Risultati da 1 a 1 di 1

Discussione: Le possibilità di carriera per gli appartenenti al Corpo della Guardia di Finanza

  1. #1
    Utenti Storici L'avatar di The Wizard
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Messaggi
    5,340

    Predefinito Le possibilità di carriera per gli appartenenti al Corpo della Guardia di Finanza

    In questo thread verranno illustrate le possibilità di avanzamento ala categoria superiore per gli appartenenti al ruolo Finanzieri , Sovrintendenti e Ispettori della Guardia di Finanza.

    Per il ruolo Sovrintendenti


    Viene indetto solitamente con cadenza annuale un concorso per accedere al corso per Sovrintendenti presso la scuola di Coppito, il concorso è riservato per una parte alla categoria Finanzieri e Appuntati e prevede lo:
    -svolgimento di una prova scritta consistente in risposte ad un questionario articolato su domande intese ad accertare il grado di conoscenza ortografica, grammaticale e sintattica della lingua italiana e di cultura generale, commisurate ai programmi della scuola media dell'obbligo

    -La valutazione dei titoli


    Requisiti e condizioni per l'ammissione al concorso


    Al concorso possono partecipare gli appartenenti al ruolo “appuntati e finanzieri” in servizio permanente, che:
    a) abbiano riportato, in sede di valutazione caratteristica, nell'ultimo biennio di servizio, una qualifica di almeno "nella media" o giudizio equivalente. A tal fine:
    1) sono presi in considerazione anche i giudizi riportati al termine di corsi di specializzazione, qualificazione o abilitazione, pure se svolti a cura di altri Enti o presso Istituti non appartenenti alla Guardia di finanza;
    2) nel computo del biennio, sono conteggiati anche i periodi relativi a licenze di convalescenza, aspettativa o sospensione precauzionale, coperti dalla dichiarazione di mancata redazione della documentazione caratteristica.
    b) non abbiano riportato sanzioni disciplinari, nell'ultimo biennio, più gravi della consegna;
    c) non risultino imputati in un procedimento penale per delitto non colposo o sottoposti a procedimento disciplinare per
    l’irrogazione di una sanzione più grave della consegna ovvero sospesi dal servizio o in aspettativa;
    d) non siano stati giudicati, nell’ultimo biennio, non idonei all’avanzamento al grado superiore;
    e) non siano, comunque, già stati rinviati d'autorità dal corso per la nomina a vicebrigadiere.
    Al concorso non è ammessa la partecipazione dei militari appartenenti al contingente di mare. I requisiti sopra indicati debbono essere posseduti alla data di scadenza del termine per la presentazione della domanda e alla data di approvazione della graduatoria finale.


    Contestualmente al precedente viene messo a concorso un numero di posti riservato alla categoria Appuntati Scelti che prevede la sola valutazione dei titoli

    Al concorso possono partecipare i militari che, oltre al requisito relativo al grado
    a) abbiano riportato, in sede di valutazione caratteristica, nell'ultimo biennio di servizio, una qualifica di almeno "nella media" o giudizio equivalente. A tal fine:
    -sono presi in considerazione anche i giudizi riportati al termine di corsi di specializzazione, qualificazione o abilitazione, pure se svolti a cura di altri Enti o presso Istituti non appartenenti alla Guardia di finanza;
    -nel computo del biennio, sono conteggiati anche i periodi relativi a licenze di convalescenza, aspettativa o sospensione precauzionale, coperti dalla dichiarazione di mancata redazione della documentazione caratteristica;
    -non abbiano riportato sanzioni disciplinari, nell'ultimo biennio, più gravi della consegna;
    -non risultino imputati in un procedimento penale per delitto non colposo o sottoposti a procedimento disciplinare per l’irrogazione di una sanzione più grave della consegna ovvero sospesi dal servizio o in aspettativa;
    -non siano stati giudicati, nell’ultimo biennio, non idonei all’avanzamento al grado superiore;
    -non siano, comunque, già stati rinviati d'autorità dal corso per la nomina a vicebrigadiere.

    I requisiti sopra indicati debbono essere posseduti alla data di scadenza del termine per la presentazione della domanda e alla data di approvazione delle graduatorie finali.


    Per il ruolo Ispettori


    Viene bandito, solitamente con cadenza annuale un concorso per l'ammissione al corso per AAMM ( Giacometti ) riservato alla categoria Finanzieri Appuntati e Sovrintendenti con almeno 7 anni di servizio

    Lo svolgimento del concorso prevede:

    a) una prova scritta, consistente in un questionario a risposta multipla contenente domande volte ad accertare il grado di conoscenza ortografica, grammaticale e sintattica della lingua italiana e di cultura generale, commisurate ai programmi della scuola media dell’obbligo.
    b) l’accertamento dell’idoneità attitudinale.
    c) una prova orale su materie tecnico-professionali.
    d) la valutazione dei titoli.


    Requisiti e condizioni per l’ammissione al concorso

    Al concorso possono partecipare:

    -gli appartenenti al ruolo sovrintendenti che:
    -abbiano riportato, nell’ultimo quadriennio, la qualifica almeno di “superiore alla media” o giudizio equivalente. A tal fine:
    sono presi in considerazione anche i giudizi riportati al termine di corsi di specializzazione, qualificazione o abilitazione, pure se svolti a cura di altri Enti o presso Istituti non appartenenti alla Guardia di finanza;
    nel computo del quadriennio, sono conteggiati anche i periodi relativi a licenze di convalescenza, aspettativa o sospensione precauzionale, coperti dalla dichiarazione di mancata redazione della documentazione caratteristica;
    -non abbiano riportato, nell’ultimo biennio, sanzioni disciplinari più gravi della consegna;
    -non siano già stati rinviati, d’autorità, dal corso previsto dall’articolo 44 del decreto legislativo 12 maggio 1995, n. 199, ovvero da corsi equipollenti per il conseguimento della nomina a maresciallo;
    -non risultino imputati in un procedimento penale per delitto non colposo, ovvero sottoposti a procedimento disciplinare per l’irrogazione di una sanzione più grave della consegna, ovvero sospesi dal servizio o in aspettativa;
    -non siano stati giudicati, nell’ultimo biennio, “non idonei” all’avanzamento al grado superiore;

    -gli appartenenti al ruolo appuntati e finanzieri che:
    -abbiano compiuto, almeno, 7 anni di servizio nel Corpo;
    -siano in possesso del diploma di istituto di istruzione secondaria di secondo grado.
    Gli aspiranti che presentano domanda di partecipazione per un contingente diverso da quello di appartenenza non sono ammessi al concorso.
    3. I requisiti sopra indicati debbono essere posseduti alla data di scadenza del termine per la presentazione della domanda e alla data di approvazione delle graduatorie finali.


    Modalità di svolgimento della prova scritta

    I concorrenti, dovranno sostenere la prova scritta consistente in un questionario a risposta multipla, contenente 3 serie di test, per complessive 90 domande a risposta multipla, da svolgere in 60 minuti, così suddivise:
    a) prima serie, contenente 30 domande volte ad accertare il grado di conoscenza orto-grammaticale e sintattica della lingua italiana;
    b) seconda serie, contenente 30 domande volte ad accertare il grado di conoscenza delle materie di geografia, storia ed educazione civica;
    c) terza serie, contenente 30 domande volte ad accertare il grado di conoscenza delle materie di aritmetica e geometria.


    Accertamenti attitudinali

    I candidati che conseguono l’idoneità alla prova scritta sono convocati per essere sottoposti all’accertamento dell’idoneità ttitudinale al servizio quale maresciallo della Guardia di finanza.
    Detti accertamenti si articolano in:
    a) test intellettivi, per valutare le capacità di ragionamento;
    b) test di personalità e questionario biografico, per acquisire elementi circa il carattere, le inclinazioni e le esperienze di vita passata e presente;
    c) colloquio, per un esame diretto dei candidati, alla luce delle risultanze dei predetti test.

    I candidati risultati idonei ai predetti accertamenti sono ammessi a sostenere la prova orale, mentre i non idonei sono esclusi dal concorso.


    Prova orale
    -La prova orale ha una durata massima di 30 minuti per ciascun concorrente e verte sulle materie di cui al programma
    -I programmi relativi alle singole materie sono suddivisi in tesi e su due di queste, estratte a sorte, vertono gli esami.
    -La sottocommissione per la valutazione delle prove di esame assegna a ciascun concorrente, per la prova orale, un punto di merito espresso in ventesimi.
    -Il punto di merito si ottiene sommando i punti attribuiti dai singoli esaminatori e dividendo tale somma per il numero dei medesimi.
    -Conseguono l’idoneità i candidati che riportano un punto di merito non inferiore a 10 ventesimi.
    -I concorrenti che riportano un punto di merito inferiore a 10 ventesimi sono dichiarati non idonei ed esclusi dal concorso.



    Per la valutazione dei titoli si invita a visualizzare l'allegato presente a QUESTO LINK





    Per il ruolo Ufficiali


    Viene bandito, solitamente con cadenza annuale un concorso per AAUUnel ruolo speciale riservato agli Ispettori del corpo

    Lo svolgimento del concorso comprende:
    a) una prova preliminare;
    b) una prova scritta;
    c) l’accertamento dell’idoneità attitudinale al servizio incondizionato nella Guardia di finanza, in qualità di ufficiale in servizio permanente effettivo;
    d) una prova orale;
    e) una prova facoltativa di una lingua straniera;
    f) una prova facoltativa di informatica;
    g) la valutazione dei titoli.


    Requisiti e condizioni per l'ammissione al concorso

    Possono partecipare al concorso i militari del Corpo in servizio permanente, in posizione di servizio effettivo, che:
    a) abbiano compiuto il 34° anno di età e non superato il 42°;
    b) siano in possesso di un diploma di laurea, ovvero di laurea specialistica o titolo equipollente (con esclusione, quindi, delle lauree c.d. “triennali” o “di I livello”), tra quelli previsti dalla tabella A allegata al decreto ministeriale 29 ottobre 2001;
    c) non siano stati dichiarati non idonei all’avanzamento, o, se dichiarati non idonei all’avanzamento, abbiano successivamente conseguito un giudizio di idoneità e siano trascorsi almeno cinque anni dalla dichiarazione di non idoneità, ovvero non abbiano rinunciato all’avanzamento nell’ultimo quinquennio;
    d) non siano stati dimessi per motivi disciplinari da accademie, scuole, istituti di formazione delle Forze armate e delle Forze di polizia dello Stato;
    e) non siano imputati, non siano stati condannati, ovvero non abbiano ottenuto l’applicazione della pena ai sensi dell’articolo 444 del codice di procedura penale per delitti non colposi, né siano o siano stati sottoposti a misure di prevenzione;
    f) abbiano riportato nell’ultimo biennio la qualifica finale non inferiore a “superiore alla media” o equivalente.

    I requisiti di cui alle lettere b), c), d), e) ed f) devono essere posseduti alla scadenza del termine ultimo previsto per la presentazione della domanda e quelli di cui alle lettere c), e) ed f) devono essere mantenuti fino alla data di inizio del corso di formazione.
    3. Al concorso non può partecipare il personale del ruolo ispettori che, alla data di scadenza del termine per la presentazione
    della domanda di partecipazione, risulti in possesso di specializzazioni o abilitazioni del servizio aereo o del servizio
    navale.


    Modalità di svolgimento della prova preliminare

    I candidati, che non abbiano ricevuto comunicazione alcuna di esclusione dal concorso, sono tenuti a presentarsi per sostenere la prova preliminare, consistente in test logico-matematici e in domande dirette ad accertare le abilità
    linguistiche, orto-grammaticali e sintattiche della lingua italiana.
    Quanto stabilito al precedente comma ha valore di notifica, a tutti gli effetti, nei confronti dei candidati.
    I concorrenti, che non si presentano nel giorno e nell’ora stabiliti per sostenere la prova preliminare, sono considerati rinunciatari e, quindi, esclusi dal concorso.
    Nella sede di esame non possono essere introdotti vocabolari, dizionari dei sinonimi e contrari o altre pubblicazioni. Eventuali apparecchi telefonici e ricetrasmittenti devono essere obbligatoriamente spenti.
    La banca dati da cui sono tratti i questionari somministrati ai candidati sarà pubblicata sul sito internet www.gdf.it ed intranet del Corpo.
    La somministrazione e la revisione dei test sono eseguite dalla sottocommissione di cui all’articolo 7, comma 1, lettera a).
    Superano la prova preliminare e, pertanto, sono ammessi alla prova scritta, di cui all’articolo 10, i candidati classificatisi nei primi 50 posti della graduatoria. Sono, inoltre, ammessi i concorrenti che abbiano conseguito lo stesso punteggio del concorrente classificatosi all’ultimo posto utile.

    La sottocommissione assegna, per la prova preliminare, un punto di merito da zero a trenta. Il candidato che riporta un punteggio compreso tra 18 e 30 consegue, nel punteggio della graduatoria finale di cui all’articolo 19, le seguenti maggiorazioni:
    a) 0,05 per il punteggio di 18;
    b) 0,10 per il punteggio di 19;
    c) 0,15 per il punteggio di 20;
    d) 0,20 per il punteggio di 21;
    e) 0,25 per il punteggio di 22;
    f) 0,30 per il punteggio di 23;
    g) 0,35 per il punteggio di 24;
    h) 0,40 per il punteggio di 25;
    i) 0,45 per il punteggio di 26;
    l) 0,50 per il punteggio di 27;
    m) 0,55 per il punteggio di 28;
    n) 0,60 per il punteggio di 29;
    o) 0,65 per il punteggio di 30.


    Modalità di svolgimento della prova scritta

    La prova scritta, della durata di sei ore, consistente nello svolgimento di un tema su argomenti ricompresi tra le materie oggetto della prova orale, unico per tutti i candidati.

    Revisione della prova scritta

    La revisione degli elaborati scritti è eseguita dalla sottocommissione
    La sottocommissione medesima assegna ad ogni tema un punto di merito da zero a trenta.
    Il punto di merito riportato da ciascun candidato si ottiene sommando i punti attribuiti dai singoli esaminatori e dividendo tale somma per il numero dei medesimi.
    Conseguono l’idoneità i candidati che abbiano riportato il punteggio minimo di diciotto.
    I candidati che riportano l'idoneità nella prova scritta ricevono comunicazione del voto conseguito e, nel contempo, sono convocati per le successive prove del concorso.


    Accertamento dell'idoneità attitudinale

    I candidati che conseguono l'idoneità alla prova scritta sono sottoposti all’accertamento dell’idoneità attitudinale.
    L’idoneità attitudinale dei concorrenti è accertata da parte della sottocommissione
    L’accertamento dell’idoneità attitudinale tende a verificare il possesso delle attitudini necessarie per ricoprire il ruolo ambito.


    Detto accertamento si articola in:
    a) test intellettivi, per valutare la capacità di ragionamento;
    b) test di personalità e questionario biografico, per acquisire elementi circa il carattere, le inclinazioni e le esperienze di vita passata e presente;
    c) colloquio, per un esame diretto dei candidati, alla luce delle risultanze dei predetti test.
    I candidati idonei all’accertamento attitudinale sono ammessi a sostenere la prova orale, mentre i non idonei sono esclusi
    dal concorso.
    Il giudizio espresso dalla competente sottocommissione, che è notificato agli interessati, è definitivo.
    Avverso tali esclusioni, gli interessati possono produrre ricorso


    Prova orale

    La prova orale ha luogo davanti alla sottocommissione ha una durata massima di 45 minuti per ciascun concorrente e verte sui programmi delle materie
    I programmi relativi alle singole materie sono suddivisi in tesi e su due di queste, estratte a sorte, verte l’esame. La sottocommissione attribuisce ad ogni concorrente un punto di merito da zero a trenta. Il punto di merito si ottiene sommando i punti attribuiti dai singoli esaminatori e dividendo tale somma per il numero dei medesimi.
    Conseguono l'idoneità i concorrenti che riportano la votazione minima di diciotto. Coloro che riportano una votazione inferiore a diciotto sono dichiarati non idonei ed esclusi dal concorso. Al termine di ogni seduta, la competente sottocommissione compila l’elenco dei candidati esaminati, con l’indicazione del voto da ciascuno riportato. Tale elenco, sottoscritto dal presidente e da un membro della sottocommissione, è affisso nel medesimo giorno all’albo della sede di esame. L’esito della prova orale è, comunque, notificato ad ogni candidato.
    8. Avverso l’esclusione dal concorso, i candidati risultati non idonei alla prova orale possono produrre ricorso


    Prova facoltativa di lingua straniera e di informatica

    Il candidato, che ne abbia fatto richiesta nella domanda di partecipazione ed abbia riportato l’idoneità nella prova orale è sottoposto alle prove facoltative di una lingua straniera e di informatica con le modalità
    Il giudizio sulle citate prove è espresso dalla sottocommissione
    La sottocommissione assegna, per ogni prova facoltativa, un punto di merito da zero a trenta. Il candidato che riporta un punto compreso tra diciotto e trenta consegue, nel punteggio della graduatoria finale di merito, le seguenti maggiorazioni:
    a) 0,25 per i voti compresi tra 18 e 22;
    b) 0,50 per i voti compresi tra 22,1 e 26;
    c) 0,75 per i voti superiori a 26.




    Valutazione dei titoli


    Per la valutazione dei titoli si invita a visualizzare l'allegato presente a QUESTO LINK



    O in alternativa al ruolo normale:

    Possono partecipare al concorso:
    a) gli ispettori e i sovrintendenti del Corpo in servizio che:
    1) alla data di emissione del bando di concorso, non abbiano superato il ventottesimo anno di età;
    2) non siano stati dichiarati non idonei all'avanzamento o, se dichiarati non idonei all’avanzamento, abbiano successivamente conseguito un giudizio di idoneità e siano trascorsi almeno cinque anni dalla dichiarazione di non idoneità, ovvero non abbiano rinunciato all’avanzamento nell’ultimo quinquennio;

    Fonte: gdf.it
    Ultima modifica di The Wizard; 13-01-13 alle 16: 00

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •