Pagina 2 di 10 PrimaPrima 1234 ... UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 95

Discussione: Riforma e/o unificazione Corpi Forestali con CFS

  1. #11
    Caporale
    Data Registrazione
    May 2010
    Messaggi
    156

    Predefinito

    Partiamo dal presupposto che questa discussione è nata per avere notizie fresche ed attendibili su questa riforma e per ipotizzare eventuali scenari che potrebbero prospettarsi; detto questo i dati di fatto sono che le nostre qualifiche sono H24, non sono limitate per specificità(cioè abbiamo teoricamente competenza su tutto) e ci sono state attribuite dal governo, sul fatto della territorialità non stò affermando che hanno validità su tutto il territorio nazionale, però non sono neanche così sicuro che non lo siano ....ad esempio per quanto mi è dato di sapere i colleghi siciliani portano l'arma su tutto il territorio nazionale eppure anche loro dovrebbero avere il nostro stesso inquadramento giuridico da "Corpo Tecnico". Il problema non è poi tanto se si ha motivo o meno di farlo , ma se si è leggittimati a farlo, perchè, come mi piace spesso ricordare: "L' incertezza è la madre di tutte le cazzate". A questo proposito mi piacerebbe sentire la testimonianza di qualche collega siciliano , per sapere come sono organizzati loro. Sul fatto che questa riforma venga fatta o meno, io onestamente mi auspico di sì, se fosse stata proposta qualche anno fa sarei d'accordo che è irrealizzabile, ma con i tempi di crisi in cui siamo, penso che non sia più tollerabile lo spreco di risorse derivanti dall'avere tanti corpi di polizia autonomi e non cooperanti tra loro. Basti pensare , tanto per fare un esempio stupido, che in questo periodo stiamo facendo il controllo delle concessioni demaniali, lo stesso controllo è appena stato fatto dai CC e Guardia Costiera...e probabilmente anche dalla GdF.....e così per mille altre cose. Consideriamo poi che si tratta di direttive europee e quindi, prima o poi, volenti o nolenti ci dobbiamo adeguare.....sicuramente ci sarà ostruzionismo da parte di qualche alto papavero, ma pensate che in Francia, per adeguarsi a queste direttive, da poco è stato accorpato il corpo della Gendarmerie alla Polizia nazionale ed è un corpo che ha cinque secoli di storia, al cui confronto i nostri CC sembrano nati ieri....eppure lo hanno fatto.
    Chiaramente i problemi pratici ci sono , ma non credo che siano irrisolvibili, per come la vedo io i colleghi che saranno disposti a transitare ad un corpo di polizia unificato, penso che siano molto pochi, la maggior parte vorranno transitare agli uffici della regione....quello che spero io è che almeno ci diano possibilità di scelta e non ci mettano davanti ad un fatto compiuto senza sentire cosa ne pensano i diretti interessati. Sul fatto di essere idonei fisicamente ,penso che per legge se sei idoneo al cfva lo sei anche per il cfs non credo che i loro cinquantenni siano messi meglio dei nostri.Poi i problemi si avrebbero solo nel perido diciamo di transizione , poi tutto si assesterebbe .. un pò come è stato con il passaggio dalla lira all'euro....spero solo con effetti meno disastrosi......!!!

    PS sarei molto interessato di sapere dai colleghi delle altre regioni come sono organizzati i loro corpi e se tra loro si parla di questa riforma.
    Ultima modifica di Musimon; 25-05-10 alle 19: 49

  2. #12
    Utente Expert Corpo Forestale dello Stato
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Messaggi
    377

    Predefinito

    Come spesso succede mi trovo in perfetta sintonia con cfva.
    L'unico pensiero che faccio riguarda quanto da lui detto in caso di un eventuale transito nel CF ossia io non credo che voi correreste qualche rischio di andare fuori regione, piuttosto aprirebbe la possibilità ai tanti Sardi o Siciliani, attualmente in forza al CFS, di poter fare rientro quanto meno nella propria Regione. Ho anche io dei dubbi circa la territorialità nel senso che credo che tali funzioni siano validi sono sul territorio regionale di competenza. Il fatto che poi ci siano casi in cui un siciliano vada fuori regione con l'arma al seguito, questo avviene anche con la Polizia Locale. Difatti, per servizi particolari come ad esempio il semplice trasporto delle schede elettorale dal proprio Comune a quello in cui ha sede il Tribunale, l'agente di Polizia Locale ci va tranquillamente senza alcun rischio. Questo è solo un esempio ma servizi che richiedono uno spostamento fuori zona di competenza ce ne possono essere tanti. Non molto tempo fa il CFS, in collaborazione con il Corpo Forestale Siciliano ha portato avanti un'operazione che partita da materia CITES ha portato poi anche alla scoperta ad un traffico di auto rubate. Le indagini in questo caso sono state condotte congiuntamente e quindi non credo che il forestale Siciliano non sia potuto scendere dal traghetto per dare qualche atto al collega "continentale".
    Tengo a precisare, per chi non ha letto i miei precedenti post in altre discussioni, che io apprezzo il lavoro dei Corpi Forestali Regionali e il mio definirli tecnici non è un modo di sminuire la loro attività anche perche se così fosse andrei a sputare fango anche sul passato del CFS che "tecnio " lo è stato, da circa 187 anni fa fino al 1970.
    Io auspico che finisca finalmente questa assurdità di Corpi Forestali differenti e anche che si faccia finalmente chiarezza sui compiti di tutte le diverse Forze di Polizia e quindi anche di un eventuale accorpamento di almeno quelle ad ordinamento civile.
    Ma come ha detto cfva probabilmente queste resteranno solo voci ed idee campate per aria. Più poltrone ci sono da assegnare e più la politica è contenta. E poi con i chiari di luna che ci sono adesso (vedi manovra di 24 miliardi) credo che non c'è lo spazio per parlare dell'ordinaria amministrazione figurarsi di riforme o modifiche varie. Stiamo messi proprio male.
    Ultima modifica di arat; 25-05-10 alle 21: 36

  3. #13
    Caporale L'avatar di CFVA
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    139

    Predefinito

    eh già, poi la forestale è il fanalino di coda tra i corpi di polizia...riguardo al porto dell'arma oltre i confini regionali, ricordo che quando i colleghi andarono anche di recente( un paio di anni fa) in Abruzzo per un corso sull'inventario forestale nazionale, partirono in divisa ma senza arma, contravvenendo al regolamento del Corpo che prescrive il porto dell'arma corta quando si veste l'uniforme, ma evitando di portarle proprio perchè non si sa bene se si può o meno...senza considerare il caso del porto dell'arma fuori servizio; se per motivi di servizio potrebbe essere fattibile, fuori servizio mi sembra più difficile, ma finchè non interverrà una norma o una sentenza della Cassazione a chiarire il dubbio, le nostre soaranno solo considerazioni personali.Sinceramente, se mi dicessero che da domani entro a far parte del CFS così come sono oggi, senza stravolgere la mia vita dovendo per esempio partire che so, a Belluno, beh ne sarei più che felice, ma siccome mi sembra una cosa troppo bella per essere vera continuo a essere pessimista

  4. #14
    Moderatore L'avatar di sasygrisù
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Messaggi
    4,386

    Predefinito

    Riguardo all'arma fuori territorio, io ho visto nel comune di barrete (Aq) nel periodo in cui ci sono stato io, ovvero dal 22 aprile al 1 maggio 09, dicevo ho visto 4 appartenenti del CFRS che erano lì con gli stessi compiti del CFS, ovvero controllo ai varchi delle zone rosse delle aree colpite dal terremoto, ed avevano l'arma al seguito (l'arma corta).
    Dunque questo vuol dire che per particolari esigenze di servizio è previsto portare l'arma al di fuori del proprio territorio; un pò come diceva prima arat su quelli della PL che per portare le schede da un comune al tribunale in altro comune svolgono tale servizio con arma al seguito.
    Mentre riguardo alla riforma penso anche io che con tutti questi chiari di luna che stiamo avendo in questi anni, sarà l'ultimo dei problemi del governo, anche perchè nessuno dei capoccioni vorrà perdere la propria poltrona.

    Prius undis flamma antequam flectar
    PRENDETE VISIONE DEI REGOLAMENTI DEL FORUM http://www.militariforum.it/forum/sh...2011&p=1177951

    Il Primo Social Network per Militari!

  5. #15

    Predefinito

    Non so perchè non si decida per imporre la presenza del CFS anche in quei territori, ci vuole il CFS anche nelle regioni a statuto speciale! Si deve cambiare e chi non è daccordo se ne vada pure in comunità montana. Il bello è che pretendono pure di occupare i posti nelle sezioni di PG in procura, spero che il CFS li riempia tutti con i prossimi corsi da vice isp. tanto di validi colleghi siciliani e sardi nel CFS ne abbiamo tantissimi.

  6. #16
    ale66
    Guest

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Giusepperi Visualizza Messaggio
    Non so perchè non si decida per imporre la presenza del CFS anche in quei territori, ci vuole il CFS anche nelle regioni a statuto speciale! Si deve cambiare e chi non è daccordo se ne vada pure in comunità montana. Il bello è che pretendono pure di occupare i posti nelle sezioni di PG in procura, spero che il CFS li riempia tutti con i prossimi corsi da vice isp. tanto di validi colleghi siciliani e sardi nel CFS ne abbiamo tantissimi.
    Mi sa , in contesto generale di autonomismo a tutti i costi , potrebbe succedere il contrario, ovvero che il Corpo Forestale dello Stato passera alle dipenze delle varie Regioni, quindi oltre alla tanto richiesta Polizia Regionale si avrà la Polizia Forestale Regionale.
    Poi sia in Sardegna che in Sicilia solo al pensiero di passare statali ......

  7. #17
    Utente Expert Corpo Forestale dello Stato
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Messaggi
    377

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Giusepperi Visualizza Messaggio
    Non so perchè non si decida per imporre la presenza del CFS anche in quei territori, ci vuole il CFS anche nelle regioni a statuto speciale! Si deve cambiare e chi non è daccordo se ne vada pure in comunità montana. Il bello è che pretendono pure di occupare i posti nelle sezioni di PG in procura, spero che il CFS li riempia tutti con i prossimi corsi da vice isp. tanto di validi colleghi siciliani e sardi nel CFS ne abbiamo tantissimi.
    Sull'anomalia italiana del CFS non presente su tutto il territorio dello Stato ne ho parlato tante volte quindi conoscete già il mio pensiero. Giusepperi è molto drastico. Credo che ci saranno sicuramente tantissimi validi elementi nei Corpi Regionali. Alcuni esponenti li conosciamo noi stessi in questo forum. Bisognerebbe solo che si tornasse a quello che è lo spirito originario di questa situazione. Le Regioni a Statuto Speciale devono e possono avere dei Corpi regionali ma che svolgano i compiti di polizia amministrativa mentre il CFS svolge le funzioni proprie di Corpo di Polizia dello Stato. Gli amici dei Corpi Regionali poi dovrebbero essere messi in condizione di scegliere. Chi vuole fare il forestale vecchio stampo e svolgere le funzioni di polizia amministrativa potrà optare per il Corpo locale mentre che vuole fare il Forestale del CFS può transitare nei relativi ruoli. Due corpi diversi, distinti, con funzioni diverse e distinte. Credo che sarebbe la scelta più giusta e forse anche quella che ha originato lo spirito di creazione dei Corpi Regionali ma che poi, a causa di scelte politiche, di favoritismi, magari di accaparramento di voti (e il mio riferimento non è solo ai Corpi regionali....), tutto questo, come spesso succede in Italia, si è deformato e ha portato delle "anomalie" difficili da curare.

    Citazione Originariamente Scritto da ale66 Visualizza Messaggio
    Mi sa , in contesto generale di autonomismo a tutti i costi , potrebbe succedere il contrario, ovvero che il Corpo Forestale dello Stato passera alle dipenze delle varie Regioni, quindi oltre alla tanto richiesta Polizia Regionale si avrà la Polizia Forestale Regionale.
    Poi sia in Sardegna che in Sicilia solo al pensiero di passare statali ......
    Per quanto dice ale66 occorre dire che tale passaggio, seppur paventato qualche anno fa, è stato poi definitivamente annullato per volontà del legislatore che nel 2004, con la legge di riforma del CFS ha ribadito le funzioni del Corpo e la sua natira giuridica. Piuttosto oggi si parla di accorpamenti di Corpi di Polizia a livvello centrale. E chi lo sa che in futuro non avvenga. La regionalizzazione del CFS, di cui si parlava in passato, nasce da una cattiva informazione su ciò che è veramente il CFS e forse anche dal suo storico nome che trae in inganno.
    Comunque, in conclusione, viva i Corpi Forestali Regionali, purchè siano quello per cui sono nati, e viva il Corpo Forestale dello Stato purchè sia di tutto lo Stato e prosegua il suo camminio di rinnovamento e di trasformazione (oggi ancora un pò lenta).
    A presto.

  8. #18
    ale66
    Guest

    Predefinito

    Sicuramente non ci siamo riferiti agli appartenenti dei Corpi Forestali Regionali , anzi tutte le volte che abbiamo richiesto la loro collaborazione sono stati disponibili e professionali , qui si sta discutendo di una situazione ben diversa ovvero la diversità di organizzazione da regione a regione con il paradosso tutto Siciliano dove tutti sono Generali ma mancano i soldati , ebbene pensate che tal e organizzazione sia funzionale come le altre ?
    Naturalmente se uno dovesse scegliere preferirebbe tutta la vita essere Ispettore o Funzionario nel CFR che Agente nel CFS.

  9. #19
    Caporale L'avatar di CFVA
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    139

    Predefinito

    personalmente non mi dispiacerebbe passare al CFS, ma mi sembra difficile che ci possa essere l'ipotesi di assorbimento di regionali...è più probabile avvenga il contrario, come è successo anche di recene, almeno qui in Sardegna

  10. #20
    Maresciallo
    Data Registrazione
    May 2011
    Messaggi
    745

    Post

    Io credo che il CFS con i suoi "fratelli" regionali sia un laboratorio importante per le autonomie locali... Essenzialmente l'impianto legislativo pur essendo discreto si è poi piegato a taluni interessi più o meno reconditi... Alla fine una polizia ambientale con i compiti della "vecchia" forestale credo possa essere propria di ogni regione ma il corpo forestale "attuale" fa cose ben diverse ed effettivamente stando ognuno nelle proprie prerogative si potrebbe pensare ad un futuro con corpi di polizia ambientale regionali che coesistono con il CFS che anzi se ne avvale migliorandosi a vicenda nel rispetto delle proprie competenze.
    Il vero problema è che c'è un pastrocchio di forze di polizia che si sovrappongono e a volte senza volerlo ostacolano creando una immagine falsa dei problemi.
    Una volta nella mia città verificai quanti corpi di polizia (esemplificando ovviamente sui termini) vi fossero:

    - Corpo Polizia Municipale
    - Polizia ambientale (provinciale)
    - CFS
    - Polizia di Stato
    - Carabinieri
    - Guardia di Finanza

    E forse ho anche dimenticato qualcosa :-) a questo punto il CFS pensato in maniera moderna credo dovrebbe ambiere ad essere una forza di raccordo nazionale tra quelle locali che si occupano di materie affini magari potenziate ed in alcune regioni meglio governate. Avere una forza di polizia a carattere nazionale ma fuori da alcune regioni è un pastrocchio che solo a noi poteva venire in mente. Poi in un quadro più generale andrebbe ripensata anche questa moltitudine di FFPP ma questa è una storia ancora più lunga e complessa...

Pagina 2 di 10 PrimaPrima 1234 ... UltimaUltima

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •