Pagina 89 di 90 PrimaPrima ... 397987888990 UltimaUltima
Risultati da 881 a 890 di 895

Discussione: Porto d' armi, Armi, Munizioni, Tiro, Poligoni: Normativa e consigli pratici

  1. #881

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Kojak Visualizza Messaggio
    Vabbè, dai, @GuerrieroVerde.... il tuo lo prendo come humor inglese.
    Mi domando se pure le persone che si avvalgono di questa giusta legge la trovino umoristica...

  2. #882

    Predefinito Porto d' armi e condizioni psicologiche

    Salve a tutti, vorrei chiedere se per ottenere il porto d' armi è d' ostacolo l' aver ricevuto un trattamento sanitario obbligatorio per motivi psicologici.
    Purtroppo sono stato ricoverato in psichiatria e vorrei sapere se è d' ostacolo all' ottenere il porto d' armi per uso sportive, e se comunque posso fare il tiro a segno al poligono.
    Grazie in anticipo per le risposte.

  3. #883
    Moderatore L'avatar di Kojak
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Località
    Padova
    Messaggi
    12,678

    Predefinito

    @PAULL
    Discussione riunita al topic principale.


    Il TSO è motivo ostativo al rilascio di qualsiasi licenza in materia di armi e munizioni. Idem si dica per l'iscrizione al Tiro a Segno Nazionale ove va presentato certificato anamnestico che attesti tra l'altro l'esenzione da qualsiasi forma patologica anche di tipo psichiatrico.
    Assistente Capo della Polizia di Stato: uno stile di vita!!
    Componente di Staff www.cadutipolizia.it e gruppo FB "Polizianellastoria"
    Blog Polizianellastoria QUI
    -------------------
    Per i nuovi Utenti
    - Hai letto il Regolamento? Lo trovi QUI
    - Ti sei presentato alla community? Fallo QUI
    - Disciplina e sanzioni del Forum, QUI

  4. #884

    Predefinito

    Ti ringrazio per la risposta.
    Questo motivo ostativo é per sempre o guarendo si puó ottenere il certificato?

  5. #885
    Moderatore L'avatar di Kojak
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Località
    Padova
    Messaggi
    12,678

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da paull Visualizza Messaggio
    Ti ringrazio per la risposta.
    Questo motivo ostativo é per sempre o guarendo si puó ottenere il certificato?
    Al momento della visita presso la commissione medica per ottenere il certificato si dovrà dichiarare se in passato si è sofferto di problemi di questo tipo: la risposta affermativa è di per sé sufficiente a respingere la domanda.
    Assistente Capo della Polizia di Stato: uno stile di vita!!
    Componente di Staff www.cadutipolizia.it e gruppo FB "Polizianellastoria"
    Blog Polizianellastoria QUI
    -------------------
    Per i nuovi Utenti
    - Hai letto il Regolamento? Lo trovi QUI
    - Ti sei presentato alla community? Fallo QUI
    - Disciplina e sanzioni del Forum, QUI

  6. #886

    Predefinito Porto d'armi ad uso sportivo, chiarimenti

    Buonsalve ragazzuoli, faccio riferimento a voi perchè ammetto che in merito la legge è chiara, ma non troppo..
    Sto teoricamente per entrare in possesso del porto d'armi ad utilizzo sportivo, mi sono documentato come meglio potevo riguardo tutti gli aspetti e le sfaccettature di tale ''certificazione'' e soprattutto riguardo tutto ciò che mi è permesso e che NON mi è permesso fare.
    Detto questo, mi sono rimaste per la testa alcune domande riguardo il quale gradirei delle delucidazioni, qualcuno potrà trovarle stupide (e spero di no), ma avendo la responsabilità di una pistola ci tengo che tutto sia svolto nel rispetto di qualsiasi normativa.
    Andiamo al dunque.
    1) Il porto d'armi per uso sportivo permette il TRASPORTO dell'arma (e quindi non il porto, attenzione) purchè questa non sia pronta all'uso, e fin qui ci siamo.
    Tuttavia:
    - Se intendessi trasportarla non verso un poligono di tiro ma verso PER ESEMPIO la mia seconda casa, per qualsiasi motivazione, è questo possibile? O si parla di trasporto SOLO ed ESCLUSIVAMENTE verso una area di tiro a segno?
    - Ogni trasporto dell'arma (quindi ogni qualvolta l'arma dovesse uscire di casa) va sempre denunciato?
    2) Io, tiratore, ho intenzione di detenere due pistole. Ipotizziamo tale Beretta 98FS e Beretta APX:
    - Per l'acquisto devo richiedere il nulla osta uno dopo l'altro? Ovvero, devo richiederlo per acquistare la prima, e una volta acquistata va richiesto di nuovo per la seconda?
    - Sul nulla osta va dichiarato anche il numero di munizioni che si intende acquistare o è possibile deciderlo in seguito quando ci si reca in armeria?
    - Sul nulla osta va indicato IL MODELLO DELLA PISTOLA o anche questo è possibile deciderlo in seguito?
    3) Io, tiratore, mi sto dirigendo verso il TSN di zona e a bordo ho con me la mia pistola, naturalmente trasportata nel rispetto delle regole, e vengo fermato dai CC.
    - Devo dichiarare che a bordo ho una pistola o questo va fatto solo nel caso di una ipotetica perquisizione (che non mi è mai capitata)?
    - Al momento della richiesta dei documenti (quindi senza che ancora si sappia che ho la mia pistola in macchina), va consegnato anche il relativo libretto di porto d'armi o come detto sopra non è necessario?
    4) Queste sono le domande più stupide che invece mi sono rimaste, non è mia intenzione attuare ciò che domanderò, tuttavia intendo conoscere la legge in merito fino in fondo quindi chiedo volentieri:
    - Ho la mia pistola in macchina e la trasporto nel rispetto delle normative, quindi non pronta all'uso. Tuttavia non mi sto dirigendo verso una struttura di tiro, la sto semplicemente tenendo in macchina per motivazione X. Questo rientra nella legalità?
    - Durante il trasporto dell'arma tengo la pistola sul sedile posteriore rinchiusa nella sua borsa, il caricatore è inserito (con relative munizioni) ma il colpo non è in canna, in più la sicura è inserita.
    Questo rientra nella definizione di ''arma non pronta all'uso''? La legge lo specifica?
    - Vado a fare una vacanza, magari in casa di un amico, per durata di due soli giorni (quindi non più di 72 ore)
    Per motivazione X (magari perchè vogliamo recarci in un poligono di tiro insieme) porto con me la mia pistola (trasportandola SEMPRE in condizione di non prontezza all'utilizzo) e questa rimane in casa sua per tutta la permanenza, fino al ritorno a casa.
    Rientra nella legalità, è un fatto che va denunciato o non è proprio possibile?

    Vi ringrazio molto per le vostre eventuali risposte.

  7. #887

    Predefinito Cancellazione / aggiornamento CED per porto d'armi sportivo

    Salve a tutti, vi ringrazio per la vostra disponibilità anticipatamente.
    Non voglio screditare il parere di nessuno (e infatti sarò felice di ascoltare qualsiasi risposta), ma gradirei ancora di più il parere di qualcuno che magari ci è passato personalmente.
    Ho tra le mani una situazione che mi tormenta abbastanza.
    Sono in procinto di richiedere il porto d'armi ad uso SPORTIVO alla mia questura di appartenenza, io naturalmente sono un civile.
    Incensurato, nessuna condanna penale ricevuta, nessun processo a mio carico, nessun attuale carico pendente, casellario giudiziale limpido.
    Semplicemente, quattro anni fa sono stato querelato da una ex ragazza piuttosto su di giri, e fui accusato da quest'ultima di minacce.
    Non ci fu alcuna indagine e io ho sempre dichiarato la mia totale innocenza a riguardo, dopo un paio di settimane la querela venne rimessa e la faccenda si è chiusa lì.
    So che la cosa non ha importanza, ma nonostante tutto ho ancora a disposizione importanti prove che dimostrerebbero anche a distanza di anni quanto io sia estraneo ai fatti narrati.
    Adesso, tornando al presente, ho intenzione di richiedere questo benedetto porto d'armi, e ho paura che questo evento passato possa pregiudicare la mia buona condotta.
    Per tutelarmi in maniera preventiva, questa mattina ho inoltrato alla sede della polizia criminale una richiesta per aggiornare le informazioni presenti a mio nome all'interno del CED (QUALORA CE NE FOSSERO, sottolineo) ovvero il sistema informativo interforze, Centro di Elaborazione Dati, come già saprete.
    Sperando che questo mi aiuti, attenderò risposta dalla polizia e successivamente inoltrerò domanda per il porto d'armi.
    Mi sembra semplicemente assurdo che debba farmi tutti questi problemi solamente in base ad una querela che non dimostra in alcun modo la mia colpevolezza, in quanto non è mai e dico MAI stata accertata la mia responsabilità riguardo i fatti riferiti dalla querelante, dovrei essere innocente fino a prova contraria.
    Il problema mi si pone in base al fatto che svariate persone, a quanto ho letto, hanno avuto problemi in fase di rilascio della licenza anche per colpa di eventi come questo, eventi che non hanno avuto alcun seguito.
    Che esperienze avete avuto voi a riguardo? Secondo voi mi sto muovendo bene? Faccio bene ad esser preoccupato?
    Vi ringrazio molto.

  8. #888
    Maresciallo L'avatar di Noise
    Data Registrazione
    Nov 2008
    Messaggi
    946

    Predefinito

    Non c'è bisogno di cancellare alcunché. Senza condanna non c'è alcun motivo ostativo al rilascio del porto d'armi. Chi ha avuto problemi per situazioni analoghe, ammesso questo sia vero, probabilmente aveva altri precedenti di cui non sei stato reso edotto.
    Dalle avversità risorgo più forte.

  9. #889

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Noise Visualizza Messaggio
    Non c'è bisogno di cancellare alcunché. Senza condanna non c'è alcun motivo ostativo al rilascio del porto d'armi. Chi ha avuto problemi per situazioni analoghe, ammesso questo sia vero, probabilmente aveva altri precedenti di cui non sei stato reso edotto.
    Ci spero tanto, Noise.
    Ti ringrazio molto per la risposta.

  10. #890
    Moderatore L'avatar di Kojak
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Località
    Padova
    Messaggi
    12,678

    Predefinito

    @SIGMA
    Non vanno iniziate discussioni se ce ne sono già altre di aperte sullo stesso argomento. Ho riunito i tuoi topic a quello principale ove tra l'altro troverai già alcune risposte alle tue domande.


    Ciò detto, riassumo in breve le risposte a ciò che hai chiesto nei tuoi due ultimi post.

    - Se intendessi trasportarla non verso un poligono di tiro ma verso PER ESEMPIO la mia seconda casa, per qualsiasi motivazione, è questo possibile? O si parla di trasporto SOLO ed ESCLUSIVAMENTE verso una area di tiro a segno?
    Il Porto di Fucile ad uso sportivo autorizza il trasporto dell'arma unicamente da e verso tutte le aree di tiro autorizzate presenti sul territorio nazionale o da e verso le armerie abilitate alle riparazioni. Se ti stai recando in un campo di tiro distante 1000 km e devi fare tappa presso una struttura diversa, ciò è possibile a patto di utilizzare tutte le cautele nella custodia dell'arma; se invece trasporti l'arma presso una struttura terza senza intenzione di recarti a sparare, compi un abuso della licenza.
    - Ogni trasporto dell'arma (quindi ogni qualvolta l'arma dovesse uscire di casa) va sempre denunciato?
    No. Il Porto di Fucile ti autorizza a trasportare le armi denunciate da e verso tutti i poligoni o campi di tiro presenti sul territorio nazionale.
    Io, tiratore, ho intenzione di detenere due pistole. Ipotizziamo tale Beretta 98FS e Beretta APX:
    - Per l'acquisto devo richiedere il nulla osta uno dopo l'altro? Ovvero, devo richiederlo per acquistare la prima, e una volta acquistata va richiesto di nuovo per la seconda?
    Perché ricorrere a uno strumento superato come il Nulla Osta? Tale autorizzazione, ormai in via di sparizione, consente la sola DETENZIONE di UNA SOLA ARMA e non anche il trasporto. Inoltre il suo titolare deve presentare un certificato medico di idoneità a scadenze prestabilite per la verifica dei requisiti psico-fisici...
    Sul nulla osta va dichiarato anche il numero di munizioni che si intende acquistare o è possibile deciderlo in seguito quando ci si reca in armeria?
    - Sul nulla osta va indicato IL MODELLO DELLA PISTOLA o anche questo è possibile deciderlo in seguito?
    Il nulla osta autorizza all'acquisto e alla sola detenzione di un'arma e di un massimo di 200 cartucce a palla. Modello e matricola andranno indicate nella sola denuncia di acquisto presentata successivamente.
    Io, tiratore, mi sto dirigendo verso il TSN di zona e a bordo ho con me la mia pistola, naturalmente trasportata nel rispetto delle regole, e vengo fermato dai CC.
    - Devo dichiarare che a bordo ho una pistola o questo va fatto solo nel caso di una ipotetica perquisizione (che non mi è mai capitata)?
    - Al momento della richiesta dei documenti (quindi senza che ancora si sappia che ho la mia pistola in macchina), va consegnato anche il relativo libretto di porto d'armi o come detto sopra non è necessario?
    Pur non esistendo uno specifico obbligo giuridico in tal senso, la preventiva dichiarazione all'organo controllore del fatto che in macchina stai trasportando un'arma è sinonimo di correttezza e professionalità. L'esibizione del porto di fucile verrà fatta solo a richiesta dell'organo accertatore.
    Ho la mia pistola in macchina e la trasporto nel rispetto delle normative, quindi non pronta all'uso. Tuttavia non mi sto dirigendo verso una struttura di tiro, la sto semplicemente tenendo in macchina per motivazione X. Questo rientra nella legalità?
    No. O vai a sparare, o vai in armeria per riparazioni. Girare trasportando in auto un'arma al di fuori delle sessioni di tiro (o "ad cazzum", tanto per essere chiari) costituisce violazione della licenza.
    Durante il trasporto dell'arma tengo la pistola sul sedile posteriore rinchiusa nella sua borsa, il caricatore è inserito (con relative munizioni) ma il colpo non è in canna, in più la sicura è inserita.
    Questo rientra nella definizione di ''arma non pronta all'uso''? La legge lo specifica?
    Vietatissimo. L'arma deve essere collocata nel bagagliaio dell'auto, possibilmente smontata, i serbatoi non devono essere riforniti (tra l'altro in queste condizioni non potresti nemmeno entrare nei poligoni...) e le cartucce vanno custodite separatamente. La valutazione dell'arma "pronta all'uso" viene effettuata dall'organo accertatore, ma un trasporto nelle condizioni da te descritte costituisce sicuramente abuso della licenza.
    Vado a fare una vacanza, magari in casa di un amico, per durata di due soli giorni (quindi non più di 72 ore)
    Per motivazione X (magari perchè vogliamo recarci in un poligono di tiro insieme) porto con me la mia pistola (trasportandola SEMPRE in condizione di non prontezza all'utilizzo) e questa rimane in casa sua per tutta la permanenza, fino al ritorno a casa.
    Rientra nella legalità, è un fatto che va denunciato o non è proprio possibile?
    O vai a sparare, o non ci vai. Non è che ti puoi portare dietro l'arma "nel caso in cui mi venga voglia di andare a sparare".... Se stai viaggiando perché stai andando in poligono (e lo devi dimostrare), puoi sostare in strutture terze magari per dormire. Altrimenti commetti un abuso.

    Veniamo poi alla cancellazione/aggiornamento delle Banche Dati Interforze. Esso è possibile dietro richiesta. Tuttavia ricordo che la Licenza di Porto di Fucile è una CONCESSIONE GOVERNATIVA, come tale subordinata a valutazioni anche di tipo discrezionale da parte dell'organo che la rilascia. Se al tuo fascicolo cartaceo c'è copia di una querela per minacce o per altro che possa fare insorgere un dubbio circa i tuoi requisiti morali, questo può essere ostativo al rilascio della licenza.

    @NOISE
    Non c'è bisogno di cancellare alcunché. Senza condanna non c'è alcun motivo ostativo al rilascio del porto d'armi. Chi ha avuto problemi per situazioni analoghe, ammesso questo sia vero, probabilmente aveva altri precedenti di cui non sei stato reso edotto.
    Non è esattamente così. Gli accertamenti volti al rilascio di una licenza per detenzione di armi da fuoco sono anche di tipo informale e valutati dal Questore in piena discrezionalità. Inoltre negli ultimi anni il ministero ha dato specifiche disposizioni di maggiore severità nell'adempimento e nella valutazione dei predetti accertamenti, anche e soprattutto dopo i gravi fatti di cronaca che hanno visto l'impiego di armi da fuoco regolarmente denunciate. Specifico inoltre che gli accertamenti possono essere fatti anche "ex post", con controlli a campione per la verifica del rispetto delle norme di custodia delle armi presso la propria residenza.
    Ultima modifica di Kojak; 28-03-19 alle 09: 14
    Assistente Capo della Polizia di Stato: uno stile di vita!!
    Componente di Staff www.cadutipolizia.it e gruppo FB "Polizianellastoria"
    Blog Polizianellastoria QUI
    -------------------
    Per i nuovi Utenti
    - Hai letto il Regolamento? Lo trovi QUI
    - Ti sei presentato alla community? Fallo QUI
    - Disciplina e sanzioni del Forum, QUI

Pagina 89 di 90 PrimaPrima ... 397987888990 UltimaUltima

Tag per Questa Discussione

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •