Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 20

Discussione: Protezione posti di primo soccorso

  1. #1
    soccorritore
    Guest

    Post Primo maggio 2011: possono coesistere due eventi?

    Il primo maggio 2011 il pontefice Joseph Alois Ratzinger dichiarerà beato il suo predecessore Karol Józef Wojtyła. Contemporaneamente lo stesso giorno centinaia di migliaia di persone arriveranno ad assistere al consueto concerto in piazza S. Giovanni in Laterano. Mi voglio tenere prudente sulle cifre, ma certamente al concerto del primo maggio non vi sono mai meno di 400 mila persone (tant'è che vengono sempre montati dai 5 ai 6 Posti Medici Avanzati, di cui uno solo dell'ARES 118, gli altri dei volontari della croce rossa). Quante altre centinaia di migliaia di persone potrebbero intervenire, secondo voi, all'evento presso la Città del Vaticano? Io ricordo quella che fu l'affluenza per i funerali del 2005 di Giovanni Paolo II e fu non meno di 400 mila persone, anche in quel caso. Anche qui saranno necessarie tende di primo soccorso, perché ci saranno anche molte persone anziane fra coloro che assisteranno alla cerimonia a S. Pietro. Per un totale di 800 mila persone che nel giro di 36 ore si muoveranno nell'area metropolitana di Roma.

    Io mi pongo tre problemi: ordine pubblico, copertura sanitaria, accesso ai sistemi di trasporto pubblici. Per l'ordine pubblico la questura è probabile che movimenterà personale di tutte le forze sia proprie che dei carabinieri e della guardia di finanza, sia di zona che extra-provinciali o extra-regionali e, in genere, si riesce sempre a gestire.
    Ma il vero problema nasce con i due punti successivi. La copertura sanitaria, con i due eventi nella medesima giornata, è estremamente critica dal momento che in questo periodo a Roma stanno chiudendo anche degli importanti dipartimenti di emergenza e accettazione ospedalieri, con il rischio concreto di non poter più assistere gli accessi ordinari e quelli straordinari (siamo a gennaio e risultano esere bloccate 20 ambulanze negli ospedali perché i pazienti sono costretti a restare sulle barelle dei mezzi di soccorso, rendiamoci bene conto e siamo in una situazione ordinaria, senza eventi di grande affluenza in contemporanea, ovvero senza ospedalizzazioni provenienti da tende di posti medici avanzati).
    Poi viene il terzo punto, ovvero il trasporto pubblico con la linea "A" della metropolitana interessata sia per l'evento di S. Giovanni e del Vaticano. L'accesso alla suddetta linea è ancora afflitto da lunghi percorsi alternativi, causa lavori di ammodernamento, che provocano situazioni di fortissimo congestionamento. Se la situazione dei lavori dovesse permanere come è adesso pensate che la linea metropolitana sia in grado di reggere un afflusso di 800 mila persone per i due eventi nella stessa giornata? Mettiamo poi il caso che si verifichi un guasto tecnico e che sia necessario sospendere il servizio (capita piuttosto di frequente): come si movimentano tutte queste persone?
    Secondo me non si può sempre sperare che tutto vada bene, perché le infrastrutture, se non sono sufficientemente dimensionate, rischiano di non poter più garantire il servizio.
    Ultima modifica di soccorritore; 14-01-11 alle 22: 29

  2. #2
    Utenti Storici L'avatar di Panteros
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Messaggi
    183

    Predefinito

    Appena ho sentito la notizia ho pensato la stessa cosa. Uno tsunami di gente che inonderà Roma nel finesettimana 29 Aprile/1 Maggio.
    Spero che chi abbia scelto tale data si renda conto di quanta gente segue il concerto del 1° Maggio e quanti fedeli aveva ed ha tuttora Papa Giovanni Paolo II che vorranno essere presenti in San Pietro quel giorno.
    Per non congestionare una città come Roma e andare incontro alle esigenze logistiche (sicurezza in primis) basterebbe rimandare o anticipare la beatificazione di 7gg dato che il concerto del "1° Maggio" prende il nome dalla data in cui viene svolto (quindi difficilmente rinviabile) e ci sarebbero meno grattacapi per tutti.

  3. #3
    soccorritore
    Guest

    Predefinito

    Ciao Panteros, pur essendo italiano ho acquisito una mentalità "svizzera", perché nella Confederazione analizzano tutto (ad esempio già si pongono il problema della manutenzione del tunnel del Gottardo che andrà realizzata entro il 2020). Per il fatto che ho vissuto in prima persona l'organizzazione sanitaria del concerto del primo maggio (essendo stato operatore sia presso la sala operativa del 118 sia presso il posto di comando in loco) so perfettamente quale è la dinamica degli afflussi e soprattutto l'evoluzione delle ospedalizzazioni fino all'una di notte del giorno successivo, quando viene dato l'ordine dal delegato del 118 di chiudere tutte le tende dei posti di soccorso. Soprattutto in considerazione che un altro importante ospedale, quale è il CTO "A. Alesini", adesso non è più utilizzabile per gli accessi delle ambulanze, in quanto la regione Lazio ha disposto la chiusura del reparto di pronto soccorso, per applicare il piano di rientro dal deficit sanitario. E a quell'ospedale si indirizzavano, nel corso degli anni passati, non meno di 5-6 ospedalizzazioni durante la serata del concerto che quindi dovranno essere ora dirottate agli altri ospedali, magari ulteriormente distanti.
    Inoltre ho mostrato quale è, al momento lo stato di, accesso alla banchina della linea A della metropolitana di Roma, stante l'attuale avanzamento dei lavori di ammodernamento.
    Stante il concerto che notoriamente non è prorogabile nè anticipabile ad altra data, mi chiedo se dallo stato Citta del Vaticano ignorino completamente la massa di gente che già la città deve gestire in occasione del concerto. Se alla fine i due eventi verranno organizzati in contemporanea e se non accadrà nulla di rilevante, allora quello sarà il vero miracolo di Karol Józef Wojtyła.
    Ultima modifica di soccorritore; 15-01-11 alle 21: 08

  4. #4
    Bannato
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Località
    Barcellona Pozzo di Gotto (ME)
    Messaggi
    26,710

    Predefinito

    Caro amico Italo Svizzero il miracolo sarà che gli eventi ci saranno.
    Ed sarà un miracolo Italiano.
    Lascialegli organizzare a chi gestisce questi eventi.

  5. #5
    soccorritore
    Guest

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da FRANCODUE Visualizza Messaggio
    Caro amico Italo Svizzero il miracolo sarà che gli eventi ci saranno.
    Ed sarà un miracolo Italiano.
    Lascialegli organizzare a chi gestisce questi eventi.
    Ciao Francodue, dato che anche io mi sono occupato in prima persona, dell'applicazione del piano sanitario per le ultime tre edizioni del concerto del primo maggio, conosco le criticità connesse a questo evento, soprattutto per il pericolosissimo "mix" legato al consumo di alcolici e sostanze stupefacienti e le ospedalizzazioni in codice rosso che si sono verificate ogni anno. Io ho riportato le criticità che vedo, come "operatore del settore" per quanto attiene la parte sanitaria e per quanto attiene il trasporto pubblico essendo un utente del servizio che giornalmente frequenta la rete metropolitana.
    E per quanto attiene l'ordine pubblico, posso dirti che, durante il concerto che si è svolto a capodanno a via dei Fori Imperiali, intorno alle ore 23 erano saltate le vie di fuga per le ambulanze che stazionavano presso una delle tende di primo soccorso (generalmente sono le ambulanze che si occupano di effettuare le ospedalizzazioni su richiesta del medico responsabile che si trova nella tenda) e ho dovuto far attivare per ben due volte l'arrivo di personale del reparto mobile della Questura per ricreare le condizioni di sicurezza per il personale volontario che operava nella tenda e ripristinare le vie di fuga per le ambulanze. Metti che una persona andava in arresto cardio-circolatorio prima dell'arrivo del personale del reparto mobile, le ambulanze erano bloccate dalla massa di persone che ostruiva completamente il passaggio. Anche in questo caso ci ha detto bene, ma perché non riuscire a pianificare le cose in modo che le tende e le vie di fuga siano sempre garantite, a prescindere dalla presenza di una dozzina di poliziotti? Quando parlo di organizzazione mi riferisco anche a questo.
    Ultima modifica di soccorritore; 15-01-11 alle 23: 53

  6. #6
    soccorritore
    Guest

    Post Protezione posti di primo soccorso

    Anche questo capodanno è finalmente trascorso. E con esso sono trascorsi tutti i cosiddetti "festeggiamenti". A Roma, come al solito, è stato il delirio... Per l'occasione sono tornato dal Welschtirol per occupare la sedia di operatore di sala al 118, dato che ho ormai una rodata praticità e affidabilità. Da quanto mi è stato anticipato dal Disaster Manager questo probabilmente e finalmente è stato l'ultimo anno in cui il comune ha consentito l'uso di via dei Fori Imperiali. La gestione dell'ordine pubblico è stata, ancora una volta, carente. Tanto che, puntualmente, si ripetono sempre le stesse situazioni:

    1. via di fuga per le nostre ambulanze impercorribili
    2. posti di primo soccorso non più in sicurezza

    Alla mia richiesta di ottenere personale di polizia a protezione di una nostra tenda di primo soccorso, la risposta è stata "abbiamo sollecitato, ma non è possibile". A quel punto, come operatore di sala, cadono un po' le braccia perché vuol dire abbandonare al proprio destino personale di soccorso sanitario che opera per giunta volontariamente. Solo l'estrema professionalità dei colleghi volontari ha consentito di sopperire alla mancanza del personale di polizia. Volontari che si sono adoperati in ogni modo per evitare che la pressione esercitata dalla moltitudine di persone portasse a schiacciare la paleria della tenda...
    Chiaramente anche le vie di fuga per le ambulanze sono state, ad un certo punto, puntualmente improvvisate... Quello che davvero non capisco è perché certa gente si ostini a organizzare eventi al centro storico di Roma che non è mai stato in grado di gestire così tante centinaia di migliaia di persone contemporaneamente. Ogni evento organizzato ha dimostrato come nessuna pianificazione può reggere all'impatto di afflussi così massicci. E non mi basta sapere che magari quel posto di primo soccorso, alla fine, si sia "salvato". Semplicemente non dovrebbe accadere che il personale di equipaggio delle ambulanze venga impegnato per proteggere un posto di primo soccorso.

    Apro una veloce parentesi poi sulla piaga etilica che questa notte ha fatto letteralmente collassare non uno, non due, ma credo cinque DEA di II livello... ripeto cinque DEA di II livello che non riuscivano più a gestire le decine di persone con intossicazioni alcolemiche più o meno importanti che si sono verificate durante la notte. Ma come fa certa gente a volersi rovinare la salute in modo così idiota, così masochistico bevendo alcolici oltre le loro possibilità? Sarebbero da condannare minimo ad un anno di lavori socialmente utili dopo la disintossicazione. Alla fine non sapevamo più in quale DEA ospedalizzare queste persone senza il rischio che dopo il triage restassero bloccate sulla barella dell'ambulanza, bloccando il mezzo (evento che non ci potevamo assolutamente permettere in queste circostanze).

  7. #7
    Tenente L'avatar di asics3
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Località
    Provincia Autonoma di Trento
    Messaggi
    1,472

    Predefinito

    Sempre il solito problema, spiace che si sia verificato anche quest'anno.

    (sulla vena alcolica lasciamo stare, ho passato metà notte e tutta la mattinata a ripulire l'ambulanza intera per colpa di un diciottenne alla sua prima "balla")
    ex VVF volontaria; In Croce Rossa: Autista-Soccorritore dipendente e volontaria, Unità Cinofila per ricerca dispersi superficie-maceria-valanga, ex Delegata gruppo giovanile, operatrice TLC, operatrice PostoMedicoAvanzato.



  8. #8
    Utenti Storici L'avatar di basilischio
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Località
    Lucca
    Messaggi
    8,866

    Predefinito

    Soccorritore.......... e cosa vuol che le diciamo qui sul forum ?
    Che voi del 118 siete stati bravi a cavalvela da soli anche senza l'aiuto dell FF.OO.?
    Forse il suo appello è rivolto agli utenti di questo forum perchè collaborassero a vostra protezione?
    Che possiamo fare, ce lo dica pure, ma non sarebbe meglio, se ha qualcosa da rimproverare alle istituzioni, di farlo per le normali vie e non attraverso un forum?

    Siccome non tutti gli utenti sanno cosè il Welschtirol preciso che si tratta del Sud Tirolo o Tirolo meridionale, in pratica quella parte della regione Trentino Alto Adige, definita appunto come Alto Adige, anche se in talune circostanze viene estesa fino alla provincia di Trento.
    Le mie informazioni possono essere anche inesatte, ma sempre meglio di Welschtirol
    Ultima modifica di basilischio; 01-01-12 alle 17: 36
    Se ti fosse sfuggito
    Facile riempirsi la bocca di belle parole, il difficile è mettersi le mani in tasca e tirar fuori qualche euro.
    48.000 utenti di cui circa 500 costantemente colelgati e solo una ventina di donazioni.

  9. #9
    soccorritore
    Guest

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da basilischio Visualizza Messaggio
    Soccorritore.......... e cosa vuol che le diciamo qui sul forum ?
    Che voi del 118 siete stati bravi a cavalvela da soli anche senza l'aiuto dell FF.OO.?
    Forse il suo appello è rivolto agli utenti di questo forum perchè collaborassero a vostra protezione?
    Che possiamo fare, ce lo dica pure, ma non sarebbe meglio, se ha qualcosa da rimproverare alle istituzioni, di farlo per le normali vie e non attraverso un forum?
    Personalmente ho partecipato per diversi anni nella sala "grandi emergenze e maxi eventi" del 118, per coordinare le risorse sanitarie e in tutte le occasioni si è andati ad un passo da tragedie. Il 1° maggio a via della Conciliazione si è sfiorato lo stesso schiacciamento come avvenne allo stadio Hysel di Bruxelles nel 1985. In quel caso ho fatto chiaramente capire all'operatore in questura che DOVEVANO IMMEDIATAMENTE aprire tutti i varchi di sicurezza poiché nemmeno le nostre squadre appiedate riuscivano a raggiungere le persone che chiedevano soccorso. Non so se questo sia un successo nella gestione dell'ordine pubblico.
    Mettiamo che questa notte la pressione della folla avesse portato al crollo della tenda di soccorso: a quest'ora sarebbe stata la notizia principale di tutti i telegiornali.
    La soluzione è semplicemente quella di non realizzare eventi, soprattutto se non si hanno aree idonee a gestire afflussi di questa entità.
    Basta leggere i commenti di coloro che si sono trovati nella zona: http://www.ilmessaggero.it/articolo....ctc=0#commenti

    Citazione Originariamente Scritto da basilischio Visualizza Messaggio
    Siccome non tutti gli utenti sanno cosè il Welschtirol preciso che si tratta del Sud Tirolo o Tirolo meridionale, in pratica quella parte della regione Trentino Alto Adige, definita appunto come Alto Adige, anche se in talune circostanze viene estesa fino alla provincia di Trento.
    Le mie informazioni possono essere anche inesatte, ma sempre meglio di Welschtirol
    Mi permetto di correggere: il Welschtirol è il cosidetto Tirolo italofono corrispondente al territorio della provincia autonoma di Trento. Il Tirolo è altresì composto da Nordtirol, Osttirol (in territorio della repubblica austriaca), Südtirol (corrispondente alla provincia automoma di Bolzano e principalmente germanofono) e, per l'appunto Welschtirol. Da quanto ho potuto documentarmi i trentini ci tengono a sentirsi in primis tirolesi.

    ---------------------Aggiornamento----------------------------

    Citazione Originariamente Scritto da asics3 Visualizza Messaggio
    (sulla vena alcolica lasciamo stare, ho passato metà notte e tutta la mattinata a ripulire l'ambulanza intera per colpa di un diciottenne alla sua prima "balla")
    Ti capisco perfettamente asics3, sono stato anche io in abulanza con molte persone intossicate da alcool e sostanze stupefacienti. Ma stavolta si è andati oltre il limite, con i triage dei DEA che non accettavano alcune ospedalizzazioni con patologie alcoolemiche. Per le ultime abbiamo fatto ricorso a DEA distanti oltre 20 km... Queste persone devono essere condannate a lavori socialmente utilli per ripagare le spese sospese dai DEA per la loro scelleratezza.

  10. #10
    Utenti Storici L'avatar di basilischio
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Località
    Lucca
    Messaggi
    8,866

    Predefinito

    Continuo a non capire dove voglia arrivare con questa discussione, se non ad esprimere una critica verso le istituzioni, perchè qui sul forum del suo problema o per il problema di ordine pubblico in caso di manifestazioni, non possiamo fare assolutamentente niente, se non solidarizzare con situazioni poco piacevoli, ma che esulano dal contesto del forum e delle nostre possibilità.

    Se cio che accade nelle manifestazioni da lei citate non è di suo gradimento o lo ritiene un pericolo per la pubblica incolumità si rivolga presso le autorità competenti........ Non vorrei ripetere nuovamente questo consiglio.

    ---------------
    se mi diceva che gli alto adesini si sentono tirolesi lo potevo anche capire, ma i trentini......... credo che la sua fonte di informazione sia di natura, un tantino, estremista.....
    Se ti fosse sfuggito
    Facile riempirsi la bocca di belle parole, il difficile è mettersi le mani in tasca e tirar fuori qualche euro.
    48.000 utenti di cui circa 500 costantemente colelgati e solo una ventina di donazioni.

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •