei un nuovo Utente, ricordati di presentarti nella sezione Benvenuto, Presentati!! e di leggere il Regolamento !

  5. #15
    Moderatore L'avatar di gagliardi
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Località
    je suis partout
    Messaggi
    7,605

    Predefinito

    non si gioca con le parole. il popolo siriano non è un complesso monolitico soggetto di diritti conculcati, ma, soprattutto in questo momento, un'astrazione. su cui non si può basare alcunché, né un ragionamento serio né, trantomeno, un intervento militare contro uno stato sovrano.
    il popolo siriano non tutto è contro assad, né tutto con lui.
    donne e bambini ne muoiono abbondantemente anche nei numerosi (ma non molto pubblicizzati in occidente) attentati degli oppositori (solo nell'ultimo anno, diverse centinaia di vittime civili).
    informarsi sulle cose di cui si aspira a discutere è dovere primario. segue il dovere d'usare un italiano comprensibile, molto più utile di nick latineggianti per dare un anche solo millimetrico spessore al discorso.

  6. #16
    Responsabile di Sezione
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Messaggi
    4,256

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da gagliardi Visualizza Messaggio
    non si gioca con le parole. il popolo siriano non è un complesso monolitico soggetto di diritti conculcati, ma, soprattutto in questo momento, un'astrazione. su cui non si può basare alcunché, né un ragionamento serio né, trantomeno, un intervento militare contro uno stato sovrano.
    il popolo siriano non tutto è contro assad, né tutto con lui.
    donne e bambini ne muoiono abbondantemente anche nei numerosi (ma non molto pubblicizzati in occidente) attentati degli oppositori (solo nell'ultimo anno, diverse centinaia di vittime civili).
    informarsi sulle cose di cui si aspira a discutere è dovere primario. segue il dovere d'usare un italiano comprensibile, molto più utile di nick latineggianti per dare un anche solo millimetrico spessore al discorso.
    Allora in virtù del fatto che non sono tutti contro Assad bisogna lasciare che si uccidano tra di loro?
    Ti posso dar ragione finchè si massacrano tra adulti, ma quando vengono presi di mira anche i bambini...
    La vita comincia quando non si hanno più certezze

    Se sei un nuovo Utente, ricordati di presentarti nella sezione Benvenuto, Presentati!! e di leggere il Regolamento !

  7. #17
    ale66
    Guest

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da gagliardi Visualizza Messaggio
    non si gioca con le parole. il popolo siriano non è un complesso monolitico soggetto di diritti conculcati, ma, soprattutto in questo momento, un'astrazione. su cui non si può basare alcunché, né un ragionamento serio né, trantomeno, un intervento militare contro uno stato sovrano.
    il popolo siriano non tutto è contro assad, né tutto con lui.
    donne e bambini ne muoiono abbondantemente anche nei numerosi (ma non molto pubblicizzati in occidente) attentati degli oppositori (solo nell'ultimo anno, diverse centinaia di vittime civili).
    informarsi sulle cose di cui si aspira a discutere è dovere primario. .
    Stesso concetto espresso da un Italo Siriano di mia conoscenza .

  8. #18
    Moderatore L'avatar di gagliardi
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Località
    je suis partout
    Messaggi
    7,605

    Predefinito

    @ale66,
    la stampa occidentale dà, anche secondo me, una rappresentazione parziale e distorta della situazione in siria. dove sono in lotta trasversalmente interi segmenti di società. alawiti contro sunniti, borghesie di alcune città contro l'establishment militare, contadini contro operai etc etc.
    un intervento militare, in questo momento e con questi presupposti, non fermerebbe i massacri ma darebbe la stura a una guerra civile dalle conseguenze imprevedibili. tranne una crescita esponenziale delle vittime civili

  9. #19
    Bannato
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Località
    Barcellona Pozzo di Gotto (ME)
    Messaggi
    26,710

    Predefinito

    Tornando alla domanda iniziale, quella cioè del perchè l'Onu non faccia nulla,
    la spiegazione è semplice.
    L'Onu per come sapete ha un Consiglio di Sicurezza, dove Russia e Cina, che ne fanno parte, su questa
    questa questione, pongono immediatamente il veto su qualsiasi ipotesi dell'uso della forza.
    Per cui non si può fare proprio nulla.
    E nessuno farà nulla.

  10. #20

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da beowuff Visualizza Messaggio
    Quoto...mi viene da pensare per che cosa qualcuno si è arruolato qui dentro. Ok, forse 20-30 anni fa s'era il blocco sovietico, la guerra fredda, etc...
    Io invece penso che lei dovrebbe finire il liceo e farsi un bel giro, magari a piedi, in israele, libano, giordania, siria e turchia.
    Dopo, magari, potrebbe parlare con cognizione di causa, ma, in ogni caso, se non si vuole fare spernacchiare come si spernacchiavano i liceali alle assemblee (proprio venti, trent'anni fa), finisca prima il liceo!

    ---------------------Aggiornamento----------------------------

    Citazione Originariamente Scritto da beowuff Visualizza Messaggio
    Allora in virtù del fatto che non sono tutti contro Assad bisogna lasciare che si uccidano tra di loro?
    Ti posso dar ragione finchè si massacrano tra adulti, ma quando vengono presi di mira anche i bambini...
    Troppa televisione beowuff...
    Un sogno per alcuni... Un incubo per altri...(Excalibur-1980)
    Confermo i miei atti e rido dei vostri giudizi. Ed ora condannatemi!

Pagina 2 di 66 PrimaPrima 12341252 ... UltimaUltima

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •