Risultati da 1 a 6 di 6

Discussione: Associazioni NO PROFIT

  1. #1
    Utenti Storici L'avatar di basilischio
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Località
    Lucca
    Messaggi
    8,861

    Predefinito Associazioni NO PROFIT

    All'attenzione delle associazioni NO PROFIT



    In deroga a quanto disposto dal regolamento di Militariforum, gli utenti che intendono approfittare di questo spazio per sponsorizzare la loro associazione NO PROFIT, possono chiedere l'autorizzazione inviando un messaggio privato (MP) all'Amministratore Hulio, indicando il link al sito dell'associazione ed ogni altra utile notizia in merito.

    Una volta ricevuta l'autorizzazione alla pubblicazione, l'utente interessato, chiederà con MP, ad un Moderatore Capo o Moderatore, l'apertura momentanea della discussione per dar modo di inserire un post, concordato con l'Amministratore. A termine operazione la discussione verrà nuovamente chiusa.

    Gli utenti che desiderano conoscere dettagli di una associazione possono scrivere un MP all'autore del post che provvederà sempre con MP a fornire la risposta all'utente e eventualmente ad un moderatore, che a sua volta provvederà alla modifica del post interessato con l'aggiunta della domanda e della risposta. In pratica usa specie di FAQ.

    Si ricorda che il regolamento prevede anche:
    6) Vietato lo Spam, di ogni genere o forma e postare link relativi a pubblicità o compravendite, altresì è ammesso l’inserimento di link a siti di interesse istituzionale;

    Ultima modifica di basilischio; 30-11-10 alle 20: 29
    Se ti fosse sfuggito
    Facile riempirsi la bocca di belle parole, il difficile è mettersi le mani in tasca e tirar fuori qualche euro.
    48.000 utenti di cui circa 500 costantemente colelgati e solo una ventina di donazioni.

  2. #2
    Soldato L'avatar di NPDFitalia
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    Quartier Generale - Treviso
    Messaggi
    1

    Predefinito N.P.D.F. ITALIA - Associazione delle Forze dell'Ordine

    La N.P.D.F. è una associazione nata negli Stati Uniti nel 1995 e che , in pochi anni, raggiunti considerevoli obiettivi e grazie anche alla forza dei suoi 120.000 membri, si sta espandendo in tutto il mondo. Sono già infatti 12 i paesi dove sono presenti i Delegati, ma è in Italia che il suo fondantore ha deciso di fondare una vera e propria "sezione".
    Una associazione giovane, snella, ma soprattutto riservata unicamente agli appartenenti alle Forze dell'Ordine. "Fatta da noi...per noi" potrebbe essere uno degli slogan: non siamo un sindacato, non siamo una cosa "già vista" o una delle tante Associazioni già presenti sul Territorio Nazionale e con le quali speriamo quanto prima di collaborare. Siamo differenti, abbiamo tanta voglia di fare, tanta voglia di stare al fianco delle Forze dell'Ordine nel loro essere quotidianamente in prima linea, essere un PUNTO DI RIFERIMENTO. La nostra Associazione, con il contributo di tutte le Forze dell'Ordine, si offre di promuovere, a titolo volontario, una costante e continua informazione con corsi, meeting, seminari ed incontri ( utilizzando anche la tecnologia WEB) su tutte le tematiche legate alla sicurezza o derivanti da leggi penali o civili che formino oggetti di studio ed interpretazione giurisprudenziale. Vogliamo essere vicini a tutti, organizzando borse di studio per i figli degli appartenenti, aiuto sanitario e legale: quanto è bello sapere di poter contare sul medico o sull'avvocato dell'Associazione? una figura alla quale ci si può rivolgere senza problemi di sorta!. E che dire dello sportello "ASCOLTO PER LE VITTIME DI REATO" già operativo nella nostra sede distaccata di GENOVA, degli esperti che abbiamo già messo a disposizione ( come Associazione) sulla problematica del Burn-Out che colpisce coloro che, come tutti noi, fanno parte delle helping profession, dove allo stress accumulato per l'intervento si accumula lo stress della persona che stiamo cercando di aiutare, di capire. Anche questi esperti, SONO GIA' PRESENTI SUL SITO.Conteremo ovviamente anche sui momenti di convivialità, sulle gite e sui viaggi che anche tanti altri organizzano.
    Benvenuti, quindi, a tutti coloro che indossano una divisa e che delle Forze dell'Ordine sono la vita stessa: Polizia di Stato, Arma Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia Penitenziaria, Corpo Forestale dello Stato, Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, Polizie Locali Italiane e Guardia Costiera.
    Vi stiamo aspettando: grazie a coloro che si uniranno all'Associazione, i progetti che ci siamo prefissi saranno sicuramente più semplici da raggiungere.

    il Presidente
    presidente@npdfitalia.org

    per tutte le informazioni del caso vi rimandiamo al sito web

    www.npdfitalia.org

    email: info @npdfitalia.org
    Ultima modifica di basilischio; 18-11-10 alle 20: 31
    N.P.D.F. National Police Defense Foundation è una associazione sorta per stare accanto alle Forze dell'Ordine. TI VOGLIAMO CON NOI!

  3. #3
    Militariforum.it
    Data Registrazione
    Apr 2008
    Messaggi
    1,239

    Predefinito Supporto per il "piccolo carabiniere" Emanuele

    Militariforum vuole evidenziare questa vicenda e portarla a conoscenza di tutti gli utenti, sicuramente qualcuno lo avrà già fatto presente. Vogliamo essere vicini ad Emanuele, il "piccolo carabiniere", vi invito a leggere il suo sito e, qualora lo vogliate, a partecipare alla raccolta fondi. Trovate tutti i riferimenti sul loro sito, a destra.

    Quel poco che possiamo fare, cerchiamo di farlo.


    http://salviamoemanuele.blogspot.com/
    Ultima modifica di basilischio; 14-02-11 alle 19: 19 Motivo: inserimento nella disc ass. no profit

  4. #4
    Amministratore L'avatar di Hulio
    Data Registrazione
    Oct 2008
    Messaggi
    1,686

    Exclamation Emergenza colera Haiti!



    Emergenza colera, servono aiuti, anche di medici e infermieri
    16 novembre 2010 di Fondazione Francesca Rava - N.P.H. Italia Onlus



    Dalle province del nord il colera si sta sempre più diffondendo anche a Port au Prince, molti casi si rilevano nel poverissimo quartiere del porto, Wharf Jeremy. Le fonti ufficiali al 16 novembre parlano di 917 morti e 14.700 contagiati, ma i dati non tengono conto dei tanti malati che vivono isolati senza poter raggiungere gli ospedali e spesso muoiono senza alcuna assistenza. Stime prevedono che il contagio possa diurare per mesi e mesi e prima che si arrivi ad un declino, possa colpire 200.000 persone.



    Sul retro dell’Ospedale pediatrico N.P.H. Saint Damien a tabarre, periferia di Port au Prince da mercoledì 10 novembre dopo giorni di alacre preparazione e allestimento è stato aperto un ospedale da campo con tende per l’accettazione e trattamento dei pazienti che giungono con i sintomi del colera, latrine, canali per lo smaltimento dopo trattamento disinfettante dei liquami; l’area è stata recintata e volutamente staccata dal resto dell’ospedale per evitare qualsiasi tipo di rischio di contagio. Team di medici, infermieri, ausiliari volontari assistono i pazienti giorno e notte.



    La struttura allestita con tende per il triage e la degenza è modulare e può arrivare dagli attuali 60 fino a 200 posti, dall’apertura sono stati seguite decine e decine di casi. L’afflusso di nuovi pazienti è continuo; a molti si riesce a dare salvezza e vengono dimessi dopo pochi giorni. Altri arrivano moribondi, in alcuni casi dopo il rifiuto da altre strutture sanitarie per il timore del contagio. Il colera porta alla morte a causa della rapidissima disidratazione e il seppur immediato soccorso con flebo e reidratanti non consente di salvare chi purtroppo arriva troppo tardi.




    Inoltre sin dalla partenza del contagio, alla fine di ottobre, squadre di medici dal Saint Damien raggiungono quasi ogni giorno dopo ore di macchina le province del nord per portare rinforzi e rifornimenti di medicine, disinfettanti, flebo, materassi e abiti puliti, a St Marc e Port au Paix in appoggio alle strutture locali.
    Purtroppo oltre ai malati vengono portati alla struttura anche i morti perché solo l’ospedale Saint Damien è dotato di un crematorio, struttura quanto mai importante ora per contribuire a limitare il contagio e dare degna sepoltura a chi è troppo povero anche per avere un funerale. L’obitorio dell’ospedale civile non accetta i morti per colera.
    Padre Rick da giorni celebra un rito funebre nella cappella del Saint Damien per almeno un’ultima benedizione e consolazione ai parenti disperati.

    Lettera di Padre Rick sull’emergenza colera


    Cari amici
    Ho lavorato tutta la notte al nostro ospedale da campo per il colera e durante la notte mi è venuto in mente un paragone che non avrei mai immaginato. Uscendo dalle tende, alla ricerca di un po’ di aria fresca, ho visto la luna, crescente, bella, tranquillizzante, bianca come una perla. Dentro le tende, nonostante l’oscurità, gli occhi dei pazienti piu gravi avevano la stessa forma. Occhi profondamente infossati, tanto da vedere il bianco anche sotto il bordo della palpebra superiore, sguardi girati verso la fronte. Due lune crescenti. E’ una vista spaventosa quella della profondità dell’apatia e della resa, neanche un grammo di forza rimasto per lottare. Ancor piu triste vederlo nei bambini.
    Nella mia ultima lettera vi parlavo di circa 4300 casi di colera in Haiti. Quel numero è salito a 20.000 con 1000 morti. Ho letto rapporti secondi i quali sono attesi 200.000 casi prima di poter vedere un declino del contagio. Stiamo allestendo altre tende per arrivare a 100 posti. Credetemi, se vi dico che anche 100 persone rappresentano un’enorme sofferenza umana, oltre che un enorme dedizione (e lavoro!).
    L’obitorio dell’ospedale generale non accetta cadaveri, per paura del colera. Non si può neanche buttare la spazzatura nelle discariche senza prendersi sassate dai vicini che temono il contagio. Stiamo cremando i morti. E’ terribile essere quello che preme il bottone di avvio del crematorio, dopo aver messo dentro un bambino. Tutta la notte vedo come i genitori stanno stretti ai loro bambini, dormendo nelle posizioni piu difficili per trovare il modo di abbracciare i loro figli. Li guardo e li ammiro, ma nei casi in cui so che il bambino morirà, trovo così ingiusto che questi piccoli possano scivolare via da braccia cosi amoroveli. Le ultime braccia a tenerli sono le mie, quando ne depongo il corpo nel crematorio. Il dolore delle madri è tanto difficile da sostenere quanto la malattia! Nel libro delle rivelazioni, San Giovanni dice di vedere una donna “vestita di sole, con la luna sotto i piedi, e sulla testa una corona di dodici stelle”. Io credo ancora che se c’è una luna vicina, allora c’è anche una donna, che i Cristiani credono sia con noi nella gioia e nel dolore, e nell’ora della nostra morte.


    Per informazioni e per donare
    Fondazione Francesca Rava – NPH Italia Onlus
    Tel 0254122917 – info@nphitalia.orgwww.nphitalia.org



    Puoi donare
    1 Kit di soccorso per emergenza colera comprensivo di materassino, acqua, fluidi reidratanti, snack, gatorade, con 22 euro
    Oppure
    1 Acqua depurata da bere: 75 centesimi
    1 somministrazione di fluidi per la reidratazione tramite flebo: 4,50 euro
    Per aiutare
    Banca Mediolanum SpA – Ag. 1 di Basiglio (MI)
    IBAN: IT 39 G 03062 34210 000000760000 BIC: MEDBITMM
    Bollettino su c/c 17775230 intestato a Fondazione Francesca Rava – NPH Italia Onlus
    Dona subito con carta di credito telefonando allo 0254122917 o sul sito www.nphitalia.org
    causale: emergenza colera


    Elena Ravano
    Ufficio Stampa
    tel 0254122917 cell. 3386964540
    e-mail elena.ravano@nphitalia.org

    Fondazione Francesca Rava - N.P.H. Italia Onlus
    V.le E. Caldara, 43 - 20122 Milano, Italia
    Tel. 02/54.12.29.17 - Fax 02/55.19.49.58
    e-mail: info@nphitalia.org
    www.nphitalia.org www.francisville.org
    -----------------------------------------------------------------------------------------
    Dal 1954 N.P.H. dà Amore e un futuro a migliaia di bambini
    orfani e abbandonati in America Latina. ANCHE TU puoi farlo,
    "prendendo per mano uno dei nostri piccoli fratelli e sorelle".
    -----------------------------------------------------------------------------------------

    Per donare:
    c/c bancario
    Banca Mediolanum SpA - Ag. 1 di Basiglio (MI)
    IBAN: IT 39 G 03062 34210 000000760000
    BIC: MEDBITMM

    c/c postale: 17775230

    Dona il tuo 5x1000 indicando il codice fiscale della Fondazione: 97264070158
    Tanta cupiditas, unum vexillum, unum solum Militari Forum

  5. #5

    Predefinito AEOP - Associazione Europea Operatori Polizia

    E’ costituita un’Associazione denominata “Associazione Europea Operatori Polizia”, Onlus.

    L’Associazione ha sede legale in Roma, Via S. Biagio Platani n 300.

    Vigilanza ittica - Venatoria
    Riconoscimento della qualifica di Guardia Giurata Ittica Volontaria

    A chi è rivolto il servizio

    La qualifica di Guardia Giurata Ittica Volontaria (GGVI) può essere riconosciuta a coloro che siano aderenti ad un'Associazione protezionistica riconosciuta a livello nazionale che svolge attività di sorveglianza sulla pesca, ed abbiano i seguenti requisiti:

    1. essere cittadino italiano o cittadino europeo;
    2. avere raggiunto la maggiore età (anni 18 ai sensi dell'art. 1 L. 8.03.1975 n. 39);
    3. essere in possesso del titolo di studio della scuola dell'obbligo;
    4. non avere riportato condanne penali per delitti o per violazioni alle leggi che regolano, la pesca sportiva e la salvaguardia dell'ambiente, né di avere procedimenti penali in corso, di qualunque genere e natura legati alle suddette fattispecie;
    5. non avere commesso violazioni di carattere amministrativo durante l'esercizio dell'attività di pesca sportiva, nei tre anni precedenti alla richiesta di riconoscimento a GGVI.

    Con il riconoscimento alla Guardia Giurata Ittica Volontaria viene acquisita la qualifica di Agente di Polizia Amministrativa.
    Come fare la domanda

    La richiesta, in carta legale (eccetto per le associazioni "ONLUS"), deve essere presentata all'Amministrazione Provinciale - Servizio Polizia Provinciale, tramite l’Associazione di appartenenza con i seguenti allegati:

    1. n. 2 foto formato tessera;
    2. fotocopia di un documento valido di riconoscimento;
    3. certificazione medica attestante l'idoneità allo svolgimento dell'attività di GGVI accertata da un medico del Servizio Sanitario Nazionale;
    4. eventuale vecchio tesserino di riconoscimento.

    Informazioni aggiuntive

    Il procedimento di rilascio del riconoscimento della qualifica di GGVI si conclude in 60 gg., decorrenti dalla data di presentazione della domanda.
    Al momento del riconoscimento alla GGVI. verranno rilasciati:

    * il tesserino di riconoscimento di Agente di Polizia Amministrativa;
    * i codici di teleprenotazione per la prenotazione dei servizi di controllo; e dovrà prestare giuramento davanti al sindaco del comune di residenza.

    Le Guardie Giurate Venatorie Volontarie - ggvv

    COMPITI DELLE GGVV

    Le Guardie Volontarie, in possesso dei requisiti determinati all'art del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, approvato con R.D. n.773 del 18.06.1931, fanno parte del Coordinamento Provinciale della Vigilanza Volontaria. Esse operano per conto delle rispettive Associazioni allo scopo di:

    * provvedere alla protezione delle risorse ambientali e faunistiche presenti
    nel territorio della Provincia.
    * promuovere iniziative di vigilanza per assicurare la salvaguardia e la conservazione dell'ambiente naturale per assicurare ai cittadini una corretta fruibilità dell'ambiente naturale , nei limiti imposti dalle leggi vigenti.
    * Fornire alla comunità informazioni sulla legislazione vigente nelle materie di competenza.
    * Svolgere attività di vigilanza venatoria ed ambientale quali Guardie Volontarie di cui all'art. 27 comma 2 della L. 157/92 e dell'art 51 comma 1 della L.R.T. 3/94.
    * Concorrere alla protezione dell' ambiente, all'accertamento delle violazioni che comportano l'applicazione di sanzioni amministrative pecuniarie per violazioni a disposizioni di legge, regolamenti e ordinanze in materia di protezione del patrimonio naturale, faunistico e dell'ambiente, puntualmente indicate nelle apposite direttive della Giunta Provinciale, nonché di provvedimenti istitutivi di strutture faunistiche, ittiche, parchi,
    riserve naturali e dei relativi strumenti di pianificazione e attuazione;

    Le GGVV collaborano con le autorità competenti per opere di soccorso in caso di calamità naturali, incendi e disastri a carattere ecologico. A tale fine tutti coloro che aderiscono alla convenzione potranno essere inseriti negli elenchi della protezione civile. Ciò consente di ottenere il necessario giustificativo nei confronti del datore di lavoro per il periodo di impegno in attività volontaristiche di protezione civile.

    Nell'adempimento di detti compiti le Guardie Volontarie hanno l'obbligo di prevenire e reprimere qualsiasi violazione alle vigenti norme nelle materie di cui trattasi.

    Alle Guardie Volontarie potranno essere richieste, previo assenso delle Associazioni, prestazioni riferite ad attività di gestione delle strutture faunistiche pubbliche che esulano dai normali compiti di vigilanza.




    SETTORE DI VIGILANZA ITTICA VENATORIA E AMBIENTALE

    Le nostre Guardie Giurate Volontarie, Ittiche, Venatorie e Ambientali svolgono attività, a titolo volontariato e gratuito, per la vigilanza sullo svolgimento della caccia, della pesca e della raccolta dei prodotti del sottobosco e per la salvaguardia della flora.

    Professionisti nel campo dell’Investigazione operano, con la dovuta attenzione, alle tematiche relative ai fenomeni criminali connessi all'ambiente e dei delitti della criminalità ambientale, scoperte di una discariche abusive, raccolta illecita di rifiuti e una attività di forte sensibilità verso i valori del rispetto e della tutela dell'ambiente.

    Servizi di collaborazione con la Polizia Provinciale alla tutela e alla salvaguardia dell’ambiente e del patrimonio faunistico. Attività volta a realizzare una presenza attiva sul territorio finalizzata a promuovere l’educazione ad un corretto uso dell’ambiente ed il rispetto della legalità anche attraverso azioni di informazione rivolte ai cittadini.
    ARTICOLO 2

    FINALITA’ E SCOPI


    L’Associazione è apolitica, asindacale e non ha fini di lucro.

    L’Associazione ha lo scopo di tutelare tutti gli operatori di Polizia, difendendone il carattere professionale, i valori morali, sociali ed economici, promuovendo il loro continuo rinnovamento tecnico ed operativo creando anche gruppi di volontariato, protezione civile, soccorso sanitario, vigilanza ambientale, antincendio boschivo ed un corpo di vigilanza ittica venatoria e ambientale.

    L’Associazione, che è democratica ed indipendente si propone di stimolare nei propri aderenti lo spirito associativo, lo scambio d’idee, d’esperienze e d’apporti culturali, di favorire tra loro il confronto e di promuovere incontri e contatti con le organizzazioni politiche, amministrative, sindacali e sociali per la realizzazione e l’affermazione di un modello di principi unitari fra gli operatori di Polizia.

    L’Associazione si propone, inoltre di realizzare, nei limiti consentiti dalla legge iniziative a carattere sociale intese a conseguire il miglioramento dello stato psicofisico e della qualità di vita degli associati, anche tramite la promozione d’attività sportive e forme cooperativistiche.

    L’Associazione, ispirandosi a criteri di concreta solidarietà, promuove interventi di sostegno alle famiglie degli operatori defunti per motivi di servizio devolvendo, per le esigenze più immediate, un contributo economico compatibile con la responsabilità dell’Associazione stessa nonché interventi d’assistenza legale nei casi di controversie con le Amministrazioni d’appartenenza.

    PROTEZIONE CIVILE

    Lo scopo dell’Associazione

    è operare per la promozione e la tutela dei diritti della persona mediante l’assistenza e/o la vigilanza, prioritariamente nei confronti di portatori di handicap, anziani, emarginati, minori. La protezione, conservazione e valorizzazione dell’ambiente, della cultura e delle connesse vigilanza ambientale, ittica e venatoria. La protezione e conservazione del territorio (parchi, pesca ed ecologia). Campagne informative o interventi mirati, nella lotta alla criminalità e all’abuso dei diritti dei cittadini . La Protezione Civile, nell’ambito della normativa vigente, in tutte le sue caratteristiche e forme, cioè previsione, prevenzione e soccorso, anche sanitario.


    Divisa Crest e Placca http://aeop.eu/divcrepla.html



    Sito dell'Aeop http://aeop.eu/index.html

    Come iscrivervi all'associazione http://aeop.eu/iscrizione.html

    Spero di avervi dato tutte le informazioni riguardante l'aeop mi sono iscritto da poco quindi mi dovrebbe arrivare la tessera.

    Alcuni video dell'Aeop spero saranno di vostro gradimento...





    Ultima modifica di basilischio; 30-11-10 alle 20: 25

  6. #6
    Amministratore L'avatar di Hulio
    Data Registrazione
    Oct 2008
    Messaggi
    1,686

    Predefinito

    ANPANA Guardie Ecozoofile Regione Liguria cerca Aspiranti Volontari

    Associazione Nazionale Onlus - Guardie Ecozoofile Volontarie - Protezione Civile - Ispettorato Regionale per la Liguria - http://www.anpana.it - liguria@anpana.it

    L'A.N.P.A.N.A. vuole crescere anche nella Regione Liguria! Attualmente siamo attivi solo nella Provincia di Savona, ma cerchiamo persone a titolo volontario e gratuito che credono nei nostri ideali e vogliono mettersi in gioco aprendo una Sezione nella propria provincia e attivando corsi per Aspiranti Guardie Ecozoofile Volontarie. La nostra Associazione è una realtà seria e in costante crescita a livello Nazionale, è composta tutta da Operatori Volontari a titolo
    gratuito e da Guardie Ecozoofile "con la testa a posto e senza scleri da sceriffo", solo persone che credono veramente nell'amore per gli animali e nel rispetto dell'ambiente. Per info contattaci SOLO via email

    liguria@anpana.it

    Tanta cupiditas, unum vexillum, unum solum Militari Forum

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •