Pagina 1 di 4 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 39

Discussione: Compiti di PG per i Vigili del Fuoco

  1. #1

    Lightbulb Compiti di PG per i Vigili del Fuoco

    Scusami Sasy...però il D.lgs 217/05, non dice nulla al riguardo. Se non per quanto riguarda le funzioni di PG ma limitatamente all'esercizio di quelle previste per il ruolo di appartenenza, come all' Art. 2. Tra i vari esercizi del CNVVF non vi è quello dell'ordine pubblico, ma è anche vero che a richiesta delle autorità competenti, quali questura o medesimi, i VVF sono obbligati a dare supporto alle FF.d.O, senza che il personale VVF sia esposto a rischi derivanti da questioni di ordine pubblico. Al mio Comando di appartenenza ci sono disposizioni che nel caso di pericoli di cui sopra, il personale VVF presta soltanto il materiale e le attrezzature alle FF.d.O. Saranno poi quest'ultime ad utilizzarle per l'espletamento delle loro funzioni...

  2. #2
    Moderatore L'avatar di sasygrisù
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Messaggi
    4,371

    Lightbulb Compiti di PG per i Vigili del Fuoco




    Visto che di questa cosa ogni tanto se ne parla anche in altre sezioni del forum, ho deciso di aprire questa discussione per chiarire e far conoscere meglio questa mansione.
    Inserirò notizie di conoscenza personale oppure prese da internet, solo da fonti ufficiali ed affidabili cmq, giusto per cercare di rendere l'idea della complessità e delle mille sfaccettature dell'argomento Polizia Giudiziaria tra i Vigili del Fuoco.

    Partiamo dal presupposto che i Funzionari, i Capi Reparto ed i Capi Squadra sono Ufficiali di PG mentre i Vigili sono Agenti di PG.
    Tale qualifica è estesa su tutto il territorio nazionale 24 ore su 24 per i reati di competenza e di pertinenza del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco.
    Dunque i Vigili del Fuoco sono Agenti/Ufficiali di Poliza Giudiziaria a competenza parziale.

    Competenza generale significa che l’accertatore può compiere atti di indagine in relazione a qualsiasi reato; competenza parziale che egli può compiere atti solo in relazione a specifici reati. Ad esempio i Vigili del Fuoco di ruolo “svolgono funzioni di polizia giudiziaria nell’ambito delle attività istituzionali”; queste sono, in particolare “il servizio di soccorso pubblico e di prevenzione ed estinzione degli incendi su tutto il territorio nazionale” (D. L.vo 139/2006). Essi sono quindi agenti di PG se indagano su chi ha appiccato un incendio o lo arrestano sul fatto, ma sono privi di competenze di PG se in una abitazione trovano un pacco di droga. Non hanno competenza territoriale, ma è ovvio che quando sono fuori del loro territorio, salvo che comandati, non sono in servizio e non hanno perciò alcuna competenza. Essi forse non sono neppure agenti di PS; questa qualifica era prevista dall’art. 8, primo comma della legge 1570/1941 il quale, dopo lunga discussione parlamentare non è stato abrogato, ma con l’art. 15 L. 469/61 è stato modificato scrivendo solamente che ad essi “sono riconosciuti, nei viaggi di servizio, i benefici concessi ai funzionari e agli agenti di polizia giudiziaria e di pubblica sicurezza per l'utilizzo dei mezzi pubblici di trasporto urbano e metropolitano”. Se fossero stati ancora agenti di PS non ci sarebbe stato bisogno di questa norma. In seguito una nuova legge 139/2006 ha abrogato la legge 1570 “salvo il primo comma dell’art. 8”, senza considerare che esso era stato già abrogato e quindi non poteva rivivere; e si è creato un gran pasticcio giuridico. Inoltre la legge non ha previsto per i vigili del fuoco la possibilità di andare armati, cosa invece prevista per gli agenti di PS. Va detto che la qualifica di agente di PS conferisce più oneri che poteri e che ai vigili del fuoco tale qualifica proprio non servirebbe a nulla.
    Hanno competenza generale illimitata quelli indicati nell’art. 57 CPP, commi 1 e 2, e cioè: Carabinieri, Polizia di Stato e Penitenziaria, Guardia di Finanza, Agenti Forestali.
    Hanno competenza generale limitata territorialmente, le guardie dei comuni, delle province e delle regioni.
    Hanno competenza parziale coloro a cui una o più leggi speciali attribuiscono competenza per determinati reati; ad es. gli ufficiali sanitari, i vigili del fuoco, gli ispettori del lavoro, ecc.; Infine, mentre Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia di Stato si considerano in servizio permanente, e quindi possono legittimamente compiere atti anche se fuori servizio, gli altri soggetti con qualifica di agente od uff. di PG, sono tali solamente se in servizio.
    Se non sono in servizio essi hanno solamente l’obbligo generico di rapporto ex art. 361 C.P. che incombe su ogni pubblico ufficiale che abbia notizia di un reato “nell’esercizio o a causa delle sue funzioni”. Se, ad es., ne ha notizia casuale al bar, non ha alcun obbligo.


    Il ruolo del CNVVF ed il D.Lgs. 626/94
    L’art. 13 del D.Lgs. 81/2008 attribuisce al C.N.VV.F. la vigilanza sull'applicazione della legislazione in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro “per quanto di specifica competenza”.

    In concreto, tale attività è volta a verificare l’attuazione del complesso di norme, contenute nel codice penale ed in leggi speciali, che si prefiggono di:
    prevenire l’insorgere di incendi nei luoghi di lavoro;
    prevenire la formazione e l’innesco di miscele esplosive nei luoghi di lavoro;
    assicurare le condizioni per un rapido e sicuro allontanamento dei lavoratori in caso di pericolo d’incendio e/o esplosione.
    Uffici di polizia giudiziaria
    Per far fronte agli adempimenti derivanti da tale attività istituzionale (aggiuntiva rispetto a quelle tradizionali rappresentate dall’estinzione degli incendi e del soccorso pubblico, nonché della prevenzione incendi e delle attività di ricerca e studio) presso le sedi dei Comandi Provinciali VV.F. sono presenti gli "Uffici di Polizia Giudiziaria".
    Ciò premesso, le attività che il C.N.VV.F. svolge nello specifico ambito della sicurezza nei luoghi di lavoro, consistono essenzialmente in:

    Agenti e ufficiali di P.G.

    A tal proposito è opportuno sottolineare che, in forza degli art. 7, co.1 e 2, art. 8 e 17 della legge 27 dicembre 1941, n. 1570, nonché degli artt. 14 e 16 della legge 13 maggio 1961, n. 469 e degli artt. 1 e 2 della legge 30 settembre 2004, n. 252 accorpati integralmente dal disposto dell’art. 6, 2° comma del D.Lgs. 8 marzo 2006 n. 139>, il personale operativo del Cnvvf nell’esercizio delle attività istituzionali svolge funzioni di polizia giudiziaria; in particolare, al personale appartenente al ruolo di vigile del fuoco è attribuita la qualifica di agente di polizia giudiziaria, mentre al personale appartenente agli altri ruoli dell’area operativa del Corpo nazionale (capi squadra, capi reparti, funzionari, dirigenti) è attribuita la qualifica di ufficiale di polizia giudiziaria.
    La competenza degli agenti ed ufficiali di polizia giudiziaria degli operatori del C.N.VV.F. è limitata alle tipologie di reati fondamentalmente ascrivibili alle due seguenti categorie:
    delitti contro la pubblica incolumità;
    contravvenzioni in materia di sicurezza antincendio nei luoghi di lavoro.

    I principali reati di competenza del CNVVF
    Le principali fattispecie di reato relative alle violazioni delle norme in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro che rientrano tra le competenza del Corpo nazionale dei vigili del fuoco possono così riassumersi:

    Omissione colposa di cautele e difese contro disastri o infortuni sul lavoro
    (codice penale, art. 451)
    Rimozione od omissione dolosa di cautele contro infortuni sul lavoro
    (codice penale, art. 437)
    Omessa predisposizione ed omesso controllo dei mezzi ed impianti di estinzione incendi.
    (D.Lgs 81/2008 – combinato disposto degli artt. 63, comma 1 (punto 4.1.3 allegato IV), 64, comma 1, lett. a) e 68)
    Omessa sottoposizione a preventivo esame di progetti ed omessa richiesta di visita di controllo di impianti o costruzioni
    (D.Lgs 81/2008 - combinato disposto degli artt. 63, comma 1 (punto 4.4 allegato IV), 64, comma 1, lett. a) e 68)
    Omessa predisposizione del “documento della sicurezza e salute dei lavoratori”(D.Lgs. 81/2008 – combinato disposto degli artt. 17, comma 1, lett. a) e 55, comma 1, lett. a))
    Omessa designazione del responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione
    (D.Lgs. 81/2008 – combinato disposto degli artt.17, comma 1, lett. b) e 55, comma 1, lett. b))
    Omessa adozione delle misure necessarie ai fini della prevenzione incendi e dell’incolumità dei lavoratori
    (D. Lgs. 81/2008 – combinato disposto degli artt. 46 comma 2, e 55, comma 4, lett. b))
    Omessa designazione dei lavoratori incaricati delle attività di prevenzione incendi, lotta antincendio ed evacuazione
    (D. Lgs. 81/2008 – combinato disposto degli artt. 18 comma 1, lett. b) e 55, comma 4, lett. a))
    Omessa formazione dei lavoratori incaricati delle attività di prevenzione incendi, lotta antincendio ed evacuazione
    (D. Lgs. 81/2008 – combinato disposto degli artt. 18 comma 1, lett. l), e 55, comma 4, lett. e))
    Omessa attuazione del sistema di gestione della sicurezza da parte del gestore di attività a rischio di incidente rilevate ai sensi del D.Lgs. 17 agosto 1999, n. 334.(D.Lgs. 17 agosto 1999, n. 334 – articolo 7 comma 2)
    La speciale procedura per i reati in materia di sicurezza ed igiene nei luoghi sul lavoro introdotta dal D.Lgs. 758/1994
    In conclusione, appare importante evidenziare brevemente la speciale procedura introdotta dal Legislatore, con l’ormai datato D.Lgs. 19 dicembre 1994, n. 758 in materia di violazioni (di carattere contravvenzionale) delle norme relative alla sicurezza ed igiene sui luoghi di lavoro:

    una volta accertata la commissione di una contravvenzione in materia di sicurezza ed igiene nei luoghi lavoro, l’organo di vigilanza, nell’esercizio delle funzioni di polizia giudiziaria di cui all’art. 55 del codice di procedura penale, impartisce al contravventore un’apposita prescrizione, fissando, contestualmente, un arco temporale in cui questi deve adempiere;
    trascorso tale intervallo di tempo, l’organo di vigilanza verifica che il contravventore abbia adempiuto (nei tempi e nei modi) alla prescrizione impartita e, in caso affermativo, lo ammette al pagamento di una somma di denaro (1/4 della pena edittale massima prevista per la violazione);
    a pagamento avvenuto l’organo di vigilanza comunica al pubblico ministero l’avvenuto adempimento (nei tempi e nei modi) e l’avvenuto pagamento (nei tempi) chiedendo, al contempo, l’archiviazione del procedimento penale apertosi (e rimasto in sospeso) con la contestazione della contravvenzione.
    In tal modo, quindi, il legislatore ha inteso perseguire un il duplice obiettivo: deflazionare il sistema penale da un lato e garantire l’incolumità dei lavoratori attraverso la rimozione delle situazioni pericolose ed il ripristino delle condizioni di sicurezza, dall’altro.

    Fonte: http://www.vigilfuoco.it/speciali/si...a.asp#ancora_2

    Ovviamente poi vi sono tutti quei reati inerenti alle operazioni di soccorso tecnico urge nte svolte dal Corpo.


    In merito di Polizia Giudiziaria negli anni si è detto tanto, rendendo la materia ancora più complessa ed incomprensibile per Noi appartenenti al Corpo dei VVF.
    Su questa linea il Ministero giusto un anno fa, nel luglio del 2009, ha dirameto le nuove disposizioni in materia con i relativi nuovi moduli e le spiegazioni su come applicare tale materia.
    Ultima modifica di sasygrisù; 12-05-11 alle 13: 19

    Prius undis flamma antequam flectar
    PRENDETE VISIONE DEI REGOLAMENTI DEL FORUM http://www.militariforum.it/forum/sh...2011&p=1177951

    Il Primo Social Network per Militari!

  3. #3

    Predefinito Agente di pubblica sicurezza??INFO

    Ciao a tutti sono un discontinuo, siccome chiedere al comando a volte sembra di scocciare, qualcuno di voi permanente o no, sa se siamo anche noi discontinui agenti di pubblica sicurezza?sa anche se lo siamo sempre oppure solo nei 20gg di richiamo?cosa comporta essere agente?
    Se entro in discoteca e noto che c'è un sovraffollamento potrei lamentare il fatto oppure no?
    inoltre, vedo CC e Polizia che entrano gratis, i vigili possono ( se ovviamente non bevono)?
    grazie

  4. #4
    Capitano L'avatar di Matty91
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Località
    Provincia di Torino
    Messaggi
    2,904

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Firework Visualizza Messaggio
    Ciao a tutti sono un discontinuo, siccome chiedere al comando a volte sembra di scocciare, qualcuno di voi permanente o no, sa se siamo anche noi discontinui agenti di pubblica sicurezza?sa anche se lo siamo sempre oppure solo nei 20gg di richiamo?cosa comporta essere agente?
    Se entro in discoteca e noto che c'è un sovraffollamento potrei lamentare il fatto oppure no?
    inoltre, vedo CC e Polizia che entrano gratis, i vigili possono ( se ovviamente non bevono)?
    grazie
    Ma queste cose non te le hanno insegnate al corso???

    "Impossibile è solo una parola pronunciata da piccoli uomini, che trovano piu' facile vivere nel modo che gli è stato dato, piuttosto che cercare di cambiarlo. Impossibile non è un dato di fatto.E' un' opnione. Impossibile non è una regola. E' una SFIDA. Impossibile non è uguale per tutti...Impossibile non è per sempre... Impossible is nothing."

    Regolamento Militari Forum

    Sei un nuovo utente? Posta una tua breve presentazione QUI

  5. #5

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da asics3 Visualizza Messaggio
    Penso che intendi Agente di Polizia Giudiziaria...?
    Se ne parla già, aspetta che ti cerco il post!

    Ecco qua
    http://www.militariforum.it/forum/sh...gili-del-Fuoco
    Grazie mille, ora mi è un pò più chiaro anche se credo che nella realtà non sia chiaro a nessuno.
    Sta di fatto che da quanto ho capito in caso di soccorso o emergenza un vigile del fuoco non ha l'obbligo di prestare servizio, al contrario degli altri corpi in servizio permanente.

    ---------------------Aggiornamento----------------------------

    X matty91 ti danno un'infarinatura.....120 ore sono poche.....

  6. #6
    Moderatore L'avatar di sasygrisù
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Messaggi
    4,371

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Firework Visualizza Messaggio
    Ciao a tutti sono un discontinuo, siccome chiedere al comando a volte sembra di scocciare, qualcuno di voi permanente o no, sa se siamo anche noi discontinui agenti di pubblica sicurezza?sa anche se lo siamo sempre oppure solo nei 20gg di richiamo?cosa comporta essere agente?
    Se entro in discoteca e noto che c'è un sovraffollamento potrei lamentare il fatto oppure no?
    inoltre, vedo CC e Polizia che entrano gratis, i vigili possono ( se ovviamente non bevono)?
    grazie

    I discontinui/volontari VVF sono Agenti di Polizia Giudiziarie solo in servizio, mentre per il personale permanente lo si è sempre; per il resto valgono le stesse cose del personale permanente, se leggi il primo post trovi tutto.
    Riguardo alle tue domande se l'essere agente di PG ti serve per andare in discoteca gratis mi lasci perplesso è deluso. Cmq questo dipende dalla discoteca se fa entrare gratis oppure applica riduzioni oppure prezzo pieno. Cmq se non hai nessun tesserino non puoi dimostrare nulla, quando avrai il tesserino potrai dimostrare di essere ciò che sei, ma cmq tale qualifica ti ripeto ti vale solo per quanto sei in servizio.
    Riguardo a se noti anomalie, sempre in discoteca, il mio consiglio è: prendi nota è fai una segnalazione al comando provinciale di competenza, se sia il caso di procedere lo decideranno loro, non prendere iniziative da "giustiziere della notte", potresti oltre a fare brutte figure, trovarti in qualche casino per qualche querela della controparte perchè prima di procedere bisogna conoscere i principi della prevenzione incendi è poi capire se per quel locale valgono, quali valgono è se ha deroghe di qualche tipo. Non mi sto a dilungare molto su questa materia, la prevenzione incendi, inquanto è troppo ampia da spiegare oltre che difficile da capire nell'attuazione.

    ---------------------Aggiornamento----------------------------

    Citazione Originariamente Scritto da Firework Visualizza Messaggio
    Grazie mille, ora mi è un pò più chiaro anche se credo che nella realtà non sia chiaro a nessuno.
    Sta di fatto che da quanto ho capito in caso di soccorso o emergenza un vigile del fuoco non ha l'obbligo di prestare servizio, al contrario degli altri corpi in servizio permanente.

    ---------------------Aggiornamento----------------------------

    X matty91 ti danno un'infarinatura.....120 ore sono poche.....

    Mi spieghi meglio cosa vuoi dire con la frase che ho evidenziato in neretto?
    Ultima modifica di sasygrisù; 13-01-13 alle 16: 15

    Prius undis flamma antequam flectar
    PRENDETE VISIONE DEI REGOLAMENTI DEL FORUM http://www.militariforum.it/forum/sh...2011&p=1177951

    Il Primo Social Network per Militari!

  7. #7

    Predefinito

    Ciao, ho solo la patente ministeriale come documento.
    Comunque sia non è per entrare gratis, lo chiedevo perchè mentre io faccio la fila come ogni comune mortale, vedo sempre CC, Poliziotti e Agenti della forestale che entrano e via senza troppe storie....quindi non rimanere nè perplesso nè deluso.
    Riguardo alle anomalie, ovviamente anche se le notassi me ne infischierei altamente, visto che oggi a metterti nei casini non ci vuole niente.
    Riguardo a l'obbligo di prestare soccorso in caso di emergenza mi sono espresso male, ovviamente è dovere di ogni cittadino soccorrere qualcuno, semmai il vigile del fuoco non è sempre in servizio come i corpi di polizia, o meglio lo è ma non ha il ..... parato come quest'ultimi.
    Se non sbaglio è proprio il CONAPO che ultimamente si sta battendo per questo discorso, ho letto l'O.d.G. poco tempo fa.
    Ultima modifica di sasygrisù; 12-11-10 alle 13: 34 Motivo: correzione per linguaggio inappropriato

  8. #8
    Moderatore L'avatar di sasygrisù
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Messaggi
    4,371

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Firework Visualizza Messaggio
    Ciao, ho solo la patente ministeriale come documento.
    Comunque sia non è per entrare gratis, lo chiedevo perchè mentre io faccio la fila come ogni comune mortale, vedo sempre CC, Poliziotti e Agenti della forestale che entrano e via senza troppe storie....quindi non rimanere nè perplesso nè deluso.
    Riguardo alle anomalie, ovviamente anche se le notassi me ne infischierei altamente, visto che oggi a metterti nei casini non ci vuole niente.
    Riguardo a l'obbligo di prestare soccorso in caso di emergenza mi sono espresso male, ovviamente è dovere di ogni cittadino soccorrere qualcuno, semmai il vigile del fuoco non è sempre in servizio come i corpi di polizia, o meglio lo è ma non ha il ... parato come quest'ultimi.
    Se non sbaglio è proprio il CONAPO che ultimamente si sta battendo per questo discorso, ho letto l'O.d.G. poco tempo fa.

    Ti sbagli di grosso, la qualifica che ricopre il vigile del fuoco se la porta con se H24, in servizio è non.
    Ti ripeto siamo agenti di PG a competenza limitata, ma su tutto il territoritorio nazionale e 24 ore su 24.
    Per il discorso dei discontinui è come ti dicevo, hanno tale quelifica solo nel periodo di richiamo in servizio è quando sono in servizio.

    Riguardo alla patente ministeriale da usare come tesserino te lo sconsiglio vivamente in quanto non è considerato documento di riconoscimeno, di conseguenza serve a ben poco.
    Cmq anche ai discontinui è previsto un tesserino di riconoscimento, che a tutt'ora non viene ancora rilasciato da quasi tutti i comandi d'Italia (ci sono poche eccezzioni), il motivo sinceramnte non lo conosco.
    Ultima modifica di sasygrisù; 13-01-13 alle 16: 16

    Prius undis flamma antequam flectar
    PRENDETE VISIONE DEI REGOLAMENTI DEL FORUM http://www.militariforum.it/forum/sh...2011&p=1177951

    Il Primo Social Network per Militari!

  9. #9
    Soldato
    Data Registrazione
    Oct 2010
    Località
    Pianura bolognese
    Messaggi
    9

    Predefinito

    Per favore, sapresti mica indicarmi gli estremi della normativa circa "Per il discorso dei discontinui è come ti dicevo, hanno tale quelifica solo nel periodo di richiamo in servizio è quando sono in servizio."? C'è una circolare di chiarimento ?
    Perchè a me risultava, l'ultima volta che ne abbiamo parlato al comando, che la cosa era poco chiara, e anche per il personale permanente c'erano alcuni dubbi qua e là.
    Dando per scontato che in caso di problema, si dà una mano senza tante storie, in particolare ci interessava l'argomento della responsabilità civile e penale, ovvero: uno di noi è perseguibile se non interviene su un evento in cui si imbatte casualmente per strada, nel senso di intervenire con le modalità specifiche e professionali di un vigile del fuoco, non solo quelle di un civile ? E se interviene, può essere perseguito per averlo fatto ?
    Esempio banale, al cinema vedi che le uscite di sicurezza sono chiuse con la catena, e quindi in caso di evacuazione non puoi uscire. Se intervieni, come lo fai ? Se non intervieni, chi sa che sei un vigile ti può denunciare per omissione?
    Poi ci sarebbe la faccenda di sapere se, nel caso che decida di intervenire, se sia coperto automaticamente come assicurazione ecc.

    Vecchie questioni, ogni tanto tornano, ma non è facile stare aggiornati con norme, sentenze ecc. .

    Senza impegno; Grazie
    (e grazie per il prezioso lavoro del primo post)
    Ultima modifica di draco; 19-11-10 alle 20: 32

  10. #10
    Capitano L'avatar di Matty91
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Località
    Provincia di Torino
    Messaggi
    2,904

    Predefinito

    Dai un occhiata a questi 2 link:
    http://vvfcaselle.altervista.org/dispensa/cap_10A.pdf
    http://vvfcaselle.altervista.org/dispensa/cap_10B.pdf

    sono una cinquantina di pagine in .pdf che trattano in maniera esauriente tutti gli aspetti legati alla figura di PG per i vigili del fuoco (il primo è il più interessante).
    La legge dovrebbe essere la 469/61.

    "Impossibile è solo una parola pronunciata da piccoli uomini, che trovano piu' facile vivere nel modo che gli è stato dato, piuttosto che cercare di cambiarlo. Impossibile non è un dato di fatto.E' un' opnione. Impossibile non è una regola. E' una SFIDA. Impossibile non è uguale per tutti...Impossibile non è per sempre... Impossible is nothing."

    Regolamento Militari Forum

    Sei un nuovo utente? Posta una tua breve presentazione QUI

Pagina 1 di 4 123 ... UltimaUltima

Tag per Questa Discussione

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •