Pagina 1 di 105 1231151101 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 1049

Discussione: Modalità di accesso nei Vigili del Fuoco

  1. #1

    Arrow Modalità di accesso nei Vigili del Fuoco

    Le modalità per entrare nel CNVVF sono le seguenti:

    Funzionario: Concorsi Interni e pubblici per i ruoli di Ispettore Antincendi e Sostituti Direttori Antincendi (diplomati) e per Direttivi (laureati).
    I bandi non sono tanto frequenti.
    Per ulteriori info questa è la discussione di riferimento: http://www.militariforum.it/forum/sh...gili-del-Fuoco

    Vigile Permanete: Concorso Pubblico (la media è di un concorso ogni 10 anni circa) o concorsi interni riservati ai Volontrai VVF, nettamente più frequenti rispetto ai concorsi pubblici.
    Requisiti richiesti (dall'ultimo bando del 2008): cittadinanza italiana (sono equiparati ai cittadini gli italiani non appartenenti alla Repubblica);ai sensi dell’art. 1, lettera d) del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 7 febbraio
    1994, n. 174, per l’accesso nei ruoli civili e militari del Ministero dell’Interno non può
    prescindersi dal possesso della cittadinanza italiana; godimento dei diritti politici; età non superiore agli anni 30 con esclusione di qualsiasi elevazione; per gli iscritti da almeno un anno negli elenchi del personale volontario del C.N.VV.F. il limite massimo di età è di 37 anni, con esclusione di qualsiasi elevazione; possesso dei requisiti psico-fisici ed attitudinali di cui al decreto ministeriale 11 marzo 2008, n. 78; possesso del titolo di studio della scuola dell’obbligo; possesso delle qualità morali e di condotta previste dalle disposizioni dell’art. 26 della legge 1° febbraio 1989, n. 53; non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione ovvero non essere stati dichiarati decaduti dall’impiego stesso ai sensi dell’art. 127, lettera d), del decreto del Presidente della Repubblica 10 gennaio 1957, n. 3.
    Tutti i sopraelencati requisiti, ad eccezione del requisito dell’idoneità psico-fisica ed attitudinale, che dovrà essere posseduto al momento degli accertamenti effettuati dalla Commissione medica, debbono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito nel bando di concorso per la presentazione delle domande di partecipazione.

    Vigile Volontario (nb Volontario/Discontinuo sono la stessa cosa!!!!!): Si presenta domanda presso il proprio Comando Provinciale VVF di residenza.
    L'età minima richiesta è 18 anni, la massima 45.
    Tutte le informazioni utili a tal proposito le si possono trovare nel DPR 76 del 6 febbraio 2004 http://www.vigilfuoco.it/aspx/Return...dDocumento=143
    Discussione di riferimento: http://www.militariforum.it/forum/sh...inui-Volontari

    Ai fini concorsuali NON danno nessun punteggio: Brevetti (paracadutista, bagnino, sub, rocciatore e via dicendo), attestati (primo soccorso, protezione civile, corsi AIB e via dicendo), diplomini vari rilasciati da enti e/o associazioni.
    L'unico punteggio aggiuntivo (5 punti) lo si ha se si possiede la patente di guida di categoria C o superiore.
    Patente civile NON militare.
    Ultima modifica di sasygrisù; 04-05-12 alle 14: 41 Motivo: Aggiunta Info

  2. #2

    Predefinito

    Come diventare Vigile dl Fuoco



    Come si diventa vigile del fuoco?

    Per diventare vigile del fuoco è necessario superare un concorso pubblico che viene indetto con un bando pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale IV serie speciale concorsi ed esami, visionabile anche sul sito internet www.vigilfuoco.it.
    Per diventare vigile del fuoco volontario deve essere presentata domanda di arruolamento nei quadri volontari del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco presso il Comando provinciale di residenza.

    Quali sono gli uffici a cui rivolgersi?

    L'ufficio che si occupa dei concorsi pubblici è l'Area I della Direzione Centrale per gli Affari Generali, oppure i vari uffici del personale presso i Comandi Provinciali sul territorio Nazionale.

    Che titoli di studio bisogna possedere?

    Il titolo di studio necessario per l'accesso alla qualifica di vigile del fuoco è il diploma di istruzione secondaria di primo grado (licenza media inferiore)

    Quali sono i requisiti per accedere al concorso?

    I requisiti generali richiesti sono quelli per la partecipazione ai pubblici concorsi per l'accesso ai pubblici impieghi (cittadinanza italiana, godimento dei diritti politici, regolare condotta civile e morale...)

    Quali sono i limiti d'età ed i requisiti fisici?

    Attualmente il limite di età per accedere alla qualifica di vigile del fuoco è di 30 anni senza alcuna elevazione tranne che per i vigili volontari per i quali il limite è, invece, di 37 anni, mentre i requisiti psico-fisici ed attitudinali sono regolamentati dal D.M. 228/93 e dal D.P.C.M. 233/93, ma sia per l'età che per i requisiti fisici sono in via di emanazione dei nuovi regolamenti

    Quali sono le qualifiche che vengono messe a concorso pubblico nel C.N.VV.F.?

    Le qualifiche per le quali si accede solo tramite pubblico concorso dell'area tecnico operativa, oltre a quella di vigile del fuoco, sono: Vice ispettore antincendi, vice direttore, vice direttore medico, vice direttore ginnico sportivo.
    Per l'area amministrativo - contabile : Vice collaboratore amministrativo-contabile e Funzionario amministrativo-contabile, vice direttore.
    Per l'area tecnico informatica : Vice collaboratore tecnico-informatico e Funzionario tecnico-informatico vice direttore.



    Come si diventa Vigili del Fuoco Volontari

    Regolamento sul reclutamento del personale volontario (D.P.R. 6/2/2004, n. 76)

    In ogni Comando provinciale dei Vigili del fuoco è istituito un unico elenco del personale volontario, impiegato per le esigenze delle strutture periferiche del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco.
    I cittadini, all'atto della presentazione della domanda di iscrizione nei quadri volontari, possono scegliere: di essere impiegati per le esigenze del Comando, con effettuazione di periodi di richiamo in servizio per 20 giorni, equivalenti a 10 turni diurni e notturni, legati ad un turno di servizio; di essere impiegati per le esigenze di un distaccamento volontario, nel qual caso è necessaria la residenza nel comune in cui ha sede il distaccamento o, previo contatto con il responsabile del distaccamento, in un comune limitrofo.
    I cittadini che intendono arruolarsi nei quadri volontari del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco devono inoltrare la domanda presso il Comando provinciale di residenza, o presso il Comando dei Vigili del Fuoco della provincia limitrofa, nel caso si desideri essere impiegati presso un distaccamento volontario di quest'ultima provincia, con i seguenti requisiti:

    cittadinanza italiana, uomo o donna, con un'età compresa tra i 18 ed i 45 anni
    godere dei diritti politici e non essere stati dispensati o licenziati dall'impiego presso la Pubblica Amministrazione
    diploma di istruzione secondaria di primo grado (licenza media inferiore)
    idoneità psicofisica e attitudinale (accertata dal Comando Provinciale) secondo i criteri stabili nella tabella I allegata al D.P.R. 6 febbraio 2004, n. 76
    requisiti di qualità morali e di condotta (art. 35, comma 6, del decreto legislativo 165/2001)
    di non incorrere nei casi di incompatibilità previsti dall'art. 8 D.P.R. 6 febbraio 2004, n.76.

    È incompatibile con la posizione di Vigile Volontario a domanda:

    il personale permanente in servizio nel Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco
    il personale delle Forze Armate, delle Forze di Polizia e delle altre istituzioni pubbliche preposte all'ordine ed alla sicurezza pubblica, con eccezione degli appartenenti ai Corpi di Polizia degli enti locali, previo nulla osta delle amministrazioni competenti
    gli amministratori di società e dei titolari di impresa che producono, installano, commercializzano impianti, dispositivi e attrezzature antincendio e dei titolari di istituti, enti e studi professionali che esercitano attività di formazione, vigilanza, consulenza e servizi nel settore antincendio


    REQUISITI PSICO-FISICI E ATTITUDINALI PER L'ACCESSO NEI QUADRI DEL PERSONALE VOLONTARIO DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO


    Tabella I allegata al D.P.R. 6 febbraio 2004, n. 76



    I requisiti psico-fisici e attitudinali di cui devono essere in possesso i soggetti per l'accesso nei quadri del personale volontario del Corpo nazionale dei vigili del fuoco sono i seguenti:

    sana e robusta costituzione fisica e piena integrità psichica;
    statura non inferiore a metri 1,62;
    peso corporeo contenuto nei limiti previsti dalla seguente formula:
    I.M.C. = p/(h x h)

    I.M.C. = indice di massa corporea

    p = peso corporeo (espresso in chilogrammi)

    h = altezza (espressa in metri)

    indice di massa corporea (I.M.C.) non superiore a 30 come valore per il peso corporeo massimo, non inferiore a 20 come valore per il peso corporeo minimo per gli uomini e non inferiore a 18 per le donne;

    normalità del senso cromatico, determinato mediante corretta visione dei colori fondamentali (test delle matassine di lana colorate);
    normalità del campo visivo e della motilità oculare;
    acutezza visiva:
    per il profilo di vigile del fuoco volontario, visus naturale uguale o superiore a complessivi 14/10 e non inferiore a 6/10 nell'occhio che vede meno, non è ammessa la correzione con lenti;

    per il profilo da. funzionario tecnico antincendi volontario, visus naturale uguale o superiore a complessivi 14/10 e non inferiore a 6/10 nell'occhio che vede meno è ammessa la correzione con lenti di qualsiasi valore diottrico, purché la differenza tra le due lenti non sia superiore a tre diottrie;

    percezione della voce di conversazione a sei metri da ciascun orecchio, con esclusione di uso di protesi acustica;
    apparato dentario tale da assicurare la funzione masticatoria: a tal fine viene considerata sufficiente la masticazione quando siano presenti o due coppie di molari o tre coppie tra molari e premolari, purchè in ingranaggio in occlusione, comunque il totale dei denti mancanti o sostituiti da protesi fissa non può essere superiore a sedici elementi.
    Costituiscono altresì cause di non idoneità per l'ammissione nei quadri del personale volontario del Corpo nazionale dei Vigili del fuoco le imperfezioni e infermità indicate nell'allegato I al D.P.R. 6 febbraio 2004, n. 76.
    Ultima modifica di sasygrisù; 20-09-12 alle 11: 06

  3. #3

    Predefinito

    Modalità di accesso alle carriere iniziali VVF Trento


    L’assunzione di Ufficiali e Vigili permanente avviene per mezzo di concorso pubblico.

    RUOLO TECNICO PER I SERVIZI ANTINCENDI

    UFFICIALI

    Funzionario

    Laurea in ingegneria e diploma di abilitazione all’esercizio professionale.
    Età non superiore a 30 anni.
    Idoneità fisica.
    Assistente

    Diploma di geometra o di perito industriale.
    Età non superiore a 30 anni.
    Idoneità fisica.


    VIGILI PERMANENTI

    Diploma di istruzione secondaria di 1° grado più attestato di mestiere.
    Età non superiore a 27 anni salvo elevazione per casi particolari.
    Idoneità fisica.
    L’assunzione avviene per specialità di mestiere (es. autista, elettricista, muratore, radioriparatore, idraulico, meccanico, autoriparatore, ecc.).
    Possibilità di diventare Sottufficiale.
    Informazioni possono essere richieste al Servizio per il personale della Provincia Autonoma di Trento, Piazza Fiera n. 3 - Trento, tel. 0461/496325.



    VIGILI VOLONTARI AUSILIARI DI LEVA

    Effettuata la visita medica di tre giorni presso il Distretto Militare, gli aspiranti devono presentare richiesta alla segreteria del Servizio Antincendi - Via Secondo da Trento n. 2, Trento, tel. 0461/492316.

    Quest'ultima categoria non è più disponibile in quanto il servizio militare di leva è stato sospeso.
    Ultima modifica di sasygrisù; 20-09-12 alle 11: 16

  4. #4

    Predefinito Modalità di accesso al ruolo di Vigile del Fuoco per le sole prov.di Trento e Bolzano

    Quest'oggi vorrei parlarvi del mondo VVF in Trentino-Alto Adige, caratteristiche, differenze col resto d'Italia e iter da sostenere per accedervi.

    Per chi non lo sapesse in regione esistono solo due Corpi: i Permanenti ed i Volontari (chiamati solo in caso di intervento), niente Discontinui.
    - I volontari dal momento in cui presentano domanda al comandante sostengono visite mediche ed un corso, ed entro un anno verranno chiamati a prestare giuramento davanti al Sindaco del distaccamento in cui presteranno servizio.
    Sono tutti dotati di cercapersone e qualora si presenti necessità verranno chiamati tramite una selettiva direttamente dalla Centrale operativa del Capoluogo (solitamente hanno il Quattrino, è l'ultimo modello assegnato ed ha la possibilità di far riascoltare il messaggio). Metodo efficiente, che permette di avvertire nello stesso istante più persone rispetto alle normali chiamate sul cellulare ed ovviamente per chiarezza e immediatezza in una piccola frase dicono tutto quello che c'è da sapere: a questo link potete trovare l'esempio di una selettiva per recupero autovettura http://www.vvfmattarello.it/Selettiv...utovettura.htm ("chiamata per il Corpo di Mattarello, comunicare con la Centrale Trento per recupero autovettura")
    Tutti i vigili del fuoco attivi costituiscono l'Assemblea del Corpo, mentre Comandante, Vicecomandante, Capoplotone, magazziniere segretario e cassiere fan parte del Direttivo.
    Ogni 5 anni vengono eletti a maggioranza il Comandante, il Vice, il Capoplotone e i Capisquadra.
    A volte i Corpi possono presenziare a manifestazioni paesane in collaborazione con le autorità ad esempio alla Festa di Santa Lucia, o a Carnevale.
    I requisiti per farvi parte sono:
    ° età tra i 18 ed i 40 anni
    ° idoneità psicofisica generale certificata dal medico della Cassa provinciale antincendi (niente Ferrovie dello Stato) o dal medico del distretto sanitario di appartenenza
    ° residenza nel Comune di appartenenza del Corpo
    ° Le domande di assunzione sono rivolte per iscritto dall'aspirante vigile al Sindaco del Comune, tramite il Comandante del Corpo. L'aspirante vigile del fuoco deve frequentare con esito positivo entro il primo anno dalla data di assunzione in prova, il corso di base e conseguire l’idoneità nelle prove attitudinali e ginnico fisiche organizzate dalla Scuola Provinciale Antincendi. Se il corso è passato positivamente ed il Sindaco ha approvato, il vigile deve prestare giuramento solenne davanti al Sindaco stesso ed al Comandante pronunciando la seguente formula: "Prometto di rispettare la Costituzione della Repubblica, le leggi dello Stato, della Regione, della Provincia ed i regolamenti del Comune in materia di servizi antincendi e di adempiere puntualmente e con coscienza ai doveri assunti, di operare con tutte le mie forze come vigile del fuoco alla difesa del prossimo. Dichiaro di avere piena conoscenza degli statuti del Corpo, dell'Unione e della Federazione e mi impegno a rispettarli."
    Il Sindaco annuncia l'assunzione con la seguente formula: "Da questo momento sei vigile del fuoco volontario del Corpo di *nome del Comune*"



    - I Corpi Permanenti di Trento e Bolzano (gli unici permanenti presenti sul territorio regionale) hanno un'autonomia che nel resto d'Italia sognano anche se, a parte qualche articolo, sono saldi all'ordinamento del Corpo Nazionale: ad esempio Permanenti e Volontari sono assunti dalla Provincia Autonoma di Trento e non dal Ministero dell'Interno, ma vorrei precisare che con la modifica che verrà fatta nel corso del 2010 probabilmente questa caratteristica cambierà.
    Attualmente le differenze più grosse son appunto il contratto fatto con la Provincia e non con il Ministero (infatti adorano farsi chiamare dipendenti provinciali ihihi), lo stipendio base che è qualche centinaio di euro in più, la possibilità di poter esser assunti presso un altro datore di lavoro contemporaneamente al contratto provinciale che ti da la possibilità di avere un altro lavoro quando come pompiere si è in ferie o c'è il saltaturno, con la clausula che non si superino un tot di ore mensili , continui corsi di formazione non solo gratuiti ma addirittura stipendiati come se fossero ore lavorative (ad esempio il corso di lingua inglese), mezzi ordinati e pagati quasi interamente dalla Provincia/Regione e per questo motivo sempre funzionanti e all'avanguardia (un giorno o l'altro vi farò l'elenco dei mezzi in dotazione e relative foto, così vi rendete conto di come si sia messi male nel resto d'Italia.......).

    Per tutti questi motivi (oltre al corso AVP diverso per strutturazione, modalità ed efficienza) non è nemmeno possibile fare passaggi tra Vigile del Fuoco Nazionale per diventare Provinciale, ossia chi abita al di fuori di qui non può far richiesta di trasferimento a Tn e Bz e nemmeno viceversa se chi è qui volesse andare altrove, mentre fino ad alcuni anni fa questo era stato possibile ed era stato fatto sia in uscita che in entrata, poi l'ordinamento del Corpo è stato modificato ed e' venuta meno la possibilita' di farlo.

    I requisiti per farne parte differiscono da quelli nazionali, ora come ora si entra solo "per mestieri" con almeno 2 anni di esercizio della professione, cambiano anche i requisiti fisici (altezza minima di 1.60 per le donne e 1.65 per gli uomini e [qui sta la differenza] non superiori a 1.85 ad esempio. Ci sono ancora problemi riguardo ai denti (niente ponti o troppe protesi, niente "buchi" ossia mancanza di denti, ecc ecc).
    Ultima modifica di sasygrisù; 20-09-12 alle 11: 52

  5. #5

    Predefinito

    salve a tutti, chiariamo alcune cose:
    modalita ingresso vvf

    concorso civile-è la modalita principale aperto a tutti,ne deve uscire uno entro il 2008,i requisiti ed titoli sono in definizione

    concorso per discontinui-quello di questi ultimi anni è stato un caso particolare si è proceduto alla stabilizzazione dei precari del pubblico impiego ed è stata una scelta politica che non è certa per il futuro anche perchè verranno stabilizzati circa 1000 discontinui.comunque servono dei requisiti quali tre anni di iscrizione ed un numero minimo di giorni di servizio che non in tutti i comandi è possibile svolgere.oltre a cio il 30 % che si è presenatto alle prove o alla visita è stato scartato quindi la cosa non è automatica.

    accesso come VFB -dopo aver svolto servizio nelle FFAA se idonei si aprtecipa ad una quota riservata per entrare in PS GDF CC o VVF

    il mio consiglio è concorso pubblico ,prepararsi bene diploma ,cultura generale,patenti c 0 d ,brevetti vari sub patenti nautiche salvamento ect ect oltre ad un buon stato fisico in particolare vista e assoluta assenza di uso di sostanze particolari , se ne accorgono,
    non credete a chi vi spinge a diventare discontinui in ottica di assunzione,NON E' VERO CHE POI VI ASSUMONO,sono solo persone che vi vogliono gestire ,di solito sindacalisti sigh!
    in bocca al lupo

    non vorrei fare il menagramo ,ma ne ho visti tanti ragazzi piangere perchè dopo 5 6 8 anni da discontinui non hanno passato le visite da permanente (ATTENZIONE SONO PIU SELETTIVE CHE QUELLE DA DISC) oppure le prove pratiche ,piscina ,palestra ect.
    NON E' SCRITTO DA NESSUNA PARTE CHE SE DIVENTI DISCONTINUO POI TI ASSUMONO PERMANENTE.questo negli ultimi 20anni è stato l'unico passaggio da disc a perm !!!
    non basate la vostra vita su questo altrimenti vi troverete precari per sempre,fatelo se vi piace se avete un altro introito che vi permette di assentarvi per fare i turni e nel frattempo preparatevi per il concorso da civile,diploma ,patenti brevetti niente fumo niente tatuaggi e vista a posto .
    ragazzi non giocatevi il futuro
    un saluto
    Ultima modifica di sasygrisù; 20-09-15 alle 11: 56

  6. #6
    Soldato L'avatar di josh™
    Data Registrazione
    Apr 2008
    Località
    Pescara_compà!
    Messaggi
    65

    Predefinito

    Pompierino, e di queste categorie che hai elencato, quali sono le NON retribuite? Solo i discontinui?

  7. #7

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da josh™ Visualizza Messaggio
    Pompierino, e di queste categorie che hai elencato, quali sono le NON retribuite? Solo i discontinui?
    sono tutte retribuite :

    permanente =a tempo indeterminato dip pubblico

    discontinuo = a tempo determinato 20 giorni stesso stipendio permanente

    volontario presso distaccamenti volontari = retribuiti a ore x ogni intervento stessa paga oraria permanente

    volontari e discontinui fanno parte della stessa lista di iscrizione,ma i primi prestano servizio presso le sedi volontarie del comune di residenza e su richiesta se vogliono possono fare anche i discontinui presso i comandi .

    paga media vvf con 16 anni di servizio 1300 all inclusive

    minimo 3 anni fuori sede ( cè chi lo è da 5 anni )

    buone probabilità di farne altrettanti ad ogni passaggio di qualifica cs o cr
    fate bene i vostri conti

  8. #8
    Soldato L'avatar di Frankie
    Data Registrazione
    Aug 2008
    Località
    Siena
    Messaggi
    10

    Predefinito

    Salve a tutti!
    Stamani mi sono recato presso il comando dei VVF di Siena (comune in cui io abito) per fare domanda per diventare VVF Discontinuo volontario.
    Mi hanno detto che a inizio sett. mi chiameranno per fare una prima visita medica al comando e se passata una seconda a Firenze e in base a quella inizierei poi il corso.
    Mi sapete dire in cosa consistono le due visite mediche?
    Siccome mi sembra di aver capito che probabilmente il prossimo anno o la fine di questo esce il bando per VVF permanente posso parteciparvi anche se sono discontinuo o sto seguendo il corso?
    In caso affermativo quante speranze ho di entrare nei VVF avendo solo patente B, ECDL, PET e uun brevetto di soccorritore avanzato?
    Ultima modifica di Frankie; 19-08-08 alle 23: 56

  9. #9
    Caporale L'avatar di Grisù
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Località
    Meran (BZ - Tiroler Etschland)
    Messaggi
    118

    Predefinito

    per quanto riguarda le due visite mediche:

    la prima la farai al tuo comando provinciale con il medico dei vvf, ti controlleranno la vista, peso, altezza, e poco altro...

    l'altra la andrai a fare in una struttura convenzionata (io l'ho fatta nel centro delle FS a Milano stazione Garibaldi) e sarà più specifica... esami del sangue e delle urine, vista, ecg, spirometria, audiometria, e visita medica generale...

    Il concorso pubblico non si sa quando esce, e le possibilità di vincerlo sono tutte in base alle modalità dello stesso... Ad esempio se ci saranno posti riservati ai discontinui ecc... certo è più semplice entrarci con attestato di mestiere... idraulico... elettricista... autista....
    Ultima modifica di sasygrisù; 08-04-14 alle 09: 51
    Ora che passi
    per via Rasella

    guarda cos'è rimasto al suolo
    non il sangue ma il ricordo che il vento
    non spazzerà mai via

    e non laverà l'onore da quella divisa
    di chiunque essa sia.


    In ricordo di Mathias Oberrauch 27/8/1910 - 23/3/1944

  10. #10
    Soldato L'avatar di lucas23
    Data Registrazione
    May 2008
    Località
    Città eterna
    Messaggi
    36

    Predefinito

    Ho letto un'intervista al Sottosegretario di Stato Francesco Nitto Palma che è il delegato per le materie di competenza per il Dipartimento dei vigili del fuoco in cui diceva che prossimamente (tra ottobre e novembre sembra) verrà bandito un concorso per l'assunzione di 812 vigili del fuoco e che la data di inizio delle prove selettive sarà a marzo del 2009...speriamo
    Ultima modifica di sasygrisù; 08-04-14 alle 09: 51

Pagina 1 di 105 1231151101 ... UltimaUltima

Tag per Questa Discussione

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •