Pagina 1 di 10 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 96

Discussione: Eutanasia: siete favorevoli?

  1. #1
    soccorritore
    Guest

    Post Eutanasia: siete favorevoli?

    Come sapete, recenteemente gli abitanti del cantone di Zurigo hanno respinto le due proposte di modifica della normativa che attualmente consentono all'associazione Dignitas di prtaicare il cosiddetto "suicidio assistito" alle persone che ne facciano richiesta, poichè colpite da malattie ormai incurabili con le attuali conoscenze scientifiche. Colgo l'ocacsione quindi per chiedervi se voi siete favorevoli a tale pratica, quando ormai i medici hanno decretato che nessuna cura è più percorribile e ogni giorno porta unicamente dolore e sofferenze fisiche e psicologiche.
    Può essere un diritto dell'essere umano chiedere anche di vedere anticipata la fine della propria vita, anticipando di qualche periodo il termine biologico che comunque subentrerà?
    Non essendo credente in alcuna religione io sono favorevole a questa opportunità, anche perché prima di essere posto in essere il "sucidio assistito", la richiesta è vagliata attentamente da una commisione medica indipendente, la quale valuta se realmetnete la patologia è da dichoararsi incurabile. La morte fa parte del ciclo della vita; personalmente ritengo che la medicina possa unicamente ritardare tale evento, ma non lo deve ritardare se la persona non fosse pienamente consenziente soprattutto nei casi in cui la terapia è puramente un piccolo palliativo.
    Ultima modifica di soccorritore; 19-05-11 alle 23: 11

  2. #2

    Predefinito

    Decisamente consenziente dalla notte dei tempi, pur con tutti i crismi del testamento biologico.

    ---------------------Aggiornamento----------------------------

    Interessante, poi, il fatto che diverse persone rivoltesi a Dignitas e Exit hanno successivamente deciso di non usufruire della cosa, dacchè il fulcro residuo è "più che voler tassativamente morire nella situazione terminale X, mi interessa essere sicuro che se crollo di dolore e disperazione non sono lasciato solo contro l' agonia e, nel caso, posso sempre chiedere l' estremo aiuto".
    Il Sonno Della Ragione Genera Mostri.

  3. #3
    Maresciallo
    Data Registrazione
    Sep 2010
    Messaggi
    514

    Predefinito

    No.

  4. #4

    Predefinito

    Favorevole al 100%
    ognuno è padrone della propria vita.
    Anche io,da ateo,non ci vedo nulla di male
    Piu che altro mi dispiace per quelle persone che vorrebbero fare questa scelta ma che,a causa di forti paralisi o roba simile,non possono nemmeno FARLO CAPIRE agli altri.
    Aspirante Vfp1 4° Blocco....il mio sogno è la Folgore.

  5. #5
    Maresciallo
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    601

    Predefinito

    si, però ognuno deve poterlo scegliere prima per sè stesso..non deve esistere che qualcun'altro sceglie per lui. io la vedo così.

  6. #6
    Utenti Storici
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Messaggi
    521

    Predefinito

    La vita ha senso se dignitosa, riguardo l' eutanasia c'è molta incoerenza. Una buona parte dei cattolici (praticanti) può risultare chiaramente in disaccordo, altri potrebbero vedere nell' eutanasia un gesto estremo, immorale ma credo che siamo tutti d' accordo nel credere che nessuna nostra persona cara meriti di soffrire magari sotto i nostri occhi.
    Probabilmente chi è contro, non sa cos'è la sofferenza, e mantenere in vita persone che non hanno più una vita è forse un gesto ancora più clamoroso dell' eutanasia, perchè premia l' egoismo di chi è vicino a queste persone.
    Sono d' accordo, entro certi limiti e situazioni "gravi" alla possibilità di disporre della propria vita a tal punto da richiedere la morte.

  7. #7
    Caporale L'avatar di BRYANxFURY
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Località
    cagliari
    Messaggi
    243

    Predefinito

    era meglio mettere il sondaggio,comunque anche io favorevole al 100%

    facile fare i moralisti e condannare questa pratica fin che si è sani,va detto di no dopo essere stati bloccati aletto da qualche malattia o incidente per 5 o 6 anni,poi si vede chi è cosi a favore della vita,non è vita quella,

    ma tanto anche se non la legalizzeranno mai qui la gente continuerà ad andare in svizzera o dove è legale e risolto il problema
    Ultima modifica di BRYANxFURY; 20-05-11 alle 13: 21

  8. #8
    Maresciallo
    Data Registrazione
    Sep 2010
    Messaggi
    514

    Predefinito

    La questione non è solo la libera scelta, ma anche la possibilità di ripensamento.

    C'è stato un caso in Gran Bretagna.
    Una persona più là che qua. I parenti che insistevano, giuravano e spergiuravano che era la volontà del malato che non poteva più esprimersi.
    Il medico, caparbio, a forza di insistere era riuscito ad attivare un contatto con questa persona tramite lo sbattere delle palbebre.
    Alla fine aveva confermato di aver cambiato idea, non voleva morire, voleva continuare a vivere sia pure in quelle condizioni.

    Probabilmente chi è contro, non sa cos'è la sofferenza
    Questo è inaccettabile, non devi permetterti di dirlo.

  9. #9
    Tenente L'avatar di abitcis
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Località
    Bergamo
    Messaggi
    1,928

    Predefinito

    se io mi trovassi nello stato che il collega Cittadino ha appena descritto, non esiterei due volte a farmi praticare l'eutanasia...favorevole 100% nessuno può arrogarsi il diritto di negare la possibilità di poterlo fare senza avere conseguenze penali...poi ognuno per carità può non avvalersi di tale facoltà...però almeno averla secondo me è giusto...
    Se la gioventù le negherà il consenso, anche l'onnipotente e misteriosa mafia svanirà come un incubo. Paolo Borsellino.

  10. #10
    Sergente L'avatar di Enrico112
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    Milano
    Messaggi
    466

    Predefinito

    Art. 13 della Costituzione: "La libertà personale è inviolabile"..

    Se una persona decide di morire e di non vivere attaccata ad una macchina è libera di farlo..

    Ma penso che la nostra società sia ancora tropo legata ai principi cattolici per introdurre una legge che permetterebbe l'eutanasia..

    Vorrei capire chi è contrario dove trova il diritto di impedire ad una persona di fare ciò che vuole della propria vita.. nessuno può essere contrario a una legge per l'eutanasia: una persona può essere contraria a morire (e in questo caso non farà testamento biologico) ma non può essere contraria al fatto che gli altri lo vogliano fare... nessuno ha questo diritto, ne io, ne noi, ne la Chiesa o lo Stato..

    Cittadino, da dove esce questo tuo diritto di decidere sulla vita degli altri?

    Arrivederci
    Enrico112

Pagina 1 di 10 123 ... UltimaUltima

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •