metti che per superare il concorso per commissario, al netto delle altre variabili, sia necessaria una preparazione X.

giurisprudenza fatta per bene ti da la possibilitÓ di partire da X-30, mentre scienze politiche ed economia ti consentono di partire da X-50.

Ovviamente puoi colmare quel gap ma considera che generalmente tra i concorrenti del concorso per commissario ci sono tanti "reduci" dal concorso in magistratura...

sul discorso progressione interna di carriera, in polizia (cc e gdf sono molto pi¨ avanti in questo) incide tanto il fattore "momento storico".
gli ultimi 20 anni sono stati pessimi da questo punto di vista. basta citare solo ci˛ che Ŕ storico ed oggettivo:
- carenze ruolo sovrintendenti accumulate in anni ed anni di ritardi, risolte con concorsi a soli titoli che hanno MATEMATICAMENTE escluso dalla possibilitÓ di vincere tutto il personale che di anno in anno aveva dai 4 ai 20/25 anni di servizio. il tutto in barba alla legge che invece prevede che a partire dal 4o anno di servizio tu debba avere la possibilitÓ di concorrere ad un concorso a titoli ed esami (e non solo a titoli).
- ruolo ispettori. un solo concorso interno bandito dal 1993 al 2013, ovvero il tristemente famoso 1400vice isp di cui ancora oggi goolglando puoi farti da te un'idea...
ora ci sono in corso 3 concorsi a soli titoli riservati ai sovrintendenti capo e uno, a titoli ed esami, aperto anche agli agenti che, salvo cambiamenti, avrÓ tra i vincitori finali un numero esiguo, per non dire insignificante di colleghi con meno di 25 anni di servizio.


sui concorsi esterni per ispettori, il 320 Ŕ stato un concorso di cui finalmente si pu˛ andare fieri e, personalmente, mi auguro che non appena finisca ne venga bandito subito un altro e che sia gestito come quello perchŔ ho avuto modo di conoscere e confrontarmi con ragazzi e ragazze davvero preparati.