Pagina 1 di 87 1231151 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 864

Discussione: Riserva selezionata nell'Esercito Italiano/Forze di Completamento

  1. #1
    Soldato
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Località
    prov. Cosenza
    Messaggi
    5

    Predefinito Riserva selezionata nell'Esercito Italiano/Forze di Completamento

    Ciao... potreste spiegarmi chi è la riseva selezionata???

  2. #2

  3. #3
    Utenti Storici L'avatar di CRIOPE
    Data Registrazione
    Apr 2008
    Località
    Indefinibile
    Messaggi
    3,611

    Predefinito

    In che cosa consiste la Riserva selezionata?
    Prima di tutto bisogna fare un pò di storia in quanto la creazione di questa categoria di militari professionisti part-time è legata intimamente alla profonda trasformazione dell’Esercito Italiano da una forza formata da coscritti ad una invece composta da professionisti.
    Il primo esperimento è stato compiuto dallo Stato Maggiore Esercito nel 1999, conseguenza di uno studio che inquadrava l’esigenza, delineava le caratteristiche e categorie e regolava la categoria con ...

    ... le prime normative.In pratica si tratta di Militari, nei ruoli Ufficiali Sottufficiali e Truppa che prestano servizio a tempo determinato in un reparto o comando, a completamento delle forze in servizio permanente, quindi dei militari a tutti gli effetti con gli stessi diritti e doveri, e con equivalente status giuridico.In funzione dell’addestramento svolto il riservista può essere impiegato per compiti di staff od operativi sia sul territorio nazionale che in tutte le missioni anche all’estero.



    Perché l'Esercito ha deciso di istituirla?
    Due sono i motivi guida, il primo è la ricerca di competenze specifiche non sempre disponibili tra il personale in SPE, per esempio medici, piuttosto che ingegneri, o avvocati, ma anche giornalisti, negoziatori, esperti di Marketing e geopolitica, tutti però devono avere un inquadramento militare ed un addestramento consono al grado di difficoltà della missione che saranno chiamati a svolgere, questo primo motivo si rivolge principalmente a personale con il grado di Ufficiale. Il secondo è strettamente legato alla carenza di professionisti nel ruolo Truppa, il personale riservista andrebbe quindi a completare i numerici di unità/comandi che si devono schierare a ranghi completi, si impiegano unità di riservisti fino a livello compagnia per missioni di controllo del territorio in patria, missione Domino, oppure all’estero, Albania e Bosnia.In pratica è una carta in più da giocare in termini di qualità e quantità.



    Quanti sono i riservisti?
    Difficile dirlo, il progetto parlava di un bacino disponibile di 25,000 a regime, e siamo lontano dal dire che sono stati considerati tutti gli aspetti e testati tutti gli strumenti per attrarre e motivare il personale, quindi io ritengo la fase ancora sperimentale, proprio per capire di quanto personale può disporre L’EI si sta istituendo un data base a livello nazionale dove i distretti stanno riversando le domande protocollate.Esiste una certa inerzia nel processo in quanto le risorse dedicate non sono molte e manca ancora una cultura del personale nei confronti della categoria.



    Qual'è il trattamento economico?
    Il trattamento economico per la truppa è quello dell’equivalente VFB, che in questo caso è sensibilmente influenzato dall’anzianità, per gli Ufficiali e Sottufficiali, è equivalente a quello del pari grado in SPE comprese le indennità e gli straordinari.



    Quali altri Paesi della Nato utilizzano la Riserva e con che risultati?
    Praticamente tutti tranne alcuni casi che riguardano Spagna, Grecia e Turchia, certamente gli USA sono all’avanguardia per l’uso delle riserve che compongono la metà delle Forze Armate americane in tutti i settori e con incarichi strategici completamente devoluti come la difesa aerea del territorio nazionale, il trasporto strategico navale ed altro, si pensi che in Bosnia il Comando responsabile del teatro è della riserva con alle dipendenze unità composte da personale in servizio permanente, anche gli Inglesi non scherzano con la loro Territoral Force e con i riservisti impiegati all’estero,e così pure Francia e Germania dove esistono addirittura delle campagne pubblicitarie per il reclutamento e dei programmi per il sostegno alle famiglie ed al datore di lavoro civile a scopo di sensibilizzare tutti i settori della società nei riguardi di questi cittadini un po’ speciali.



    Quali sono le figure professionali più richieste?
    Penso di avere risposto già alla domanda per quanto riguarda gli Ufficiali mentre per la truppa bisognerebbe orientarsi di più su chi ha delle vere motivazioni e competenze, non è un handicap per un comandante di squadra possedere anche un età di 30 – 38 anni se fisicamente è ancora in forma, il prezioso ed insostituibile vantaggio è invece l’esperienza e la seniority, queste sono le figure che l’Esercito richiede.



    Chi partecipa alla Riserva non rischia di avere riflessi negativi sul posto di lavoro?
    Si rischia, ed anche grosso, ecco perché fino adesso l’Istituzione non ha potuto attingere ad un certo bacino mentre si è dovuta accontentare di disoccupati o degli ex VFB scartati al concorso per il servizio permanente, questo è un problema molto grosso anche per i quadri Ufficiali, per ovviare a ciò serve una regolamentazione più flessibile, una pianificazione meno centralizzata, supporto da parte degli altri settori della società, la confindustria e confartigianato per i datori di lavoro, il governo per gli sgravi fiscali alle imprese. In questo momento si trova chi mette a rischio la propria professione ma sono molto rari, devo dire che esistono, io ne ho avuti alcuni sotto il mio comando, non sono dei pazzi e nemmeno dei fanatici, sono dei cittadini con in senso superiore dello Stato.



    Il periodo di richiamo può diventare un'occasione di arricchimento professionale con ricadute positive per il mondo del lavoro?
    Indubbiamente, contrariamente all’indifferenza ed all’ostilità di certi ambienti anche professionali verso il mondo militare, il fatto di comandare uomini tempra il carattere e rende più maturi e responsabili, il fatto di partecipare a missioni all’estero o di ordine pubblico in Italia comporta una preparazione ed equilibrio psico-fisico elevato che viene sviluppato con l’addestramento ed il lavoro di equipe, in certe situazioni non si può sbagliare, l’errore non è contemplato sopra un certo livello di rischio, le conseguenze potrebbero essere tragiche con riflessi molto pesanti anche sull’immagine dell’Istituzione e del paese. Vale la pena menzionare il fatto che nei paesi più evoluti dell’Europa Occidentale e negli Stati Uniti D’America i Militari professionisti o della riserva sono considerati cittadini degni di particolare rispetto va da se che siano anche ricercati nel mondo industriale e professionale per le capacità specifiche temprate in una certa maniera.



    Qual'è la prospettiva della Riserva alla luce del nuovo Esercito su base Professionale?
    Interessante a medio termine, una volta riguadagnato il terreno normativo e legislativo nei confronti dei paesi NATO più avanti di noi l’Esercito potrà disporre di un bacino significativo di Professionisti part-time perfettamente integrati nel dispositivo e capaci di portare il valore aggiunto necessario per gli obiettivi che il nostro Paese richiede alle Forze Armate, parlo di nostro Paese perché l’Esercito non va lasciato solo in queste sfide, ormai in queste nostre società globali il discorso è espanso a tutti i componenti della società, le istituzioni tutte, come pure il singolo cittadino, le belle cose gratis esistono solo nelle favole.

    Fonte U.N.U.C.I.

    L’uomo diventa spesso ciò che crede di essere. Se continua a dire che non si riesce a fare una certa cosa, è possibile che alla fine si diventi realmente incapaci di farla. Al contrario, se ho fiducia di poterla fare, acquisterò sicuramente la capacità di farla, anche se, all’inizio, magari non ne sono in grado.

    Gandhi


    الجاهل عدو نفس

    كريستيان

    Hai fatto la leva militare e adesso cerchi commilitoni? Meetsoldier.it

  4. #4

    Predefinito

    Buongiorno,

    Vedete anche il sito (non ufficiale) della Riserva Selezionata:

    http://www.riservaselezionata.it

  5. #5

    Predefinito

    ...conosco gente che non ha mai fatto un giorno di naja o di militare..ed ora è in Afghanistan come riserva selezionata insieme all'esercito.........
    SIAMO IL PASSO ROMANO E LO STESSO SALUTO SIAMO L'INNO ALLA VITA ECCO CIO' CHE è DOVUTO E TU CHE NIENTE PUOI FARE RESTA PURE NASCOSTO A SPIARE LE GESTA DI CHI VIVE DAVVERO

  6. #6
    Limes
    Guest

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da 270bis Visualizza Messaggio
    ...conosco gente che non ha mai fatto un giorno di naja o di militare..ed ora è in Afghanistan come riserva selezionata insieme all'esercito.........
    Beh caro mio, non servono solamente i fucilieri assaltatori in t.o., ma pure qualche altra specialità (medici, psciologi, legali,commissari, contabili, autisti e logisti e chi manda avanti tutta la baracca, cosi chi è destinato a combattere non deve preoccuparsi di nulla che non sia il tenere pultio il proprio AR).
    Non so se il tuo intervento era ironico o meno. Al contrario mi scuso fin d'ora.
    Comunqune aveva un "quid" di amaro. So che in Iraq, a Mittica e White Horse, logisti, medici, commissari e via discorrendo erano in buona parte (mica tutti eh?) ausiliari del corpo militare cri o ufficiali di riserva selezionata.
    Aiutano a deflazionare il lavoro "amministrativo" dell'esercito, e lasciano spazio maggiore agli operativi da campo. Io personalmente credo che la loro istituzione sia una cosa buona e giusta. Molte loro professionalità e specializzazioni non esistono nell'esercito e formarle internamente sarebbe antieconomico. (Parlo per esperienza. Una specializzazione in diritto islamico finalizzata alle operazioni in t.o. ha previsto 5 anni di giurisprudenza, 1 di diritto penale militare, 2 di diritto musulmano e dei paesi islamici, più lo studio attuale dell'arabo. Quanto puoi tenere un ufficiale seduto a studiare? Quanto ti costa mantenerlo seduto? Tanto vale, trovarlo da fuori, già bello e pronto, risparminado il costo di un ufficiale da accademia, che comanda meglio un plotone di uomini operativi).

    e poi, un secondo appunto, se posso. La riserva selezionata, non è "...insieme all'esercito". La Riserva Selezionata E' l'Esercito.
    Corpo di specialità e parte integrante. Se non ti dispiace. Come dire che il Corpo di Amministrazione e Commissariato (od altre cento specialità o corpi) è insieme all'Esercito.
    saluti
    Ultima modifica di Limes; 04-12-08 alle 09: 41

  7. #7
    Caporale L'avatar di tanys
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    245

    Predefinito

    Limes, visto che mi par di capire che te ne intendi, volevo porti una domanda.
    Leggendo le caratteristiche per la nomina di ufficiali della riserva selezionata vedo che nell'area di impiego operativa dell'esercito possono essere nominati anche diplomati con esperienza professionale oltre che laureati. Che tu sappia, ciò succede attualmente?

  8. #8
    Limes
    Guest

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da tanys Visualizza Messaggio
    Limes, visto che mi par di capire che te ne intendi, volevo porti una domanda.
    Leggendo le caratteristiche per la nomina di ufficiali della riserva selezionata vedo che nell'area di impiego operativa dell'esercito possono essere nominati anche diplomati con esperienza professionale oltre che laureati. Che tu sappia, ciò succede attualmente?
    con più difficoltà, ma avviene.
    tutto dipende dalla esperienza lavorativa specifica che si possiede, e dalla anzianità lavorativa. Poi si vede se quella specifica attività è di interesse per l'Esercito, oltre ad essere carente tra coloro che già indossano la divisa.
    (per esempio infermieri specializzati per lavori di sala operatoria, tecnici ed analisti chimici, geometri specializzati nella cantieristica da prefabbricati di emergenza, insomma lavori che si fanno senza laurea, ma che necessitano di anni di esperienza sul campo. La riserva selezionata non è per la fascia di età under 30 diciamo, ma over 30 con esperienza).

  9. #9
    Caporale L'avatar di tanys
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    245

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Limes Visualizza Messaggio
    con più difficoltà, ma avviene.
    tutto dipende dalla esperienza lavorativa specifica che si possiede, e dalla anzianità lavorativa. Poi si vede se quella specifica attività è di interesse per l'Esercito, oltre ad essere carente tra coloro che già indossano la divisa.
    (per esempio infermieri specializzati per lavori di sala operatoria, tecnici ed analisti chimici, geometri specializzati nella cantieristica da prefabbricati di emergenza, insomma lavori che si fanno senza laurea, ma che necessitano di anni di esperienza sul campo. La riserva selezionata non è per la fascia di età under 30 diciamo, ma over 30 con esperienza).
    Grazie per la celere risposta. Sono un perito elettrotecnico con anni di esperienza nella progettazione e sul campo a livello industriale. Sono iscritto nelle FdC e proverò anche la RS a questo punto. Che tu sappia, se non fosse accettata la domanda nella RS verrebbe a decadere anche quella delle FdC?
    Grazie ancora per l'attenzione.

  10. #10
    Limes
    Guest

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da 270bis Visualizza Messaggio
    Va che io l'ho detto a titolo informativo e basta.........
    ti rinnovo le mie scuse se ti è sembrato contro di te. è che ogni volta che si parla di ris selezionata, con molti del forum, sembra che si parli di uomini di mezzo valore spinti solo dalla voglia di far soldi.
    Ho avuto uno sfogo. non l'avevo con te, ma con una critica costante.
    Saluti

Pagina 1 di 87 1231151 ... UltimaUltima

Tag per Questa Discussione

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •